Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
locomax

maledetto sia il lucido !

Capitano spesso monete d'argento , anche in splendide condizioni , che siano state però tirate a lucido con ogni tipo di antiossidante . In queste condizioni di lucido il loro aspetto è a mio avviso assolutamente sgradevole tanto da soffrirne ogni volta che le vedo assieme ad altre con la loro originale patina da monetiere . Chiedo pertanto se sia possibile "restaurarle" togliendo quel loro aspetto lucido e almeno di riopacizzarle senza la pretesa di "antichizzarle" in alcun modo con false patine peggiori della stessa lucidatura .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Basta avere pazienza, vedrai che tra 150 anni sarà come prima :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Locomax,

prima di tutto ti do il mio benvenuto sul forum. Purtroppo, quando si fanno danni (non solo su una moneta...) è speso difficile rimediare e soprattutto rimediare molto bene. La lucidatura pesante non è da sottovalutare come danno. Se si sono usati prodotti che rimuovono l'argento superficiale (non per pulire soltanto la moneta rimuovendo la patina, ma per rendere lucida la superficie) e ci si è aiutati strofinando con dei panni -anche morbidi- al microscopio i danni fatti si vedono bene.

Una buona patina può mascherare e rendere la moneta più piacevole. Come ha detto l'amico Ramossen: ci vuole anche tempo....

Ma poi preferisco che altri amici ti diano risposte mirate sulla rubrica giusta: Conservazione e restauro.

Un salutone,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho fatto un esperimento con una moneta d'argento di scarso valore, immergendola per pochi secondi in ammoniaca, risultato: pessimo, una patina grigio-rosso-violacea orribile, lontana dall'affascinante colore di una patina originale, la moneta dava l'impressione di essere falsa pur essendo vera... dopo averla rilucidata, ho ottenuto un risultato apprezzabile lasciandola qualche mese sul davanzale della finestra in balia degli agenti atmosferici, sole, pioggia e smog fanno un bel lavoro, nessuna fatica, solo tanto tempo e ricordarsi di girarla di tanto in tanto.

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... ho ottenuto un risultato apprezzabile lasciandola qualche mese sul davanzale della finestra in balia degli agenti atmosferici, sole, pioggia e smog fanno un bel lavoro, nessuna fatica, solo tanto tempo e ricordarsi di girarla di tanto in tanto.

Ciao, Exergus

Attento alle gazze, se per caso tu vivessi in campagna.... :D :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Locomax, prova con Solfato di Calcio (gesso dei muratori) che ossida l'argento facendolo scurire e se non bastasse con fegato di zolfo (solfuro di potassio) con la moneta immersa nel liquido però niente di tutto questo farà una patina neppure pseudo-originale. Unicamente ossida un poco l'argento per cercare di mascherare la "lucidata". Ah, Se sciupi la moneta non voglio colpe eh :D

Se si sono usati prodotti che rimuovono l'argento superficiale (non per pulire soltanto la moneta rimuovendo la patina, ma per rendere lucida la superficie) e ci si è aiutati strofinando con dei panni -anche morbidi- al microscopio i danni fatti si vedono bene.

Parole sante Antonio !!

Un Salutone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acido nitrico

nitrato d'argento

acido fosforico

ipoclorito di sodio

acido cloridrico e zolfo

Queste sono solo alcune delle sostanze che vengono usate per patinare l'argento.

Prudenza e piccole dosi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

acido nitrico

nitrato d'argento

acido fosforico

ipoclorito di sodio

acido cloridrico e zolfo

Queste sono solo alcune delle sostanze che vengono usate per patinare l'argento.

Prudenza e piccole dosi.

Mi sembrano gli ingredienti per un ordigno nucleare...... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acido nitrico

nitrato d'argento

acido fosforico

ipoclorito di sodio

acido cloridrico e zolfo

Queste sono solo alcune delle sostanze che vengono usate per patinare l'argento.

Prudenza e piccole dosi.

Mi sembrano gli ingredienti per un ordigno nucleare...... :P

Ma mica tutti insieme!

Ognuno di questi patina l'argento e ognuno di una tonalità diversa. Provare per credere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso ancora che la cosa migliore sia una bella tintarella, aria che gira e un paio di anni di pazienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a roma basta fargli fare un bagnetto nelle terme di "bagni di tivoli"un acqua miracolosa per la nostra pelle e per ripatinare le monete......potresti unire l'utile al dilettevole ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la patina delle momete d'argento è formata in massima parte da solfuro d'argento AgS che si forma nel corso del tempo con il contatto della moneta con l'atmosfera che contiene anche anidridi solforose e solforiche. Penso quindi che la risposta migliore al quesito su come riformare patina alle monete d'argento in modo più veloce rispetto al metodo naturale che rchiede anni sia quello dell'immersione delle stesse in acque solfuree come appunto quelle di Tivoli, che contengono acido solfidrico H2S, come penso anche quelle di tabiano, l'argento superficiale della moneta reagisce con l'acido solfidrico (dal caratterisco odore di uova marce) sostituendo l'idrogeno dello stesso e formando cosi' il sale corrispondente cioè il solfuro che è appunto la patina che si forma sulla superficie delle monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

acido nitrico

nitrato d'argento

acido fosforico

ipoclorito di sodio

acido cloridrico e zolfo

Queste sono solo alcune delle sostanze che vengono usate per patinare l'argento.

Prudenza e piccole dosi.

Mi sembrano gli ingredienti per un ordigno nucleare...... :P

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sembra una specie di amichevole gara a chi al dice giusta.

:D

Tutti metodi che comportano una velocizzazione nella formazione della patina, cioè qualche minuto, ora o al max. qualche giorno, dipende dal prodotto e dalla diluizione, forniscono risultati egregi ma riconoscibili dall'occhio un po' esperto.

Quindi il pregio che si ottiene è personale...ma non incide sul valore della moneta...anzi, se la ripatinatura non è condotta da mano e occhio esperti...può esser controproducente.

Quindi:

- un buon cassetto di legno massello con panni vari e moneta su un panno di velluto.

- meglio se il cassetto è dedicato e viene prima rilucidato e ravvivato con un prodotto: olio ambrato per legno, meglio se specifico per lo stesso legno massello del cassetto.

- se proprio non si vuole attendere...al primo riformarsi della patina (che all'inizio è sopra tutto un tono di colore)....avvolgi la moneta in un giro di velluto o di panno morbido e mettila sul termosifone (quando è acceso)...controlla ogni giorno il risultato e interrompi quando la patina è già in avanzamento.

Per velocizzare di più...puoi mettere la moneta in una bustina di ottima plastica atossica...avvolta in un giro di carta velina. Ma sempre dovrai interrompere al momento giusto...cioè quando inizia a scurire.

Se non è stagione fredda...segui il consiglio del cassetto...e attendi l'inverno.

Con tali tecniche passa più tempo...ma il risultato è più naturale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?