Jump to content
IGNORED

Francese 10-centime 1898-1921


villa66
 Share

Recommended Posts

Recentemente abbiamo avuti un francese 10-centime che del tipo 1898-1921 viene in su sulla Forum per identificazione. Erano monete molto belle, senza dubbio, e poichè er3mita :) ha commentato durante il filetto, sono inoltre molto interessanti, numismatically parlando.

Qui è uno:

post-12167-1238549935_thumb.jpg post-12167-1238549960_thumb.jpg

Conosciamo che cosa i cataloghi dicono circa i particolari tecnici dei 1898-1921 francesi 10-centime monete, il loro formato, il peso, la composizione ed i mintages… ma potremmo chiunque parlare della loro storia, carriere circolanti e dell'arte?

Scommetterò che ci sono vari di noi che vorrebbero sentire loro più circa, se chiunque può ripartirsi…. :rolleyes:

-----------------------------------------------------------

Recently we had a French 10-centime of the 1898-1921 type come up on the forum for identification. They were very beautiful coins, without doubt, and as er3mita :) commented during the thread, they are also very interesting, numismatically speaking.

Here’s one:

post-12167-1238549935_thumb.jpg post-12167-1238549960_thumb.jpg

We know what the catalogs say about the technical details of the 1898-1921 French 10-centime coins, their size, weight, composition and mintages...but could anyone talk about their history, circulating careers, and the art behind them?

I’ll bet there are several of us who would like to hear more about them, if anyone can share.... :rolleyes:

Link to comment
Share on other sites


  • 2 months later...

Forse se diamo a questo soggetto un'altra probabilità, qualcuno ci dirà che alcune storia circa questi francesi grandi rami. Qui è una storia circa queste monete a che posso dire.

Quando i soldati americani hanno ottenuto in Francia durante il WWI, hanno denominato spesso queste 10-centime parti “clackers.„ (Le 5-centime parti più piccole hanno chiamato “little clackers.„)

È impossible dire per sicuro, naturalmente, se un soldato ha lavorato al questo i 1917 10-centimes particolari, ma ho letto che era una pratica corrente fra i soldati preparare degli anelli--spesso grezzo, ma a volte sorprendentemente bene-lavorato--fuori delle monete martellando i loro bordi pianamente con un cucchiaio d'acciaio o l'altro attrezzo ed allora tagliando i loro centri.

Qualcuno, ha avuto apparentemente abbastanza tempo sulle loro mani che hanno cominciato a martellare i bordi di questa 1917 10-centime parti. Qui è il relativo obverse:

post-12167-1245305364_thumb.jpg

Ed il relativo inverso:

post-12167-1245305382_thumb.jpg

Osserva come se il foro in questo moneta--che è piccolo, il di massima ed apparentemente inadatto per l'occhiello della a necklace--abbiano potuto essere intesi come foro pilota, per cominciare a tagliare il centro della moneta per uso come anello. Ma se quello fosse effettivamente lo scopo, quel lavoro anche è stato iniziato soltanto e mai non è stato rifinito.

Delle altre storia circa queste monete, 1898-1921?

:rolleyes: v.

-----------------------------------

Maybe if we give this topic another chance, someone will tell us some stories about these big French coppers. Here is one story about these coins that I can tell.

When the American soldiers got to France during WWI, they often called these 10-centime pieces “clackers.” (The smaller 5-centime pieces they called “little clackers.”)

It is impossible to say for sure, of course, whether a soldier worked on this particular 1917 10-centimes, but I have read that it was a common practice among soldiers to make rings—often crude, but sometimes surprisingly well-tooled—out of coins by pounding their edges flat with a steel spoon or other tool, and then cutting out their centers.

