Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
petronius arbiter

Urla nel silenzio

Risposte migliori

petronius arbiter

"Ogni anno muoiono per fame sei milioni di bambini. Dovrebbe essere la notizia principale per tutti i giornali del mondo. Ogni altra preoccupazione, nell’opinione pubblica e nell’attenzione dei governanti, dovrebbe scomparire di fronte a una tragedia che diventa perfino difficile afferrare nella sua dimensione. Quanti sono sei milioni di bambini? L’intera popolazione infantile del Giappone, ha detto il Direttore generale della Fao Jacques Diouf presentando il rapporto dell’agenzia. È come se ogni anno morissero i due terzi di tutti i bambini italiani con meno di 10 anni. È come se scomparissero nel nulla gli abitanti di interi Paesi del pianeta.

Eppure sappiamo tutti che questa immane strage degli innocenti non dominerà i giornali, né le televisioni o le radio. Non, almeno, in questa nostra parte del mondo. A dircelo sono le cifre stesse che Diouf ha citato nel suo rapporto. Quelle cifre raccontano infatti, nel gelido linguaggio dell’economia globale, il disinteresse e l’insensibilità dei Paesi ricchi. Gli Obiettivi del Millennio sono lontanissimi e il dimezzamento entro il 2015 delle persone che patiscono la fame è irrealizzabile a meno che non si verifichi una radicale svolta nella politica dei Paesi industrializzati e delle grandi istituzioni finanziarie internazionali. Nel Sud America e nei Caraibi c’è qualche modesto progresso, ma la situazione continua ad aggravarsi di anno in anno nei paesi del Sud est asiatico e, soprattutto, nei Paesi dell’Africa sub-sahariana."

Quello che precede è un estratto di un articolo scritto dal sindaco di Roma, Walter Veltroni, per un noto quotidiano.
Nessun motivo particolare per inserirlo nel forum, se non quello di condividere con voi un problema al quale sicuramente anche noi, io per primo, troppo spesso preferiamo non pensare :(

ciao.
petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
E' molto triste tutto ciò.Ma anche noi, noi comuni mortali e non ipermiliardari di multinazionali possiamo contribuire in parte a migliorare il tutto.
Ad esempio ci si può contattare il parroco di quartiere e aiutare con donazioni per la costruzione di pozzi o fognature.
Dalle mie parti abbiamo contribuito a costruire un pozzo in Ruanda.
Sicuramente iniziative del genere sono da considerarsi seriamente e sono da plaudire.
Informatevi.
Fa bene all'animo e soprattutto aiuta delle persone.
Oppure adozioni a distanza ad esempio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Newton
Tutte queste sono nobilissime iniziative, ma solo dei palliativi. Finchè non cambieremo radicalmente il nostro modo di vivere non ci sarà speranza per gli affamati, anzi, un giorno saremo affamati anche noi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
Concordo perfettamente.E' necessario stabilire delle iniziative e soprattutto delle manovre economiche a livello ultranazionale.Ma non qualcosa a vuoto ma qualcosa di serio.Purtroppo però fino a quando vere iniziative non verranno realizzate meglio palliativi che niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sesino974
Sono onorato che oltre alle monete ci sia qualcuno che si pone di questi problemi,io per il lavoro che faccio(cuoco) ho viaggiato abbastanza,ero in centro america nel 98 quando l'uragano mitch fece quei disastri,(MI HA PORTATO VIA IL LOCALE)e purtoppo le disgrazie succedono nei posti che sono gia sfortunati di loro.
ho un amico in Kenya che ha costruito un ospedale con le sue mani,sul lago vittoria,e si autofinanzia scrivendo libri e vendendo artigianato locale.Ma la cosa fondamentale per questi paesi non è inviare soldi,quanto insegnare loro ad essere indipendenti,insegnare loro un lavoro,perche a differenza di quanto si pensa sono persone volenterose,ma spesso con la pancia vuota anche la volontà viene meno
UN GRAZIE ATUTTI E UN SALUTO SERGIO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
Il problema è questo sistema capitalista selvaggio e "antropofago" che ci domina. Finchè non cambierà questo sistema, ci sarà poco da fare, molto poco :angry: .
Dico antropofago, perchè chi dirige il mondo (multinazionali,e similio :angry: ) non si fa problemi a fare guerre contro altri popoli [color=green](sciogliendoli -letteralmente- anche con il fosoforo, all'occorrenza :angry: :angry: :angry: :angry: :aug: :aug: :aug: )[/color]. E se trovano giustificazioni a guerre PALESEMENTE economiche, figuriamoci se si fanno problemi a trovare giustificazioni a questo genocidio di cui possono anche mascherare le loro responsabilità :ph34r: .

