Jump to content
IGNORED

doppia Pio VI 1792


Simone79
 Share

Recommended Posts

Cosa ne pensate ?

Lo stato di conservazione non è eccezionale (BB), ma nel complesso mi pare una buona moneta.

http://img204.imageshack.us/img204/9024/img010kn.jpg

http://img204.imageshack.us/img204/1821/img009yx.jpg

Ogni ulteriore informazione e/o curiosità su questa moneta sarà la benvenuta.

Grazie.

Edited by Simone79
Link to comment
Share on other sites


Ciao Doppia per Roma (Munt 5d): al D/ pianta di giglio e al R/ S. Pietro nimbato seduto sulle nubi.

La legenda al D/ "Floret in domo Domini", Fiorisce nella casa del Signore, è tratta dal Salmo XCI e allude allo stemma del Pontefice cosi descritto dall'araldica: "Di rosso, alla pianta di giglio fiorita e fogliata al naturale, piantata su di una pianura di verde, curvata dal soffio d'argento del vento Borea di carnagione e movente dal cantone destro del capo; col capo d'argento caricato di tre stelle d'oro a otto punte".

Al R/ in esergo l'armetta di Mons. Antonio Lante, presidente della Zecca di Roma anche sotto Pio VII

Ciao

Michele

Link to comment
Share on other sites


Ciao, le monete d'oro sono sempre buone, se hanno un paio di secoli ancora meglio...:P

La doppia 1792 è anche un'annata non comune (la più comunq per questo tipo è il 1787), classificata dal Muntoni al n° 5d (CNI 236). All'esergo del rovescio compare l'armetta di Mons. Antonio Lante, presidente delle zecche sia durante il pontificato di Pio VI che successivamente per Pio VII:

post-35-1258737022,15_thumb.jpg

Noterai che lo stemma ha le aquile molto stilizzate :P, ed in generale la tua moneta ha probabilmente meno usura di quanto appaia, ma è figlia (almeno per il diritto) di un conio ormai logoro e probabilmente anche arrugginito (da cui la porosità della parte alta dx del D.).

Per essere monete in oro la doppia e la mezza doppia erano coniate un pò alla buona, soprattutto le coniazioni successive ai primi tipi (che riportano il valore in paoli 30 la doppia e 15 la mezza doppia).

Nel tuo esemplare vedo che il bordo esterno del tondello non è costante, tende ad essere meno presente ad ore 12; può trattarsi di un difetto della coniazione o anche di un effetto di appiccagnolo rimosso, prova a verificare se la lavorazione (fogliette) sul contorno è integra ;)

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


  • 4 months later...

Ho pesato la moneta e ho trovato 4,93 contro i 5,4690 g indicati nel manuale.

Tale perdita di peso è giustificabile con l'usura ?

Link to comment
Share on other sites


Mi sembra un pò troppo per l'usura, che non appare così evidente come giustificherebbe una moneta calante di mezzo grammo.

Hai già detto che la lavorazione del contorno appare integra, per cui non è da imputarsi nemmeno ad una possibile tosatura o rimozione di appiccagnolo.

C'è la remota ipotesi che si sia trattato di un tondello calante all'origine, cosa strana per l'oro che aveva un valore direttamente legato all'intrinseco, con tanto di pesi monetali appositi, dificilmente questa moneta avrebbe avuto accettabilità sul mercato.

Difficile ipotizzare altresì che possa trattarsi "meno poeticamente" di un falso, a questo punto credo che l'esame diretto da parte di un perito possa chiarire le cose.

Ciao, RCAMIL.

Link to comment
Share on other sites


Avendo acquistato la moneta in un negozio di cui mi è nota la serietà e il cui titolare è iscritto all'associazione Numismatici Italiani Professionisti, tenderei a escludere l'ipotesi di un falso.

Ad ogni modo, per sicurezza, sarà opportuno seguire il tuo consiglio e far piriziare la moneta.

Edited by Simone79
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.