Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Nikko

Costantino I

Inviato (modificato)

Scrivo per chiedere la vostra collaborazione nel censire quanti più esemplari possibili della moneta in oggetto.

D// CONSTANTINVS NOB CAES

R// SAC MON VRB AVGG ET CAESS NN

EX// R corona di alloro T (Q)

RIC VI Rome 159b

Si tratta di una serie di Folles coniati a Roma da Severo II tra il luglio del 306 e il settembre del 307.

Deceduto a luglio Costanzo Cloro, Severo II assunse il ruolo di Augusto per l'Italia, il Nordafrica e la Spagna con Costantino I come Cesare; la coniazione di queste monete cessò con la disfatta di Severo II ad opera di Massimiano nel settembre del 307.

Nello specifico, queste a nome di Costantino I furono coniate solo nelle officine terza e quarta.

In rete sono riuscito a reperire un unico esemplare di un colelzionista francese; nei vari siti dove si parla di questa moneta, viene sempre utilizzata l'immagine di questo esemplare (che allego).

Eppure nel RIC VI viene riportata semplicemente come "scarsa" (non comune).

post-6706-1264437103,87_thumb.jpg

Modificato da Nikko

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve Nikko! Purtroppo non ti posso aiutare non possedendo questa affascinante moneta però ormai si evidenzia sempre più la poca affidabilità della classificazione di rarità del RIC. poco tempo fa avevo chiesto una foto di una FEL TEMP REPARATIO con Chi Rho nel campo sinistro (classificata come R), nessuno mi ha postato un'immagine ne tanto meno sono stato in grado di trovarla in internet.

Un cortese utente mi ha inviato una foto di una moneta classificata come comune( C ) con chi rho in campo centrale ed in pessime condizioni.

Credo che un sondaggio tra gli utenti de Lamoneta.it sia poco significativo a determinare il grado di rarità.

A questo proposito qualcuno conosce qualche autore recente che riporti una scala di rarità più affidabile di quella del RIC?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Teodato,

come ho già scritto sul FAC, mi torna in mente una mia vecchia intuizione che già esposi: se di una moneta è stato ritrovato un tot (molto scarso) di esemplari e il 75% di questi esemplari, proprio perchè rari e ricercati, è finito nelle collezioni vagliate dagli autori del RIC...quella moneta risulta comune anche se ce ne sono poche...

Per quanto riguarda questa moneta, ho controllato anche sul Salgado e sul Failmezger ed è anche in questi casi riportata come "non comune"..ma credo che entrambi gli autori menzionati si siano rifatti al RIC.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?