Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
luke_idk

La numismatica

Risposte migliori

luke_idk
Supporter

Cos'è la numismatica? Perchè molti la intendono, esclusivamente, come studio di monete antiche, medioevali o post medioevali?

Perchè lo studio di monete contemporanee dovrebbe esserne escluso? E, soprattutto, su cosa verte tale studio?

Da non numismatico, ho più volte sentito che lo studio si esaurisce con le monete del 1600.

A questo punto, mi viene da chiedermi, appunto, cosa si intenda comprendere negli studi numismatici. Logico che, dando priorità alla ricerca delle ragioni che hanno portato a coniare una determinata moneta, al significato delle legende, alla valutazione di rilievi ed effigie, alla storia degli incisori, alle tirature è, certamente, più logico conferire l'imprimatur di "studioso", a chi si dedichi a studiare monete più antiche. Per le coniazioni attuali, abbiamo fonti ufficiali, che ridurrebbero lo studio ad una semplice raccolta di dati.

In pratica, se per numismatica intendiamo lo studio dei nostri amati tondelli metallici, tale posizione è, sicuramente, giustificata.

Ma se in un'accezione più ampia del termine numismatica, comprendiamo anche lo studio delle ragioni, che hanno portato a coniare determinate monete, i "tagli", le tirature, la circolazione effettiva e la durata di tale circolazione, ma anche le tecniche di coniazione ed i metalli impiegati, i personaggi raffigurati, gli slogan politici delle legende.....

Se per numismatica si intende lo studio scientifico delle monete nei loro rapporti con la storia, l'arte e l'economia, non è così facile distinguere monoliticamente l'importanza di coniazioni differenti.

Certamente, l'adozione della moneta unica europea o l'emissione delle prime banconote (e poi monete da 1 lira sterlina) hanno un'importanza storico-economica fondamentale. propri l'Euro, in particolare, consente un'analisi comparata di sistemi economici e finanziari differenti, pressochè unica nella storia europea e mondiale.

In pratica, entrambe le posizioni mi sembrano rispettabili, a seconda del proprio campo di interesse; sembrerebbero soltanto due aspetti differenti di una materia assai complessa ed interconnessa ad una moltitudine di discipline.

Mi piacerebbe ascoltare i pareri di altri utenti, numismatici e collezionisti. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko
dando priorità alla ricerca delle ragioni che hanno portato a coniare una determinata moneta, al significato delle legende, alla valutazione di rilievi ed effigie, alla storia degli incisori, alle tirature è, certamente, più logico conferire l'imprimatur di "studioso", a chi si dedichi a studiare monete più antiche. Per le coniazioni attuali, abbiamo fonti ufficiali, che ridurrebbero lo studio ad una semplice raccolta di dati.

Secondo me il fatto di avere a disposizione i dati con più o meno facilità non fa necessariamente di uno uno studioso e di un altro no.

Voglio dire che non è importante la facilità con cui certi dati sono reperibili, ma il modo con cui li si correla, si riuniscono, si riesce a inferirne altri dati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Certo, forse non mi sono spiegato bene, ma ho scritto un po' di getto. Intendevo dire che la presenza di fonti certe facilita notevolmente la raccolta di quei dati, necessari per lo studio. Sarà un retaggio della mia tesi di laurea, che sostenni su un argomento relativamente nuovo, per i quali mancavano totalmente libri di testo. :D

Comunque, mi sembra di capire che, anche secondo te, lo studio numismatico non è limitato alle coniazioni precedenti il XVII secolo :)

Modificato da luke_idk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

io distinguerei la numismatica dal collezionismo

mi spiego

uno che raccoglie gli euro dalla circolazione per avere la serie di tutti gli stati , e poi si guarda le tirature e la storia dei paesi e` un numismatico per me

perche raccoglie monete e le studia

uno che invece compra monete in alti gradi solo perche` gli piace la conservazione , o perche pensa che sia un investimento , oppure uno che diventa matto sulle commemorative in euro o i ministati secondo me` e un collezionista , perche` raccoglie l oggetto pensando che abbia un valore economico .

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

lo stesso vale anche per antichi stati

uno che compra gli scudi di venezia perche in BB+ o splendido o gli scudi con la madonna di genova e` un collezionista

uno che compra le divisionali di genova che costano poco o i soldi di venezia e poi approfondisce e` un numismatico

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko

non credo che l'amico luke_idk volesse distinguere fra numismatici e collezionisti... bensì sul fatto che si possa parlare di "studiosi di numismatica" (= numismatici?) anche per le monete post 1600 ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

savoiardo
Supporter

io distinguerei la numismatica dal collezionismo

mi spiego

uno che raccoglie gli euro dalla circolazione per avere la serie di tutti gli stati , e poi si guarda le tirature e la storia dei paesi e` un numismatico per me

perche raccoglie monete e le studia

uno che invece compra monete in alti gradi solo perche` gli piace la conservazione , o perche pensa che sia un investimento , oppure uno che diventa matto sulle commemorative in euro o i ministati secondo me` e un collezionista , perche` raccoglie l oggetto pensando che abbia un valore economico .

ciao

sono daccordo....

la parola stessa "numismatica" vuole dire studio delle monete

senza distinzione di epoca o tempo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

certo che si puo` parlare di numismatici o studiosi della numismatica anche per chi ha monete post 600

secondo me uno puo essere numismatico anche se colleziona l euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

Sul fatto che numismatica e collezionismo siano due cose diverse, non ci piove. Ma è anche vero che si può collezionare per il solo piacere di farlo o per questioni estetiche, senza cercare un ritorno economico o senza pensare all'investimento.

Comunque, per essere precisi intendevo proprio dire che, a mio parere, non si può distinguere coniazioni per periodo storico, o tipologie di monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

Penso anche senza distinzione di conservazione, può fare numismatica anche chi colleziona monete in

alto stato di conservazione e pensa all'investimento, generalmente anche in altri campi del collezionismo spesso

le due cose marciano parallele.

Modificato da oento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oento

Penso anche senza distinzione di conservazione, può fare numismatica anche chi colleziona monete in

alto stato di conservazione e pensa all'investimento, generalmente anche in altri campi del collezionismo spesso

le due cose marciano parallele.

Naturalmente per chi se lo può permettere!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×