Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
erman

che senso ha il fdc?

Risposte migliori

erman

io non capisco proprio chi colleziona monete in fdc

la moneta come tale deve essere vissuta, quindi perche' cercare solo esemplari in fdc, quando una splendida ha quasi tutte le stesse caratteristiche e in piu' ha vissuto la sua funzione passando di mano in mano ai nostri avi

voi che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

dipende dai punti di vista :D

C' e' chi apprezza tutti i minimi particolari intatti di una moneta e il suo lustro di zecca e per questo ricerca il massimo della conservazione possibile oppure chi preferisce una moneta vissuta ma ancora bene leggibile

Sono due delle tante filosofie possibile e accettabili spesso influenzate anche dalla dimensione del portafoglio :D

p.s. se leggi la definizione di SPL del Gigante vedrai che in questo caso si tratta di una moneta che ha circolato pochissimo pertanto dal BB in giu' si ha una reale circolazione :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

flepre

io personalmente preferisco il FDC per la qualità del dettaglioc on cui si può apprezzare l'incisione.

Non sono molto d'accordo sul fatto che SPL e FDC siano equiparabili da questo punto di vista.

Vorrei inoltre aggiungere che il FDC è anche una "garanzia" per il valore della moneta stessa. Se il SPL può essere facilmente declassato a BB-SPL o a BB in sede di eventuale vendita/scambio un FDC (VERO!) non ha di questi problemi.

Comunque, ovviamente, sono 2 filosofie di collezionismo assolutamente possibili. Non certo in contrapposizione: sono 2 modi per apprezzare la stessa cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorey36

Più si va indietro nel tempo e meno FDC si trovano.

Penso che i collezionisti di medioevali o preunitarie siano lieti di poter mettere in collezione uno Spl ,ma anche un bel BB fa piacere averlo.

Molto dipende dalle possibilità finanziarie di ognuno.

La ricerca di fdc ,io che non colleziono euro e Repubblica , la lascio ai collezionisti di queste categorie e capisco che un 10lire di alluminio in conservazione mb,anche se raro ,non è un bel vedere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bavastro

buongiorno, personalmente sono contrario al fdc, tuttavia per varie ricorrenze ho ricevuto in regalo proprio monete in fdc e in set plasticato. Tutte queste monete le tengo in una scatola a parte, per non rendere disomogenea la collezione. Allo stesso modo credo che chi inizi col fdc, poi sia portato a continuare.

Possono essere tante le ragioni di tale scelta, dalla speculazione economica, al feticismo Freudiano.

Ogni collezionista ha la sua mentalità e la cosa migliore in un forum, credo sia accettarsi l'un l'altro senza giudicare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
dipende dai punti di vista :D

C' e' chi apprezza tutti i minimi particolari intatti di una moneta e il suo lustro di zecca e per questo ricerca il massimo della conservazione possibile oppure chi preferisce una moneta vissuta ma ancora bene leggibile

Sono due delle tante filosofie possibile e accettabili spesso influenzate anche dalla dimensione del portafoglio :D

quoto "Mastro Pier" :D :D

molto spesso "il fascino del circolato" è come dire "l'importante è partecipare"... ma ditemi, tra voi, chi gareggia se per puro caso vince :D , diventa scontento o rimane contento uguale? E' ovvio che si partecipa, si spera di vincere, se si vince si ha più soddisfazione, se si perde... beh, almeno ci abbiamo provato! Ricordo ancora, seppur piccolino, l'amarezza e la delusione sui calci di rigore tirati a los angeles, quel ormai famoso rigore tirato da Baggio... e venerdì saranno passati 15 anni esatti. Chi di noi Italiano, con la I maiuscola, non avrebbe desiderato di vedere Franco Baresi, Paolino Maldini, Albertini alzare la coppa al cielo? Coppa che, tra l'altro, è tutta di fattura Italiana. Penso veramente che chi dice "va bene così", lo dice semplicemente per confortare se stesso e gli altri

In più il paragone lo si può fare con l'essere umano. Spesso, infatti, si cerca di rimediare ai naturali segni dell'età: perchè, allora, se la vita ci invecchia vogliamo sempre rimanere giovani? Il gusto dell'estetica, il voler ricercare l'elisir della vita, la ricerca della perfezione.

Ecco allora che entra in gioco il massimo a cui si possa ambire, il fior fior del conio, la ricerca spasmodica della Qualità, per apprezzare ogni minimo particolare, ogni minimo dettaglio, in ogni attimo.

Le monete sono delle vere opere d'arte: vengono incise, scolpite, modellate, proprio come un busto in marmo o qualsivoglia altra scultura. E allora, se per queste il segno del tempo è irrefrenabile, com'è tanto vano il tentativo di restaurarle per portarle all'antico splendore, capiamo come possa allora esser importante avere una visione di insieme perfetta: Il FDC appunto.

