Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
fontus

Una domanda semplice semplice....

Risposte migliori

fontus
Signori,dopo una intensa e stressante giornata rivelatrice peraltro di molte sgradevoli cose (come da un pò di tempo a questa parte purtroppo) ho una domanda x tutti voi:sono solo io o anche altri hanno la spiacevole sensazione che questo Paese stia cadendo a pezzi,andando dritto dritto verso una deriva economica,morale e culturale?Scusate lo sfogo/provocazione ma oggi sono rimasto veramente basito....Buona serata a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudio_58
[quote name='fontus' date='30 novembre 2005, 00:19']Sono solo io o anche altri hanno la spiacevole sensazione che questo Paese stia cadendo a pezzi, andando dritto dritto verso una deriva economica, morale e culturale?
[right][snapback]73996[/snapback][/right]
[/quote]

[i]Amo la sintesi e dunque ti rispondo con due parole e ti dico che[/i]

[b][color=red]Concordo pienamente[/color][/b]


[quote name='fontus' date='30 novembre 2005, 00:19']Scusate lo sfogo/provocazione ma oggi sono rimasto veramente basito....
[right][snapback]73996[/snapback][/right]
[/quote]

[b][color=red]Io Tutti i Giorni[/color][/b] Modificato da claudio_58

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

danielealberti
Io sono ottimista di natura, però noto un decadimento generale che mi preoccupa molto.

Ma a che cosa è dovuto secondo voi? Malgoverno, conseguenze di errori passati, gente senza più principi morali, fattori extranazionali, o cosa?

Una delle cose che mi spaventa inoltre è la mancanza di rispetto verso la natura, basta vedere i continui mutamenti climatici ed i fatti catastrofici che avvengono sempre più di frequente. Che futuro ci sarà per mio figlio?

lele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Newton
Concordo pienamente. L'Italia stà messa male.

La cosa che mi preoccupa di più è una certa mediocrità diffusa. Sembra che tutti abbiano paura a volare alto, a progettare, a usare un po' di fantasia e di coraggio, a uscire dal seminato, in senso buono, a creare.

Sembra che tutti preferiscano un tran tran grigiastro e sempre uguale, senza rischi ma anche senza conquiste, una quotidianità incolore in cui le cose vanno avanti semplicemente perchè si sono sempre fatte, così, autoreferenzialmente.

Questo atteggiamento porta come conseguenza un comportamento da struzzi, per cui si preferisce distogliere l'attenzione dai tanti problemi sul tappeto per concentrarsi sulle Lecciso e su altre amenità.

Ieri a Ballarò hanno detto chiaro e tondo che le pensioni possiamo sognarcele, ma tutti sonnecchiano e tirano a campare....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudio_58
Purtroppo per rinnovare questo paese non basteranno in "[b]pannicelli[/b]" Caldi.
[b]E non vedo niente di buono all'orizzonte.[/b]
L'analisi dell'Economist, che invito a leggere, "[url="http://www.economist.com/surveys/displaystory.cfm?story_id=5164061"][b][i]Addio Dolce Vita[/i][/b][/url]" è di una lungimiranza "scioccante".
[b]Chi mai riuscirà a riformare il Bel Paese ?[/b]
La politica della "[i]botte piena e la moglie ubriaca[/i]" ormai non ha più senso, e purtoppo non penso ci sia nessuno che abbia la forza di cambiare strada.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ianva
[quote name='danielealberti' date='30 novembre 2005, 09:46'] Malgoverno, conseguenze di errori passati
[right][snapback]74027[/snapback][/right]
[/quote]

[quote name='danielealberti' date='30 novembre 2005, 09:46']Una delle cose che mi spaventa inoltre è la [b]mancanza di rispetto verso la natura[/b]
[right][snapback]74027[/snapback][/right]
[/quote]

Quoto.. E QUOTO ANCORA!!!!!