QUESTA E' UNA SHOA SILENZIOSA :o :o :o Modificato da simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
[quote name='simone' date='23 novembre 2005, 18:50']chi dirige il mondo (multinazionali,e similio  :angry: ) non si fa problemi a fare guerre contro altri popoli [color=green](sciogliendoli -letteralmente- anche con il fosoforo, all'occorrenza  :angry:  :angry:  :angry:  :angry:  :aug:  :aug:  :aug: )[/color].
[right][snapback]72306[/snapback][/right]
[/quote]

Comunque c'è da dire che gli americani stanno migliorando: [color=red]60 anni fa dissolvevano nel nulla le persone[/color] :o :o :o :o :o (vedi Hiroshima e Nagasaki), oggi le sciolgono [color=red]solamente[/color].
Fra 1000 forse apparirà sui loro volti il primo balume di civiltà :blink: :blink: .

Scusate lo sfogo :ph34r:

(Naturalmente, la fame nel mondo non è colpa solo degli USA, ma anche di governanti locali corrotti :aug: ) Modificato da simone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giovenaledavetralla
E' la faccia triste di questa "nostra civiltà" in tanti stati si spende per il superfluo e in certi si muore di fame!!! :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
Comunque devo dire anche una cosa.
Sicuramente non è abbastanza ma le università europee e non solo veramente stanno svolgendo una buona attività di fornitura di servizi di istruzione a livello accademico nonchè numerose agevolazioni.
Bisogna ora però realizzare quello che succede nelle università dei paesi più ricchi anche in questi luoghi meno fortunati.
E qui servono i veri soldi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim
[quote name='gionata' date='23 novembre 2005, 14:28']Ad esempio ci si può contattare il parroco di quartiere e aiutare con donazioni per la costruzione di pozzi o fognature.
Dalle mie parti abbiamo contribuito a costruire un pozzo in Ruanda.
Sicuramente iniziative del genere sono da considerarsi seriamente e sono da plaudire.


Oppure adozioni a distanza ad esempio.
[right][snapback]72210[/snapback][/right]
[/quote]

Iniziative bellissime e meritevoli come anche quella citata da Sesino riguardo chi, sul posto, si tira sù le maniche per aiutare; aprite gli occhi invece quando vengono mandati aiuti a paesi poveri o in guerra o appena usciti da esse, spesso sono speculazioni travestite, ad esempio alcuni anni fà, circa intorno al 2000, durante la guerra fra Etiopia e Eritrea, l'Etiopia fece vedere al mondo le Popolazioni che stavano morendo di fame (REALMENTE) nella regione dell'Ogaden e dintorni ( regioni politicamente oppositrici del governo locale), ottenne dalla comunità mondiale un aiuto per aquistare generi alimentari per svariate centinaia di miliardi (sto andando a memoria, quindi scusate le imprecisioni), la guerra in quel momento era in una situazione di stallo, tutto all'improvviso l'Etiopia compera dalla Russia una grande partita di armi, cosa era successo? Gli aiuti erano stati TUTTI spesi per l'aquisto delle armi( a fine guerra si è saputo che la cifra pagata era uguale alla somma ricevuta in aiuto) e le persone che avevano commosso il mondo morendo di fame erano poi morte di fame; altre speculazioni sono legate alle ONG, quando uno stato riceve degli aiuti che dovrebbero essere distribuiti tramite le Organizzazioni Non Governative cosa succede? Se lo stato X riceve 100 milioni per i suoi fabbisogni interni (sanità, fame, interventi sul territorio) le ONG che li dovrebbero gestire si fanno GIUSTAMENTE (?) pagare con QUEI fondi gli stipendi, le vetture che utilizzano e si sono portate da casa, gli autisti che le usano e NON sono del posto ma anche loro vengono da fuori, gli elicotteri, i carburanti e via discorrendo; cosa succede alla fine? Di 100 milioni lo stato aiutato ne riceve solo 20 o giù di lì, vi sembra giusto???Perché queste persone non vengono pagate con fondi stanziati apposta dalla comunità internazionale???Forse così non ci guadagna nessuno.
Altra sordida speculazione: a questi paesi poveri perché non inviare medicinali o cibi scaduti o comunque infetti(vedi carni infettate da Mucca Pazza, Influenza Aviaria ecc.)si fà bella figura e costa poco no? Poi tanto se muoiono gli risolvi il rpoblema dela fame o del contagio dall'AIDS!!!
ARRABIATO
SERGIO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim
Al TG5 stasera parlano proprio di questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Sono  onorato  che  oltre  alle  monete  ci  sia  qualcuno  che  si  pone  di  questi  problemi



