Jump to content
IGNORED

Convenzione monetaria Vaticano - UE


mds59
 Share

Recommended Posts

Riporto l'annuncio dato dal Vaticano sui particolari della nuova convenzione monetaria tra lo stesso Vaticano e l'Unione Europea.

Che ne pensate?

Marco

----------------------------------------

Convenzione monetaria tra il Vaticano e l'Unione Europea

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 17 dicembre 2009 (ZENIT.org).- E’ stata sottoscritta questo giovedì a Bruxelles la Convenzione monetaria tra lo Stato della Città del Vaticano e l’Unione Europea (UE).

A nome della Santa Sede, ha firmato mons. André Dupuy, Nunzio apostolico presso l’UE, mentre Joaquín Almunia, membro della Commissione europea, ha firmato per conto dell’Unione Europea.

Le disposizioni della nuova Convenzione monetaria, che sostituisce quella del 29 dicembre 2000 - con la quale si introduceva nello Stato della Città del Vaticano l’euro come moneta ufficiale - entreranno in vigore a partire dal primo gennaio 2010.

La Convenzione stabilisce a 2.300.000 euro fissi, più una quota supplementare variabile, il valore nominale della massa monetaria che può essere battuta dal Vaticano (prima il valore nominale era di 1.074.000 euro).

Inoltre, d’ora in poi, almeno il 51% della moneta vaticana dovrà essere destinata alla circolazione. In passato, infatti, poteva succedere che gran parte degli euro vaticani venissero destinati al collezionismo.

Infine, con la firma della Convenzione, il Vaticano recepisce tutte le normative comunitarie contro il riciclaggio di denaro, la frode e la falsificazione delle banconote.

La Convenzione prevede infine l’istituzione di un Comitato misto che si riunirà annualmente per verificare l’applicazione della stessa Convenzione monetaria.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 104
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Diabolik73

    11

  • Papillon

    12

  • Mirko8710

    11

  • Tm_NPZ

    10

Top Posters In This Topic

Posted Images

La Convenzione stabilisce a 2.300.000 euro fissi, più una quota supplementare variabile, il valore nominale della massa monetaria che può essere battuta dal Vaticano (prima il valore nominale era di 1.074.000 euro).

Inoltre, d’ora in poi, almeno il 51% della moneta vaticana dovrà essere destinata alla circolazione. In passato, infatti, poteva succedere che gran parte degli euro vaticani venissero destinati al collezionismo.

Infine, con la firma della Convenzione, il Vaticano recepisce tutte le normative comunitarie contro il riciclaggio di denaro, la frode e la falsificazione delle banconote.

La Convenzione prevede infine l’istituzione di un Comitato misto che si riunirà annualmente per verificare l’applicazione della stessa Convenzione monetaria.

Sperando che per circolazione intendano come quelle di San Marino

Link to comment
Share on other sites


Sperando che per circolazione intendano come quelle di San Marino

Per circolazione in Vaticano s'intende che le monete facciano il giro di piazza S. Pietro. :D

Link to comment
Share on other sites


Notizia di facciata davvero sorprendente... in pratica... vedremo! Io un po' sono ottimista... qualcosa potrebbe davvero circolare come con San Marino... chissà se apriranno le liste numismatiche? Prevedo comunque un aumento di prezzo delle divisionali precedenti (che appunto diventeranno più rare).

Si è detto nulla riguardo la coniazione di Sede vacante?

Link to comment
Share on other sites


Mi dispiace che il quantitativo di monete venga innalzato cosi tanto...ora sarà impossibile acquistare le monete di annate precedenti.

Sperò però che la stessa convenzione venga adottata presto con il Principato di Monaco.

Link to comment
Share on other sites


Questa non è la Convenzione, ma la decisione della Comunità

affinchè venga rivista la Convenzione esistente, sulla base delle decisioni della Comunità stessa.

Il testo della nuova Convenzione non verrà pubblicato in forma ufficiale prima di martedì 22/12. Per il momento bisogna accontentarsi della decisione della Comunità e di questo scarno comunicato http://www.oecumene.radiovaticana.org/it1/Articolo.asp?c=342901

Link to comment
Share on other sites


Ma secondo me se il 51% dovrà essere messo in circolazione diminuirà la quantita per le divisionali e il 2 euro e quindi ovviamente diminuiranno i pezzi delle divisionali con conseguente salita dei prezzi altro che discesa!!!!

Link to comment
Share on other sites


Notizia di facciata davvero sorprendente... in pratica... vedremo! Io un po' sono ottimista... qualcosa potrebbe davvero circolare come con San Marino.

vero notizia sorprendente e speriamo che non rimanga solamente di facciata.

Prevedo comunque un aumento di prezzo delle divisionali precedenti (che appunto diventeranno più rare).

credo sia inevitabile.

Link to comment
Share on other sites


In pratica il Vaticano potrà coniare il doppio delle monete di adesso ma almeno la metà dovrà essere messa in circolazione. Di fatto le divisionali e le monete per collezionisti potranno mantenere la stessa tiratura degli altri anni senza problemi...

