Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Deko90

Prime monete datate

Salve a tutti, volevo sapere quali sono le prime monete in cui veniva impressa la data in millesimi, le prime di cui io ho notizia sono intorno alla metà del 1500 o poco prima, di varie tipologie tra cui alcune monete dei savoia; ma ce ne sono di antecedenti? magari recanti data 14xx? Ho postato sulle zecche italiane ma se dovessero essere europee va cmq bene. Grazie a tutti in anticipo!

P.S scusate il titolo ho cambiato idea all'ultimo ma è rimasto un "con" di troppo :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'argomento e' sicuramente interessante ed affascinante, consiglio a questo proposito la consultazione di questo sito:

http://www.medievalcoinage.com/earlydated/

Interessantissimo link, mi pare di capire che il primo datato con numeri arabi sia:

1424 Switzerland con una numerazione un po' strana..gotica.. il 4 è una specie di fiocco fino alle monete datate 1400 e passa, mentre penso che con la numerazione romana sia quello danese del 1234 anche se non capisco bene se sia scrita con numeri romani o con altri simboli!

Il primo italiano sembra invece della zecca di Forli' del 1480

anche questo link sempre preso da quel sito è molto interessante!

http://www.medievalcoinage.com/earlydated/1370s.htm

ci sarebbe una moneta di toledo spagna datata 1116 (la moneta riporta la data MCCIIII datazione spagnola corrispondente al 1116 DC)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... mi pare di capire che il primo datato con numeri arabi sia:

1424 Switzerland con una numerazione un po' strana..gotica.. il 4 è una specie di fiocco fino alle monete datate 1400 e passa...

Si, ed e' una delle monete che piu' mi affascinano in assoluto!

... mentre penso che con la numerazione romana sia quello danese del 1234 anche se non capisco bene se sia scrita con numeri romani o con altri simboli!

Il primo italiano sembra invece della zecca di Forli' del 1480

Sulla danese la data e' in numeri romani, come sulla moneta di Forli'.

Una delle prime (la prima?) moneta italiana con numeri arabi e' qui:

http://www.medievalcoinage.com/earlydated/1503.htm

Non dimentichiamo poi che ci sono monete romane datate (chiaramente ab urbe condita...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Inviato (modificato)

Alla fine del XV secolo alcuni Stati e/o città cominciarono a imprimere l'anno di emissione sulle monete ma in modo sporadico. Forse il primo Stato a farne una consuetudine fu Genova nel 1541.

Modificato da Liutprand

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In Sicilia Carlo V iniziò nel 1533 a coniare moneta con la data nella zecca di Messina.

Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

per i savoia la prima moneta risale al 1534 con Carlo II sul testone

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-CA2/91

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per Savona abbiamo un esempio datato 1513

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Napoli la prima data risale al 1572, sotto Filippo II.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto segnalo anche la prima moneta con data coniata nella zecca di Mantova, un testone emesso sotto Francesco III Gonzaga nel 1544: http://catalogo-mantova.lamoneta.it/moneta/MN-FR3/17 La moneta presentava i numeri romani, la prima con data in numeri arabi fu invece emessa dal fratellino Guglielmo nel 1550: http://catalogo-mantova.lamoneta.it/moneta/MN-GUA/20

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Sarebbe il caso di raccogliere tutte queste informazioni, visto che il tema si ripropone spesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la discussione è molto interessante,anch'io,a volte,mi sono chiesto quale fosse la prima moneta datata in assoluto per quanto riguarda il territorio italiano,e proprio a questa domanda mi rispose un conoscente collezionista di monete romane che mi disse che la prima moneta con data fù una moneta dell'imperatore adriano,non ricordo sè un sesterzio o cosa comunque in bronzo,a dire il vero non sono neanche sicuro se era adriano o no :P ,c'è qualche amico del forum che può confermare o smentire questa affermazione?e se fosse vero è possibile vedere una foto di questa moneta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la discussione è molto interessante,anch'io,a volte,mi sono chiesto quale fosse la prima moneta datata in assoluto per quanto riguarda il territorio italiano,e proprio a questa domanda mi rispose un conoscente collezionista di monete romane che mi disse che la prima moneta con data fù una moneta dell'imperatore adriano,non ricordo sè un sesterzio o cosa comunque in bronzo,a dire il vero non sono neanche sicuro se era adriano o no :P ,c'è qualche amico del forum che può confermare o smentire questa affermazione?e se fosse vero è possibile vedere una foto di questa moneta?

Ma la data era scritta con un numero Romano e con che datazione forse riferita all'anno di governo dell'imperatore? non penso con quella riferita alla nascita di cristo..con Adriano ancora non si era a quei livelli di cristianizzazione se non sbaglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la zecca di Piacenza la prima moneta datata (con numerazione araba) è un grosso di Adriano VI del 1522 (CNI 9-10; Crocicchio-Fusconi 40/A, 40/B e 40/C)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una curiosità. La stragrande maggioranza delle monete veneziane non porta la data e questo fino alla fine della Serenissima. Contava il valore della moneta, non la sua età. Le monete possono comunque essere datate grazie alle iniziali dei massari presenti sulla maggior parte delle monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una curiosità. La stragrande maggioranza delle monete veneziane non porta la data e questo fino alla fine della Serenissima. Contava il valore della moneta, non la sua età. Le monete possono comunque essere datate grazie alle iniziali dei massari presenti sulla maggior parte delle monete.

Si, è un fenomeno secondo me che nasce dalla volontà di ribadire in questo modo la stabilità della moneta veneziana, trasformatosi poi in grande immobilismo nel periodo di decadenza di Venezia. La data infatti appare solo sulle monete destinate all'estero (talleri) o per il grande cambio avvenuto a partire nel 1722 per quel che riguarda la moneta spicciola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per lo Stato Pontificio invece, la prima moneta che reca la data è un doppio giulio per Parma di Leone X, datata 1513, moneta della più esimia rarità, classificata al Munt 133.

Ciao

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?