Someone, apparently, had enough time on their hands that they began pounding the edges of this 1917 10-centime piece. Here is its obverse:

post-12167-1245305364_thumb.jpg

And its reverse:

post-12167-1245305382_thumb.jpg

It looks as if the hole in this coin—which is small, rough, and seemingly unsuitable for the eyelet of a necklace—might have been intended as a pilot hole, to begin cutting out the center of the coin for use as a ring. But if that was indeed the aim, that work too was only started, and never finished.

Any other stories about these coins, 1898-1921?

:rolleyes: v.

Edited by villa66
Link to comment
Share on other sites


Povero Dupuis, appena le sue monete entrarono in circolazione fu ucciso dalla moglie (nel 1899) :blink:

Moneta

http://simone-numismatica-e-storia.lamonet...moneta/FR-16/20

Scheda del Dupuis

http://simone-numismatica-e-storia.lamonet...Daniel%20Dupuis

Ucciso dalla sua moglie? Ad un tal momento del trionfo personale? Ché cosa da avere accadere…

Ringraziamenti, simone, per lo storico nota a piè di pagina--è esattamente la specie della cosa che stavo sperando di sentirmi.

Forse potrei fare una domanda riguardo a quanto tempo queste monete hanno circolato? Chiunque ha de idea se hanno continuato a fare circolare parallelamente con il rame-nichel centro-forato 10-centimes? O forse, poiché gli ultimi mintages di queste monete erano apparentemente per “gli scopi coloniali,„ era altro, più vecchie 10-centime parti (1898-1917) che era stato introverso da circolazione in Francia in se allora anche trasmessa alle colonie?

E mi domando, che colonie (o reparti d'oltremare) realmente ho usato questo il rame grande 10-centime parti?

:) v.

--------------------------

Killed by his wife? At such a moment of personal triumph? What a thing to have happen...

Thanks, simone, for the historical footnote—it is exactly the sort of thing I was hoping to hear.

Maybe I could ask a question about how long these coins circulated? Does anyone have any idea whether they continued to circulate side-by-side with the center-holed copper-nickel 10-centimes? Or perhaps, since the last mintages of these coins were apparently for “colonial purposes,” were other, older 10-centesimi pieces (1898-1917) that had been withdrawn from circulation in France itself then also sent to the colonies?

And I wonder, what colonies (or overseas Departments) actually used these big copper 10-centime pieces?

:) v.

Link to comment
Share on other sites


I really like copper coins, this one is 3cm diameter? how much does it cost in europe?

Bellisima moneta!

Che cosa costo di queste monete in Europa io non può dire, ma posso dirgli i 1905 10-centime descritti un costo US$0.50. Era di un giorno molto fortunato che rummaging attraverso il junkbox del commerciante! (Le piccole monete hanno costato 25 cents quel giorno; le monete grandi hanno costato 50 cents.)

:) v.

--------------------------------------

What these coins cost in Europe I cannot say, but I can tell you the pictured 1905 10-centime cost US$0.50. It was one very lucky day rummaging through a dealer’s junkbox! (The small coins cost 25 cents that day; the big coins cost 50 cents.)

:) v.

Link to comment
Share on other sites


Forse potrei fare una domanda riguardo a quanto tempo queste monete hanno circolato? Chiunque ha de idea se hanno continuato a fare circolare parallelamente con il rame-nichel centro-forato 10-centimes?

1 e 2 centesimi

Ritiro: 24 novembre 1940

Demonetizzazione: 1 gennaio 1941

5 e 10 centesimi

Ritiro: 31 ottobre 1934

Demonetizzazione: 1 gennaio 1935

E mi domando, che colonie (o reparti d'oltremare) realmente ho usato questo il rame grande 10-centime parti?

Il rarissimo 5 centesimi 1921 (fabbricato tra il 1° ed il 13 gennaio, in 141.751 pezzi) fu usato in Madagascar.

Il 10 centesimi 1921 ha circolato, oltre che in Francia, anche in Nuova Caledonia.

Link to comment
Share on other sites


E mi domando, che colonie (o reparti d'oltremare) realmente ho usato questo il rame grande 10-centime parti?

