Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
ART

Euro in Estonia probabilmente dal 2011

Risposte migliori

ART

http://www.valori.it/italian/finanza-globale.php?idnews=1989

Euro, Estonia: «Già pronti ad aderire alla moneta unica» - 29/01/2010

«Siamo pronti per l’ingresso nell’euro». Il ministro delle Finanze dell’Estonia ne è certo...

«Siamo pronti per l’ingresso nell’euro». Il ministro delle Finanze dell’Estonia ne è certo. I fondamentali economici del suo Paese sono tali da poter centrare, anche subito, i parametri necessari per aderire alla moneta unica, che dovrebbe diventare - nelle intenzioni del governo - la valuta corrente nel 2011. «L’Estonia ha risposto a tutti i criteri necessari per l’ingresso nell’Eurozona, conformemente al programma di convergenza pattuito con le autorità di Bruxelles», ha dichiarato all’Agence France-Presse Kristi Joesaar, portavoce del ministro.

È stata la Commissione europea, nello scorso novembre, ad ipotizzare la data del 1 gennaio 2011 per l’adesione all’euro. Ciò malgrado la caduta del prodotto interno lordo del Paese, che a causa della crisi economica globale ha patito una contrazione del 3,6% nel 2008 e che, secondo le previsioni dell’esecutivo di Tallin, ha subito un crollo del 14% nel 2009. «Non c’è alcun dubbio che uno dei punti più delicati per l’Estonia è il parametro che limita al 3% il deficit di bilancio in rapporto al pil», ha ammesso infatti Joesaar. I dati ufficiali sulla contrazione economica saranno resi pubblici nel corso del mese di marzo, ma il governo stima di essere riuscito a rimanere entro il 2,6% nel 2009.

I negoziati ufficiali tra l’Estonia, l’Unione europea e la Bce sono programmati tra febbraio e aprile prossimi.

http://www.estonianfreepress.com/2010/01/will-2011-bring-euro-to-estonia/

Will 2011 Bring Euro to Estonia?

Published by Emilio Spanu on Jan 12th, 2010

Further confirmations are coming and the 1st January 2011 seems most likely day the day Estonia might *finally* see the dream of being part of the Euro zone becoming true.

Olli Rehn, responsible for the Enlargement of the European Commission, said to Reuters that the European Commission will evaluate if Estonia is ready to join the Euro zone in the first part of 2010 also adding that “the next likely candidate is Estonia”.

Public finances are stabilized and this confirms that Estonia is almost ready to become the seventeenth country to use the common European currency. Rehn also pointed out that “Estonia is rather close, but we will have to ensure that all the rules are respected, that the (EU) treaty is respected, and we will return to this matter in the coming spring.“

If the evaluation will be positive and the Estonian entrance will be backed by all the 27’s EU foreign ministers, Estonia will then formally adopt Euro starting from January 1st 2011.

Estonia is now going through a period of recession, that comes after the positive time that followed the entrance of the country in the European Union back in 2004.

Estonians are divided about the advantages of joining the euro zone but a small majority of people backs the process. The government hopes to enter as it expect that the adoption of the Euro could boost the economy, attracting foreign investments and so helping the country to overcome the recession.

As AFP/LETA reported, Estonian kroon is pegged to Euro at a rate of 15.6466 to 1 euro. The IMF said this was a “moderate overvaluation” but it could be solved without changing the rate. The IMF added that there is the possibility to peg again the kroon to the euro at a more depreciated level but, even if it could offer some advantages, it might be disruptive for both Estonia and the entire region.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

GAETANO94

http://www.valori.it/italian/finanza-globale.php?idnews=1989

Euro, Estonia: «Già pronti ad aderire alla moneta unica» - 29/01/2010

«Siamo pronti per l’ingresso nell’euro». Il ministro delle Finanze dell’Estonia ne è certo...

«Siamo pronti per l’ingresso nell’euro». Il ministro delle Finanze dell’Estonia ne è certo. I fondamentali economici del suo Paese sono tali da poter centrare, anche subito, i parametri necessari per aderire alla moneta unica, che dovrebbe diventare - nelle intenzioni del governo - la valuta corrente nel 2011. «L’Estonia ha risposto a tutti i criteri necessari per l’ingresso nell’Eurozona, conformemente al programma di convergenza pattuito con le autorità di Bruxelles», ha dichiarato all’Agence France-Presse Kristi Joesaar, portavoce del ministro.

