Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
avo

ident. moneta ottagonale

Risposte migliori

avo

buongiorno, vorrei identificare questa moneta di rame, ottagonale, che pesa 2,8 grammi, lunga 2 cm e alta 1,5 cm (sembra un problema di geometria! ) :P Grazie!

post-4324-1279780487,91_thumb.jpg

post-4324-1279780495,61_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

:unsure: potrebbe non essere una moneta? :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

glaucho

Mi ricorda una moneta con la raffigurazione di una mano aperta attribuita a Manso per la zecca di Amalfi.

Non so se il rovescio possa corrispondere.

La moneta è catalogata da Travaini nel testo "La monetazione nell'Italia Normanna" al n. 72:

D/ Mano aperta

R/ MAN/SOVIC/DVX

I pesi di queste monete della collezione Figliolia vanno da 2,36 gr. a 4,06 (come peso quindi ci siamo).

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

Mi ricorda una moneta con la raffigurazione di una mano aperta attribuita a Manso per la zecca di Amalfi.

Non so se il rovescio possa corrispondere.

La moneta è catalogata da Travaini nel testo "La monetazione nell'Italia Normanna" al n. 72:

D/ Mano aperta

R/ MAN/SOVIC/DVX

I pesi di queste monete della collezione Figliolia vanno da 2,36 gr. a 4,06 (come peso quindi ci siamo).

Saluti

Grazie glaucho, sarebbe gradita una conferma e magari un'immagine!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

Ecco la raffigurazione della moneta

:huh: non mi convince, però potrebbe essere una traccia......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

potrebbe essere un peso monetale? :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

:( :( :( :( ? nada de nada? :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chievolan

Una mano ......ci sarebbero gli Handheller, coniati per lungo tempo in molte città tedesche, come Frankfurt, Augsburg, Dillingen, ...... monete tagliate a forbice (come la tua), in mistura con più o meno alta percentuale d'argento, da una parte vi è raffigurata una mano e dall'altra una croce, di varie forme, ..... forse c'erano anche tipologie diverse, non ricordo.

Non credo comunque che sia una pista percorribile, poichè la tua moneta pesa decisamente troppo per essere una di queste piccole monetine medioevali.

La pista normanna che ti ha suggerito glaucho credo sia migliore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Salute

per il taglio potremmo trovarci dinanzi ad una moneta normanna,si vedano i follari di Bari,ma non mi convincono le dimensioni di questa moneta,poichè ,in tal caso,sarebbe dovuta essere più piccola,ed ,inoltre la scritta,per la grandezza delle lettere ,sarebbe dovuta essere battuta sul lato lungo,cioè alto,e per le lettere o segni che si scorgono sembrerebbe che non corrisponda ala n°72 dalla Travaini.

C'è comunque da dire che ,nel lato della prima foto postata,la figura battuta sembra proprio una mano ed all'altro lato potremmo leggere VIC dove V ed I sono unite.

Avendo la moneta in mano si potrebbero scorgere altri segni identificativi.

Se fosse confermata la n°72 della Travaini ,ci troveremmo dinanzi ad una moneta di estrema rarità.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

bene, qualcosa si muove :rolleyes: . Allego altra foto da scanner del rovescio (?) dalla quale sembra emergere una T e qualcosa ancora

post-4324-1280069018,93_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

...che faccio? la butto via? :help:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Ma che butti :D :D

Penso sia dura da classificare ma questo la rende interessante e sicuramente non da buttare. Il follaro con la mano finora è il più "somigliante" anche se, a mio avviso, la mano è nettamente più "rozza" degli esemplari noti. Il R/ potrebbe anche essere ribattuto, ma cmq ciò che si legge non aiuta molto. Anche il tondello "cesoiato" è tipico di certe monetazioni come giustamente ha fatto notare Odjob, ma il fatto che è poco leggibile non aiuta... anzi complica la cosa. Sul MEC oltre l'esemplare già citato, viene riportato anche un altro esemplare (Salerno - Ruggero II, follaro MEC n°279, g.1,71), tra l'altro inedito, che reca su una faccia una mano (manus dei???) e dall'altra una croce affiancata dalle lettere R E. In questo caso però oltre a quanto riportato non corrisponderebbe nemmeno il peso, ma siamo però di fronte a 2 tipologie diverse che hanno la mano su una delle facce quindi, se è come sembra che quella sulla tua moneta è una mano aperta, potremmo anche trovarci di fronte a qualcosa di nuovo. Ricordo poi che parliamo di monete di grande rarità per cui è difficile fare confronti.