Edited by aniumatron
Link to comment
Share on other sites


Ma secondo me se il 51% dovrà essere messo in circolazione diminuirà la quantita per le divisionali e il 2 euro e quindi ovviamente diminuiranno i pezzi delle divisionali con conseguente salita dei prezzi altro che discesa!!!!

Sono scarso in matematica ma se il quantitativo coniabile è più che raddoppiato, il 49% del doppio resta comunque una tiratura vicina a quella precedente... o sbaglio? Mi giustifico essendo studente di Giurisprudenza! :D

In tal caso il fattore rarità è escluso... ma le nuove divisionali dovranno fare i conti con un altro fattore che può ridurne il prestigio: i tagli circolanti... se nel corso di qualche anno tutti i tagli sono reperibili (facilmente o meno) dalla circolazione, l'interesse per le divisionali vaticane in generale potrebbe calare... sono comunque solo ipotesi! :P

Edited by Tm_NPZ
Link to comment
Share on other sites


Sono scarso in matematica ma se il quantitativo coniabile è più che raddoppiato, il 49% del doppio resta comunque una tiratura vicina a quella precedente... o sbaglio? Mi giustifico essendo studente di Giurisprudenza! :D

Se le anticipazioni sono veritiere, infatti, i quantitativi emessi per il collezionismo non dovrebbero

in pratica cambiare se non in misura del tutto marginale (in leggero aumento).

Sicuramente ci sarà una maggiore corsa dei collezionisti alla ricerca delle monete destinate

alla circolazione.

E alla fine, probabilmente, le cose non cambieranno più di tanto.

E se poi le monete da circolazione fossero accapparate dai commercianti.....

San Marino e ancor più Monaco docunt. :lol: :lol:

Link to comment
Share on other sites


Sono scarso in matematica ma se il quantitativo coniabile è più che raddoppiato, il 49% del doppio resta comunque una tiratura vicina a quella precedente... o sbaglio? Mi giustifico essendo studente di Giurisprudenza! :D

In tal caso il fattore rarità è escluso... ma le nuove divisionali dovranno fare i conti con un altro fattore che può ridurne il prestigio: i tagli circolanti... se nel corso di qualche anno tutti i tagli sono reperibili (facilmente o meno) dalla circolazione, l'interesse per le divisionali vaticane in generale potrebbe calare... sono comunque solo ipotesi! :P

Azz hai ragione...chiedo venia :)

Link to comment
Share on other sites


Sono scarso in matematica ma se il quantitativo coniabile è più che raddoppiato, il 49% del doppio resta comunque una tiratura vicina a quella precedente... o sbaglio? Mi giustifico essendo studente di Giurisprudenza! :D

In tal caso il fattore rarità è escluso... ma le nuove divisionali dovranno fare i conti con un altro fattore che può ridurne il prestigio: i tagli circolanti... se nel corso di qualche anno tutti i tagli sono reperibili (facilmente o meno) dalla circolazione, l'interesse per le divisionali vaticane in generale potrebbe calare... sono comunque solo ipotesi! :P

credo che sia molto improbabile per non dire impossibile che nello stesso anno tutti i tagli siano destinati anche alla normale circolazione.

Edited by Diabolik73
Link to comment
Share on other sites


Supponendo che le quantità potenziali stabilite dal nuovo accordo siano sfruttate dal Vaticano al 100%, vorrebbe dire che la parte destinata al collezionismo rimarrebbe praticamente invariata (c'è un Delta di 53000 Euro a favore del nuovo quantitativo.

Questo secondo me significa che i vecchi abbonati alle liste continueranno a ricevere le quantità sinora assegnate.

Le liste pertanto non verranno riaperte.

Relativamente al discorso sul valore mi limito a dire che i collezionisti di Divisionali e Commemorativi non credo ripongano molto interesse verso i pezzi destinati alla circolazione.

Forse che le valutazioni delle Divisionali in Lire subivano variazioni dipendenti dal circolante ? Non mi pare, eppure al tempo della Lira il Vaticano emetteva regolarmente una parte di monete per la normale circolazione.

Rimane poi un piccolo ma significativo appunto personalissimo, per chi come me raccoglie per gioia e passione e non per speculazione : che le valutazioni aumentino o diminuiscano di valore in seguito a questa novità sinceramente mi mporta poco. L'importante è poter proseguire la collezione, il resto vien da sè. Se i valori saranno costanti o saliranno sarò felice soprattutto per chi si preoccupa del valore che assumerà il giorno ciò che si è acquistato, altrimenti non smetterò di certo di collezionare Vaticano solo perchè anzichè X le mie serie varranno XmenoY.

E se qualcuno smetterà di collezionare monete vaticane per questo motivo sarò doppiamente felice, perchè si libereranno posti nelle liste per chi davvero colleziona per il gusto di farlo. Buon Natale a tutti !

