Jump to content
IGNORED

identificazione moneta


Recommended Posts

A parte ogni considerazione sull'autenticità, la classificazione di questa moneta dovrebbe essere:

RIC 445, BMC 565, BN 531 Sestertius Obv: IMPCAESVESPASIANAVGPMTRPPPCOSIII - Laureate head right.

Rev: ROMARESVRGES Exe: SC - Vespasian standing left, shaking hands with kneeling Roma; Minerva standing in background, holding shield. c.71 (Rome).

post-3952-1254458728,07_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


Ma al diritto c'è nerone! è un rovescio che non conosco per questo imperatore. Ritengo probabile che si tratti di moneta d'invenzione, creazione atta a solleticare l'interesse antiquario degli eruditi del XVI e XVII secolo.

Link to comment
Share on other sites


Ma al diritto c'è nerone! è un rovescio che non conosco per questo imperatore. Ritengo probabile che si tratti di moneta d'invenzione, creazione atta a solleticare l'interesse antiquario degli eruditi del XVI e XVII secolo.

Sorry, non avevo visto che era stato postato anche il diritto. Concordo sul fatto che possa essere una moneta di invenzione, se poi veramente antica (XVI/XVII secolo) o più recente, non saprei dire.

Link to comment
Share on other sites


Grazie mille ho controllato il sito da Lei indicato io sono in possesso di tutte le monete rappresentate nel sito ma hanno un valore commerciale o le butto via? ti ringrazio e saluti

Link to comment
Share on other sites


Se le hai veramente tutte e se hai letto le informazioni del sito capisci che non sono da buttare ma possono costituire una bella collezione, indipendentemente dal loro valore commerciale (che pure, in questo caso, c'e').

Link to comment
Share on other sites


Non si può sapere niente di più sulla 'storia' di queste monete (eredità del nonno, trovate in un cassetto, ecc...)?

Per la prima moneta il dritto dovrebbe essere come pensavo Vespasiano, mentre Nerone dovrebbe appartenere al secondo rovescio. Nella foto si vedono anche alcune monete con ancora gli attacchi di fusione tra una moneta e l'altra, curioso che siano stati mantenuti....

Comunque secondo me sono molto più recenti del XVI/XVII secolo, mi pare che ci sia un buon mercato anche per i falsi dei falsi (assumendo che si possa parlare di falsi per le monete del Padovanino...). Certo quasi sicuramente se non sono moderni non dovrebbero essere originali di Cavino ma fusioni di 'bottega', sempre interessanti comunque come testimonianza dell'epoca.

Edited by vince960
Link to comment
Share on other sites


C'è qualcosa che non va nel colore di quelle monete, troppo rame vivo in vista. Non è che qualcuno le ha pulite ;) B) ... magari la nonna con il sidol per farle diventare più belle???

Ho tenuto in mano dei Cavini originali e devo dire che fanno tremare i polsi, sembrano antichi, mentre queste no, potrebbero essere copie molto più recenti.

Link to comment
Share on other sites


Salve sono state ritrovate durante una ristrutturazione di un vecchio cascinale risalente al 1400 allora convento e divenuto cascinale alla fine del 800 erano contenute in vecchio vaso e nascosto tra i muri

Link to comment
Share on other sites


Salve sono state ritrovate durante una ristrutturazione di un vecchio cascinale risalente al 1400 allora convento e divenuto cascinale alla fine del 800 erano contenute in vecchio vaso e nascosto tra i muri

Interessante... Geograficamente il cascinale in questione ha qualche connessione con Padova/Veneto? Certo se era un convento i frati potevano venire da ogni parte, portandosi con se il 'tesoretto'...

Link to comment
Share on other sites


Le ha passate un po mia mamma sotto l'acqua ma non le ho pulite con acidi o via dicendo probabbilmente l'immagine fatta con lo scanner non risulta bella nitida pensi che siano di Cavino o le monete da me trovate o sono riproduzioni più recenti? ciao

Link to comment
Share on other sites


Le ha passate un po mia mamma sotto l'acqua ma non le ho pulite con acidi o via dicendo probabbilmente l'immagine fatta con lo scanner non risulta bella nitida pensi che siano di Cavino o le monete da me trovate o sono riproduzioni più recenti? ciao

Io credo che al massimo siano 'di bottega' ma questo non vuol dire, se è così, che non abbiano comunque un certo valore sia storico che economico.

Link to comment
Share on other sites


Il valore economico non mi interessa ma quello storico si ma queste tipi di monete si possono far certificare da qualche esperto e se si a chi posso rivolgermi ringrazio anticipatamente per le risposta

Link to comment
Share on other sites


Ti consiglio di rivolgerti al Dr Martini, responsabile del medagliere di Milano. Lui di sicuro te le sa analizzare dovutamente.

Link to comment
Share on other sites


Scusate ma non è più semplice e corretto farle esaminare alla Sovrintendenza?

Sono state trovate fortuitamente in lavori di ristrutturazione quindi non ci sarebbero problemi a portarle oppure fotografarle e fare la segnalazione, valuteranno loro l'autenticità (in questo caso sembra trattasi di vecchie rirpoduzioni) e suppongo gliele lasceranno..................... in questo modo ottiene quello che vuole cioè una perizia del suo materiale, inoltre scongiura una possibile verifica da parte degli organi di tutela che potrebbe avvenire nonostante la probabilissima eventualità che trattasi di riproduzioni.

Saluti

Link to comment
Share on other sites


Grazie mille ma ho contattato il Dr. Martini tramite e-mail mi ha già risposto e mi darà un responsor domani o al massimo dopodomani non è facile comunque vi varò sapere ciao

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.