Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Paolino67

MIR Piemonte

Risposte migliori

Paolino67

Mi servirebbe un favore da chi possiede il MIR Piemonte, ossia se può riportarmi la catalogazione della moneta di Casale al n. 284. Una scansione del pezzetto in cui è pubblicata sarebbe l'ideale, ma va bene anche solo riportare il tersto. Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uncledear
Mi servirebbe un favore da chi possiede il MIR Piemonte, ossia se può riportarmi la catalogazione della moneta di Casale al n. 284. Una scansione del pezzetto in cui è pubblicata sarebbe l'ideale, ma va bene anche solo riportare il tersto. Grazie.

Ciao Paolino, ti riporto di seguito la descrizione riportata sul MIR

Bianchetto - Mistura

Dritto: GVGLIEL DVX MAN III ET MO FER I

Busto coronato a sinistra.

Rovescio:IN DEO SPES MEA

Croce intersecante con stemma.

Peso: 0,80 g

Rarità: R5

Di questa moneta é riportato soltanto un disegno.

Al momento non ho possibilità di inviarti una scansione.

Domani, se nel frattempo non ci avrà già pensato qualche altro utente, non avrò problemi a farlo.

Davide

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Grazie Davide.

Non è segnalato il diametro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Grazie Davide.

Non è segnalato il diametro?

Putroppo un grosso difetto del MIR Piemonte e' la mancanza dell' indicazione dei diametri :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Elio Biaggi nel suo volume "Dalla Dracma Gallo Celtica al Marengo Napoleonico" a pag.819 II Vol. N.1042 riporta questi dati :

peso gr. 0,90

diametro 18 mm.

Anche qui il solito disegno proveniente da quanto scrive il Biaggi dal testo" Monete Piemontesi" di Domenico Promis

p.s. ho controllato sul PROMIS Domenico, MONETE DEL PIEMONTE INEDITE O RARE. Torino 1852. ma qui non sono presenti monete della Zecca di Casale

Suppongo quindi che sia presente in PROMIS Domenico, MONETE INEDITE DEL PIEMONTE. Supplemento. Torino 1866 , visto che non mi risultano altri testi di questo autore con tale titolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Ho saputo da fonti certe che questa tipologia, contraffazione degli petit blanc coniati in alcune province francesi nella seconda metà del '500, è stata pubblicata per la prima volta solo nel 1955 dall'Aubert sullo "Schweitzer Münzblätter", quindi non dovrebbe essere stata pubblicata dal Promis; ma vedo di approfondire meglio la questione.

Il tipo pubblicato sul Biaggi ha le stesse legende riportate sul MIR (GVLIEL DVX MAN III ET MO FER I)?

Se qualcuno poi riesce a postare una scansione di questo disegno sarebbe gran bella cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uncledear
Se qualcuno poi riesce a postare una scansione di questo disegno sarebbe gran bella cosa.

Ciao Paolino, ti allego di seguito la foto del Bianchetto di Guglielmo Gonzaga.

Davide

post-5663-1250030152_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Le legende sia del Mir che del Biaggi sono identiche, poiche' si basano sullo stesso disegno tratto da una tavola presente nell' opera citata del Promis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Grazie ad entrambi dei contributi.

Dunque, per fare un pò di chiarezza e riassumere la situazione su questa rara tipologia, la moneta con queste legende stando a MIR e Biaggi dovrebbe essere nota sin dal XIX secolo (Promis). Non appare però sul CNI, e questa è una stranezza. Nel 1955 viene pubblicata una VARIANTE finora inedita con legenda del D/ GVL •D •G •DVX •MAN •III •ET •M •FER •I. Nella prossima asta Nomisma 39 di ottobre verrà esitato un esemplare che ho saputo essere lo stesso pubblicato dall'Aubert nel 1955, avente appunto quest'ultima legenda. Le pubblicazioni più recenti (Biaggi, MIR) pubblicano la moneta con le vecchie legende (GVLIEL), riferendosi all'opera del Promis ma si dimenticano del tipo pubblicato nel 1955.

Nessun'altro dei cataloghi principali di riferimento della monetazione gonzaghesca (Bignotti, BAM) pubblica invece questo bianchetto, dimenticandolo abbastanza clamorosamente.

Ora però nasce un'incogruenza, perchè mi sono state passate alcune tavole della collezione Maggiora-Vergano, pubblicata nel 1931, dove è presente lo stesso disegno della moneta con tipologia GVLIEL, che viene definita unica ed inedita:

34xfd3t.jpg

Il testo del Maggiora-Vergano viene poi ripreso dal più recente (1959) "Le imitazioni e le contraffazioni monetarie nel mondo" del Gamberini di Scarfea.

