Jump to content
IGNORED

Rep.Romana - Zecca Ancona - 2 Baiocchi


miroita
 Share

Recommended Posts

Salve,

volevo inserire una moneta sul Catalogo, ma non ho trovato la scheda per inserirla.

http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-RM1AN/4

E' un 2 Baiocchi - I Repubblica Romana, zecca di Ancona, Muntoni 26.

Non è eccezionale ma...

C'è qualcuno che possa modificare la scheda? Grazie.

PS: ho faticato molto per ridurre le dimensioni delle foto!

post-11314-1257792035,72_thumb.jpg

Edited by miroita
Link to comment
Share on other sites


Mi stavo giusto domandando di fronte a un altro esemplare di questa moneta attribuito ad Ancona: ma il Bruni non la da come zecca di Roma, conio attribuito al Mercandetti per la somiglianza stilistica? Questo è il mio esemplare (35,8 mm. 17,13 gr.) catalogato Muntoni 13, Bruni 9. C'è qualcosa che non vedo?

post-838-1257867148,15_thumb.jpgpost-838-1257867147,41_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites


A prescindere dal fatto che la tua moneta è molto più bella della mia

(non c'è paragone!),

se guardiamo il Muntoni , al n. 13 (vol IV - I Repubblica Romana - pag 211) segnala: CNI, 41 (illustrazione non corrispondente, v. N. 26).

Il Muntoni 26 è sotto la zecca di Ancona.

D/Come al N. 23, ma senza A in a. a s. e senza iniziali in b.

R/C.s. in corona simile

CNI (Roma), 41

Alla nota 26 di pag. 224, Muntoni riporta:

"L'identità epigrafica (si notino particolarmente la B e la C) nonchè quella della forma del pileo con il N. 23 portano a concludere

che questa moneta che CNI e SER (N. 30) hanno assegnato a Roma, appartenga invece alla stessa zecca che ha coniato le precedenti

(v. anche la nota al N. 100). N.Scerni ritiene che questi pezzi possano essere stati coniati a Macerata o a San Severino a causa della mancanza della lettera A nel campo).

Edited by miroita
Link to comment
Share on other sites


Nel compilare le schede delle monete della Prima Repubblica Romana ho seguito il recente lavoro del Bruni, il quale pone la moneta Muntoni 26 tra le zecche incerte: http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-RM1ZC/8

Ho verificato il Bruni e confermo che la cataloga al n. 12 tra le zecche incerte, pur confermando che molti autori la attrbuiscono alle

zecche marchigiane.

A questo punto, visto che la scheda è stata già predisposta (mi era sfuggito), vado a caricare la foto della moneta su tale scheda.

Grazie per il contributo.

Link to comment
Share on other sites


Grazie a tutti per le dotte osservazioni e grazie a miroita per l'apprezzamento (a me pare solo UN PO' meglio :)). Vado a modificare il mio archivio e a trasferire la foto della moneta sul catalogo.

Certo mi riesce difficile pensare che questi due conii non siano usciti dalla stessa mano e dalla stessa zecca (la moneta con firma T M dovrebbe essere Muntoni 10, Bruni 5, zecca di Roma):

post-838-1257959526,3_thumb.jpg post-838-1257959525,3_thumb.jpg

Risulta forse che almeno in principio i coni fossero preparati a Roma dal Mercandetti e poi distribuiti alle zecche periferiche? In fondo con i Sampietrini di Pio VI funzionava così, e si tratta solo di pochi anni prima.

Link to comment
Share on other sites


Ho riguardato Bruni e Muntoni e devo dire che per quanto riguarda la mia moneta sono tornato alla vecchia catalogazione: zecca di Roma, Bruni 9, Muntoni 13. Devo dire che le differenze tra questa moneta e l'altra (Bruni zecche incerte 12 = Muntoni 26 per Ancona) mi sembrano veramente minime: Bruni parla di corona di quercia con foglie "molto stilizzate" e se non ricordo male anche della punta dell'asta rappresentata come un triangolo (immagino che intenda come due lineette e non come una forma in rilievo). La moneta di miroita potrebbe rientrare in queste caratteristiche ma sinceramente non me la sento di pronunciarmi.

Link to comment
Share on other sites


Riguardando attentamente (non si finisce mai di guardare attentamente) l'immagine riportata sul Bruni al n. 12 zecche incerte, presenta la punta bassa del fascio a freccia formata da due trattini aperti e sarebbe il caso della mia moneta, mentre la tua presenta un triangolo pieno.

Guardando poi anche il R/ i rami di quercia sono diversi; una tra tutte a mò di esempio, in basso a destra, subito sotto la I (di CHI) la mia moneta presenta una foglia mentre la tua ne presenta due; ma le differenze nella corona sono diverse (anche se marginali, ma pur sempre sostanziali).

Quindi, pur essendo molto simili, le due monete non sono uguali.

Link to comment
Share on other sites


Riguardando attentamente (non si finisce mai di guardare attentamente) l'immagine riportata sul Bruni al n. 12 zecche incerte, presenta la punta bassa del fascio a freccia formata da due trattini aperti e sarebbe il caso della mia moneta, mentre la tua presenta un triangolo pieno.

Esatto, questo è proprio il particolare che avevo notato anche io. Quanto alla corona, non ne ho ancora viste due che abbiano la stessa disposizione, forma e numero delle foglie ;)

Link to comment
Share on other sites


In effetti la punta della lancia può essere un punto a favore per la zecca "non Roma", per il resto fatico a vedere differenze tali da poter classificare le monete come provenienti da zecche (o mani) differenti :rolleyes:

Quanto alla corona di foglie di quercia, concordo con Paleologo, probabile che le foglie fossero punzoni singoli, e nel rifacimento (o duplicazione) dei coni molto era lasciato all'occhio dell'incisore...

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.