Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
bertu

CONSECRATIO

Ho iniziato da poco a collezionare monete romane. Mi sono imbattuto in alcune monete con al retro la scritta CONSECRATIO.

Qualcuno potrebbe darmi qualche informazione sul significato di questa scritta e sul perchè queste monete vennero coniate.

Grazie :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla morte di un imperatore, ma spesso anche di altri personaggi di particolare importanza, veniva svolta la cerimonia delle consecratio, detta anche apoteosi o divinizzazione, la quale veniva stabilita dal Senato: l’imperatore divinizzato, che acquisiva il titolo di divus.

Come caratteristica fondamentale per ottenere la consecratio vi era la necessità di proteggere, aiutare o aumentare la fortuna della patria: in tal modo, si poteva concedere o stabilire che qualsiasi statista, politico, generale o anche semplice cittadino, avesse un posto assicurato in cielo ed una felicità perpetua.

Due erano le condizioni basilari perché un imperatore diventasse divus: la "combustione" o crematio del cadavere e un decreto del Senato che così proclamava e sanzionava.

Il titolo di divus è stato poi utilizzato nei documenti ufficiali, almeno sino a tutto il IV secolo). Sebbene di fatto con gli imperatori cristiani l'appellativo perda parte della valenza precedente, il Senato di Roma continuò a svolgere il suo ruolo nella "consacrazione" degli imperatori fino ad epoca teodosiana, quando la loro divinizzazione pare interrompersi. In alcuni casi si è ricorso al funus imaginarium (Settimio Severo, Pertinace), quando il corpo del defunto fosse stato sepolto fuori Roma e fosse disperso in battaglia.

Il rito della divinizzazione consisteva nella cremazione pubblica e si credeva che dalle fiamme si alzasse un’aquila in volo, la quale impersonava l’anima stessa dell’imperatore, e raggiungesse la dimora degli dei. Le monete che ricordano tale rito sono dette di consacrazione e al verso riportano una pira oppure un’aquila mentre distende le ali per alzarsi in volo, spesso appoggiata su un globo o un'altare.

http://www.forumancientcoins.com/numiswiki/view.asp?key=consecratio bella immagine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Mi permetto di aggiungere che la consecratio aveva anche un suo opposto: la damnatio memoriae, con la quale la memoria di un personaggio, i suoi simboli - anche le sue monete - venivano distrutte per cancellarne appunto la memoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi permetto di aggiungere che la consecratio aveva anche un suo opposto: la damnatio memoriae, con la quale la memoria di un personaggio, i suoi simboli - anche le sue monete - venivano distrutte per cancellarne appunto la memoria.

Vero, anche se in realtà la Damnatio non equivaleva anche al ritiro automatico dalla circolazione delle monete coniate dall'imperatore condannato; storicamente infatti abbiamo testimonianza scritta di un provvedimento simile solo per Caligola (dopo la sua morte ovviamenete) ma non per molti altri imperatori tanto odiati.

Tante volte però la Damnatio veniva eseguita sulle monete dal popolo stesso che provvedeva autonomamente a cancellare (o sfregiare) il volto o il nome dell'imperatore. Queste operazioni erano talvolta eseguite semplicemente per esprimere il disprezzo verso l'imperatore odiato oppure per consentire ad una moneta di circolare anche quando tecnicamente era stata "bandita" dal popolo. In realtà però le monete con queste evidenti tracce di damnatio sono piuttosto rare per far pensare ad una operazione abitudinale esercitata su tutti i nominali in circolazione battuti da un imperatore dannato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille, molto interessante. :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?