Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Exergus

Aiuto per FELTEMPREPARATIO

Risposte migliori

Exergus

Salve a tutti,

chiedo scusa in anticipo per le foto che fanno pena... ma i particolari salienti dovrebbero essere visibili.

Questa monetina, emersa dalle croste, mi mette in difficoltà, benchè di una tipologia che, nella mia ignoranza, conosco meglio di molte altre, non riesco ad attribuire la zecca, inoltre ha una particolarità: manca la O finale di REPARATIO.

Lo stile delle legende e le ridotte dimensioni mi farebbero quasi pensare ad una imitativa, anche se ammetto di non aver mai visto imitative del cavaliere abbattuto.

peso: 0,9 grammi

diametro: 14mm (d. minore 12mm)

suppongo Costanzo II, leggo ...IVSPFAV..., con F abnorme...

Esergo: T H (naturalmente potrebbe anche essere TA o TR) tra i due caratteri sembra non esserci nulla.

Qualsiasi suggerimento sarà gradito, Exergus :)

post-18735-1281358871,03_thumb.jpg

post-18735-1281358880,29_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

esergo evidenziato, io, con la moneta in mano, non ci vedo altro:

post-18735-1281359767_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

secondo me è imitativa.

il ritratto è molto crudo e anche le lettere non sono tipiche delle emissioni ufficiali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Già, il diritto è crudissimo, sembra quasi un nummo del V secolo..Imitativa anche per me.

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Stile crudo, manca la O, non trovo corrispondenza con nessuna zecca, i lacceti del diadema sono tre invece dei classici due (anche se non si nota bene nella foto), peso e dimensioni... già, potrebbe essere proprio imitativa, ma sono comunque perplesso... rimane il fatto che (almeno io) non ho mai visto una imitativa di un FELTEMPREPARATIO tipo cavaliere abbattuto... Esistono? Se qualcuno avesse un esempio da farmi vedere sarei più tranquillo.

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Ho provato a rifare le foto con luce radente, non vorrei avervi tratto in inganno sulla crudezza dello stile, comunque qui si vedono bene i tre laccetti, inoltre l'imperatore sembra quasi con barba e baffi...

post-18735-1281383078,69_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

di nuovo il verso

post-18735-1281383316,49_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

beh le imitative fino a pochi anni fa erano poco studiate ,e lo sono ancora.

se ci sono imitative degli antoniniani di tetrico , delle urbs roma fino poi alle monete del V secolo non vedo perchè per logica conclusione non ci possa essere una FTR.

sarebbe interessante capire da dove arriva questa imitativa, nel senso da quale frontiera , germania o frontiera orientale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Questa viene da un lotticino di uncleaned, provenienza UK.

Gironzolando sul FAC ho trovato due esempi di imitative FTR (a me sconosciute fino ad oggi), una delle due, ha tre laccetti dietro alla nuca, proprio come la mia: FTR imitativa

Tra l'altro, spulciando le lenticchie di questo lotto, ne ho trovata un'altra...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Eccola, 0,95g x 11mm, anche questa imitativa di Costanzo II

post-18735-1281432777,84_thumb.jpg

post-18735-1281432790,93_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

beh le imitative fino a pochi anni fa erano poco studiate ,e lo sono ancora.

se ci sono imitative degli antoniniani di tetrico , delle urbs roma fino poi alle monete del V secolo non vedo perchè per logica conclusione non ci possa essere una FTR.

sarebbe interessante capire da dove arriva questa imitativa, nel senso da quale frontiera , germania o frontiera orientale?

Ce ne erano di frontiere..Scozia, Germania, Pannonia, Dacia, Moesia, Iberia, Armenia, Parthia, Arabia,..

Sì, sarebbe interessante sapere da dove arriva.

