Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Seawolf

Piastra 1805 bordo con doppio giglio R4?

Salve a tutti, vorrei chiedere un parere su questa mia piastra del Regno di Napoli del 1805,mi auguro possa essere la variante R4 che presenta un doppio giglio sul bordo, catalogata sul Gigante 2010 a Pag. 510, purtroppo l'esemplare in mio possesso presenta un colpo al bordo proprio in prossimita' del giglio, ho anche provato a sovrapporre un'altra piasta simile a questa partendo dalla P di PROVIDENTIA e a vedere se le scritte sul bordo erano perfettamente sovrapposte,in effetti ho notato una leggera sfasatura che potrebbe dare spazio al secondo giglio.....a voi la sentenza!

Grazie anticipato a tutti coloro che interverranno.

post-14775-1252336562_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera, ho visto che non Le ha risposto nessuno, un peccato è un ottimo argomento di discussione.

Le varianti di virola, soprattuttto quando si tratta di segni o simboli sono assai facili a confusondersi con salti di "virola" o di conio.

Molte volte la virola tratteneva la moneta in maniera imperfetta, e la stessa aveva una sorta di movimento che faceva si venisse impressa impropriamente su più punti.

Altre volte, il tondello, non rimaneva perfettamente parallelo alla virola, spostanto la leggenda a margine del bordo e rendendola incompleta alla lettura.

Se prendiamo una certa quantità di monete dello stesso tipo sicuramente il magigor numero di varianti, sono proprio nel taglio o bordo.

Esiste la variante con il giglio verticale invece di orizzontale e la variante con il doppio giglio, in sequenza, che probabilmente altro non è che il movimento del tondello nella virola che ne ha permesso una doppia incisione.

Le varianti di conio al bordo sono le meno apprezzate, logicamente non le vede nessuno, se la stessa variante fosse al diritto avrebbe un interesse commerciale 5 o 10 volte superiore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve Picchio, grazie per la risposta tecnica con la quale mi ha spiegato le ragioni di alcune varianti al bordo delle monete, ammetto la mia ignoranza confessandole che non conoscevo cosa fosse la virola (lo so e' grave, ma sono qui anche per imparare...).

Se ho ben capito quello che io ho definito colpo al bordo, dovrebbe essere il risultato dello slittamento della virola, anche perche' il doppio perlinato del bordo, sembra non abbia risentito del colpo, c'e' da aggiungere pero' che tutta la scritta nel contorno si legge abbastanza bene, quindi se c'e' stato un problema durante la coniazione, il difetto si nota solo all'altezza dei 2 gigli.

Posto un'altra foto che spero possa meglio evidenziare i particolari, chiedo se e' possibile avere anche un parere sulla classificazione della moneta, piu' precisamente se puo' ritenersi quell'R4 che cita il Gigante, grazie.

post-14775-1252566081_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi, per quel che vedo che la moneta ha un bordo "sano", spesso è la pasta d'asrgento ad avere impurità, come ne suo caso.

Ignoro se sia la variante R4 del Ggante, ma come precedentemente detto, le varianti al bordo, ad eccezione di poche, lasciano un po il tempo che trovano, soprattutto quando difficilmente identificabili.

Vi è una "sponsorizzazione" su FEET - FEKT - ERT e via discorrendo per i Savoia, questa non penso abbia peso differente.

Nella monetazione napoleonica sovente la stella è spostata mangiando una lettera della lleggenda al bordo, oppure alcune lettere non cono correttalemnte impresse (la virola, per l'uso prolungato molte volte non conteneva perfetta mente la moneta) e succede di leggere IO PROTEGEGE, oppure I L' ALIA ...

Posterebbe invece un'immagine del diritto e del rovescio ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie ancora per le nuove delucidazioni, a dire la verita' ci avevo quasi creduto nell'R4....

Allego le foto del dritto e del rovescio.

post-14775-1252570126_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco il rovescio

post-14775-1252570161_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo un'ulteriore informazione, i due presunti gigli si trovano piu' o meno all'altezza della prima N di FERDINANDVS nel dritto e all'altezza dell V di VTR nel rovescio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve,non conosco la Gig.72 e,puoi fare un'altra foto da distanza maggiore ?

Ti posto la mia ad esempio.

Ciao.

post-9800-1252587120_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, si ecco la foto della moneta non sono un granche', non riesco a tagliarle come hai fatto tu, fammi sapere cosa ci vedi,grazie.

post-14775-1252681146_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccone un'altra....

post-14775-1252681182_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,per me i due gigli ci sono e vedo anche che manca il punto dopo principis ma come gia detto con ho la foto di quella citata da Gigante 2010.Comunque curiosita' per me interessante,attendiamo altri pareri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Iachille, che bello un parere positivo!!! Ricomincio a sperare nell'R4, se non sono troppo indiscreto vorrei chiederti se sei un collezionista di monete borboniche quindi specifico in questo campo,grazie per l'intervento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Iachille, che bello un parere positivo!!! Ricomincio a sperare nell'R4, se non sono troppo indiscreto vorrei chiederti se sei un collezionista di monete borboniche quindi specifico in questo campo,grazie per l'intervento.

No,principalmente colleziono le medievali abruzzesi ma mi piacciono pure i grossi moduli in argento (piastre,scudi etc.) .

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fino ad ora i pareri sono uno favorevole e uno contrario, chiedo a tutti gli appassionati di poter esprimere il loro pensiero sulla moneta in questione, grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao a tutti, non conosco questa variante ma sinceramente questi due gigli con tutta la buona volontà non riesco proprio a vederli,sembrerebbe più un difetto del metallo,ovviamente questo è solo un parere soggettivo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Roberto, andrebbe esaminata da vicino, comunque come detto da Gennydbmoney, anche se ci dovessero essere i due gigli non sono stati impressi bene e quindi si intravedono osservando con molta attenzione. Molte volte per completare le leggende nei tagli si inserivano simboli e punti per non lasciar spazi vuoti. La rarità riportata sul Gigante è approssimativa, finchè non escono un po' di esemplari sul mercato non possiamo essere precisi. Le varianti sulle monete napoletane sono migliaia, quelle più richieste sono quelle con le lettere invertite o mancanti nelle leggende al dritto ed al rovescio. Io ti consiglierei di applicarti su queste ultime, lascia stare queste nei tagli, non hanno molto mercato, fidati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

colleziono solo borboniche e per me i due gigli ci sono, rovinati, ma ci sono ;)

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?