Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
petronius arbiter

25 lire di sfortuna

Risposte migliori

petronius arbiter

Sapevate che il biglietto da 25 lire del 1923 fu ritirato dalla circolazione dopo soli tre anni perchè portava sfi....ehm, sfortuna? :rolleyes:

Sto parlando del Biglietto di Stato tipo "Aquila Latina" emesso con decreto del 20 settembre 1923 che prevedeva la stampa di 20 milioni di esemplari: in realtà ne furono prodotti solo 12 milioni, ma pare siano stati molti di meno quelli entrati effettivamente in circolazione. La stampa fu interrotta il 9 settembre 1926 a seguito di un decreto che ne fissava il fuori corso al 31 dicembre dello stesso anno, appena tre anni dopo l'emissione, unitamente alla banconota del 1918, pressochè identica, ma emessa dalla Banca d'Italia.

Cosa era successo? :ph34r:

petronius :)

post-206-1268070235,66_thumb.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

All'inizio la banconota (quella del 1918) trovò una buona accoglienza e circolò largamente, anche perchè con l'inflazione generata dalla guerra aveva ormai un potere d'acquisto limitato (nel 1918 con 25 lire si comprava quello che nel 1915 si poteva acquistare con 10 lire).

Ma nel 1923, con l'entrata in circolazione del biglietto di Stato cominciò anche a circolare la voce che questi tagli da 25 lire portassero jella. Una perdita al gioco, un piccolo incidente, un affare andato male....era sempre colpa di quel maledetto biglietto da 25 nel portafoglio <_<

Non si sa come sia nata questa diceria, ma si diffuse con grande rapidità e, in ossequio al motto "non è vero ma ci credo", tutti cercavano di sbarazzarsi dei biglietti portandoli in banca per farseli cambiare, fino ad arrivare al punto che era quasi impossibile trovarli in circolazione....molti si rifiutavano addirittura di toccarli :ph34r:

A quel punto, preso atto della situazione, non restava che toglierli di mezzo, il che fu fatto alla fine del 1926, con il ritiro e la successiva distruzione sia dei biglietti di Stato che delle banconote.

Cosa che oggi ha reso entrambi estremamente rari (da R3 a R5) e molto ricercati sul mercato collezionistico....ma sappiate che li mettetereste in collezione a vostro rischio e pericolo :diablo:

petronius B)

post-206-1268072114,06_thumb.jpg

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

che bella . . .

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra18

curioso ed interessante!!

una domanda per petronius:

ma quei due che hai postato, non saranno mica della tua collezione?!

sai perché te lo chiedo, no? ( :diablo: )

:lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

per curiosità a quanto è la quotazione di tale esemplare in Fds ?

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra18

per curiosità a quanto è la quotazione di tale esemplare in Fds ?

Saluti

Marco

quello della Banca d'Italia (anni 1918 e 1919) il catalogo alfa 2010 lo porta 3700 euro,

per il biglietto di stato, quello del 1923, euro 3900, quello del 1925 P.A.R. (prezzo a richiesta).

vorrei avere anch'io un po' di sfortuna da vendere! :rolleyes:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MARCO B

una bella somma dai . . . per me infattibile a oggi . . . c'e' da dire che è veramente bella !!!

P.s MOlte grazie per le quotazioni, io ho olo libri e cataloghi per le monete niente cartamoneta anche se mi piace molto e le mie banconote in collezione le ho =)

Saluti

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

una domanda per petronius:

ma quei due che hai postato, non saranno mica della tua collezione?!

Proprio no, semplici foto prese nel web.....io sono della scuola di quelli che non le toccherebbero nemmeno :lol:

petronius B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Discussione davvero interessante, complimenti Petronius!

E' un particolare che secondo me da fascino ad una banconota già di per sé bella.

Strano però come una simile opinione si sia diffusa tanto rapidamente e abbia riscosso tanto successo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guysimpsons

Non male come "chicca" !!

