Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
villa66

1799 UK 1/2-penny

Recommended Posts

villa66

Il 1799 half-penny dei Britannici era un late-comer alla serie di Boulton rama cominciato con il 1797 “cartwheel„ 1d ed 2d.

Quando la corona britannica ha autorizzato il (1-oncia) penny di rame grande e (2-oncia) tuppenny del Boulton con i vasti orli, hanno preso una decisione cosciente per non introdurre un accompagnante - moneta del 1/2-penny. Il loro ragionamento, o così ho letto, è che le autorità erano impaurite i nuovi half-pennies guiderebbe la corrente moneta--che erano principalmente falsificazioni e segno--fuori riservato di circolazione.

Il pensiero Boulton di autorità non potrebbe compensare la scarsità risultante e quello che già il povero dichiara dell'monete della Gran-Bretagna otterrebbe ancora più difettoso.

Ma le cose della sega del pubblico diversamente. Il nuovo rame grande 1d e 2d whetted appetito dei Britanni per una moneta del half-penny. Ed il nuovo macchinario del vapore del Boulton ha dimostrato più capace di produrre le nuove monete. Quindi il half-penny 1799:

post-12167-1256528922,53_thumb.jpg post-12167-1256528959,17_thumb.jpg

È evidente che il half-penny 1799 è una moneta molto mundane-comparente che i relativi fratelli germani più anziani. Gli orli quadrati-fuori larghi erano sparito. La nuova moneta inoltre ha pesato un po'di meno che il ½-oncia prevista dal pubblico ( il prezzo di rame era aumentato), che ha causato al half-penny 1799 alcuno problema--ad in primo luogo, comunque--con accettazione pubblica.

Ma il half-penny 1799 ha avuto problemi più grandi. La Gran Bretagna e la Francia erano alla guerra. E rami, che conosciamo siamo ad un premio in moderno guerra--per le pallottole e coperture dell'artiglieria, chiamare appena due--era inoltre molta nella richiesta durante i giorni delle guerre Napoleonic. (Rami l'inguainamento per le parti inferiori della nave da guerra, per una cosa.)

Il rame continuato per aumentare prezzo--e una nuova, moneta molto più piccolo peso del half-penny sono stati introdotti con data 1806.

:) v.

-----------------------------------

The 1799 British half-penny was a late-comer to the series of Boulton coppers begun with the 1797 “cartwheel” 1d and 2d.

When the British crown authorized Boulton’s big (1-ounce) copper penny and the (2-ounce) tuppenny with the broad rims, they made a conscious decision not to introduce an accompanying ½-penny coin. Their reasoning, or so I’ve read, is that the authorities were afraid the new half-pennies would drive the current coins—which were mostly counterfeits and private tokens—out of circulation.

The authorities thought Boulton would be unable to make good the resulting shortage, and that the already poor state of Britain’s coinage would get even worse.

But the public saw things differently. The big new copper 1d and 2d whetted Britons’ appetite for a half-penny coin. And Boulton’s new steam machinery proved more than capable of producing the new coins. Hence the 1799 half-penny:

post-12167-1256528922,53_thumb.jpg post-12167-1256528959,17_thumb.jpg

It’s obvious that the 1799 half-penny is a much more mundane-appearing coin than its older siblings. The wide squared-off rims had disappeared. The new coin also weighed slightly less than the ½-ounce expected by the public (the price of copper had increased), which caused the 1799 half-penny some problems—at first, anyway—with public acceptance.

But the 1799 half-penny had bigger problems. Great Britain and France were at war. And copper, which we know is at a premium in modern war—for bullets and artillery shells, to name just two—was also much in demand during the days of the Napoleonic wars. (Copper sheathing for warship bottoms, for one thing.)

Copper continued to increase in price—and a new, much lighter half-penny coin was introduced dated 1806.

:) v. 50

Share this post


Link to post
Share on other sites

rob

Grazie Villa66 per questa interessante digressione storica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

Dear Villa,

Thank you for your note, unfortunately the Italian translation, word by word, does not fit properly to spoken Italian, but English version is superb.

