Jump to content
IGNORED

Significato incisioni anelli romani


dieffe75
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti

forse non è un tema prettamente numismatico, ma spesso le incisioni e i disegni presenti

sulle monete sono rintracciabili anche su manufatti diversi, come gli anelli per esempio.

Mi chiedevo se qualcuno sa indirizzarmi ad un sito o un archivio on-line dove reperire notizie

e spiegazioni in merito al significato di particolari simboli, presenti appunto sugli anelli del periodo I° - VI° secolo.

Grazie

Link to comment
Share on other sites


Salve,tu intendi gli anelli con castone inciso e a rilievo

personalmente non conosco un archivio on line.....

ma posso dirti che era consuetudine per i romani

portarli,avevano le più svariate iconografie.....

per i cristiani un pesce , una colomba,un cristogramma,

e via discorrendo..per gli altri essi erano a significare l'appartenenza

al culto di una divinità specifica, iside,mitra ercole,anche simboli magici,

una sterminata panoplia fa bella mostra di se nei musei non ultimi

i segni zodiacali...ve ne erano per tutte le tasche in materiali pregiati

e meno perfino in ferro ma sono i meno ben conservati..come puoi intuire...

termino porgendo un saluto......

legio

Edited by legiovirest
Link to comment
Share on other sites


Salve

esattamente come dice Legiovirest esistono svariati simboli nell'iconografia delle incisioni, alcuni

sono di facile interpretazione, come una croce o un dio inciso a sbalzo su di un castone, ma altri come

per esempio 5 punti simili alla faccia di un dado , sono più criptici, infatti ho scoperto da poco che questo simbolo

sta a rappresentare le 5 ferite di Cristo sulla Croce, ed era utilizzato sino al IV° secolo dai Cristiani per riconoscersi senza "dare nell'occhio", dato che le persecuzioni erano ancora in atto.

Altri simboli come spighe di grano stilizzate, che si trovano incisi su svariati anelli dei primi secoli, possono forse ricondurre

ai culti misterici, non solo il Cristianesimo quindi, ma anche il culto Mitraico per esempio, oppure semplicemente indicare un augurio

di abbondanza e fertilità, ed il grano, alimento base, è ben adatto a rappresentare ciò.

Ecco quello che sto cercando: uno studio interpretativo di questi simboli criptici che si possa basare su di un discreto censimento di reperti originali.

So che sarà dura ma spero che qualcuno si possa essere imbattuto in rete in qualcosa che possa fare un po' di luce su questo argomento che trovo molto interessante.

Un saluto

Link to comment
Share on other sites


Ciao.

Sul web uno studio, più o meno completo, sull'iconografia dei simboli su anelli romani non mi pare sia presente (se qualcuno lo trova o ne è a conoscenza, farà un piacere anche al sottocritto).

Relativamente a libri sul tema anelli, trovi :

" Catalogue of the Finger Rings Early Christian, Byzantine, Teutonic, Mediaeval and Later ... " di Dalton O.M. Franks Bequest - Londra 1912

" Catalogue of the Finger Rings Greek, Etruscan & Roman in the Departments of Antiquities" -, British Museum 1908 (ristampato nel 1968)

" Etude historique et archéologique sur les anneaux sigillaires" - di Deloche M. - Parigi 1900

Sono un pò datati e non esaudiscono completamente la Tua ricerca, ma potresti trovarli sul web free (essendo vecchiotti e fuori copyright).

Il primo citato c'è di sicuro su archive.org.

Ci sono poi numerosi testi moderni, reperibili sul mercato, relativi agli anelli "storici".

Credo tuttavia che uno studio dettagliato e completo, almeno su unico volume, non esista (o quantomeno, non l'ho mai trovato).

Sulle gemme incise "anulo inclusae" (come diceva Plinio), esiste una nutrita bibliografia specializzata in materia di glittica romana (una rapida ricerca in rete Ti condurrà agevolmente a numerosi titoli).

Poichè hai citato l'iconografia numismatica, ove richiamata su gemme (quindi potenzialmente su castoni di anelli), richiamo il testo "Technology and Analysis of Ancient Gemstones - a cura di: T. Hackens, G. Moucharte - PACT Belgium 1989 ", purtroppo non di agevole reperibilità (sono gli atti di un seminario), nel quale è presente la relazione di F.M. Vannia : "Alcune riproduzioni di rovesci monetari in gemme".

Aggiungo infine che, personalmente e visto il mio particolare campo d'interesse, mi sono spesso soffermato sull'iconografia relativa a simboli su anelli che in qualche modo, esplicitamente o indirettamente, richiamino aspetti legati al mondo militare romano.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.