P.S. Se qualcuno del forum si trovasse tra i piedi quella brutta banconota porta scarogna la dia pure a me ! Io non sono superstizioso!!! :lol: :lol: :lol: :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

attenzione ai FDS di queste banconote .

non esistono e quelli che vengono spacciati per tali sono restaurati al 99 %

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Se qualcuno del forum si trovasse tra i piedi quella brutta banconota porta scarogna la dia pure a me ! Io non sono superstizioso!!! :lol: :lol: :lol: :lol:

Vedrai che adesso te ne arriveranno a vagonate :lol: :lol: :lol: :lol:

Il nostro biglietto da 25 lire non è però l'unico ad avere cattiva fama, ben più noto a tale proposito è il taglio da 2 dollari.

Per anni gli americani hanno identificato questa banconota col mondo delle scommesse sulle corse dei cavalli (2 dollari era la puntata standard), un passatempo relativamente poco praticato da noi, ma che ha milioni di seguaci negli USA. Poichè, ovviamente, la maggior parte degli scommettitori non si limita a puntare 2 dollari e via, la passione per le corse ha portato molti alla rovina economica e, spesso, al suicidio :(

Di qui la patente di jettatore alla banconota da 2 dollari, ancor più rafforzata se il biglietto, come quello in foto, è del 19....17 :girl_devil:

petronius B)

post-206-1268152498,54_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

2 dollari era la puntata standard

Non solo per le corse dei cavalli....era anche la tariffa per una "sveltina" :P

Così, molti "benpensanti" si rifiutavano perfino di toccare i biglietti da 2 dollari, temendo che fossero precedentemente passati per le mani di alcune signore di piccola virtù :rolleyes:

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

patente di jettatore....ancor più rafforzata se il biglietto è del 19....17

In realtà, come saprete, il 17 nei paesi anglosassoni non significa nulla, è piuttosto il 13 a portare sfortuna.

In questo campo nessuno batte l'unlucky dollar, ovvero la moneta da un quarto di dollaro in argento tipo Barber coniata dal 1892 al 1916.

13 stelle

13 strisce nello scudo

13 penne nelle ali dell'aquila

13 penne nella coda

13 frecce nella zampa destra

13 foglie nel ramo della zampa sinistra

E se non basta, il valore Quarter Dollar è composto da 13 lettere, e nel cartiglio che l'aquila stringe nel becco si legge E Pluribus Unum...ancora 13 :P

petronius B)

post-206-1268160023,96_thumb.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fra18

In realtà, come saprete, il 17 nei paesi anglosassoni non significa nulla, è piuttosto il 13 a portare sfortuna.

In questo campo nessuno batte l'unlucky dollar, ovvero la moneta da un quarto di dollaro in argento tipo Barber coniata dal 1892 al 1916.

13 stelle

13 strisce nello scudo

13 penne nelle ali dell'aquila

13 penne nella coda

13 frecce nella zampa destra

13 foglie nel ramo della zampa sinistra

E se non basta, il valore Quarter Dollar è composto da 13 lettere, e nel cartiglio che l'aquila stringe nel becco si legge E Pluribus Unum...ancora 13 :P

petronius B)

già, ma del resto anche nel biglietto da un dollaro il 13 ricorre tantissime volte:

oltre alle

13 stelle

13 strisce nello scudo

13 frecce nella zampa destra

13 foglie nel ramo della zampa sinistra

13 lettere "e pluribus unum"

anche

13 gradini della piramide

13 bacche sempre nel ramo della zampa dell'aquila

13 lettere "annuit coeptis"

"porta male" anche questo?

a parte gli scerzi, si sa che il 13 è un numero ricorrente nella massoneria, a cui erano legati i "padri fondatori" degli Stati Uniti, ma pensate ci possa essere un collegamento tra la massoneria stessa e la superstizione del numero 13?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

Non sapevo che il $2 fosse considerato sfortunato. Conosco varie persone che, siccome e' raro da vedere in giro, una volta che gliene capita uno se lo tengono nel portafogli senza mai piu spenderlo tutti contenti. Se sapessero...

Una moneta che ha una brutta fama da questo punto di vista e' il Susan B. Anthony dollar. Detto anche Carter Quarter perche fu emesso durante l'amministrazione Carter, si confondeva facilmente con il quarto di dollaro e, data l'inflazione galoppante del periodo, aveva un potere d'acquisto analogo ai quarti anni '60. La signora sul retro sembra un o' una menagramo e comunque circolo pochissimo, battuto nel 1979 e nel 1980 ed ancora nel 1999, piu il 1981 solo per collezionisti.

