Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
agrippa

PIO VII - mezzo bajocco.

Recommended Posts

agrippa
Stupefacente il grado di conservazione di una moneta restata nella terra per duecento anni...

27 mm di diametro.... era indubbiamente una bella moneta...
Il resto agli esperti : zecca, incisore e valore se possibile.

Grazie
agrì

ps. Strana quella I di PIVS ribattuta due volte.... come è potuto succedere ?
Uno sfalsamento di battuta non doveva interessare anche le altre lettere ?
Il conio era a pezzi come i caratteri di stampa ?
.... anche nella data si ripete l'errore... Edited by agrippa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paolino67
Ce l'ho anch'io questo pezzo, in conservazione BB, gli ho dato 10€. E' una moneta che mi piace molto. Non ho sottomano il catalogo, mi pare di ricordare che ci sono delle varianti, ma forse mi sbaglio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
favaldar
[color="blue"]Ciao Agrippa
come hai notato c'è anche nella data ma se fai caso in tutte le I,anche se meno,c'è la ribattuta.
Sicuramente il difetto era solo in quella lettera,forse con l'usura rimaneva mobile al momento della battuta.
Ciao
fav.[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote name='agrippa' date='26 luglio 2005, 16:19']Il resto agli esperti : zecca, incisore  e valore se possibile.
[right][post="49253"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ciao agrippa, bella moneta per essere stata sottoterra così a lungo :)

Quanto alla zecca è Roma, incisore a me sconosciuto, mancando la firma.
Il Muntoni la classifica al n°25, senza citare varianti.

Valore, approssimativamente attorno ai 10 Euro, sono monete comuni e si trovano abbastanza facilmente in buone condizioni :) .

[quote name='agrippa' date='26 luglio 2005, 16:19']ps.  Strana quella I di PIVS ribattuta due volte.... come è potuto succedere ?
      Uno sfalsamento di battuta non doveva interessare anche le altre lettere ?
      Il conio era a pezzi come i caratteri di stampa ?
      .... anche nella data si ripete l'errore...
[right][post="49253"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Quanto a questa curiosità, mi sembra di poter capire che il conio non fosse [i]"a pezzi"[/i], ma con maggiore probabilità inciso con dei punzoni, uno per ciascuna lettera, e l'abilità dell'icisore (o la scarsa abilità come in questo caso <_< ) facevano sì che la legenda risultasse in linea o con lettere sfasate.
Da notare che la lettera in posizione esatta copre quella in posizione più bassa, come se si fosse voluto coprire l'errata punzonatura (tre volte :rolleyes: )

Su un mezzo baiocco del 1801 ho trovato una legenda "ondulata", forse frutto di incisore alticcio, ma per ora di lettere ribattute per sviste clamorose non ne avevo viste :rolleyes:

Ciao, RCAMIL ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

agrippa
Grazie rcamil
..... certo è che per punzonare su una moneta una lettera per volta .... l'operaio ne faceva una al giorno..... poi se era alticcio doveva anche aspettare che passasse la sbornia.... :D :D :D
agrì

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote name='agrippa' date='26 luglio 2005, 20:47']Grazie rcamil
..... certo è che per punzonare su una moneta una lettera per volta .... l'operaio ne faceva una al giorno.....[right][post="49304"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Non punzonavano la moneta ma il conio ;), poi si procedeva in serie...

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
[quote name='rcamil' date='26 luglio 2005, 19:00']Su un mezzo baiocco del 1801 ho trovato una legenda "ondulata"[right][post="49285"]<{POST_SNAPBACK}>[/post][/right][/quote]

Ecco la foto, una lettera alta, una bassa...[img]http://www.iuploads.com/free_image_hosting/images/rcamil/drunk.gif[/img]

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

agrippa
rcamil scusa la mia ignoranza. Non ci capisco più nulla.
Ma non erano i coni di acciaio ad essere "incisi" prima della battitura ?
agrì

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ricreazione
rcamil
Certo, e con tutta probabilità, dato che il rovescio e di semplicità unica, più che una vera e propria incisione (a bulino per capirci) si usavano dei semplici punzoni (sempre in acciaio) per ottenere sul conio le lettere :)

Ciao, RCAMIL B)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.