Per molte monete antiche il restauro è d'obbligo, rendendo la moneta gradevolissima. Alzi la mano chi preferisce una moneta incrostata di terra, di buoni rilievi ma coperta dalle incrostazioni tanto de renderla poco leggibile. Pulizia, Restauro e ripatinatura è la regola per chi vuole questo tipo di collezione, che sia la moneta BB SPL o FDC, è relativo.

In ultimo, vorrei chiudere con un quesito: se trovassi una moneta RRR in FDC al prezzo del BB+ :D , la rifiuteresti? la consumeresti apposta per dargli "il fascino di circolazione"? la rivenderesti per comprarla in SPL?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Io non ne farei un discorso filosofico: per quanto sia ovvio che l'estetica di una moneta intonsa sia tutta altra cosa rispetto a quella di una pesantemente circolata, io credo che il FDC ormai sia diventato un puro discorso commerciale. La riprova è il fatto che un minuscolo segnetto, invisibile ad occhio nudo, finisca in molti casi per deprezzare in maniera vertiginosa il valore della moneta. Ecco, questo lo trovo una cosa al limite del demenziale. Va poi detto che 40 o 50 anni fa non c'era tutta questa smania del FDC a tutti i costi; anche nelle collezioni importanti erano presenti quello che oggi chiameremmo ruzziconi, e allora io mi chiedo: possibile che un tempo fossero tutti cretini? Oppure quella del FDC assoluto è solo una moda del giorno d'oggi, ovviamente trainata dal mero discorso commerciale? Per quel che mi riguarda una moneta in SPL è il giusto compromesso, non ha spesso nulla da invidiare ad un FDC e il costo rimane a livelli accettabili. Eppure c'è chi sostiene che, ahimè, SPL sia una bassa conservazione :huh:

Conclusione: che ognuno collezioni ciò che gli piace di più, senza cercare a tutti i costi di condizionare la mentalità altrui; se a qualcuno piace il BB, o anche l'MB, chi sono io per dire che sta sbagliando? Vedo in giro un pò troppi ultras del FDC a tutti i costi, spesso talmente infervorati che mi viene un dubbio: ma non è che questi hanno tutta la collezione in FDC e sperano ardentemente che la richiesta di questa conservazione continui ad aumentare per vedere il proprio patrimonio numismatico raddoppiare di valore?

Ricordo ancora, seppur piccolino, l'amarezza e la delusione sui calci di rigore tirati a los angeles, quel ormai famoso rigore tirato da Baggio... e venerdì saranno passati 15 anni esatti. Chi di noi Italiano, con la I maiuscola, non avrebbe desiderato di vedere Franco Baresi, Paolino Maldini, Albertini alzare la coppa al cielo?

Io quella sera tifavo per il Brasile.... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
Possono essere tante le ragioni di tale scelta, dalla speculazione economica, al feticismo Freudiano.

Sinceramente, non ho capito cosa vuoi intendere.

Se io colleziono una ed una sola moneta in FDC per ogni millesimo esistente, sono io indotto dal farlo per la ragione di speculazione economica?

qual'è il collegamento al feticismo di Freud?

Personalmente io giudico il collezionista di monete FDC al massimo come investitore, e non come speculatore.

Io, che non mi separerei mai dalle mie care monetine, mi autodefinisco amante dell'arte: la moneta FDC ha il dono della parola

In particolare, amo alcune particolari tipologie in FDC tipo i 50 centesimi "leoni" o le lirette e 2 lire anni '10. Le incisioni sono così complesse nel caso dei leoni, mentre nella serie Quadriga Veloce abbiamo una moneta sottilissima, dai rilievi molto bassi. Una moneta da SPL a FDC, in questo caso, cambia in maniera radicale e solo chi ha visto veramente un FDC (pieno!) può capire cosa vado ad intendere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
Io non ne farei un discorso filosofico: per quanto sia ovvio che l'estetica di una moneta intonsa sia tutta altra cosa rispetto a quella di una pesantemente circolata, io credo che il FDC ormai sia diventato un puro discorso commerciale. La riprova è il fatto che un minuscolo segnetto, invisibile ad occhio nudo, finisca in molti casi per deprezzare in maniera vertiginosa il valore della moneta. Ecco, questo lo trovo una cosa al limite del demenziale.

Su questo ti dò pienamente ragione!!! Io non disdegno un q.FDC solo perchè ha il segnetto, o lo SPL/FDC perchè non è FDC pieno. E' vero ciò che dici, il mercato numismatico è diventato malato, ma i collezionisti veri ci sono ancora.

Va poi detto che 40 o 50 anni fa non c'era tutta questa smania del FDC a tutti i costi; anche nelle collezioni importanti erano presenti quello che oggi chiameremmo ruzziconi, e allora io mi chiedo: possibile che un tempo fossero tutti cretini?

E' vero, ma va detto anche che prima si collezionava massicciamente per tipologia e non per anno di conio. Allora chi colleziona la stessa moneta ma di diverso anno non è collezionista, o smanioso?