I'll see if I can find time to "correct", it is so enthusiastic that it would be a pity just for a few people.

Regards

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

Great topic and great coin, thanks.

As everybody can see, I really like Boulton's works.

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

Dear Villa,

Thank you for your note, unfortunately the Italian translation, word by word, does not fit properly to spoken Italian, but English version is superb.

I'll see if I can find time to "correct", it is so enthusiastic that it would be a pity just for a few people.

Regards

Annoso problema, purtroppo. Ormai, ho rinunciato a leggere le traduzioni in italiano.

Stavolta ci penso io.

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

Traduzione dall'originale di Villa

"Il 1/2 penny britannico, del 1799 fu un'appendice alla serie, in rame, di Boulton, inziata con i "cartwheel" (ruota di carro) 1 e 2 pence del 1797.

Quando la corona britannica autorizzò i grandi pennies da 1 oncia (1 penny) e 2 once (2 pennies) a bordo largo, decise coscientemente di non introdurre una contestuale moneta da 1/2 penny. Il loro ragionamento, o almeno così ho letto, era che le autorità temevano che il nuovo 1/2 penny avrebbe escluso dalla circolazione le monete correnti, ampiamente contraffatte o sostituite da gettoni.

Le autorità pensavano, che Boutlon non fosse in grado di produrre un risultato all'altezza e di peggiorare ulteriormente lo stato scadente delle coniazioni britanniche.

Ma il pubblico vedeva le cose diversamente. Le nuove monete da 1 e 2 pennie incrementarono la "fame" di una moneta da 1/2 penny ed i nuovi macchinari a vapore di Boulton provarono di essee in grado di produrre la nuova moneta..

(Foto)

E' ovvio che il mezzo penny del 1799 fosse molto più popolare (nel senso di "meno raffinato") dei suoi fratelli maggiori. I bordi larghi e squadrati erano scomparsi.

la nuova moneta, inoltre, pesava leggermente meno della mezza oncia, che il pubblico si aspettava (il prezzo del rame era aumentato) il che causò, almeno all'inizio, qualche problema nell'essere accettato, presso il pubblico.

ma il 1/2 penny del 1799 avevav problemi ancora più grandi. La Gran Bretagna e la Francia erano in guerra ed il rame , che come sappiamo è fondamentale nelle guerre moderne - per proitettili e pezzi d'artigilieria, giusto per fare due esempi - erano ampiamente richiesti, durante i giorni delle guerre napoleoniche (ad esempio, per le carene delle navi da guerra).

il prezzo del rame continuò ad aumentare ed un nuovo mezo penny, molto più leggero, fu introdotto nel 1806".

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

Già che ci siamo, aggiungo qualcosa anch'io.

Nel 1799, la corona britannica decise di sostituire le coniazioni del penny, in argento, con quelle in rame, mantenendo il principio del controvalore. naturalmente, dato il minor valore del rame, rispeto all'argento, il peso della nuova moneta (e le sue dimensioni) erano nettamente superiori a quelle della moneta precedente (1 oncia per 1 penny di rame).

La coniazione fu affidata a Matthew Boulton, direttore della zecca di Soho (da non confondersi con l'omonimo quartiere londinese) che utilizzò, per la prima volta, la macchina a vapore, per la conizione. Boulton, infatti, era entrato in società con James Watt, che aveva apoortato fondamentali modifche alle precedneti macchine a vapore.

La forma con i bordi rialzati (ed anche le dimensioni della moneta) valsero ai nuovi pennies il nickname di cartwheel (ruota di carro). Gli inglesi, però, non accolsero, con troppo favore le nuove monete (immaginate di portarvi dietro 2 once per una sola moneta....).

Share this post


Link to post
Share on other sites

villa66

Dear Villa,

Thank you for your note, unfortunately the Italian translation, word by word, does not fit properly to spoken Italian, but English version is superb.