Link to comment
Share on other sites


E se qualcuno smetterà di collezionare monete vaticane per questo motivo sarò doppiamente felice, perchè si libereranno posti nelle liste per chi davvero colleziona per il gusto di farlo. Buon Natale a tutti !

Sacrosanto! Sottoscrivo al 100%! :)

Link to comment
Share on other sites


Sottoscrivo il tutto anche io... chi mi conosce sa che colleziono Euro innanzitutto per il piacere di farlo! La questione economica è una cosa di contorno, se ne parla giusto per sapere se si hanno in mano pezzi "ricercati" e anche per vedere se chi purtroppo inizierà a collezionare da zero resterà "isolato" a causa dell'aumento di prezzo (penso a chi ad esempio volesse iniziare a collezionare Vaticano, al quale risulta impossibile avere una divisionale di Giovanni Paolo II senza spendere minimo 150 Euro, senza parlare poi della Sede vacante!).

Link to comment
Share on other sites


Rimane poi un piccolo ma significativo appunto personalissimo, per chi come me raccoglie per gioia e passione e non per speculazione : che le valutazioni aumentino o diminuiscano di valore in seguito a questa novità sinceramente mi mporta poco. L'importante è poter proseguire la collezione, il resto vien da sè. Se i valori saranno costanti o saliranno sarò felice soprattutto per chi si preoccupa del valore che assumerà il giorno ciò che si è acquistato, altrimenti non smetterò di certo di collezionare Vaticano solo perchè anzichè X le mie serie varranno XmenoY.

E se qualcuno smetterà di collezionare monete vaticane per questo motivo sarò doppiamente felice, perchè si libereranno posti nelle liste per chi davvero colleziona per il gusto di farlo. Buon Natale a tutti !

Ottime parole, nelle quali mi trovi pienamente d'accordo. Ricambio il Buon Natale! :)

Link to comment
Share on other sites


Formalmente è una rivoluzione copernicana, ma la sostanza è tutta da vedere; io posso solo sperare che con questi cambiamenti mi prendano nelle liste numismatiche...

Certamente il mercato recepirà la cosa come la fine di un'era, i prezzi della monetazione finora emessa cresceranno...

Link to comment
Share on other sites


Credo che questo rappresenti solamente la fine della pacchia per il Vaticano, come peraltro era prevedibile, visto che eravamo già su questa strada col valore delle divisionali vaticane che diminuiva pian piano anno per anno. Non vedo come possano esserci influenze sulle divisionali precedenti, mi sfugge come possa diventare più rara una divisionale già emessa :huh: per il resto le future BU vaticane sono destinate a seguire la strada di quelle sammarinesi, ossia vendute sul mercato al di sotto del prezzo di emissione. Concordo ma solo parzialmente con chi dice che questo è un bene per il collezionista puro, certamente sulla carta è un bellissimo discorso, ma non posso fare a meno di notare che io di collezionare inutili, monotone e costose divisionali sammarinesi mi sono già stufato (dall'anno prossimo ho deciso di non acquistarle più), quelle vaticane se non altro avevano il non disprezzabile pregio di avere un valore di mercato più alto di quello di emissione, ma se la strada a è questa lascerò volentieri il posto (ma solo per la BU, il 2 Euro continuerò ad ordinarlo, se me lo permetteranno :P ) ad un collezionista più volenteroso di me ;)

Link to comment
Share on other sites


Inoltre, d'ora in poi, almeno il 51% della moneta vaticana dovrà essere destinata alla circolazione.

Ottimo. Si ritornerà ai vecchi tempi delle lire finalmente? Staremo a vedere speranzosi.

Link to comment
Share on other sites


Credo che questo rappresenti solamente la fine della pacchia per il Vaticano, come peraltro era prevedibile, visto che eravamo già su questa strada col valore delle divisionali vaticane che diminuiva pian piano anno per anno. Non vedo come possano esserci influenze sulle divisionali precedenti, mi sfugge come possa diventare più rara una divisionale già emessa huh.gif per il resto le future BU vaticane sono destinate a seguire la strada di quelle sammarinesi, ossia vendute sul mercato al di sotto del prezzo di emissione. Concordo ma solo parzialmente con chi dice che questo è un bene per il collezionista puro, certamente sulla carta è un bellissimo discorso, ma non posso fare a meno di notare che io di collezionare inutili, monotone e costose divisionali sammarinesi mi sono già stufato (dall'anno prossimo ho deciso di non acquistarle più), quelle vaticane se non altro avevano il non disprezzabile pregio di avere un valore di mercato più alto di quello di emissione, ma se la strada a è questa lascerò volentieri il posto (ma solo per la BU, il 2 Euro continuerò ad ordinarlo, se me lo permetteranno tongue.gif ) ad un collezionista più volenteroso di me wink.gif

Sono daccordo con te, ed in particolar modo su quanto evidenziato.

Mi permetto di fare una previsione, sicuramente il prezzo delle divisionali del Vaticano aumenterà alla fonte.

Edited by Euripe
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.