Oggi vi è la cultura Numismatica. La cognizione sui gradi di conservazione non c'era 40/50 anni fa, per l'italiano medio c'era la 'cognizione' di portarsi la pagnotta a casa, e dopo la moneta. Ciò di cui dobbiamo fare veramente ammenda, è che il collezionista di oggi è "tante monete, pochi testi", inversione di tendenza rispetto a tanti anni fà.

Io la vedo dal lato positivo: EVOLUZIONE. E con l'avvento di internet e della globalizzazione, molte monete si sono trovate in FDC o "SUP", impensabili in quella qualità e mai apparse sul mercato.

Oppure quella del FDC assoluto è solo una moda del giorno d'oggi, ovviamente trainata dal mero discorso commerciale? Per quel che mi riguarda una moneta in SPL è il giusto compromesso, non ha spesso nulla da invidiare ad un FDC e il costo rimane a livelli accettabili. Eppure c'è chi sostiene che, ahimè, SPL sia una bassa conservazione :huh:

Conosci i miei leoni del 20 taglio rigato, concordiamo che sono SPL e non FDC, ma a me piacciono lo stesso! :D

A mio giudizio, ciò che descrivi tu, sono i commercianti o i collezionisti assuefatti dalla voglia di FDC, ma che magari il FDC non sanno neanche come riconoscerlo :P

O ancora, ho postato un Grano di Ferdinando IV, di bella qualità. Certo, NON E' FDC, ma a me piace moltissimo! Ha visto la circolazione, ma è gradevole, e mi piace così. Però se trovassi un FDC rosso lo comprerei :D :D ... tenendo entrambe le monete :)

Conclusione: che ognuno collezioni ciò che gli piace di più, senza cercare a tutti i costi di condizionare la mentalità altrui; se a qualcuno piace il BB, o anche l'MB, chi sono io per dire che sta sbagliando? Vedo in giro un pò troppi ultras del FDC a tutti i costi, spesso talmente infervorati che mi viene un dubbio: ma non è che questi hanno tutta la collezione in FDC e sperano ardentemente che la richiesta di questa conservazione continui ad aumentare per vedere il proprio patrimonio numismatico raddoppiare di valore?

Beh, io sono contento che a molti piacciano i BB gli MB o i q.SPL, così tutte le conservazioni FDC ECCEZZIUNALI VERAMENT' me le pappo ioooooo :lol: :lol: :lol:

Ricordo ancora, seppur piccolino, l'amarezza e la delusione sui calci di rigore tirati a los angeles, quel ormai famoso rigore tirato da Baggio... e venerdì saranno passati 15 anni esatti. Chi di noi Italiano, con la I maiuscola, non avrebbe desiderato di vedere Franco Baresi, Paolino Maldini, Albertini alzare la coppa al cielo?

Io quella sera tifavo per il Brasile.... :P

:o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Per molte monete antiche il restauro è d'obbligo, rendendo la moneta gradevolissima. Alzi la mano chi preferisce una moneta incrostata di terra, di buoni rilievi ma coperta dalle incrostazioni tanto de renderla poco leggibile. Pulizia, Restauro e ripatinatura è la regola per chi vuole questo tipo di collezione, che sia la moneta BB SPL o FDC, è relativo.

Per fortuna non è d'obbligo, non ancora almeno, visto che la moneta è documento e funzione almeno tanto quanto è oggetto artistico. Certamente spesso "si fa ma non si dice" ma per un mercato trasparente e corretto queste operazioni di "lifting" andrebbero sempre dichiarate e dovrebbero concorrere a formare la storia della moneta come oggetto da collezione (visto che la sua storia come oggetto archeologico in generale è bella che andata). E dove fermarsi poi? Pulizia sì, certamente, se ci limita alle incrostazioni senza danneggiare la patina originale. Restauro, dipende dai casi e da cosa si intende. Ripatinatura, è tutta da vedere. E poi perché RIpatinatura? Perché nel frattempo l'abbiamo spatinata, visto che quel marrone un po' smorto non ci piaceva? E allora già che ci siamo, perché non dare una lisciatina ai fondi e una ritoccatina ai rilievi? Vedi bene che più si va avanti e più ci si avvicina ai confini della contraffazione in cui, per inciso, molti fanno rientrare anche la creazione di una patina artificiale. Se posso esprimere una opinione assolutamente personale e senza voler imporre il mio punto di vista a nessuno, questa smania di "migliorare" a tutti i costi un oggetto rendendolo conforme al nostro gusto (che è espressione del NOSTRO modo di vedere il mondo e non ha nulla di assoluto e definitivo) mi trova del tutto contrario e, se mi permettete l'espressione un po' forte, la trovo una mancanza di rispetto per la storia dell'oggetto, che è anche storia di chi lo ha prodotto e di tutti quelli che lo hanno maneggiato, usato, scambiato, magari seppellito nella speranza di recuperarlo e poi, per qualche ragione magari drammatica, non ci sono riusciti.