Il rarissimo 5 centesimi 1921 (fabbricato tra il 1° ed il 13 gennaio, in 141.751 pezzi) fu usato in Madagascar.

Il 10 centesimi 1921 ha circolato, oltre che in Francia, anche in Nuova Caledonia.

Molto grazie, simone.

Rischierò abusare la vostra pazienza :rolleyes: ponendo due nuove domande, per voi, o per chiunque che si preoccupi per rispondere.

Domanda #1:

Libro meraviglioso del Yeoman il vecchio, Un Catalogo delle Monete Moderne del Mondo, ad esempio circa il 5- e 10-centime di 1898-1921: “1920, 1921 data era per uso coloniale.„

Abbiamo de informazioni specifiche sulle 1920 monete?

E…

-------------------------------------

Molto grazie, simone.

I will risk abusing your patience :rolleyes: by posing two more questions, for you, or for anyone who cares to answer.

Question #1:

Yeoman’s wonderful old book, A Catalog of Modern World Coins, says about the 5- and 10-centime of 1898-1921: “1920, 1921 dates were for colonial use.”

Do we have any specific information about the 1920 coins?

And...

Link to comment
Share on other sites


Forse potrei fare una domanda riguardo a quanto tempo queste monete hanno circolato? Chiunque ha de idea se hanno continuato a fare circolare parallelamente con il rame-nichel centro-forato 10-centimes?

1 e 2 centesimi

Ritiro: 24 novembre 1940

Demonetizzazione: 1 gennaio 1941

5 e 10 centesimi

Ritiro: 31 ottobre 1934

Demonetizzazione: 1 gennaio 1935

Domanda #2:

Sarebbe corretto da pensare :unsure:, da mintage del 1 - e 2-centime concluso in 1920, e che il loro valore dopo che la guerra fosse così molto piccolo, (e dal rame 5 - ed 10-centime fosse ritirato nel metà di `30s), che 1 - e 2-centime monete avevano arrestato circolare dal in anticipo ‘20s, e che il loro ritiro e demonetizzazione in 1940 e `41 erano soltanto una tecnicità, una misura “di governo della casa„, “scopare in su delle estremità allentate„ stimolato dal cambio di gestione tedesco?

O era ci un certo scopo preciso che realmente ha mantenuto l'esigenza di un piccolo numero di 1 - e 2-centime monete vive?

:) v.

---------------------

Question #2:

Would it be correct to think :unsure:, since mintage of the 1- and 2-centime ended in 1920, and that their value after the war was so inconsequential, (and since the copper 5- and 10-centime were withdrawn in the mid-‘30s), that the 1- and 2-centime coins had stopped circulating by the early ‘20s, and that their withdrawal and demonetization in 1940 and ‘41 was merely a technicality, a “housekeeping” measure, a “sweeping up of loose ends” spurred by the German takeover?

Or was there some particular purpose that actually kept the need for a small number of the 1- and 2-centime coins alive?

:) v.

Edited by villa66
Link to comment
Share on other sites


Sulle monete del 1920 non so risponderti.

Sull'altra questione, non saprei ma mio nonno che era in Francia in quegli anni mi parla solo dei "centesimi bucati". Non mi ha mai parlato di 1 e 2 centesimi in rame.

Domani glielo chiedo.

Link to comment
Share on other sites


  • 4 months later...

Sulle monete del 1920 non so risponderti.

Sull'altra questione, non saprei ma mio nonno che era in Francia in quegli anni mi parla solo dei "centesimi bucati". Non mi ha mai parlato di 1 e 2 centesimi in rame.

Domani glielo chiedo.

Dove voi mai in grado di fare quella domanda? Se non, quello è okay--ringrazia per l'aiuto con le altre domande!

:) v.

---------------------------------------------

Where you ever able to ask that question? If not, that’s okay—thanks for the help with the other questions!

:) v.44

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.