Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
eracle62

Carlo II 1/2 DUCATO 1683

Risposte migliori

eracle62

Scusate per la doppia immagine si tratta della stessa moneta!

Sarebbe interessante sentire qualche parere in merito, che ne dite!!!!!rolleyes.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

2006augustod

LA MONETAZIONE DI CARLO PER NAPOLI E' AFFASCINANTE. QUESTO E' UN PEZZO RARO E INTERESSANTE.

HO CERCATO UN PASSAGGIO D'ASTA, MA NON L'HO TROVATO ................ PURTROPPO LA MONETAZIONE DELLA FINE DEL 600 NON E' PER TUTTI.....................RIMANE INACCESSIBILE AI PIU' A CAUSA DELLA CARENZA DI INFORMAZIONI DEI PIU' COMUNI CATALOGHI....................... NOI MENO ESPERTI POSSIAMO SOLO AMMIRARE QUESTI PEZZI E LODARE L'ESPRESSIONE ARTISTICA DELL'IGNOTO INCISORE.........................MA LE LACUNE RESTANO INCOLMABILI.

SPERIAMO CHE QUALCUNO INTERVENGA PER DISSIPARE QUESTA NEBBIA.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Eracle arriva sempre come il cacio sui maccheroni!!!!! Nemmeno a farlo apposta ha postato un'immagine di una moneta che riguarda una delle tre monete protagoniste di uno dei mie articoli più impegnativi e che sto scrivendo da circa 8 mesi sulla monetazione di Carlo II. Questo studio è sotto forma di bozze e già nelle mani della redazione di una rivista di numismatica. Eracle, la tua moneta non è una variante ma una tipologia a parte ed il motivo va oltre ogni immaginazione. Te ne accorgerai presto. Non aggiungo altro.

Il mezzo Ducato 1683 è apparso poche volte sul mercato. Uno degli esemplari più belli mai visto è apparso nella vendita Civitas Neapoli del 2003. Ti posto l'immagine. Esso proviene da un'asta Varesi del 1996. Tuttavia il tuo esemplare è un tipo diverso dalla moneta che ti posto e non una variante. Ti contatto in mp.

post-8333-1271693681,55_thumb.jpg

post-8333-1271693687,51_thumb.jpg

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

LA MONETAZIONE DI CARLO PER NAPOLI E' AFFASCINANTE. QUESTO E' UN PEZZO RARO E INTERESSANTE.

HO CERCATO UN PASSAGGIO D'ASTA, MA NON L'HO TROVATO ................ PURTROPPO LA MONETAZIONE DELLA FINE DEL 600 NON E' PER TUTTI.....................RIMANE INACCESSIBILE AI PIU' A CAUSA DELLA CARENZA DI INFORMAZIONI DEI PIU' COMUNI CATALOGHI....................... NOI MENO ESPERTI POSSIAMO SOLO AMMIRARE QUESTI PEZZI E LODARE L'ESPRESSIONE ARTISTICA DELL'IGNOTO INCISORE.........................MA LE LACUNE RESTANO INCOLMABILI.

SPERIAMO CHE QUALCUNO INTERVENGA PER DISSIPARE QUESTA NEBBIA.

La monetazione del XVII- XVIII sec. assume maggior forza è incidenza, attraverso questi splendidi rovesci, in alcuni casi ineguagliabili, ricchi di raffinatezza stilistica e carica espressiva!!!

Le sigle presenti sul rovescio sono di Andrea Gioviane Mastro di Zecca, e Marco Antonio Ariani, Mastro di prova, attivi anche sotto Filippo V.

Questo splendido mezzo Ducato ricco di vigore simbolico,riporta sul dritto, il busto drappeggiato e corazzato di Carlo II con Collare Del Toson D'oro.

Il rovescio incredibilmente narrativo ed attraente per i suoi infiniti particolari, scoperti solo dopo un attento esame, mostra La Vittoria seduta sul globo terrestre, e reca nella mano sinistra un ramo di palma, e regge con la destra uno scudo ovale bipartito (Sicilia e Gerusalemme); ai suoi piedi veduta del mediterraneo con l'Italia in primo piano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

Eracle arriva sempre come il cacio sui maccheroni!!!!! Nemmeno a farlo apposta ha postato un'immagine di una moneta che riguarda una delle tre monete protagoniste di uno dei mie articoli più impegnativi e che sto scrivendo da circa 8 mesi sulla monetazione di Carlo II. Questo studio è sotto forma di bozze e già nelle mani della redazione di una rivista di numismatica. Eracle, la tua moneta non è una variante ma una tipologia a parte ed il motivo va oltre ogni immaginazione. Te ne accorgerai presto. Non aggiungo altro.