72224[/snapback]


:blush:
Questo è un forum di numismatica, ed è giusto che il 99% dei messaggi riguardi questo affascinante mondo, ma non dobbiamo mai dimenticare che i problemi veri non sono stabilire l'autenticità di una moneta o scoprire come procurarsi le divisionali vaticane :rolleyes:
Inutile dire che concordo con tutto quanto avete scritto finora ;)

ciao.
petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
Quoto pienamente!

Quanti di noi a Natale rinuncerà all'acquisto di una moneta per donare l'importo ad un associazione che si occupa di bambini?

Io ho già iniziato, potrebbe esser una buona idea per fare un regalo al mondo.

Lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciccio 86
Tempo fa noi abiamo acauistato ad una mostra d'artigianato peruviano, degli oggettini artigianali, e il prezzo di essi veniva devoluto per una regione del Perù ( non ricordo il nome ) sulle Ande, poverissima, dove si è quasi ultimato un ospedale ad opera anche di volontari.
Era domenica, dovevamo fare deoi regalini per compleanno , abbiamo preferito fare questi tipi di regali perchè il bambino che era in copertina dell'opuscolo era troppo tenero....
Ciccio 86

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras
Quello che veramente mi sconvolge e mi fa indignare è poter leggere nei bilanci delle nazioni ricche del nord del mondo le quote che vengono destinate a progetti spesso insensati e a spese militari (fortunatamente) il più delle volte inutili e come ogni anno gli impegni presi a sostegno dei Paesi più poveri vengano disattesi. Pensiamo al costo di un bombardiere e al fatto che oltre la metà della popoplazione mondiale guadagna meno di venti dollari al mese... O a quando ci arrabbiamo per delle sciocchezze tipo la fila alle poste o la difficoltà a trovare parcheggio, quando una moltitudine di persone lotta per sopravvivere...
Finchè esisteranno discrepanze di questo genere non possiamo fingere che tutto vada bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
[quote name='alteras' date='24 novembre 2005, 10:46']Quello che veramente mi sconvolge e mi fa indignare è poter leggere nei bilanci delle nazioni ricche del nord del mondo le quote che vengono destinate a progetti spesso insensati..........e come ogni anno gli impegni presi a sostegno dei Paesi più poveri vengano disattesi. [right][snapback]72474[/snapback][/right]
[/quote]
L'Italia in questo campo fa la sua parte <_< per gli aiuti all'Africa la nostra situazione è desolante, eravamo già in fondo alla classifica con lo 0,17% del Pil e ora rischiamo, con i tagli della prossima Finanziaria, di precipitare addirittura allo 0,12% del Pil: ultimi tra gli ultimi :angry:

petronius :( Modificato da petronius arbiter

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

simone
Aggiungo una cosa alle mie precedenti considerazioni.

Noi europei non dobbiamo solo gridare contro gli USA (come faccio io :rolleyes: ), ma dobbiamo anche sapere che non è stato irrilevante il ruolo di molte multinazionali europee in varie guerre nell'Africa centrale. :o :o :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Attila
Io non capisco...
Qualunque sia l'argomento se si parla del mondo, QUALUNQUE, è sempre colpa degli USA... Ma è uno sport nazionale? :angry:
Allora, qualche precisazione:

1) Gli USA spendono per le armi? Ok, anche gli altri paesi, e, soprattutto, GLI STATI POVERI MOLTO DI PIU' IN PERCENTUALE! Pensate alle guerre in Africa, al giro di armi in medio oriente e così via, poi sappiatemi dire. Fonti: quante ne volete, a bizzeffe...

2) Mandiamo pochi soldi al terzo mondo? Secondo me no, anzi, il problema è che nel terzo mondo la corruzione fa sì che quanto arriva si dissolva nel nulla: ve lo ricordate quello speciale di qualche mese fa in cui quanto è arrivato in Africa ottenuto da dei concerti di beneficenza veniva poi speso in ARMI?!?!

3) Nelle guerre gli USA usano le bombe? Ma no, non mi dire... Dimenticavo che nel resto del mondo si tirano i coriandoli con gli elastichini...