Ciao, P. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Il mio pensiero è molto semplice: trattasi puramente di gusto e null'altro.

Personalmente, mi piaciono le monete circolate. Anche a me ne hanno regalate di FDC , nelle confezioni zecca; le tengo volentieri, ovvio, ma prefrisco le altre. Essendo più appassionato di storia che di numismatica, mi piaciono le monete che hanno assolto la loro funzione.

Ovvio che sia meglio una bella moneta, ben visibile, piuttosto che uina semi-irriconoscibile, ma oltre questo non mi interessa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cesare Augusto

Buona sera a tutti ..."Una cosa ancora desidero aggiungere, per concludere questo “Incipit” relativamente alla conservazione: le monete che posseggo sono “Bellissime” si vedono distintamente le figure anche se le parti in rilievo sono spesso modellate dall’uso e si leggono le scritte che magari, qualche volta, sono un po’ stanche… quando non trovo di meglio o la rarità me le rende inaccessibili, per i costi elevati, non disdegno una qualità inferiore; la qualità superiore alla “Bellissima” se c’è ben venga; ma non è per me condizionante nella ricerca della testimonianza storica: Glimpses of history."...

Che ve ne pare è condivisibile?

Grazie ad ancora buona serata Cesare Augusto :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aureocollector

certo che le monete moderne sono belle in FDC, ma piu si va in dietro nel tempo con la collezione e piu si fa fatica a trovarne, ed allora le SPLENDIDE sono le migliori che si riesca a trovare. Poi dipende dai gusti a me ultimamente mi vogliono vendere le PROOF, e io sono gia pentito di quelle che ho, sono delicatissime e non vanno mai aperte (e che gusto c'è a collezionare se non le puoi toccare con mano?).

Secondo me dipende molto dai gusti personali e dal portafoglio. :P

Modificato da aureocollector

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RedRiver
In più il paragone lo si può fare con l'essere umano. Spesso, infatti, si cerca di rimediare ai naturali segni dell'età: perchè, allora, se la vita ci invecchia vogliamo sempre rimanere giovani? Il gusto dell'estetica, il voler ricercare l'elisir della vita, la ricerca della perfezione.

E allora una moneta ripulita, o lavata, o lucidata per togliere la patina è assimilabile a una signora di cinquant'anni che non vuole accettare la sua età e si veste da ventenne....

Apprezzo l'FDC o il PROOF solo nelle monete d'argento di zecca, non destinate alla circolazione.... sarà pure un controsenso, una moneta non destinata alla circolazione.... ma in fondo la qualità del conio e il valore artistico dell'opera possono sopperire, o no? In questi casi è di gran lunga meglio una FDC o una PROOF, perché brilla quando la tocca un raggio di sole....

Poi, certo, la moneta è un'altra cosa, e alla fine la valutazione di "quando" una moneta è FDC e quando è SPL dipende molto dal gusto personale.... cioè, alla fine, mi può andare anche benissimo una moneta SPL.... non è il massimo ma ne vale la pena....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PiVi1962
io non capisco proprio chi colleziona monete in fdc

la moneta come tale deve essere vissuta, quindi perche' cercare solo esemplari in fdc, quando una splendida ha quasi tutte le stesse caratteristiche e in piu' ha vissuto la sua funzione passando di mano in mano ai nostri avi

voi che ne pensate?

Da più di qualche anno, vi sono monete che NON sono coniate per la circolazione (da veneto, posso citare le oselle, ad esempio).

Alcuni esempi sono le piedfort o le proof.

La circolazione effettiva è solo UNA delle funzioni della moneta, non LA funzione della moneta: le monete sono mezzo di scambio, mezzo di conservazione del valore, mezzo di pagamento legale... (nessuna di queste funzioni richiede necessariamente la circolazione effettiva).

Io, che colleziono solo alcune tipologie monete proof di recente coniazione, le colleziono come oggetti d'arte, quali secondo me tra breve saranno riconosciuti. Ovviamente, se uno analizza l'offerta delle zecche mondiali di monete proof, occorre anche dire che tale modalità di collezionismo secondo me è ancora troppo giovane per aver sviluppato un mercato maturo.

Molte delle monete proof emesse in questi anni un domani varranno secondo me solo più o meno il valore del metallo con cui sono coniate, ma altre diventeranno ricercate per tutta una serie di motivi: lo stato emittente, la tecnica di coniazione utilizzata, il metallo di cui è fatta la moneta, l'abilità artistica del coniatore, il soggetto, la numerosità dei pezzi...

Come in tutti i mercati dell'arte non sarà una sola di queste dimensioni a determinare il valore assoluto della moneta, ma occorrerà un'adeguata combinazione di tutte le dimensioni.

