Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
piergi00

Rovesci Due Scellini

Recommended Posts

piergi00
I rovesci di questi scellini mi hanno sempre affascinato sin da quando giovane ragazzino andavo in Inghilterra per le Vacanze Studio
Sicuramente tra di noi c'e' qualcuno che mi sa dare maggiori informazioni
Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Ciao Piergi, concordo in pieno sulla fascinazione :)

Il disegno dei rovesci combina con la corona inglese i simboli della rosa (per l'Inghilterra) del trifoglio (per l'Irlanda) del cardo (per la Scozia) e del porro (per il Galles) Semplice ed elegante, nel rispetto della tradizione :)

Le scritte stanno a indicare: FID: DEF: (fidei defensor, difensore della fede) la posizione del re d'Inghilterra come capo della chiesa anglicana; IND: IMP:, imperatore dell'India, si tratta dell'ultimo fiorino (nome comune della moneta da due scellini) emesso da Re Giorgio VI con questo titolo, dato che l'anno successivo l'India e il Pakistan divennero indipendenti. La fine di un'epoca ;)

L'altra moneta (di Elisabetta II) è anch'essa storica perchè mostra l'ultimo disegno del fiorino prima del passaggio al sistema decimale (prima: 1 sterlina = 20 scellini; 1 scellino = 12 pence; dopo, 1 sterlina = 100 pence)

Pezzi imperdibili per un appassionato di monetazione britannica :) Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

piergi00
[color=red]G R A Z I E[/color]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Mi hai invitato a nozze :D

PS. Sono monete bellissime anche se in cupronickel; i fiorini in argento (fino alla II G.M.) sono ancora più belli! Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Grazie, le britanniche sono il mio tesssssoro... ;)

PS. Dimenticavo: G R significa semplicemente "Georgius Rex" Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Newton
Mi unisco ai complimenti, anche perchè spesso mi sono chiesto cosa significasse FID DEF. :)

Concordo che quelli d'argento sono "er mejo"! :)

A proposito, sono affascinato dai fiorini, ho cominciato a raccoglierli. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
[quote name='Newton' date='12 ottobre 2005, 21:35']A proposito, sono affascinato dai fiorini, ho cominciato a raccoglierli.  :)
[right][snapback]58276[/snapback][/right]
[/quote]
Porc... un altro concorrente! :D

Incidentalmente, per chi fosse interessato ad approfondire vi consiglio di dare un'occhiata al MANUALE di La Moneta sulla monetazione britannica del nostro aleroit2000 (ahò, ma che fine hai fatto?) e anche, per chi conosce l'inglese, a questo sito [url="http://www.tclayton.demon.co.uk/coins.html"]COINS OF THE UK[/url] già più volte segnalato su queste pagine.

Ciao, P.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Newton
Paleologo, anche se già segnalato, il sito che hai consigliato mi era del tutto sfuggito. Per questo ti dico, di cuore e sentitamente: [color=red]GRAZIE![/color]

:beerchug:

Share this post


Link to post
Share on other sites

lopezcoins
Mi permetto di aggiungere un particolare sulla prima moneta, il Fiorino del 1948. Le piccole lettere "K G" presenti al rovescio sono le iniziali di George Kruger Gray, incisore e autore del conio, il quale ha lavorato alla zecca londinese a partire dal 1938.
Marco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Ahò, qui il club degli anglofili si sta affollando... mi sa che devo cominciare a scoraggiarvi :P

PS. grazie lopezcoins, il dettaglio mi era proprio sfuggito Edited by Paleologo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Massimo10540
PALEOLOGO, complimenti!
tra quello che hai detto sul FLORIN e ciò che hai detto ora sullo "SHILLING"
mostri una considerevolissima conoscenza delle monete inglesi.
grazie! e...bravo.
Massimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fabio81
Scusate ma le monete del regno di Giorgio VI hanno continuato a circolare anche dopo di lui? Fino a quando le monete del vecchio sistema hanno avuto corso legale?
In Spagna nei primi anni '90 c'erano ancora in giro le pesetas di Franco :), avranno fatto uguale anche gli inglesi.

Ciao,
Fabio :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuseppe
L' ultima data del vecchio sistema dovrebbe essere il 1970, in pratica però le coniazioni normali terminano nel 1967.
Nel 1965 (ero molto piccolo) i miei andarono per impegni di lavoro qualche giorno in Inghilterra e mi portarono con se: raccolsi un pò di monete dalla circolazione fra le quali due penny di Vittoria (coroncina e velata), un fiorino del 1922 e delle mezze corone del 1947-48, che evidentemente erano normalmente in circolazione, anche ne mostrano tutta l'usura (da li ho cominciato la collezione di quel paese).
Altra nota: successivamente sono stato in Inghilterra verso il 1974-75, quando vigeva già la serie attuale, e circolava ancora qualche pezzo dei due scellini perchè aveva un valore pari ad uno dei nuovi pezzi (non mi ricordo quale, forse il 10 Pence).
Ciao,
Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites

aleroit2000
Cavoli, ragazzi, uno non fa in tempo ad assentarsi due giorni, che ti spunta una discussione sui fiorini.....