4) Gli USA possono sbagliare come chiunque altro, questo non toglie che se non era per loro VOI avreste obbedito ad una bandiera con una bella svastica sopra, e questo è innegabile

5) hanno tirato la bomba atomica? Bene, statistiche alla mano quelle migliaia di morti ne hanno salvato almeno 10 volte il loro numero se la guerra non fosse finita così rapidamente.

6) Potrei continuare così ad oltranza, ma è meglio che mi fermi, altrimenti mi ribolle il sangue :angry:

E, se dopo questo avete ancora voglia di protestare, prendete la vostra cintura esplosiva che sicuramente avete sotto il letto e fatevi saltare, che di sicuro non ne sentirò la mancanza.

Ciao
Attila

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras
Caro Attila,
ancora una volta noto che abbiamo idee contrapposte, per fortuna abbiamo la nostra passione per le monete ad unirci e a farci restare amici!
Ci vediamo a Verona sabato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabio81
Era un po che non postavo ma a un delirio come quello di sopra mi è venuto un mezzo travaso di bile, allora:

1) gli stati poveri spendono in armi ma non c'entra nulla

3) QUALCUNO HA MAI VISTO UN PAESE AFRICANO BOMBARDARE UNO EUROPEO? No, appunto. Come avreste reagisto se gli usa avessero invaso l'Italia perchè il legittimo governo non andava bene a loro con bombe e occupazione militare? E' proprio questo che è stato fatto in Iraq, io minimo mi sarei arruolato per cacciarli via e riprendermi la mia libertà.

Inoltre il grande merito della II guerra mondiale io lo riconosco 1000 volte di più ai sovietici che ci hanno rimesso molti più morti per liberare l'europa.

Ciao,
Fabio :) Modificato da Fabio81

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
Attila dice:

1) Gli USA spendono per le armi? Ok, anche gli altri paesi, e, soprattutto, GLI STATI POVERI MOLTO DI PIU' IN PERCENTUALE! Pensate alle guerre in Africa, al giro di armi in medio oriente e così via, poi sappiatemi dire. Fonti: quante ne volete, a bizzeffe....

Le tue fonti dovrebbero anche dirti che gli USA sono i primi produttori mondiali di armi, di ogni genere, e che proprio loro vendono la maggior parte di quelle usate nelle guerre in Africa, medioriente, ecc...

Attila dice:

2) il problema è che nel terzo mondo la corruzione fa sì che quanto arriva si dissolva nel nulla: ve lo ricordate quello speciale di qualche mese fa in cui quanto è arrivato in Africa ottenuto da dei concerti di beneficenza veniva poi speso in ARMI?!?

Questo a volte purtroppo è vero

Attila dice:

3) Nelle guerre gli USA usano le bombe? Ma no, non mi dire... Dimenticavo che nel resto del mondo si tirano i coriandoli con gli elastichini...

Senza voler in alcun modo giustificare Saddam Hussein e qualsiasi tipo di terrorista, la sproporzione tra le armi americane e quelle di tutti gli altri è proprio quella che dici tu, bombe contro elastichini

Attila dice:

4) Gli USA possono sbagliare come chiunque altro, questo non toglie che se non era per loro VOI avreste obbedito ad una bandiera con una bella svastica sopra, e questo è innegabile

Non mi sogno assolutamente di negarlo

Attila dice:

5) hanno tirato la bomba atomica? Bene, statistiche alla mano quelle migliaia di morti ne hanno salvato almeno 10 volte il loro numero se la guerra non fosse finita così rapidamente.

Hanno salvato vite americane, e può anche essere giusto, il fatto è che le bombe atomiche le hanno tirate soprattutto perchè volevano sperimentarle sul campo; in particolare la seconda, quella di Nagasaki, era assolutamente inutile, ma essendo di tipo diverso (plutonio anzichè uranio) da quella di Hiroshima...

Attila dice:

E, se dopo questo avete ancora voglia di protestare, prendete la vostra cintura esplosiva che sicuramente avete sotto il letto e fatevi saltare, che di sicuro non ne sentirò la mancanza.

devo dire che in fondo mi aspettavo il tuo intervento controcorrente, naturalmente non sono d'accordo con te quasi su niente, ma come si suol dire difenderò fino alla morte (tua :lol:) il tuo diritto a dire quello che pensi.

Ci vediamo sabato a Verona, vieni disarmato :rolleyes:

ciao.
petronius

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabio81
Quello che la gente non vuole capire secondo me è che se vieni comandato dagli americani, dai sovietici o dai nazisti non cambiava nulla, TUTTI volevano sfruttarti, NON ESISTE nessuna democrazia, l'unica democrazia è quella dove non devi rispondere a leggi, [b]solo le società primitive lo erano[/b].