Ricordo che, solo qualche anno fa, il mercato dell'arte della fotografia era considerato minore ed alcuni capolavori oggi dai valori astronomici sarebbero stati disponibili anche per le tasche di uno studente universitario abbastanza squattrinato come ero io. Credo che il mercato delle monete proof possa avere in futuro un analogo sviluppo.

Dire che un collezionista non deve interessarsi di monete proof, secondo me è simile a dire che un collezionista d'arte moderna deve rivolgersi solo a pezzi multipli come le stampe e rigettare la collezione di pezzi singoli come i quadri... mi sembra un'affermazione assolutamente infondata.

Modificato da PiVi1962

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

firenze3000

Le monete FDC sono meravigliose!

Magari si tratta di monete che hanno 50-60 anni e sembrano "appena coniate", tanto sono luccicanti e senza difetti.

Capisco che le monete "vissute" hanno il loro fascino, ma anche quelle FDC lo hanno. :wub:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
In più il paragone lo si può fare con l'essere umano. Spesso, infatti, si cerca di rimediare ai naturali segni dell'età: perchè, allora, se la vita ci invecchia vogliamo sempre rimanere giovani? Il gusto dell'estetica, il voler ricercare l'elisir della vita, la ricerca della perfezione.

E allora una moneta ripulita, o lavata, o lucidata per togliere la patina è assimilabile a una signora di cinquant'anni che non vuole accettare la sua età e si veste da ventenne....

Paragone sbagliato: il giusto paragone sarebbe il lifting, la chirugia estetica.

Ovviamente, se taluni interventi possono risultare superflui (una donna già bella che per capriccio vuol farsi il naso "alla francese") o addirittura dannosi (guardatevi Latoya Jackson, com'era e com'è), altri devono essere per forza eseguiti (chirurgia maxillo-facciale, ad esempio). E così è nella numismatica: l'intervento può essere superfluo, improprio o strettamente necessario: la valutazione va fatta caso per caso!

Apprezzo l'FDC o il PROOF solo nelle monete d'argento di zecca, non destinate alla circolazione.... sarà pure un controsenso, una moneta non destinata alla circolazione.... ma in fondo la qualità del conio e il valore artistico dell'opera possono sopperire, o no? In questi casi è di gran lunga meglio una FDC o una PROOF, perché brilla quando la tocca un raggio di sole....

Poi, certo, la moneta è un'altra cosa, e alla fine la valutazione di "quando" una moneta è FDC e quando è SPL dipende molto dal gusto personale.... cioè, alla fine, mi può andare anche benissimo una moneta SPL.... non è il massimo ma ne vale la pena....

A parte la grammatica sbagliata (si scrive IL FDC perchè è IL FIOR, non si scrive L'FDC perchè non è LO FIOR...), ma vorrei capire perchè una moneta che per te è destinata al "collezionismo", si può considerare FDC apprezzabile ed una stessa in rotolino NO. Una moneta "non moneta", non perchè NON e' destinata alla circolazione, ma perchè NON HA VALORE LEGALE (papale papale, se apri la confezione la devi solo squagliare, ma non la puoi "spendere"), Quindi non essendo a corso legale NON e' una moneta, perchè non può adempire al suo compito di circolazione, nemmeno teoricamente!

Le proof? Le lascio a chi ama tale tipologia...

Discorso diverso per le monete FDC ma solo divisionali, perchè, seppur teorico il discorso, hanno corso legale (le puoi spendere qualora le togli dalla confezione). Quindi ancora ancora rientrano nel mondo della moneta. Il 5 euro d'argento Italiano/Sanmarinese o Vaticano, qualsiasi anno sia, per me NON e' una moneta, il 2 euro Grace Kelly SI (ha un teorico valore legale), così come la serie in euro del vaticano in FDC sono monete in teoria spendibili.

Qualsiasi moneta FDC

brilla quando la tocca un raggio di sole....
, ma anche la gran parte degli SPL. Ciò che cambia è il rilievo, questa è la cosa fondamentale. Io insisto, andatevi a vedere una Biga, una Quadriga o dei leoni in VERO FDC, e poi ne riparliamo. B) Vedere non costa nulla!

Nelle tue righe leggo un pò di confusione, si vede che sei ancora acerbo (numismaticamente parlando). Avrai modo di maturare col corso degli anni, facendo esperienza sul campo di battaglia. La numismatica è come lo sport: poche chiacchiere e molta pratica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mper
io non capisco proprio chi colleziona monete in fdc

la moneta come tale deve essere vissuta, quindi perche' cercare solo esemplari in fdc, quando una splendida ha quasi tutte le stesse caratteristiche e in piu' ha vissuto la sua funzione passando di mano in mano ai nostri avi

voi che ne pensate?

comunque fra spl e fdc i passaggi di mano sono davvero pochi ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lanternarius

Ho provato sulla mia pelle che un SPL purtroppo non è garanzia di ottenere la valutazione massima e che può diventare in sede di contrattazzione un BB...

