Jump to content
IGNORED

vaticano e posta pay


Recommended Posts

Non so quanto possa essere attendibile la mia risposta, in quanto non ho mai utilizzato una postepay per i pagamenti all'UFN, però ricordo bene di aver letto sempre riscontri favorevoli!

Attendiamo quindi ulteriori conferme!

Link to comment
Share on other sites


Il Vaticano ufficialmente non accetta pagamento con carta Visa electron.

Sono stato contattato 2 volte dal Vaticano, la prima volta, quando chiesi la possibilità di avere la divisionale proof, mi chiamarono dicendomi che mi era stata assegnata e che volevano il pagamento, mi chiesero se avevo la carta di credito così l'operazione era immediata, mi disse specificatamente l'importante che non sia Postepay. Infine invece diedi il numero della mia carta postepay.

Ricordo anche che ero a Verona a tavola con gli amici del forum e nessuno mi volle credere che ero stato chiamato dall'UFN, correva l'anno 2006.

Un'altra volta ho sbagliato l'invio di un assegno, in pratica l'assegno era di un c/c chiuso da tempo ma della mia stessa banca, li contattai per comunicarglielo, loro lo rintracciarono e mi richiamarono e vollero il pagamento con carta di credito per sveltire le operazioni e io gli diedi il n° della carta postepay.

Entrambi i pagamenti sono andati a buon fine.

Questa è la mia esperienza. :) B)

Link to comment
Share on other sites


Il Vaticano ufficialmente non accetta pagamento con carta Visa electron.

Sono stato contattato 2 volte dal Vaticano, la prima volta, quando chiesi la possibilità di avere la divisionale proof, mi chiamarono dicendomi che mi era stata assegnata e che volevano il pagamento, mi chiesero se avevo la carta di credito così l'operazione era immediata, mi disse specificatamente l'importante che non sia Postepay. Infine invece diedi il numero della mia carta postepay.

Ricordo anche che ero a Verona a tavola con gli amici del forum e nessuno mi volle credere che ero stato chiamato dall'UFN, correva l'anno 2006.

Un'altra volta ho sbagliato l'invio di un assegno, in pratica l'assegno era di un c/c chiuso da tempo ma della mia stessa banca, li contattai per comunicarglielo, loro lo rintracciarono e mi richiamarono e vollero il pagamento con carta di credito per sveltire le operazioni e io gli diedi il n° della carta postepay.

Entrambi i pagamenti sono andati a buon fine.

Questa è la mia esperienza. :) B)

il Vaticano ti chiamo' al telefono^??????

Link to comment
Share on other sites


Ciao ragazzi scusate domanda: si possono pagare le emissioni con postapay???

all'inizio pagavo inviandogli l'assegno

da un paio d'anni pago con postepay e non mi hanno mai contestato nulla.

ciao

Link to comment
Share on other sites


il Vaticano ti chiamo' al telefono^??????

Ad ogni richiesta fatta al Vaticano ho sempre lasciato il n° di cellulare.

Loro comunque hanno sicuramente uno schedario, immagino elettronico, in cui annotano le modalità con cui noi paghiamo, assegno, Banca, oppure carta di credito N° ecc. ecc. parlando con loro me ne sono reso conto.

Link to comment
Share on other sites


il Vaticano ti chiamo' al telefono^??????

Ad ogni richiesta fatta al Vaticano ho sempre lasciato il n° di cellulare.

Loro comunque hanno sicuramente uno schedario, immagino elettronico, in cui annotano le modalità con cui noi paghiamo, assegno, Banca, oppure carta di credito N° ecc. ecc. parlando con loro me ne sono reso conto.

Certo che sì!

Basta che digitano il nostro codice cliente, e ottengono ogni sorta d'informazione su di noi: non solo le modalità con cui siamo soliti acquistare, ma anche tutto ciò che abbiamo acquistato e quando...

Link to comment
Share on other sites


il Vaticano ti chiamo' al telefono^??????

Ad ogni richiesta fatta al Vaticano ho sempre lasciato il n° di cellulare.

Loro comunque hanno sicuramente uno schedario, immagino elettronico, in cui annotano le modalità con cui noi paghiamo, assegno, Banca, oppure carta di credito N° ecc. ecc. parlando con loro me ne sono reso conto.

Certo che sì!

Basta che digitano il nostro codice cliente, e ottengono ogni sorta d'informazione su di noi: non solo le modalità con cui siamo soliti acquistare, ma anche tutto ciò che abbiamo acquistato e quando...

Esatto un'archivio storico dei clienti, fondamentale anche per le assegnazioni delle monete.

Link to comment
Share on other sites


il Vaticano ti chiamo' al telefono^??????

Ad ogni richiesta fatta al Vaticano ho sempre lasciato il n° di cellulare.

Loro comunque hanno sicuramente uno schedario, immagino elettronico, in cui annotano le modalità con cui noi paghiamo, assegno, Banca, oppure carta di credito N° ecc. ecc. parlando con loro me ne sono reso conto.

Certo che sì!

Basta che digitano il nostro codice cliente, e ottengono ogni sorta d'informazione su di noi: non solo le modalità con cui siamo soliti acquistare, ma anche tutto ciò che abbiamo acquistato e quando...

... e, secondo me, anche i nostri peccati :D :D

Link to comment
Share on other sites


  • 1 year later...

Riprendo questa discussione, poichè per la prossima emissione dei 2 Euro Commemorativi vorrei pagare per la prima volta con postapay, vorrei sapere se qualcuno ha utilizzato questo tipo di pagamento nell' ultima emissione e se è andato tutto bene. Lo accettano?