È stata la Commissione europea, nello scorso novembre, ad ipotizzare la data del 1 gennaio 2011 per l’adesione all’euro. Ciò malgrado la caduta del prodotto interno lordo del Paese, che a causa della crisi economica globale ha patito una contrazione del 3,6% nel 2008 e che, secondo le previsioni dell’esecutivo di Tallin, ha subito un crollo del 14% nel 2009. «Non c’è alcun dubbio che uno dei punti più delicati per l’Estonia è il parametro che limita al 3% il deficit di bilancio in rapporto al pil», ha ammesso infatti Joesaar. I dati ufficiali sulla contrazione economica saranno resi pubblici nel corso del mese di marzo, ma il governo stima di essere riuscito a rimanere entro il 2,6% nel 2009.

I negoziati ufficiali tra l’Estonia, l’Unione europea e la Bce sono programmati tra febbraio e aprile prossimi.

http://www.estonianfreepress.com/2010/01/will-2011-bring-euro-to-estonia/

Will 2011 Bring Euro to Estonia?

Published by Emilio Spanu on Jan 12th, 2010

Further confirmations are coming and the 1st January 2011 seems most likely day the day Estonia might *finally* see the dream of being part of the Euro zone becoming true.

Olli Rehn, responsible for the Enlargement of the European Commission, said to Reuters that the European Commission will evaluate if Estonia is ready to join the Euro zone in the first part of 2010 also adding that “the next likely candidate is Estonia”.

Public finances are stabilized and this confirms that Estonia is almost ready to become the seventeenth country to use the common European currency. Rehn also pointed out that “Estonia is rather close, but we will have to ensure that all the rules are respected, that the (EU) treaty is respected, and we will return to this matter in the coming spring.“

If the evaluation will be positive and the Estonian entrance will be backed by all the 27’s EU foreign ministers, Estonia will then formally adopt Euro starting from January 1st 2011.

Estonia is now going through a period of recession, that comes after the positive time that followed the entrance of the country in the European Union back in 2004.

Estonians are divided about the advantages of joining the euro zone but a small majority of people backs the process. The government hopes to enter as it expect that the adoption of the Euro could boost the economy, attracting foreign investments and so helping the country to overcome the recession.

As AFP/LETA reported, Estonian kroon is pegged to Euro at a rate of 15.6466 to 1 euro. The IMF said this was a “moderate overvaluation” but it could be solved without changing the rate. The IMF added that there is the possibility to peg again the kroon to the euro at a more depreciated level but, even if it could offer some advantages, it might be disruptive for both Estonia and the entire region.

Nell'altra discussione legata all'Estonia si parlava di luglio 2010

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Nell'altra discussione legata all'Estonia si parlava di luglio 2010

temo non ci siano neppure i tempi tecnici, per i controlli dei conti, le trattative e le decisioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

Nell'altra discussione legata all'Estonia si parlava di luglio 2010

Tecnicamente, il mese di Luglio sarebbe corretto. praticamente, la circolazione inizierebbe a Gennaio.

Infatti, le decisioni vengono prese dall'Ecofin prima e dall'Europarlamento per due verifiche poi, tra i mesi di giugno e Luglio.

con il Parere favorevole della Commissione al termine, si ha l'atto finale (sempre a luglio, prima delle vacanze d'agosto).

Poi il paese candidato passa alla coniazione delle monete.

Ve lo dico, perchè ho avuto la fortuna di partecipare alla commissione che votò per l'ingresso della SLOVENIJA. (e questa fu la tempistica ufficiale - poiripresa per gli ingressi successivi).

pertanto, a Luglio vengono prese le decisioni (se si hanno le carte in regola) ma a gennaio si parte con la coniazione.

ciao

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chellow

Quando faranno il passaggio voglio essere lì, sono molto affezionato all'Estonia, vorrei partecipare ai festeggiamenti! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×