Jump to content
IGNORED

Giudizio su stato


Recommended Posts

Ciao!

Se avesse ricevuto un adeguato trattamento di restauro sarebbe una bella moneta, tuttavia è stata completamente spatinata, credo addirittura con soluzioni chimiche aggressive a giudicare dalle macchie verde elettrico.

Purtroppo l'incompetenza del 99% di chi pulisce le monete romane porta a questo...te lo dico perchè conosco bene il restauratore di un noto museo che trasforma croste in monete stupende (salvando la patina), ma ci mette giorni, pazienza e perizia. Inoltre ciascuna moneta presenta una realtà diversa essendo intaccata nei modi più disparati dagli agenti esterni (in base al luogo di giacenza), sicchè un unico modo di pulire le monete antiche non è applicabile a tutte. Ognuna ha un percorso a sè che va valutato prima di intervenire col restauro.

Mi scuso per lo sfogo :)

Comunque per questa il prezzo è adeguato, è pur sempre Nerone.

Link to comment
Share on other sites


Capisco e condivido lo sfogo, però contemporaneamente tiro un sospiro di sollievo non osavo neanche pensare ad un cancro del bronzo. Io sto comprando lotti di monetaglia romana per sperimentare i vari sistemi di pulizia e sto cercando di capire ogni tipo di "sporco" come va "aggredito" e ti dirò sto facendo tanta esperienza e contemporaneamente sto anche salvando qualche bella monetina che, sarà di poco valore numismatico, ma per me è di grande valore perchè è il risultato di applicazione, tentativi e passione. Ti posos garantire che anche se sto "praticando" la pulizia da un paio di mesi non farei mai una sfregio del generae ad una moneta. Sto divagando, scusa ma c'è qualche rimedio?? se la espongo al sole e all'aria posso cercare di farla ripatinare??

Edited by Qualer
Link to comment
Share on other sites


Ma certo! Non ero diretto assolutamente a te, pensavo a chi fa disastri con reagenti etc....ovviamente tu l'hai comprata già così!

E' una questione davvero spinosa quella della pulizia, appunto perchè gira troppa informazione totalmente sbagliata: prendi gli americani, a cui vieterei solo di guardare le monete romane, professano i miracoli dell'olio di oliva...cazzate! L'olio di oliva ha un Ph acido e intacca i metalli dannazione!! Ci vogliono prodotti neutri! Per l'appunto si deve usare addirittura acqua distillata, non acqua di rubinetto...pensa tu!

Io consiglio: in primis dolce e calma rimozione meccanica, con un buon microscopio, un bisturi appuntito (mai di taglio, sempre di punta) e bagni nell'acqua distillata.

Solo e dico solo per incrostazioni devastanti si può ricorrere a soluzioni chimiche (che vanno miscelate con specifici elementi) ma così si spatina.

Infine, secondo me lasciala così, non ha senso ripatinarla....lasciala "riposare" nel monetiere così com'è

Link to comment
Share on other sites


Si si avevo ben compreso che lo sfogo non era diretto a me, io stavo solo sottolineando che io da principiante assoluto non mi sarei mai sognato di combinare una moneta in quel modo. Penso che seguirò il tuo consiglio e lascerò "riposare la moneta, e per il cancro del bronzo ?? non ho capito ancora se c'è o no, la parte verde mi sembra ben dura e compatta l'ho "saggiata" con un ago da siringa e non è farinosa e non ci sono lesioni nel metallo, inoltre il verde non "entra" nel metallo ma lo copre come un residuo di patina. Che dici lascio perdere il benzotriazolo oppure una "bottarella" ce la do??

Link to comment
Share on other sites


Bah...a me sembra cancro e mi sembra che ci sia corrosione.

Se è davvero cancro e la metti nel monetiere a riposare tra un po' trovi un mucchietto di polvere.

Vedi un po' qualcun altro che ti dice....una bottarella di benzotriazolo considerando che è spatinata male nn dovrebbe fare...ne fa più a te dato che è cancerogeno.

Link to comment
Share on other sites


Si giudica con troppa fretta di solito il "cancro" del bronzo....secondo me ti conviene aspettare e monitorare se le macchie si allargano. Non tutto ciò che è verde è necessariamente il famigerato cancro, io resto dell'idea che si tratti di residuo di reagente utilizzato per scrostare e patinare..averla in mano si potrebbe diagniosticare meglio :)

Lascia perdere il benzotriazolo, certe sostanze non vanno maneggiate con leggerezza.

Se di cancro si tratta, agirei con una soluzione satura di Cloruro di Ammonio in acqua e successiva rimozione meccanica.

Link to comment
Share on other sites


Caro Qualer, se poi dici che il verde non "entra" nella moneta, ma sta in superficie come fosse un residuo non credo proprio che si tratti di cancro, ma (ribadisco) prodotto residuo di reagente. Ciao!

Link to comment
Share on other sites


Grazie per le risposte, penso che riporrò la moneta monitorandola costantemente al primo accenno di aumento o di corrosione passo alle soluzioni drastiche.

Link to comment
Share on other sites


la moneta non e' in buono stato tanto piu che e' stata spatinata ,per non parlare del cancro ,anche io ne ho una uguale, l'ho pulita con pazienza e bisturi apposito lasciando intatta la patina pero, eccola

Link to comment
Share on other sites


Non ho capito se la domanda è rivolta a me o al Dott. Gordon, se è rivolta a me ti dico che non ho ottenuto io quel colore ma è stata acquistata così, è letteralemte rame nudo, perciò così lucente

Link to comment
Share on other sites


ti dico che il rovescio e' cosi lucente come lo vedi e' propio la patina cosi, un po e' anche la luce che ci si riflette contro, il dritto ha una patina piu ruvida

Link to comment
Share on other sites


mettila a bagno qualche gg in acqua distillata. se il verde sparisce osserva se rimangono dei solchi. in quel caso è cancro del bronzo. Puoi tenerla a mollo una decina o ventina di gg, cambiando l'acqua ciclicamente. Vedi se il cancro riappare o si blocca! ciao

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.