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Mah... difficile a dirsi... ipoteticamente parlando, visto che arrivano dal Regno Unito e supponendo che siano state ritrovate lì, la mia opinione è che potrebbero arrivare proprio dalla Britannia, o forse dalla Gallia, essendo emissioni destinate alla circolazione locale, non credo abbiano viaggiato in lungo e in largo attraverso tutto l'impero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

beh

attenzione , il mercato Uk come sai oggi contiene anche molte monete di provenienza di altri paesi , come l est europa o il medio oriente.

quando vado ai convegni ci sono un sacco di dealer medio orientali con monete romane.

comunque la frontiera con la scozia era abbastanza selvaggia e le popolazioni erano concentrate in piccoli gruppi sparsi , non credo si fossero organizzati per avere una zecca.

comunque si potrebbe confrontare la moneta con monete celte , di cui mi pare abbia un qualche stile.

mi sà che il mistero rimane

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Il mistero è bello proprio perchè misterioso :) mi basavo sul fatto che nel "tuo" paese la ricerca con l'MD è legale, e che nello stesso lotto ho trovato in preponderanza monete di Londinium e di diverse zecche galliche, quali Lugdunum e Arelate. Ovviamente ciò non è determinante, ma bisogna pure fare qualche ipotesi. Ad esempio, cosa ne pensi di Eboracum?

Ciao, Exergus.

p.s. Comunque concordo con te, il mistero rimane...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

allora io farei queste considerazioni e azzarderei qualche ipotesi su cui possiamo discutere.

1) il mercato Uk è uno dei più grossi con quello USA per le monete romane , e chiaro che arrivano monete provenienti da tutti i territori, per cui se arriva dallo UK c è solo una piccola possibilità che sia stata trovata li.

puo darsi che arrivi dal mediooriente o dall europa dell est, credimi i legami con queste aree sono molto intensi e ci sono comunita di persone molto numerose.

2) questo è un FTR , presumibilmente battuto dopo tra il 345 e il 365 o in questo periodo.

nel RIC 8 che si riferisce a questo periodo , la zecca di Londra non c è , segno che la provincia della britannia stava perdendo importanza e che non c era bisogno di battere moneta localmente.

ipotesi

nella moneta si vede una T , allora se pensiamo che i barbari abbiano imitato monete che vedevano , che monete c erano allora con la T ?

potrebbe essere Tessalonica , e quindi provenire dalla frontiera della Dacia e della Moesia

oppure T potrebbe essere la terza officina di Roma per esempio , complicando però le cose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rick2

guardando sul RIC 7 ho letto che la zecca di Londra chiude nel 325 , e questi FTR sono successivi.

secondo me questo avvalora l ipotesi che la moneta sia di un altra parte e sia stata portata in UK successivamente , magari solo qualche mese o anno fa, dopo essere stata trovata in altro luogo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

Sì, è plausibile, ad esempio i FELTEMP di Treviri avevano in esergo TRP, altro mintmark abbastanza somigliante, la H che si vede potrebbe essere una corruzione della R

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

2) questo è un FTR , presumibilmente battuto dopo tra il 345 e il 365 o in questo periodo.

nel RIC 8 che si riferisce a questo periodo , la zecca di Londra non c è , segno che la provincia della britannia stava perdendo importanza e che non c era bisogno di battere moneta localmente.

Veramente mi viene da pensare che la chiusura della zecca di Londra, e la conseguente mancanza di valuta corrente, sia stata proprio la causa scatenante dell'inizio della coniazione di moneta locale per necessità.

Modificato da Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fufieno

Veramente mi viene da pensare che la chiusura della zecca di Londra, e la conseguente mancanza di valuta corrente, sia stata proprio la causa scatenante dell'inizio della coniazione di moneta locale per necessità.

Concordo con l' Exergus, infatti la Britannia raggiunse il massimo splendore sotto Roma proprio in quegli anni, IV-V secolo, prima dell' abbandono delle legioni dell' isola (410) e della successiva invasione degli Angli e dei Sassoni.

Saluti,

Fuf.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×