Wiki

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Sono stato in America per 14 giorni la scorsa estate, e ho setacciato tutto il contante passato per le mani mie e spesso anche per quelle di mio padre :P ... avessi trovato un biglietto da 2$! Manco uno!!!

Ho provato a chiedere ad un negoziante, mi ha guardato stranito.... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

patente di jettatore....ancor più rafforzata se il biglietto è del 19....17

In realtà, come saprete, il 17 nei paesi anglosassoni non significa nulla, è piuttosto il 13 a portare sfortuna.

Per chi non lo sapesse, il numero 17 è indicato come numero sfortunato perchè in mumeri romani si scrive XVII. Anagrammando il numero vien fuori la parola VIXI, verbo latino di modo indicativo e tempo perfetto che corrisponde al nostro passato prossimo/passato remoto e significa "io vissi" (ossia "ora non ci sono più").

Il numero 13 invece è legato alla sfortuna perchè 13 era il numero dei partecipanti all'ultima cena. Proprio per questo motivo, i superstiziosi evitano di sedersi a tavola in 13 in quanto ritengono che uno di questi sia poi destinato a morire entro l'anno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

si sa che il 13 è un numero ricorrente nella massoneria, a cui erano legati i "padri fondatori" degli Stati Uniti

Sulla simbologia massonica nel biglietto da 1 dollaro, è interessante leggere questo.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dolcepino12

Bellissima banconota peccato parlo dei 25wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

E tornando a parlare del 25 lire, come si è già accennato l'emissione più rara è quella che fa riferimento al decreto del 20 dicembre 1925.

Con questo decreto si ufficializzava la nomina di Rosi Bernardini a Delegato della Corte dei Conti, con il compito, tra l'altro, di apporre la sua firma sui biglietti di Stato in sostituzione di quella del Delegato uscente, Cesare Augusto Rossolini (e unitamente a quella del Cassiere Speciale del Ministero delle Finanze, Giuseppe Maltese).

Le lastre con la nuova firma giunsero però alla Banca d'Italia soltanto il 7 aprile 1926: a quel punto erano già stati stampati più di 11 milioni di biglietti (11,6 per la precisione), a firma Maltese-Rossolini. Se ne sarebbero dovuti ancora stampare più di 8 milioni, fino a raggiungere il totale di 20 previsto dal decreto di emissione.

Ma, come già detto nel post di apertura, la stampa fu sospesa il 9 settembre 1926, quando i biglietti prodotti a firma Maltese-Rosi Bernardini erano solo 400.000; una quantità irrilevante, che ha fatto sì che oggi questo biglietto di Stato sia uno dei pezzi più rari dell'intera monetazione cartacea italiana.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

... e se qualcuno sfidando la sorte se lo e' tenuto nel portafogli non si puo dire che il biglietto gli abbia portato sfortuna

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Ma, come già detto nel post di apertura, la stampa fu sospesa il 9 settembre 1926, quando i biglietti prodotti a firma Maltese-Rosi Bernardini erano solo 400.000; una quantità irrilevante, che ha fatto sì che oggi questo biglietto di Stato sia uno dei pezzi più rari dell'intera monetazione cartacea italiana.

petronius :)

Immagino abbia quotazioni altissime...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Immagino abbia quotazioni altissime...

Il catalogo più recente che ho, Crapanzano-Giulianini 2010, la valuta 4.000 euro in MB e 9.000 in BB.

Conservazioni superiori, ammesso che esistano, non sono quotate....in questi casi il prezzo lo fa il mercato ;)

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

star

Immagino abbia quotazioni altissime...

Il catalogo più recente che ho, Crapanzano-Giulianini 2010, la valuta 4.000 euro in MB e 9.000 in BB.

Conservazioni superiori, ammesso che esistano, non sono quotate....in questi casi il prezzo lo fa il mercato ;)

petronius :)

Se porta cosi' sfortuna rinuncero' all'acquisto............... Tutto di guadagnato! :D

Star

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×