Beh, non mi resta che confermare quello già detto!
posso aggiungere solo alcune curiosità:

1: Le iniziali KG sono presenti sui fiorni solo fino al 1948. Per le tre emissioni successive, (1949 - 50 e 51) venne cambiato il conio per togliere le parole IND IMP e vennero tolte anche le iniziali...

2: I fiorini (o Two shillings) erano la moneta più "recente2 del vecchio sistema, e il primo tentativo di decimalizzare la sterlina.
il primo fiorini venne infatti emesso durante il regno di Vittoria, come parte di un progetto poi non proseguito di decimalizzare la stelrina. la prima discalia parlava infatti di "one tenth of a pound", un decimo di sterlina, ovvero 2 scellini....
Questa moneta doveva sostituire la mezza corona, dal valore di 2 scellini e mezzo, così come il "doubble florin" (4 scellini) doveva sostituire la crown da 5 scellini. Le resistenze degli inglesi però furono enormi, e così venne accantonato il progetto di decimalizzazione e venne sospesa la coniazione dei doubble florin, e ripresa quella di corone e mezze corone.
L'unica moneta che sopravvisse fu appunto il fiorino, che da allora (metà ottocento) continuò ad essere coniata regolarmente ogni anno, assieme alla mezza corona (per fare un esempio, anche se improprio, è come se in un paese si coniassero sia monete da 20 cent che da 25). e fu così fino al 1971, quando si passò al sistema decimale.


Per quanto riguarda poi la domanda su fino a quando circolarono le vecchie monete, occorre dire che le monete da 1/2 penny, 1 penny, 3 pence e mezza corona uscirono di scena nel 1971. Il 6 pence continuò a circolare per qualche anno come 2,5 new pence.
Le corone (che però ormai da 80 anni erano solo monete commemorative) furono ridenominate a 25 new pence, e questo valore ebbero anche quelle emesse nel 1972, 1977, 1980 e 1981. Dal 1990, a causa dell'inflazione, si portò il valore nominale delle corone a 5 sterline.
gli scellini e i 2 scellini continuarono invece a circolare fino ai primi anni '90, quando cambiarono le diemsioni, come 5 new pence e 10 new pence.
inizialmente infatti le diemsioni dei 5 neew pence e dei 10 new pence erano identiche a quella degli scellini e dei 2 scellini, così come identico era, in definitiva, il loro valore facciale.

In ciorcolazione però, già da diversi anni, si trovavano solo monete posteriori al 1948. (mi riferisco alle monete in "argento"). Perchè? proprio perchè le monete in argento .925 (fino al 1921) e in argento .500 (fino al 1947) avevano un valore intrinseco maggiore del facciale, per cui furono quasi "razziate" e vendute a peso come argento. Proprio per il forte costo dell'argento nel 1948 lo si sotituì col cupronichel

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuseppe
[quote]In ciorcolazione però, già da diversi anni, si trovavano solo monete posteriori al 1948. (mi riferisco alle monete in "argento").
[/quote]

Confermo che nel 1965 circolavano anche i fiorini in argento; ricordo che nei medesimi anni in Italia c'era normalmente in uso il 500 L. d'argento. Andrebbe visto il cambio dell'epoca ma non credo che l'argento superasse il valore del facciale. Ovviamente non se ne trovavano molte. Ho ancora la moneta, anche se è quel che è in fatto di conservazione :)
Negli anni seguenti ovviamente, a seguito di un aumento del prezzo dell'argento , come anche per l'argento italiano, la cosa cambiò, ma si parla del 1969-70.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aleroit2000
Ma si trovavano anche monete d'argento antecedenti al 1921?
Perchè secondo diversi testi, dai quali avevo preso le informazioni, proprio dopo la prima guerra mondiale, a causa dell'aumento dei prezzi, le monete in argento, e allora contenevano argento .925 (o sterling) avevano un valore intrinseco superiore al facciale e per questo motivo vennero ritirate dove possibile, o altrimenti vendute direttamente a peso.
Proprio per questo motivo ne '21 si passò ad una lega di argento .500 (con annesse polemiche da parte dei più tradizionalisti...), sostituita poi (alla fine della II GM - 1947) dal cupronichel, sia per il costo del'argento, sia per la sua mancanza (salvo poi sospendere le coniazionioni nel 1952 anche per il cupronichel, a causa della penuria di nichel creatasi a causa della guerra di Corea).

