Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
uplink1

dogana e aste san marino

Risposte migliori

uplink1

Mi è venuto un dubbio. Se partecipo da casa ad una asta di san marino, la spedizione è soggetta alla dogana? :ph34r: di solito Artemide quanto fa pagare di spese di spedizione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector

non ne sono sicuro ma credo che non ci siano piu le tasse doganali tra italia e san marino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Non esiste più dogana in nessun paese della comunità europea, figuriamoci a San Marino. Anzi, esistono svariate convenzioni, ad esempio fare un bonifico a una banca sammarinese è equivalente a farlo ad una banca italiana. L'ultima moneta che ho preso da Artemide mi hanno fatto pagare 5,50€ per una assicurata convenzionale e sono stati onesti visto che se ricordo bene l'affrancatura era anche maggiore. Inasta mi chiesero se ricordo bene 12€ ma mi accordai poi per un ritiro a mano presso un convegno. Anche Nomisma mi ha chiesto 12€. Credo che la differenza di costo sia perchè queste ultime sono assicurate valore; perlomeno io spero che il motivo sia questo (la moneta di Nomisma mi deve ancora arrivare) :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uplink1
Non esiste più dogana in nessun paese della comunità europea, figuriamoci a San Marino. Anzi, esistono svariate convenzioni, ad esempio fare un bonifico a una banca sammarinese è equivalente a farlo ad una banca italiana. L'ultima moneta che ho preso da Artemide mi hanno fatto pagare 5,50€ per una assicurata convenzionale e sono stati onesti visto che se ricordo bene l'affrancatura era anche maggiore. Inasta mi chiesero se ricordo bene 12€ ma mi accordai poi per un ritiro a mano presso un convegno. Anche Nomisma mi ha chiesto 12€. Credo che la differenza di costo sia perchè queste ultime sono assicurate valore; perlomeno io spero che il motivo sia questo (la moneta di Nomisma mi deve ancora arrivare) :huh:

ti ringrazio, sei stato molto preciso ed esauriente. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rickkk
Non esiste più dogana in nessun paese della comunità europea, figuriamoci a San Marino. Anzi, esistono svariate convenzioni, ad esempio fare un bonifico a una banca sammarinese è equivalente a farlo ad una banca italiana. L'ultima moneta che ho preso da Artemide mi hanno fatto pagare 5,50€ per una assicurata convenzionale e sono stati onesti visto che se ricordo bene l'affrancatura era anche maggiore. Inasta mi chiesero se ricordo bene 12€ ma mi accordai poi per un ritiro a mano presso un convegno. Anche Nomisma mi ha chiesto 12€. Credo che la differenza di costo sia perchè queste ultime sono assicurate valore; perlomeno io spero che il motivo sia questo (la moneta di Nomisma mi deve ancora arrivare) :huh:

Occhio che San Marino NON è UE !!! Usano gli euro solo per via di una convenzione con l'Italia, così come per i bonifici che anche se hanno IBAN che inizia per SM sono assimilati ai bonifici nazionali. Nemmeno il vaticano e Monaco sono UE

Esistono norme ben precise tra San Marino e l'Italia e recentemente molti giornali hanno dato risalto all'arrembaggio della nostra GdF che si piazza appena di qua dal confine e ferma tutti i macchinoni alla ricerca di blocchetti di assegni , ecc. Ho letto di molte ditte Italiane che sono sotto indagine perchè fittiziamente avevano la sede nella Repubblica (7% di tasse) ma che fanno business in Italia... concorrenza sleale alle ditte Italiane che solo di IVA pagano il 20%

per le monete francamente non so quale sia la legislazione, ma non mi stupirei se un approfondimento portasse a sorprese... sarebbe interessante il pare di un esperto in relazioni doganali

ciao

R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector

è vero che questo paese non è UE ma non penso che si creino problemi per noi che compriamo per collezione, e non ci facciamo un commercio, diversa cosa potrebbe essere per i commercianti :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

A precisa domanda da me fatta ad un noto commerciante mi è stato detto che la differenza di IVA la devono pagara solo i commercianti, non i privati. Per cui nessun addebito ulteriore per le monete che scendono in Italia. In tanti anni di acquisti a me non è mai successo, però, potrtebbe sempre esserci la prima volta.

Per quanto riguarda le spese postali, una assicurata senza valore assicurato costa solo 5 euro, se invece assicuri il valore va sui 15 o più. Se venisse perduta una assicurata semplice le poste rimborsano solo 50 euro, mentre nel caso di valore assicurato rimborsano la cifra intera. faccio notare che le poste stesse dicono che danaro, gioielli e valori vanno spediti esclusivamente con assicurata a valore dichiarato. Si può assicurare fino a 3000 euro di valore.

Plinius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

Non mi risultano regimi differenti di IVA per i privati, quindi la devono pagare tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×