I'll see if I can find time to "correct", it is so enthusiastic that it would be a pity just for a few people.

Regards

Spiacente circa il problema di lingua, picchio. È una frustrazione continua per me, perché è molto evidente che la traduzione meccanica non fa appena il lavoro.

Posso capire solitamente approssimativamente che cosa sta essendo detto a causa della quantità di pratica che ho avuto con l'in linea traduttore--ma non è giusto affinchè me invitare altri per dovere andare a tutta quella difficoltà. Eppure, ho desiderato diventare un “viconte„ prima che smetterà di scrivere e diventassi soprattutto un membro passivo.

Ringraziamenti per le vostre parole gentili per quanto riguarda il soggetto del 1799 half-penny.

:) v.

---------------------------------------------

Sorry about the language problem, picchio. It’s a continuing frustration for me, because it’s very obvious that the mechanical translation just doesn’t do the job.

I usually can understand approximately what is being said because of the amount of practice I’ve had with the online translator—but it isn’t fair for me to expect others to have to go to all that trouble. Still, I did want to become a “viscount” before I stopped writing and became primarily a read-only member.

Thanks for your kind words regarding the 1799 half-penny topic.

:) v. 49

Share this post


Link to post
Share on other sites

villa66

Ringraziamenti per la traduzione, luke,e per il collegamento di Boulton (non ho avuto idea che sia quasi 70 quando il 1797 “cartwheels„ hanno uscito!).

Voi ed io definitivamente siete uniti nel nostro affetto per i Britannici grandi ramate. Una nota, appena nel caso già non la avete vista: Ho letto che ci era una voce all'estero, forse cominciato consigliare alla circolazione del 2d grande (o forse non….), ma la voce era che alcuno del grande rama era stato scavato fuori e pezzo di carta valuta disposto all'interno.

Voce--e ricerca dei soldi che di carta nascosti è supposto di avere scintill--è accennata occasionalmente come causa per alcuni di danni dell'orlo che sono così dominante fra questi grandi rama.

:) v.

-----------------------------------------------

Thanks for the translation, luke, and for the Boulton link (I had no idea he was almost 70 when the 1797 “cartwheels” came out!).

You and I are definitely united in our affection for the big British coppers. One note, just in case you have not already seen it: I have read that there was a rumor abroad, perhaps started to encourage the circulation of the big 2d (or perhaps not....), but the rumor was that some of the big coppers had been hollowed out and a piece of paper currency placed inside.

The rumor—and the search for the hidden paper money it is supposed to have sparked—is occasionally mentioned as a cause for some of the rim damage that is so pervasive among these big coppers.

:) v.48

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

I had no idea about that. Thanks.

PS. Please, don't stop writing; I really like your posts.

Share this post


Link to post
Share on other sites

petronius arbiter

I did want to become a “viscount” before I stopped writing and became primarily a read-only member.

Please, don't stop writing; I really like your posts.

I agree with luke....we cannot live without yours posts :D

petronius :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

picchio

I'm not used to collect any of British coins, just a few medals of Napoleon period. The other way around, cartwheel had a strong influence onto Naples coins. Mainly on Piastra 1804 pattern later on pattern became a coin, and ....

Here it is !!.

Share this post


Link to post
Share on other sites

villa66

I'm not used to collect any of British coins, just a few medals of Napoleon period. The other way around, cartwheel had a strong influence onto Naples coins. Mainly on Piastra 1804 pattern later on pattern became a coin, and ....

Here it is !!.

Le immagini spariscono quando lo lancio “traduco„ il modo per leggere la Forum--Io ho mancato questa foto in qualche modo.

Tutta che possa dire è “Wow!„

:) v.

-------------------------------------

The pictures disappear when I flip it to “translate” mode to read the Forum—I missed this photo somehow.

All I can say is “Wow!”

