Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
antonio bernardo

Puglia lotto di medievali da identificare

Risposte migliori

antonio bernardo

Mi sono aggiudicato un lotticino di denari medievali di zecche meridionali, non sono il mio campo ma mi hanno attratto e ho provato a prenderle e credo anche a buon prezzo considerato lo stato di consevazione. Se qualcuno volesse aiutarmi nella classificazione ne sarei felice.

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=220665262373&ssPageName=STRK:MEWNX:IT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

glaucho

Ciao, la moneta al centro, quella in alto al centro e quella in alto a destra sono di Manfredi. Quella in basso al centro è di Carlo d'Angiò (forse anche quella in basso a destra che non riesco a leggere bene). La prima in alto a sinistra mi ricorda un denaro di Federico II ma non riesco ad identificare il dritto (se è di Federico dovrebbe esserci una F). Quella in basso a sinistra, invece, è un denaro con "RX" di Corrado I.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antonio bernardo

Ti ringrazio per gli spunti che mi faciliteranno la classificazione. Immagino che questi denarietti siano classificati con lo Spahr, puoi fornirmi un link per una versione on line. I denari sono della zecca di Brindisi? Grazie Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

glaucho

Purtroppo non mi risulta esserci alcun riferimento on line. Sono delle belle monetine ricche di storia.

Provo a fare una classificazione più precisa.

Il primo denaro (in alto a sinistra) potrebbe essere quello che Spahr cataloga al n. 148 o 150 per la zecca di Brindisi a nome di Federico II (dovrebbe esserci una F nel campo al dritto e una croce accantonata da quattro stellette al rovescio).

Per i denari di Manfredi:

1) il denaro con AP in monogramma è della zecca di Brindisi o Manfredonia per Travaini

(zecca di Brindisi per Spahr che lo cataloga al n. 195);

2) il denaro con MAY sormontato da crescente è della zecca Brindisi o Manfredonia per Travaini (Spahr lo cataloga al n. 200 per la zecca di Messina);

3) il denaro con la M gotica è della zecca di Brindisi o Manfredonia per Travaini

(classificata al n. 214 da Spahr per la zecca di Manfredonia);

Il denaro di Corrado con RX è classificato al n. 153 da Spahr (della zecca di Brindisi per Travaini);

Per i denari di Carlo I d’Angiò:

1) Spahr n. 40, zecca di Brindisi (Dritto: stemma con fiordaliso e labello, ai lati due piccoli fiordalisi, Rovescio: croce gigliata)

2) Spahr n. 41 zecca di Brindisi (dovrebbe essere il denaro con quattro fiordalisi e un punto in centro al dritto, croce patente che taglia il campo e la legenda al rovescio).

Spero di esserti stato di aiuto.

Modificato da glaucho

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antonio bernardo

Purtroppo non mi risulta esserci alcun riferimento on line. Sono delle belle monetine ricche di storia.

Provo a fare una classificazione più precisa.

Il primo denaro (in alto a sinistra) potrebbe essere quello che Spahr cataloga al n. 148 o 150 per la zecca di Brindisi a nome di Federico II (dovrebbe esserci una F nel campo al dritto e una croce accantonata da quattro stellette al rovescio).

Per i denari di Manfredi:

1) il denaro con AP in monogramma è della zecca di Brindisi o Manfredonia per Travaini

(zecca di Brindisi per Spahr che lo cataloga al n. 195);

2) il denaro con MAY sormontato da crescente è della zecca Brindisi o Manfredonia per Travaini (Spahr lo cataloga al n. 200 per la zecca di Messina);

3) il denaro con la M gotica è della zecca di Brindisi o Manfredonia per Travaini

(classificata al n. 214 da Spahr per la zecca di Manfredonia);

Il denaro di Corrado con RX è classificato al n. 153 da Spahr (della zecca di Brindisi per Travaini);

Per i denari di Carlo I d’Angiò:

1) Spahr n. 40, zecca di Brindisi (Dritto: stemma con fiordaliso e labello, ai lati due piccoli fiordalisi, Rovescio: croce gigliata)

2) Spahr n. 41 zecca di Brindisi (dovrebbe essere il denaro con quattro fiordalisi e un punto in centro al dritto, croce patente che taglia il campo e la legenda al rovescio).

Spero di esserti stato di aiuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

antonio bernardo

Eccezionale, ti ringrazio sentitamente per la pazienza e le preziose informazioni che mi hai concesso.

Grazie Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×