un FDC è un FDC....ci metti di più a venderlo...ma li ribecchi tutti!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

saldi-saldi

Il 5 euro d'argento Italiano/Sanmarinese o Vaticano, qualsiasi anno sia, per me NON e' una moneta, il 2 euro Grace Kelly SI (ha un teorico valore legale), così come la serie in euro del vaticano in FDC sono monete in teoria spendibili.

ciao elmetto

con questa tua teoria non sono d'accordo

i 5-10 euro fdc italiani e s. marinesi sono monete a corso legale...

e se le vuoi spendere anno valore solo nello stato di emissione...

chiaro che nessuno osa farlo ,purtroppo in italia non vengono venduti al facciale,ma vengono emessi gia con un prezzo abbastanza altino ....logicamente in italia la gente non e' nemmeno informata e non ne conosce l'esistenza di queste monete...

ma ti assicuro che se tu che non le ritieni monete e' provi a spenderle x fare la spesa c'e' una buona percentuale che tu ci riesca ..... :) ...poi forse te ne pentirai e le giudicherai monete... :D

ancora non capisco perche anche l'italia non emette argenti x la circolazione come gia fanno altri

stati EU

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RedRiver
Nelle tue righe leggo un pò di confusione, si vede che sei ancora acerbo (numismaticamente parlando). Avrai modo di maturare col corso degli anni, facendo esperienza sul campo di battaglia. La numismatica è come lo sport: poche chiacchiere e molta pratica.

Buonasera, Elmetto....

Probabilmente sì..... ma ho tanta buona volontà.... ah... lo chiamo "L'FDC" perché la sigla si può leggere a lettere (EFFEDICI), o a parole (Fior di Conio).... o no?

Comunque, avevo sentito anch'io però la storia delle emissioni da 10 euro d'argento austriache e tedesche che vengono utilizzate come moneta corrente negli Stati di emissione.... io la accetterei come pagamento (o come resto..... pensate che situazione si potrebbe creare se in pizzeria vi portassero una moneta d'argento di resto....)....

Ritornando sul tema del FDC, probabilmente non c'è molta differenza tra una SPL+, un qFDC o un FDC.... no? (Adesso mi dirai di no.....)....

Comunque.... sto qua innanzitutto per imparare.... guardando una scala di conservazione, penso sempre che non c'è scritto da nessuna parte qual è la moneta FDC e quale è quella SPL.... cioè, esiste una definizione, ma quei criteri non sono almeno in parte soggettivi? Non posso considerare sostanzialmente FDC una moneta che mi viene proposta come SPL? O, al contrario, non posso considerare effettivamente SPL (o addirittura MB :P ) una moneta che mi viene proposta come FDC o qFDC?

Grazie della risposta....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
Nelle tue righe leggo un pò di confusione, si vede che sei ancora acerbo (numismaticamente parlando). Avrai modo di maturare col corso degli anni, facendo esperienza sul campo di battaglia. La numismatica è come lo sport: poche chiacchiere e molta pratica.

Buonasera, Elmetto....

Probabilmente sì..... ma ho tanta buona volontà.... ah... lo chiamo "L'FDC" perché la sigla si può leggere a lettere (EFFEDICI), o a parole (Fior di Conio).... o no?

Comunque, avevo sentito anch'io però la storia delle emissioni da 10 euro d'argento austriache e tedesche che vengono utilizzate come moneta corrente negli Stati di emissione.... io la accetterei come pagamento (o come resto..... pensate che situazione si potrebbe creare se in pizzeria vi portassero una moneta d'argento di resto....)....

Ritornando sul tema del FDC, probabilmente non c'è molta differenza tra una SPL+, un qFDC o un FDC.... no? (Adesso mi dirai di no.....)....

Comunque.... sto qua innanzitutto per imparare.... guardando una scala di conservazione, penso sempre che non c'è scritto da nessuna parte qual è la moneta FDC e quale è quella SPL.... cioè, esiste una definizione, ma quei criteri non sono almeno in parte soggettivi? Non posso considerare sostanzialmente FDC una moneta che mi viene proposta come SPL? O, al contrario, non posso considerare effettivamente SPL (o addirittura MB :P ) una moneta che mi viene proposta come FDC o qFDC?

Grazie della risposta....

oddio, non sono un professore di italiano, ma mi pare che l'articolo non muti, ma resti inalterato nel caso si passi ad un'acronimo

la Federazione Italiana Giuoco Calcio è "LA FIGC" (figici) non L'FIGC

o la Federazione Internazionale dell'Automobile è "LA FIA" e non L'FIA

etc. etc.

quindi Il Fior di Conio è "IL FDC"

solo alcune parole usano la forma contratta, credo dettate dalla cacofonia. per esempio

Il Long Playing diventa L'LP (l'ellepì) perchè il ellepì "non si può dire"

Comunque, avevo sentito anch'io però la storia delle emissioni da 10 euro d'argento austriache e tedesche che vengono utilizzate come moneta corrente negli Stati di emissione.... io la accetterei come pagamento (o come resto..... pensate che situazione si potrebbe creare se in pizzeria vi portassero una moneta d'argento di resto....)....

se fossi una persona "normale" (e cioè un non-collezionista) non l'accetteresti, perchè non sapresti che fartene. Provate a spendere un 5 euro d'AG in Italia.. vediamo le facce buffe che fanno gli esercenti!