:) v.26

Share this post


Link to post
Share on other sites

@LZP@

le autorità temevano che il nuovo 1/2 penny avrebbe escluso dalla circolazione le monete correnti, ampiamente contraffatte o sostituite da gettoni.

Mi spiegate questo punto, non doveva essere meglio se le nuove monete, probabilmente più difficili da contraffare, andavano ad eliminare quelle vecchie ed ampiamente falsificate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

bavastro

ciao, credo che la spiegazione sia nella frase successiva:

Le autorità pensavano, che Boutlon non fosse in grado di produrre un risultato all'altezza e di peggiorare ulteriormente lo stato scadente delle coniazioni britanniche.

che interpreto così: il popolo avrebbe rifiutato la nuova moneta e qualora accettata di malavoglia, si sarebbe liberato volentieri dei mezzi penny considerati, a torto, scadenti.

Invece il popolo ha colto con favore il nuovo taglio che si poneva in alternativa alle contraffazioni e ai token.

Colgo l'occasione per ringraziare villa66 e luke.

Villa66 per gli interessanti spunti.

Luke per la traduzione.

Devo confessare che quando leggo la versione in italiano eseguita dal programma traduttore, dopo due righe mi vien mal di testa e provo a capire il discorso dal testo in inglese.

:rolleyes:

Edited by bavastro

Share this post


Link to post
Share on other sites

@LZP@

ciao, credo che la spiegazione sia nella frase successiva:

Le autorità pensavano, che Boutlon non fosse in grado di produrre un risultato all'altezza e di peggiorare ulteriormente lo stato scadente delle coniazioni britanniche.

che interpreto così: il popolo avrebbe rifiutato la nuova moneta e qualora accettata di malavoglia, si sarebbe liberato volentieri dei mezzi penny considerati, a torto, scadenti.

Invece il popolo ha colto con favore il nuovo taglio che si poneva in alternativa alle contraffazioni e ai token.

Colgo l'occasione per ringraziare villa66 e luke.

Villa66 per gli interessanti spunti.

Luke per la traduzione.

Devo confessare che quando leggo la versione in italiano eseguita dal programma traduttore, dopo due righe mi vien mal di testa e provo a capire il discorso dal testo in inglese.

:rolleyes:

Probabilmente hai ragione. il traduttore è un fetente (quello del noto sito) perché mi traduce sempre, ad esempio, 100 dollari in 100 euro <_< . Ho suggerito mille volte le correzioni al traduttore ma non ne vuole sapere :angry: .

Share this post


Link to post
Share on other sites

luke_idk

In realtà, almeno traducendo quanto scritto da Villa, il timore era proprio che le nuove monete (pur sacdenti) sarebbero state accetate ben volentieri e sarbbero andate a sostituire le monete da 1 e 2 pennies, anche perchè erano ampiamente contraffatte e sosituite da gettoni.

Aggiungerei il fatto che, contrariamente alle autorità, gli inglesi non amavano i nuovi cartwheels pennies, decisamente troppo ingombranti... In realtà, credo si trattasse, in buona parte, di un aspetto psicologico, dettato dalle dimensioni, piutosto che dal peso. Basandosi, infatti, sul valore inrinseco del metallo, per sostituire una moneta da 2 pennies, ce ne sarebbero volute 4 da 1/2 penny, con un risultato di peso analogo. Un paio d'anni dopo, però, il prezzo del rame era aumentato, per i motivi già esposti, e le nuove monete erano già un po' più leggere.

Curioso che, nel momento in cui veniva coniato il primo penny in rame (1797) il prezzo di tale metallo fosse esattamente una cifra tonda: 1 oncia costava esattamente la cifra uguale alla base monetaria britannica, il pennysmile.gif. che anche questo abbia influito nella scelta di passare al rame, proprio quell'anno?

Insomma, il cartwheel non è solo una bellissima (a mio parere) moneta, ma anche un documento perenne di storia economica: conosciamo con precisione il prezzo del rame (metallo fondamentale, all'epoca) nel 1797, in Gran Bretagna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.