Il mezzo Ducato 1683 è apparso poche volte sul mercato. Uno degli esemplari più belli mai visto è apparso nella vendita Civitas Neapoli del 2003. Ti posto l'immagine. Esso proviene da un'asta Varesi del 1996. Tuttavia il tuo esemplare è un tipo diverso dalla moneta che ti posto e non una variante. Ti contatto in mp.

Certo che sembrerebbe proprio fatto apposta!!!!!!blink.gif

Non riesco ancora a crederci una tale combinazione..... Maaah.........unsure.gif

Comunque si vede che il destino, in qualche modo abbia anche stavolta messo lo zampino!!!rolleyes.gif

Caro Francesco tutto ciò non può che farmi piacere, effettivamente o notato anche io la scarsa presenza nei passaggi d'asta soprattutto alla luce di questa data.

Raramente si trovano i mezzi Ducati dell' 1684 e comunque quasi sempre in basse conservazioni ( fatta eccezione per Civitas Neapolis); figuriamoci il Ducato dell'1683 data molto rara!!!!!!

Sarò ben lieto di poter scoprire attraverso i tuoi studi, prossimi all'uscita, questa interessante tipologia di cui parli.

Vuoi dire che aleggia nuovamente nell'aria un'ombra di fitto mistero!!???!!!!????ohmy.gifohmy.gifohmy.gifohmy.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Layer1986

LA MONETAZIONE DI CARLO PER NAPOLI E' AFFASCINANTE.

Oltre che affascinante la monetazione di Carlo II per Napoli assume anche un valore storico-numismatico importante, poiché sotto il suo regno, 1680 per la precisione, ci fu ufficialmente il passaggio dalla coniazione al martello a quella con il bilanciere.

C'è da notare, quindi, che queste monete dei primi anni '80, anche se sono i primi esperimenti al bilanciere, presentano un'ottima fattura e questo va a favore della zecca napoletana :D

post-4206-1272880298,02_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Layer1986

Ecco un esempio della fattura delle monete napoletane dell'epoca...

questo è un carlino del 1684

post-4206-1272880489,74_thumb.jpg

un altro rovescio spettacolare insomma :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eracle62

E questo il motivo che spinge, l'esercito di appassionati ad avvicinarsi a questa monetazione straordinariamente ricca per tipologia, ma soprattutto esaltante per i contenuti artistici presenti ,ed alla carica espressiva dei rovesci Napoletani, e Siciliani (per quanto concerne il periodo Borbonico), dovuto alla grande efficienza delle zecche citate, ed all'alto valore professionale ed artistico degli incisori di tale monetazione.

Basti pensare che la Zecca di Napoli era una delle più preparate dal punto di vista organizzativo strutturale, un equipe di altissimi professionisti, ognuno adibito alle innumerevoli processi di coniazione e controllo!

Sono poche le zecche in Italia che vantano tale sistema organizzativo, per non parlare degli illustri personaggi scelti con minuziosità e scrupolo, a rappresentare la grande Monetazione Napoletana e le sue Casate.

I versi di questi splendidi tondelli nulla hanno da invidiare per fattezza e varietà artistico- espressiva ad altri!!!!!!

E per concludere anche se potremmo soffermarci ad analizzari gli altri contenuti storico-simbolici, vorrei ricordare che coloro che studiano e collezionano, queste Zecche non provengono unicamente dal Mezzogiorno, ma anche da altre zone della Penisola, oltre l'intero Globo!!!

Dimenticavo la moneta postata, è una delle mie preferite quanta emozione provoca questo rovescio, complimenti per il tondello!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francesco77

Ottima moneta quella postata da Layer1896, bella per la mancanza di difetti e per la conservazione anche, per quanto concerne la leggenda al rovescio MAIESTATE SECURUS e RELIGIONE ET GLADIO (per il mezzo Ducato), posto questa descrizione data da Antonio Dell'Erba in un suo articolo del 1940 pubblicato sull'oramai introvabile Bollettino del Circolo Numismatico Napoletano.

post-8333-1272888044,82_thumb.jpg

post-8333-1272888278,13_thumb.jpg

post-8333-1272888283,45_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×