Ritornando sul tema del FDC, probabilmente non c'è molta differenza tra una SPL+, un qFDC o un FDC.... no? (Adesso mi dirai di no.....)....

Comunque.... sto qua innanzitutto per imparare.... guardando una scala di conservazione, penso sempre che non c'è scritto da nessuna parte qual è la moneta FDC e quale è quella SPL.... cioè, esiste una definizione, ma quei criteri non sono almeno in parte soggettivi? Non posso considerare sostanzialmente FDC una moneta che mi viene proposta come SPL? O, al contrario, non posso considerare effettivamente SPL (o addirittura MB :P ) una moneta che mi viene proposta come FDC o qFDC?

Grazie della risposta....

I criteri sono sì soggettivi, ma per la moneta circolata. Una moneta è FDC è FDC. Al massimo, una moneta FDC sarà q.FDC, ma una FDC non potrà mai essere considerata come SPL. Se lo si fa, è un errore.

Trasposrtiamo l'esempio ad un'auto. Un'auto nuova di concessionario può mai essere considerata USATA?

E un'auto usata di 2 mesi, si può considerare nuova?? Ovviamente la risposta, banale, è univoca: NO. Al massimo sarà "come nuova", ma sempre usata rimane!

Se ti viene proposta una moneta SPL per FDC è una sola :P

Se invece consideri una moneta FDC quando invece è SPL, compi una sovrastima (sbagliando)

tra q.FDC e FDC ci passa uno schiocco di dita! Ovviamente, quando il mezzo grado è veritiero B) Ambedue monete non hanno circolato, e sono allo stato in cui sono uscite dalla zecca. Solo che una è perfetta, l'altra ha un trascurabile difetto (un colpetto, o un graffietto, etc. etc.). Però entrambe non hanno circolato.

Tra una FDC e una SPL (o SPL+) cambia che una ha circolato, e l'altra no! La differenza c'è, spece col rame (si imbrunisce quando è circolato, si patina ma rimane rosso se non è mai stato toccato e preservato dall'umidità)

per i 50 centesimi con i leoni, per fare un esempio, i capelli del Re si vedono solo in un FDC... già nello SPL non li vedi più. in uno SPL+ li puoi intravedere.. e così come la liretta quadriga veloce. ma se non vedi, non credi!

Comunque.... sto qua innanzitutto per imparare....

vero... abbiamo tutti qualcosa da imparare l'uno dall'altro ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
oddio, non sono un professore di italiano, ma mi pare che l'articolo non muti, ma resti inalterato nel caso si passi ad un'acronimo

la Federazione Italiana Giuoco Calcio è "LA FIGC" (figici) non L'FIGC

o la Federazione Internazionale dell'Automobile è "LA FIA" e non L'FIA

etc. etc.

quindi Il Fior di Conio è "IL FDC"

solo alcune parole usano la forma contratta, credo dettate dalla cacofonia. per esempio

Il Long Playing diventa L'LP (l'ellepì) perchè il ellepì "non si può dire"

Premettendo che non mi piace quando vedo scrivere l'FDC, perchè è un trasporto (con ritorno) dell'acronimo FDC nella parlata comune (quando invece si dovrebbe parlare solo di Fior Di Conio. la stessa cosa dicasi per lo SPL che a volte nella parlata comune sento chiamare l'essepielle), va detto che ciò che scrivi è errato. Così come si scrive l'LP intendendo l'ellepì, è la medesima cosa scrivere l'FDC intendendo l'effedici, perchè il effedici non si può dire!!

Comunque, avevo sentito anch'io però la storia delle emissioni da 10 euro d'argento austriache e tedesche che vengono utilizzate come moneta corrente negli Stati di emissione.... io la accetterei come pagamento (o come resto..... pensate che situazione si potrebbe creare se in pizzeria vi portassero una moneta d'argento di resto....)....

se fossi una persona "normale" (e cioè un non-collezionista) non l'accetteresti, perchè non sapresti che fartene. Provate a spendere un 5 euro d'AG in Italia.. vediamo le facce buffe che fanno gli esercenti!

