Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Bartolus

VENEZIA Imitazione grosso veneziano

Risposte migliori

Bartolus

Recentemente Lanz (inserzione 300353340896) ha venduto un esemplare di imitazione del grosso veneziano di Iacopo Tiepolo, attribuendolo con estrema precisione a Guglielmo II di Villehardouin, principe di Acaia (Lanz dice Guglielmo I, ma è senz'altro una svista). Concordo, naturalmente, sul fatto che la moneta sia un'imitazione di area balcanica e alluda a Iacopo Tiepolo (così par di capire dalla versione alterata del nome nella legenda: IA TEVII), ma non ho capito su che cosa si basa l'attribuzione alla zecca di Chiarenza e a Guglielmo II. Qualcuno ha qualche idea in proposito?

post-6222-1257698186,73_thumb.jpg

Modificato da Bartolus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Non so quali siano i motivi di questa attribuzione, che non saprei spiegare. Forse mi mancano dei riferimenti, ma il Gamberini per esempio cita una sola imitazione del grosso fatta a Chiarenza, ma da parte di Roberto d'Angiò (1333-1364).

La legenda però in questo caso dovrebbe essere S.M. VENETI / RANDVIO, lungo l'asta DVX.

La moneta che hai postato per contro mi sembra un'imitazione ai limiti del falso d'epoca vero e proprio, e sarei più propenso a considerarlo di origine balcanica, presumibilmente bosniaca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bartolus

Grazie Rob, sono d'accordo sul fatto che sia forse meglio definirla falso d'epoca piuttosto che imitazione (sarebbe tale solo se veramente attribuibile a un'autorità riconosciuta e riconoscibile, come per es., appunto, Guglielmo di Villehardouin). Sono però rimasto colpito dal prezzo (relativamente) elevato raggiunto da questa moneta, del tutto insolito per un falso antico (notoriamente sono poco stimati dai collezionisti). Vale la pena di metterla nel catalogo online?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Direi di si. Procedo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rob

Guardando bene penso sia un'imitazione di Lorenzo Tiepolo piuttosto che Iacopo, per l'aspetto dei caratteri e le proporzioni dei corpi sembrerebbe rifarsi ad uno stile più tardo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×