Da notare che di questo esemplare viene indicato un diametro di 10 mm, e non i 18 del Biaggi (il peso invece è giusto, l'80 gr. che si vede nella scansione sta ad indicare in realtà 0,80).

Viene quindi da pensare che Biaggi e MIR errino attribuendo la tavola da loro pubblicata al Promis!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Giusto un appunto , solo il Biaggi cita direttamente il Promis come riferimento .

Il Mir pubblica lo stesso disegno ma non dice da dove e' stato tratto

Tuttavia nella bibliografia del Mir nella sezione relativa agli estratti, opuscoli ed articoli in genere e' presente :

Promis Domenico "Sulle monete del piemonte" varie memorie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Suppongo quindi che sia presente in PROMIS Domenico, MONETE INEDITE DEL PIEMONTE. Supplemento. Torino 1866 , visto che non mi risultano altri testi di questo autore con tale titolo

Ho trovato su Google libri questo testo del Promis: non v'è traccia di moneta battute nella zecca di Casale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Si tratta del supplemento del 1866 o dell' opera precedente del 1852 ?

Mi puoi indicare il link

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Si tratta del supplemento del 1866 o dell' opera precedente del 1852 ?

Mi puoi indicare il link

Grazie

E' il supplemento del 1866, ecco il link:

http://books.google.it/books?id=lffUAAAAMA...;q=&f=false

Se Incuso vuole può metterlo a disposizione sul suo spazio web.

Tornando a bomba, direi che anche il MIR si riallaccia a questo volume del Promis, non è chiaro se alla prima edizione o al supplemento, ma poco importa, visto che su nessuna delle due sono presenti monete di Casale. D'altronde è curioso che la moneta non venga citata da alcuno (CNI compreso) fino al 1931, e solo in epoche recenti sia saltato fuori un collegamento tra l'opera del Promis e il famoso disegno. Francamente mi parrebbe anche strano che Tomaso Maggiora-Vergano pubblicasse nel 1931 la sua raccolta copiando i disegni del Promis ed inventandosi una inediticità del suo esemplare. Mi pare molto più logico che l'errore sia più recente, d'altronde mi sto rendendo conto che tantissimi errori del passato vengono portati avanti dagli autori più recenti, che danno per scontato informazioni che invece scontate non sono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
Elio Biaggi nel suo volume "Dalla Dracma Gallo Celtica al Marengo Napoleonico" a pag.819 II Vol. N.1042 riporta questi dati :

peso gr. 0,90

diametro 18 mm.

Anche qui il solito disegno proveniente da quanto scrive il Biaggi dal testo" Monete Piemontesi" di Domenico Promis

p.s. ho controllato sul PROMIS Domenico, MONETE DEL PIEMONTE INEDITE O RARE. Torino 1852. ma qui non sono presenti monete della Zecca di Casale

Suppongo quindi che sia presente in PROMIS Domenico, MONETE INEDITE DEL PIEMONTE. Supplemento. Torino 1866 , visto che non mi risultano altri testi di questo autore con tale titolo

Provate a controllare anche :

Monete di Zecche italiane inedite e corrette. Memoria terza di Domenico Promis. Torino, Stamperia Reale, 1871; Casale: Gonzaghi marchesi, poi duchi di Monferrato

inoltre immagino che sia anche stato controllato :

Monete dei Paleologi marchesi di Monferrato / pubblicate da Domenico Promis . - Torino : Stamperia reale, 1858. - 39 p., 7 c. di tav.

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67
Provate a controllare anche :

Monete di Zecche italiane inedite e corrette. Memoria terza di Domenico Promis. Torino, Stamperia Reale, 1871; Casale: Gonzaghi marchesi, poi duchi di Monferrato

Questo su google libri c'è ma purtroppo dà anteprima non disponibile e non si riesce a consultare il testo (perlomeno io non ci riesco).

inoltre immagino che sia anche stato controllato :

Monete dei Paleologi marchesi di Monferrato / pubblicate da Domenico Promis . - Torino : Stamperia reale, 1858. - 39 p., 7 c. di tav.