Cè una protensione generale verso la falsità. <_< Tutto bello tutto bello ma di bello c'è ben poco. Meglio suonare e collezionare monete!!! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

karnescim
Preferisco non dare libero sfogo ai miei pensieri su questo argomento, sia ben chiaro, non per STRUZZISMO ma per la mia stessa salute mentale per cui vi chiedo di perdonarmi se non aggiungo nulla ma invece
[font="Impact"][color=red]QUOTO!!!
[/color][/font]


Sergio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

claudio_58
[b]Spero che questo thread non si trasformi in una polemica sterile sulle "ideologie" politiche, sul chi ha fatto bene o male, su destra centro o sinistra.[/b]Tutto ciò ha poca importanza, penso che se stiamo in questa situazione decadente non sia colpa di nessuno in particolare ma di tutti nello specifico e non da un anno o due ma da parecchi anni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

azzogsal
Supporter
l'era del berlusca ci lascerà in mutande e chiunque venga dopo avrà da farci fare i digiuni e i salassi per rimettere in piedi le finanze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dan
sono d'accordissimo con Claudio58.... questa decadenza ammorba il nostro paese da molti e molti anni.... purtoppo ne siamo, chi più chi meno, tutti partecipi... dai piccoli gesti quotidiani alle decisioni importanti di chi comanda...

...come cantava Battiato qualche anno fa... Povera Patria...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alteras
[color=blue]Premessa: mi ero ripromesso di non partecipare più a discussioni per così dire "politiche e polemiche", ma ciò andrebbe contro quello che sto per scrivere...[/color]
Sono d'accordissimo con voi e mi fa piacere che ci sia qualcuno che condivide queste mie impressioni. Ciò che mi fa orrore e mi spaventa ulteriormente è, però, la mancanza di responsabilità e di concretezza. La colpa di ciò che va male è sempre di qualcun altro (siano essi governi presenti, passati, attacchi terroristici, congiunture internazionali, dollari forti o deboli, terremoti, alluvioni o cavallette...) e invece che correre ai ripari ed affrontare una situazione che si aggrava di giorno in giorno, si rimanda ad un futuro che è sempre più incerto. E soprattutto mi rattrista la totale mancanzza di indignazione di gran parte della popolazione italiana. Una volta contro certe situazioni sarebbero scesi in piazza, non dico a fare una rivoluzione (Dio ce ne scampi), ma almeno per far sentire la propria voce...
Oggi è più importante il maltempo, la situazione tra Al Bano e la Lecciso o chi ha vinto l'Isola dei Famosi, piuttosto che qualsiasi altra questione...

un alteras indignato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar
[color=blue]Purtroppo è così e vorrei tagliarmi il braccio che stà scrivendo.
Le colpe si sanno e di chi sono, non è difficile capirlo.
Il nostro sistema si basa sul consumismo e non sull'istruzione.
Quando sarà l'esatto contrario?
Ciao[/color]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Michele2198
[quote name='claudio_58' date='30 novembre 2005, 12:30'][b]Spero che questo thread non si trasformi in una polemica sterile sulle "ideologie" politiche, sul chi ha fatto bene o male, su destra centro o sinistra.[/b]Tutto ciò ha poca importanza, penso che se stiamo in questa situazione decadente non sia colpa di nessuno in particolare ma di tutti nello specifico e non da un anno o due ma da parecchi anni.
[right][snapback]74078[/snapback][/right]
[/quote]


[quote name='Dan' date='30 novembre 2005, 15:16']sono d'accordissimo con Claudio58.... questa decadenza ammorba il nostro paese da molti e molti anni.... purtoppo ne siamo, chi più chi meno, tutti partecipi... dai piccoli gesti quotidiani alle decisioni importanti di chi comanda...

...come cantava Battiato qualche anno fa... Povera Patria...
[right][snapback]74136[/snapback][/right]
[/quote]

Tutto vero, ma ultimamente (attuale governo) al peggio non c'e' fondo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

max65
Ciao Amici,

l'Italia va male per tutte le ragioni che ognuno di voi ha illustrato,le generazioni più giovani e quella dei quarantenni (la mia)in particolare,ma anche la altre anche se in misura via via minore,pagheranno gli errori commessi in passato e i problemi mai risolti.Il senso di inquietudine che ci attanaglia quotidianamente è dato dalla superficialità e dalle mediocrità dei nostri tempi,le nostre monete,se non altro,ci regalano ancora uno spicchio di cultura che forse non ci offrirà più nessuno.