Gli americani hanno massacrato milioni di persone in tutto il mondo, l'Urss ha deportato e ammazzato milioni di persone, che differenza c'e con il nazismo?

Ciao,
Fabio :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fabio81
Petronius, di certo Saddam non era il massimo ma era meglio lui che le stragi che ci sono adesso, non neghiamo che era si una dittatura ma ce ne sono di peggio di cui nessuno ne parla, poi come dicevo io la democrazia non esiste e non esisterà mai, l'unica cosa da fare sarebbe se tutte le persone si rifiutassero di andare a votare e vedere poi cosa succede...

Comunque cosa che mi ha sorpeso, gli americani sono più odiati nell'America latina di quanto non lo siano in Europa, eppure chi ha subito da loro siamo più noi italiani che gli argentini o i cileni :huh:

Ciao,
Fabio :) Modificato da Fabio81

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
bleahhhh!!!! meglio saddam??? ne sto sentendo di tutti colori per davvero!!!!
basta criminalizzare gli stati uniti!!!!
se ti buttano giù due torri con migliaia di morti DEVI per forza reagire!!!
saddam e bin laden andrebbero messi ai lavori forzati e a pane e acqua!!!
saddam lo stanno trattando con i guanti viste le immagini della tv!
solo gli USA e gli inglesi hanno il coraggio di mandare i soldati ovunque a combattere!!!
inviterei i comunisti a farsi un annetto di vita in cina, in corea, a cuba e li dire ad alta voce che il capo di stato è uno str.... (come in italia si può liberamente dire di berlusconi!) poi vi verrò a portare le arance in prigione.
forse vi dimenticate che i russi fino all'avvento di gorbaciov hanno inpoverito il popolo per gareggiare ad avere più armi degli usa e ci sono riusciti benissimo!!!!
dovevano inoltre spendere per arrivare primi sulla luna! ne hanno fatte di porcate i russi. come del resto anche i ns partigiani. ma noi li mettiamo a fare i presidenti della repubblica però!!!!!
anche gli americani hanno i loro torti ma almeno non a discapito del proprio popolo. del resto sono la prima potenza del mondo e si sono creati da soli. noi siamo indebitati fino al collo con gli usa e fino allo sdebitamento completo siamo e rimarremo come molti paesi dei fedeli alleati.
la sinistra ed il comunismo sono la rovina del mondo passato, non a caso sono pochi i regimi comunisti ancora in piedi che si reggono solo per mezzo dei militari strapagati come mercenari. come grazie ai pretoriani dell'antica roma che hanno retto un impero!!! chi ha le armi comanda sul popolo da sempre. l'america non ha mai usato le armi sul suo popolo come han fatto i russi, gli iracheni, i cubani, i vietnamiti, i coreani e tanti altri, compresi stati africani ecc ecc. prima di parlare male degli americani parliamo male di noi stessi, italiani, che ci siamo alleati ad hitler.... buona serata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter
[quote name='Fabio81' date='24 novembre 2005, 19:06']Petronius, di certo Saddam non era il massimo ma era meglio lui che le stragi che ci sono adesso, non neghiamo che era si una dittatura ma ce ne sono di peggio di cui nessuno ne parla [/quote]

La guerra a Saddam è stata fatta per il petrolio, ci sono altri paesi peggiori dell'Iraq che sono alleati degli stessi che in Iraq hanno portato la "democrazia" :angry:

[quote name='Fabio81' date='24 novembre 2005, 19:06']poi come dicevo io la democrazia non esiste e non esisterà mai, l'unica cosa da fare sarebbe se tutte le persone si rifiutassero di andare a votare e vedere poi cosa succede...[/quote]

Forse la democrazia non esiste, come dici tu, ma abbiamo almeno il dovere di provarci ;) se nessuno andasse a votare continuerebbero a restare al potere, con le buone o con le cattive, quelli che ci sono già <_< il voto popolare è, finora, l'unico mezzo democratico e non violento che conosco per mandare a casa un governo che non ci piace ;)

[quote name='Fabio81' date='24 novembre 2005, 19:06']Comunque cosa che mi ha sorpeso, gli americani sono più odiati nell'America latina di quanto non lo siano in Europa, eppure chi ha subito da loro siamo più noi italiani che gli argentini o i cileni  :huh: [/quote]

Scusa ma questa proprio non l'ho capita :unsure:

ciao.
petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×