Dato però che le monete post '21 avevano un intrinseco della metà delle precedenti, può davvero essere che continuarono a circolare, perchè tanto, salvo il periodo di auemtno dei prezzi, il loro valore intrinseco era uguale o inferiore al facciale. Sul fatto che "potessero" circolare, d'altro canto, non c'erano dubbi, visto che fino al 1971, tutte le monete coniate dopo il 1818 avevano corso legale.

Una prova indiretta della razzia di argenti pre '21 la danno i prezzi di queste monete, rispetto alle omologhe post '21. Così come, ugualmente, c'è una bella differenza di prezzo (anche a parità o quasi di tiratura) tra le monete pre '48 (argento .500) e quele in cupronichel.

Discorso diverso per le monete in pronzo (penny, mezzo penny e farthing), che non avendo un valore intrinseco significativo, continuarono davvero a circolare senza problemi. Infatti anche oggi per queste monete, se ci si accontenta di conaservazioni basse le si possono trovare a pochi pence, mentre per conservazioni elevate.... beh, le cose cambiano.... :(

Comunque mi unisco anche io al benvenuto nel forum, e mi fa piacere che il gruppo dei "britannici" stia aumentando... ;) :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuseppe
Si trovavano solo quelle di argento a basso titolo; l'argento buono penso fosse già non più in circolazione da un pezzo, come risulta anche a te.
In pratica nei due-tre anni seguenti la fine della prima guerra mondiale tutto l'argento ad alto titolo spari (Italia, Francia, ecc...) salvo ricomparire poi in monete a nominali più alti (da 1 Lira a 5 Lire nel 1926 in Italia, ad esempio) od a titoli più bassi, od entrambe le cose (10 Franchi dal 1929).
In Inghilterra non ci sono interruzioni nella monetazione ma è chiaro che al momento in cui emette scellini (ed analoghi) a titolo quasi dimezzato le precedenti spariscono immediatamente dalla circolazione (infatti il fiorino che ho trovato è del '22, come anche dei 6 Pence degli anni attorno al 1940).
Complimenti per la conoscenza del sistema inglese: dove hai trovato le note sul tentativo di decimalizzare il sistema nell'800?

Share this post


Link to post
Share on other sites

aleroit2000
[quote]dove hai trovato le note sul tentativo di decimalizzare il sistema nell'800?
[/quote]

Diciamo che da diversi anni mi docemento ovunque posso per reperire informazioni.
la monetazione britannica mi ha sempre affascinato, forse per quell'aura un po' misteriosa con quel sistema che sembravano capire solo loro....

Anche se mi sono dedicato a collezionare monete britanniche seriamente solo da 3 anni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuseppe
Beh, non è poi tanto misterioso. Hanno semplicemente continuato il sistema della riforma monetaria di Carlo Magno più o meno (12 denari = 1 soldo, 20 soldi = 1 lira), con qualche variante.
Rispetto al sistema decimale il sistema a "docicesimi" in teoria consentiva frazioni delle monete più logiche (10 è divisibile per 2 e per 5, 12 lo è per 2, 3,4,5,6). La relazione argento/oro ovviamente variava nel tempo.
Bellissima monetazione, la recente, ed interessantissima l'antica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aleroit2000
[quote]Beh, non è poi tanto misterioso. Hanno semplicemente continuato il sistema della riforma monetaria di Carlo Magno più o meno (12 denari = 1 soldo, 20 soldi = 1 lira), con qualche variante.
[/quote]

Lo so... lo so io, lo sai, lo sanno gli appassionati 8se no che appassionati sarebbero...?).
Quello che intendo è, prova a parlare di sixpence, di scellini o di mezze corone ad un comune "profano" (come ero io agli inizi, prima di appassionarmi) e vedrai che la risposta comuene di solito è: "Ma che complicati questi inglesi, io non ci capisco nulla...".

Io stesso, quando ho vanamente provato a spiegare il sistema britannico a mio fratello, di cui non gliene poteva importare di meno...., ho ricevuto questa reazione.

Lo so che il 12 è più comodo per i conti a mente, perchè divisibile per 2, 3, 4 e 6 (non a caso una volta molte cose - a partire dalle uova - erano vendute a dozzine o a mezze dozzine...), ma dobbiamo ammettere che per chi è abituato dalla prima elementare a ragionare in base 10, questo sistema può risultare inizialmente un po' complicato e comunque "misterioso".

Tra l'altro, proprio per abituare i bambini a contare bene i soldi, ricordo che mi raccontavano che una volta nelle scuole inglesi quando si studiavano le tabelline, la più importante era quella del 12, che ogni alunno doveva sapere a memoria e a menadito, mentre da noi si arrivava sempre e solo a quella del 10.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paleologo
Noto comunque che l'interesse per la monetazione britannica nel forum sta aumentando. Mi compiaccio per la buona compagnia e mi preoccupo per l'aumentata concorrenza! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giuseppe
[quote]Lo so... lo so io, lo sai
[/quote]

... vedo che non ti si può dire niente di nuovo..... :lol: :lol: :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.