Sicuramente non è un peso, al massimo una placchetta devozionale dove alla mano benedicente potrebbe corrispondere al R/ un motto (molto improbabile), Io rimango per l'ipotesi di una moneta.

Poi se proprio vuoi buttarla... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

Ma che butti :D :D

Penso sia dura da classificare ma questo la rende interessante e sicuramente non da buttare. Il follaro con la mano finora è il più "somigliante" anche se, a mio avviso, la mano è nettamente più "rozza" degli esemplari noti. Il R/ potrebbe anche essere ribattuto, ma cmq ciò che si legge non aiuta molto. Anche il tondello "cesoiato" è tipico di certe monetazioni come giustamente ha fatto notare Odjob, ma il fatto che è poco leggibile non aiuta... anzi complica la cosa. Sul MEC oltre l'esemplare già citato, viene riportato anche un altro esemplare (Salerno - Ruggero II, follaro MEC n°279, g.1,71), tra l'altro inedito, che reca su una faccia una mano (manus dei???) e dall'altra una croce affiancata dalle lettere R E. In questo caso però oltre a quanto riportato non corrisponderebbe nemmeno il peso, ma siamo però di fronte a 2 tipologie diverse che hanno la mano su una delle facce quindi, se è come sembra che quella sulla tua moneta è una mano aperta, potremmo anche trovarci di fronte a qualcosa di nuovo. Ricordo poi che parliamo di monete di grande rarità per cui è difficile fare confronti.

Sicuramente non è un peso, al massimo una placchetta devozionale dove alla mano benedicente potrebbe corrispondere al R/ un motto (molto improbabile), Io rimango per l'ipotesi di una moneta.

Poi se proprio vuoi buttarla... :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes:

:hi: tanto di cappello fedafa! La tua voce autorevole ha saputo infondere fiducia. Non la butto più :P ! Ma se la moneta fosse inedita (quindi sconosciuta) cosa si potrebbe fare......... ??:blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fedafa

Purtroppo si può fare ben poco. Andare avanti facendo teorie è fuorviante perchè i dati oggettivi sono pochi, come sono pochi (o nulli) eventuali riferimenti. Se al R/ si riuscisse a leggere qualcosa di più... si potrebbe eventualmente azzardare qualche altra ipotesi.

Per ora tienila in serbo per il futuro :D, in attesa di eventi ;) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

buonasera, chissà che la primavera incipiente non porti nuove idee o addirittura alla identificazione della moneta! :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dareios it

Ciao, sarebbe interessante sapere la provenienza, dove è stata trovata per intenderci. Potrebbe essere molto importante per cercare quantomeno di circoscrivere un determinato periodo o determinate zecche. Alcuni anni fà una collega di lavoro mi portò a vedere una moneta consumatissima, trovata dal marito mentre lavorava nel terreno di sua proprietà, in località Licurti della mia città (toponimo propriamente longobardo). Se non avessi saputo tutte quelle notizie, probabilmente da quel pochissimo che si intravedeva, non sarei mai riuscito a classificarla come un follaro salernitano di Gisulfo II.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

avo

Ciao, sarebbe interessante sapere la provenienza, dove è stata trovata per intenderci. Potrebbe essere molto importante per cercare quantomeno di circoscrivere un determinato periodo o determinate zecche. Alcuni anni fà una collega di lavoro mi portò a vedere una moneta consumatissima, trovata dal marito mentre lavorava nel terreno di sua proprietà, in località Licurti della mia città (toponimo propriamente longobardo). Se non avessi saputo tutte quelle notizie, probabilmente da quel pochissimo che si intravedeva, non sarei mai riuscito a classificarla come un follaro salernitano di Gisulfo II.

Ciao, quando la comprai mi fu detto che era stata trovata a Capua. Grazie dareios it

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

scusate ma io ci vedo la cifra 60 scritta in arabo

se puo` aiutare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×