Link to comment
Share on other sites


Riprendo questa discussione, poichè per la prossima emissione dei 2 Euro Commemorativi vorrei pagare per la prima volta con postapay, vorrei sapere se qualcuno ha utilizzato questo tipo di pagamento nell' ultima emissione e se è andato tutto bene. Lo accettano?

A me risulta che postepay non sia ben accetta.

Io solitamente saldo i miei debiti tramite assegno circolare.

Edited by Euripe
Link to comment
Share on other sites


A me risulta che postepay non sia ben accetta.

Io solitamente saldo i miei debiti tramite assegno circolare.

A me hanno sempre accettato la Postepay, anche recentemente, senza farmi alcun problema.

Io penso che l'importante per loro sia ricevere i soldi, semplicemente. :)

Link to comment
Share on other sites


A me risulta che postepay non sia ben accetta.

Io solitamente saldo i miei debiti tramite assegno circolare.

A me hanno sempre accettato la Postepay, anche recentemente, senza farmi alcun problema.

Io penso che l'importante per loro sia ricevere i soldi, semplicemente. smile.gif

Buono a sapersi...!dry.gif

Link to comment
Share on other sites


A me risulta che postepay non sia ben accetta.

Io solitamente saldo i miei debiti tramite assegno circolare.

A me hanno sempre accettato la Postepay, anche recentemente, senza farmi alcun problema.

Io penso che l'importante per loro sia ricevere i soldi, semplicemente. smile.gif

Buono a sapersi...!dry.gif

Quoto.

Postepay ed altre prepagate,hanno il grande vantaggio di non fare riferimento ed accesso a conti bancari.

Si utilizzano più a cuor leggero :)

Link to comment
Share on other sites


Riporto alcuni stralci di una lettera inviata da Poste Italiane SpA, datata 26 Aprile 2010:

""

La informiamo che dal 1° Marzo è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 11/2001 che recepisce in Italia la Direttiva 2007/64/CE del Parlamento Europeo e del consiglio relativa ai servizi di pagamento....e che regola la prestazione dei servizi di pagamento nella comunità europea espressi in euro e nella valuta di uno Stato membro non appartenente all'area euro o di uno Stato appartenente allo Spazio Economico Europeo (i 27 Paesi della comunità Europea più Liechtenstein, Islanda e Norvegia).

Le operazioni nell'ambito dei servizi di pagamento regolati da questa nuova normativa sono ad esempio i bonifici, gli addebiti diretti (RID), le operazioni effettuate con carte di credito e di debito,..............................

................................

Con l'entrata in vigore del sopra citato decreto legislativo e della relatica disciplina di attuazione emanata dalla Banca d'Italia, Poste Italiane ha provveduto ad adeguare le proprie procedure operative............

""

Sulla base di quanto precede, e in relazione a quanto riportato poi sulle norme contrattuali delle carte "postepay", che qui non riporto, tale carta è abilitata ad operare come forma di prelievo sugli ATM (Bancomat) e di pagamento nell'ambito dei circuiti internazionali cui è collegata (Visa, Mastercard, ecc.).

Bisogna quindi vedere il marchio che è riportato sulla scheda. Se è Visa o Mastercard, questi due circuiti sono accettati dall'UFN , e pertanto la postepay può essere utilizzata per effettuare i pagamenti.

Spero di essere stato di aiuto ed aver chiarito in maniera definitiva questo annoso problema.

Link to comment
Share on other sites


Riporto alcuni stralci di una lettera inviata da Poste Italiane SpA, datata 26 Aprile 2010:

""

La informiamo che dal 1° Marzo è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 11/2001 che recepisce in Italia la Direttiva 2007/64/CE del Parlamento Europeo e del consiglio relativa ai servizi di pagamento....e che regola la prestazione dei servizi di pagamento nella comunità europea espressi in euro e nella valuta di uno Stato membro non appartenente all'area euro o di uno Stato appartenente allo Spazio Economico Europeo (i 27 Paesi della comunità Europea più Liechtenstein, Islanda e Norvegia).

Le operazioni nell'ambito dei servizi di pagamento regolati da questa nuova normativa sono ad esempio i bonifici, gli addebiti diretti (RID), le operazioni effettuate con carte di credito e di debito,..............................

................................

Con l'entrata in vigore del sopra citato decreto legislativo e della relatica disciplina di attuazione emanata dalla Banca d'Italia, Poste Italiane ha provveduto ad adeguare le proprie procedure operative............

""

Sulla base di quanto precede, e in relazione a quanto riportato poi sulle norme contrattuali delle carte "postepay", che qui non riporto, tale carta è abilitata ad operare come forma di prelievo sugli ATM (Bancomat) e di pagamento nell'ambito dei circuiti internazionali cui è collegata (Visa, Mastercard, ecc.).

Bisogna quindi vedere il marchio che è riportato sulla scheda. Se è Visa o Mastercard, questi due circuiti sono accettati dall'UFN , e pertanto la postepay può essere utilizzata per effettuare i pagamenti.

Spero di essere stato di aiuto ed aver chiarito in maniera definitiva questo annoso problema.

Ottimo,informazione importante :)

Link to comment
Share on other sites


Bisogna quindi vedere il marchio che è riportato sulla scheda. Se è Visa o Mastercard, questi due circuiti sono accettati dall'UFN , e pertanto la postepay può essere utilizzata per effettuare i pagamenti.

Spero di essere stato di aiuto ed aver chiarito in maniera definitiva questo annoso problema.

Cmq le Postepay sono tutte o VisaElectron o MasterCard. ;)

Link to comment
Share on other sites


ho inviato un email AASFN e mi hanno risposto che loro non accettano postepay :blink: , ma qualcuno ha provato ad utilizzare questo tipo di pagamento con san marino?

Edited by dario77
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.