Altro discorso che non sta in piedi. Ma che significa non l'accetteresti se fossi una persona normale? Una moneta d'argento commemorativa è a corso legale nel paese che l'ha emessa. Nessuno può rifiutarsi di riceverla come pagamento. Non sapresti che fartene??? Sono 5 Euro... li rispendi. Il fatto che non sia abitudine usare queste monete come spiccioli correnti, per l'ovvio motivo che hanno un prezzo di emissione più alto di quello facciale, non toglie che volendo io possa tranquillamente spenderle e guai se qualcuno le rifiuta.

per i 50 centesimi con i leoni, per fare un esempio, i capelli del Re si vedono solo in un FDC... già nello SPL non li vedi più. in uno SPL+ li puoi intravedere.. e così come la liretta quadriga veloce. ma se non vedi, non credi!

Terza cosa su cui non sono d'accordo. Lo SPL può avere lievissima usura, ma non è indispensabile che ci sia. Ho avuto e ho tutt'ora leoni e buoni da 2 lire in conservazioni che ho reputato non oltre lo SPL, eppure i rilevi erano perfetti. Sono monete molto morbide, prima che inizi l'usura vera e propria si riempiono di segni e colpi sui bordi in modo tale da non poter assegnare gradi di conservazione superiori allo SPL. Ma i capelli ci sono tutti, eccome se ci sono.... su monete del genere se l'usura ha già cancellato parte dei capelli vuol dire che siamo già sotto allo SPL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

elmetto2007
Premettendo che non mi piace quando vedo scrivere l'FDC, perchè è un trasporto (con ritorno) dell'acronimo FDC nella parlata comune (quando invece si dovrebbe parlare solo di Fior Di Conio. la stessa cosa dicasi per lo SPL che a volte nella parlata comune sento chiamare l'essepielle), va detto che ciò che scrivi è errato. Così come si scrive l'LP intendendo l'ellepì, è la medesima cosa scrivere l'FDC intendendo l'effedici, perchè il effedici non si può dire!!

infatti dico il fì di ccì :D :D :D

Scherzi a parte, secondo me può essere usato anche nella parlata, raramente sento di dire è un essepielle ma sento dire "è uno SPL" (pronunciato è uno Sh-p-l, cioè con le vocali mute). Sarebbe meglio non usare l'acronimo nel parlato, come giustamente osservi tu. Io uso l'esteso, anzi mi diverto ad usare anche i vezzeggiativi... una splendidina, ad esempio :lol:

per i 50 centesimi con i leoni, per fare un esempio, i capelli del Re si vedono solo in un FDC... già nello SPL non li vedi più. in uno SPL+ li puoi intravedere.. e così come la liretta quadriga veloce. ma se non vedi, non credi!
Terza cosa su cui non sono d'accordo. Lo SPL può avere lievissima usura, ma non è indispensabile che ci sia. Ho avuto e ho tutt'ora leoni e buoni da 2 lire in conservazioni che ho reputato non oltre lo SPL, eppure i rilevi erano perfetti. Sono monete molto morbide, prima che inizi l'usura vera e propria si riempiono di segni e colpi sui bordi in modo tale da non poter assegnare gradi di conservazione superiori allo SPL. Ma i capelli ci sono tutti, eccome se ci sono.... su monete del genere se l'usura ha già cancellato parte dei capelli vuol dire che siamo già sotto allo SPL.

Oddio, se guardiamo i leoni del 19 e 21 di micio, non hanno più i capelli. Mentre l'ultimo 21 postato sempre da micio ha una folta capigliatura. Sai come me che questi rilievi sono sottilissimi, come l'italia sul carro. che ha la facina e le dita della mano che regge la fiaccola, che si vedono solo in un FDC (e neanche in tutti i FDC, visto che alcuni hanno sgrepolature circolari :P )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RedRiver
Altro discorso che non sta in piedi. Ma che significa non l'accetteresti se fossi una persona normale? Una moneta d'argento commemorativa è a corso legale nel paese che l'ha emessa. Nessuno può rifiutarsi di riceverla come pagamento. Non sapresti che fartene??? Sono 5 Euro... li rispendi. Il fatto che non sia abitudine usare queste monete come spiccioli correnti, per l'ovvio motivo che hanno un prezzo di emissione più alto di quello facciale, non toglie che volendo io possa tranquillamente spenderle e guai se qualcuno le rifiuta.

Forse in un senso..... in una delle puntate di SuperQuark spiegava il meccanismo con il quale funziona il denaro, e diceva sostanzialmente che chiunque accetterebbe 10 euro in pagamento perché sa che per quella banconota rossa chiunque gli darebbe 10 euro di valore.....

Parlando nel pratico, secondo voi quanta gente, a parte i numismatici, darebbe 5 euro di valore ad una moneta d'argento da 5 euro che non ha mai visto prima?

Oddio, pensando che c'è gente capace di affibbiare 150 euro di valore ad una comunissima 50 lire del 1957 solo perché ha più di 50 anni....

Però forse qualche difficoltà la si incontrerebbe..... e comunque io sarei ben felice di ricevere 5 o 10 euro d'argento di resto da qualche parte....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×