Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
simone

Monete per il commercio coloniale

Risposte migliori

simone
Uno dei miei ultimi acquisti è stato una "piastre de commerce" francese, emessa per l'Indocina, del 1903.
Il 1903 è l'unico anno in cui è stata coniata questa moneta?

Oltre ai talleri italiani per l'Eritrea e la piastra francese per l'Indocina, esistono altre monete coniate APPOSITAMENTE per i commerci con le colonie? Avete qualche notizia storico-numismatica (o qualche link) da fornirmi?

Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
Ne esistono un'infinità, per esempio "Trade Dollars" emessi dalle potenze coloniali nell'area del sudest asiatico. Esistono anche una serie di emissioni molto interessanti della Compagnia Britannica delle Indie Orientali che comprendono anche emissioni in rame; di fatto la Compagnia delle Indie rappresentava la corona britannica, ma era praticamente indipendente, tanto che a un certo punto fu sciolta perchè era diventata troppo potente...

Altri esempi ora non mi vengono in mente, ma ce ne sono sicuramente. Per la piastra in particolare non so dirti, devo controllare sul W.C. Comunque se cerchi "trade dollars" su Google trovi tantissimo materiale :)

Ciao, P.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color=blue]Le piastre commerciali sono state coniate dal 1885 al 1928. Fino al 1895 di peso g.27,215 ag 7875 dopo per motivi inflazionistici dell'argento le hanno fatte di g.27,000 ag.900. Il peso è riportato in leggenda sul bordo in tutti e due i tipi.
Praticamente tutte le monete da 25/28 grammi d'argento nel'800 erano per pagamenti nel Mondo commerciale,visto che il valore vero era quello intrinsico del metallo. Una spece di Euro mondiale!
Ci sono libri che riportano i vari cambi nei vari paesi,purtroppo difficili da reperire,costosi e spesso in lingua straniera.
Ciao[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo
assolutamente sì, anche se in genere non corrispondono al sistema monetario standard dello stato emittente, per questo si parla di emissioni "commerciali" Modificato da Paleologo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
[quote name='Paleologo' date='25 ottobre 2005, 10:58']assolutamente sì, anche se in genere non corrispondono al sistema monetario standard dello stato emittente, per questo si parla di emissioni "commerciali"
[right][snapback]62373[/snapback][/right]
[/quote]

C'è da dire che ad esmpio Francia ed Indocina non avevanmo sistemi monetari uguali, anche se le monete le emetteva la Francia ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maffeo
Ci sono dei casi di "monete commerciali" veramente interessanti. Uno dei primi fu la serie dei Testerns (monete di 1,2,3,4,8) emesse dall'Inghilterra verso la fine del regno di Elisabetta I (1600-01) per fare concorrenza agli 8 Reales spagnoli nelle indie orientali, ma non ebbero alcun successo... Sono molto rare e molto ricercate dai collezionisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×