Questo invece è consultabile, ma parla solo del periodo dei Paleologo, non fa cenno al periodo gonzaghesco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
Provate a controllare anche :

Monete di Zecche italiane inedite e corrette. Memoria terza di Domenico Promis. Torino, Stamperia Reale, 1871; Casale: Gonzaghi marchesi, poi duchi di Monferrato

inoltre immagino che sia anche stato controllato :

Monete dei Paleologi marchesi di Monferrato / pubblicate da Domenico Promis . - Torino : Stamperia reale, 1858. - 39 p., 7 c. di tav.

numa numa

Avendo questi volumi ho gia' controllato e nulla risulta

Piuttosto Paolino prova a vedere se riesci a trovare su internet questo articolo citato dal MIR :

Promis Domenico "Sulle monete del piemonte" varie memorie

Dovrebbe essere un estratto da qualche rivista numismatica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Appena controllato in D. Promis, Monete dei Paleologi marchesi di Monferrato. Sembra che non ci sia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Lunedì torno in ufficio, controllo, e posto il titolo dell'estratto del Promis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa
[

Piuttosto Paolino prova a vedere se riesci a trovare su internet questo articolo citato dal MIR :

Promis Domenico "Sulle monete del piemonte" varie memorie

Dovrebbe essere un estratto da qualche rivista numismatica

Dubito che sia un estratto da Riviste, la dicitura "varie memorie" sembrerebbe riferirsi appunto alle varie "memorie" scritte dal Promis sulle monete del Piemonte. Purtroppo cosi riportata l'indicazione bibliografica e' assai vaga.

numa numa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
[

Piuttosto Paolino prova a vedere se riesci a trovare su internet questo articolo citato dal MIR :

Promis Domenico "Sulle monete del piemonte" varie memorie

Dovrebbe essere un estratto da qualche rivista numismatica

Dubito che sia un estratto da Riviste, la dicitura "varie memorie" sembrerebbe riferirsi appunto alle varie "memorie" scritte dal Promis sulle monete del Piemonte. Purtroppo cosi riportata l'indicazione bibliografica e' assai vaga.

numa numa

L ' indicazione del Mir e' questa e lascia anche a me qualche dubbio visto che e' collocato fra gli articoli e gli estratti e non frai i volumi , comunque confidiamo in Alberto

p.s per scrupolo ho controllato gli articoli del Promis presenti in :

Olivieri Agostino Rivista della Numismatica antica e moderna - volume I

Asti, Tip. Raspi e Compagnia, 1864.

ma non ho trovato niente sulla zecca di Casale

Su google compaiono diverse memorie di D.Promis con il titolo "Sulle monete del piemonte" edite nel 1852,1858,1860,1864 dalla Stamperia Reale di Torino

Probabilmente son questi i testi in mano ad Alberto

Purtroppo non sono scaricabili

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00
monete di Casale. D'altronde è curioso che la moneta non venga citata da alcuno (CNI compreso) fino al 1931, e solo in epoche recenti sia saltato fuori un collegamento tra l'opera del Promis e il famoso disegno.

Nella precedente opera il Biaggi non parla di questo bianchetto :

BIAGGI Elio, LE ANTICHE MONETE PIEMONTESI. Borgone di Susa 1978

Compare solo nel suo testo del 2004

Dalla Dracma Gallo-Celtica al Marengo Napoleonico Volume Secondo (dal 1014 all' avvento napoleonico 1804) - Elio Biaggi Edizione Victor Gadoury Monaco 2004

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

"Sulle monete del Piemonte" è cmq un sottotitolo che compare anche nell'opera MONETE INEDITE DEL PIEMONTE. Supplemento. Torino 1866 , forse si intendeva la stessa cosa.

Ma aspettiamo Alberto (che ringrazio) che lunedì saprà sicuramente chiarire meglio le cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Ho trovato questo volume:

http://books.google.it/books?id=ov3UAAAAMA...;q=&f=false

che parrebbe in effetti essere una raccolta di memorie del Promis. Scorrendo il testo si ricava un indice siffatto:

MEMORIA 2 (1853) monete di Asti

MEMORIA 3 (1858) monete dei Paleologi del Monferrato

MEMORIA 4 (1860) monete dei Radicati e dei Mazzetti

MEMORIA 5 (1863) monete di Dezana

MEMORIA 6 (1864) monete di Savona

MEMORIA 8 (1870) monete degli abati di S. Benigno e di Fruttuaria

Infine c'è un capitolo denominato "monete di zecche italiane inedite o corrette"

Stranamente mancano le memorie 1 e 7, cmq non si fa cenno alla zecca di Casale nel resto della raccolta.

EDIT

In un altro documento (non visualizzabile purtroppo) ho trovato anche la MEMORIA 7 (1869) che è dedicata alla zecca di Messerano.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

piergi00

Grazie Paolino per aver trovato questo volume nel quale hanno rilegato insieme piu' testi del Promis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×