Saluti da Max65 ;) Modificato da max65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi
Non è questo paese che stà collassando, ma il mondo stesso, ormai stanco di essere calpestato dal cancro che lo affligge da millenni, la natura è perfetta, non ci ha creati per distruggerla, siamo proprio agli sgoccioli, il tempo stà cambiando, tutto è gi avviato, ma si continua ancora a speculare, dalla più piccola azienda alle grandi multinazionali, i potenti del mondo smeteranno presto di sorridere, quando si renderanno conto che in mano gli è restato solamente un pugno di cenere.
Niente di ciò che credete parte dal centro, dalla sinistra o dalla destra, tutto ciò è dentro l'uomo, che tenta di fare leggi per tutelarsi, per avere una bella casa, per rintanarsi in qualche parlamento, presto tutto sarà finito, ...niente è giusto, niente è sbagliato, tutto è finito...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guest enrico_marengo
ognuno deve fare la sua parte, impegnarsi, basta delegare i ''politici''.
nuovo motto:
FARE

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paleologo
La cialtroneria regna sovrana in tutto il (fu?) Belpaese... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Newton
[quote name='claudio_58' date='30 novembre 2005, 12:30'][b]Spero che questo thread non si trasformi in una polemica sterile sulle "ideologie" politiche, sul chi ha fatto bene o male, su destra centro o sinistra.[/b]Tutto ciò ha poca importanza, penso che se stiamo in questa situazione decadente non sia colpa di nessuno in particolare ma di tutti nello specifico e non da un anno o due ma da parecchi anni.
[right][snapback]74078[/snapback][/right]
[/quote]

Non è un problema di destra e sinistra, ormai usano queste categorie per aizzarci gli uni contro gli altri, come se destra e sinistra fossero squadre di calcio.

Il problema è che ormai nè destra nè sinistra non rappresentano più le esigenze dei cittadini. Io non mi sento più rappresentato da nessuno dei due schieramenti. Modificato da Newton

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fontus
Ti quoto Newton,era proprio da ciò che partiva il mio scoramento....scontri di potere (non solo politico ma ideologico in senso lato,sulle manovre di politica economica,sulla politica criminale come in ogni altro settore della vita) ce ne sono sempre stati ma prima ,è questa almeno la mia impressione pur non avendo molte primavere sulle spalle, c'erano dietro delle IDEE,giuste o sbagliate che fossero.Adesso ciò che mi spaventa è che non c'è niente,il nulla assoluto,parlare per parlare,vendere fumo,dire farò,farò,farò ma poi non concludere nulla.Se a questo si aggiunge la mancanza di onestà e probità,l'assoluto disinteresse per gli altri,la non consaspevolezza di quanto sia deleterio questo atteggiamento,almeno nel lungo periodo xchè alla fine il conto lo pagano tutti,la mancanza di rispetto per ciò che ci circonda (natura compresa ma non solo)....il gioco è fatto.
Oggi mi sembra che tutto sia limitato al parlare solo per far vedere che non si è stati zitti sapendo benissimo che quel che si è detto è una sciocchezza ma non importa,nella cultura dell'apparire lo scopo è stato raggiunto.
L'esempio titpico? il consigliere che consiglia unicamente in base a ciò che pensa che il suo capo voglia sentirsi dire e non in base a ciò che realmente pensa....anche quando sa benissimo che il suo consiglio è "criminale".
Ripeto,non sono anziano ma vedo bene chi è cresciuto ad una scuola differente:...dì ciò che pensi (con moderazione),anche se poi non ne terranno conto (perchè no?,a volte si hanno visioni estremistiche di una cosa...)esprimi il tuo pensiero,il progresso sta in questo,nell'ascoltare le opinioni altrui e se sono corrette nel farle tue....Oggi vedo solo appiattimento e declino,che,inevitabilmente,si riflette su tutti i cittadini (senza distinzioni culturali e sociali,ne è prova che ho postato lo stesso pensiero su un altro forum che si occupa di tutt'altro e le risposte sono state le stesse)e su tutti i settori,la vita pubblica,l'economia,ecc,ecc,ecc....
E così mi chiedo,è il principio della fine o qualcuno (noi stessi?la nostra classe politica?) ci salverà?Buana serata a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×