Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
mika

ERENNIO ETRUSCO

Risposte migliori

mika

Ciao a tutti, ho comprato questo antoniniano di Erennio Etrusco RIC 124b PIETAS AVGG,

di solito acquisto monete titolate "AVG", ma questa mi piaceva molto per la pregevole finitura del ritratto e non ho resisitito... :D

Volevo chiedervi se secondo voi quell'appiattimento al D in corrispondenza della spalla e sul bordo della moneta

siano da attribuire alla battitura oppure se possono essere causate in un secondo tempo.

Che ne pensate?

Qualcuno potrebbe fornirmi una datazione? Grazie!

post-10757-040187900 1285062426_thumb.jp

Modificato da mika

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aemilianus253

Dovrebe trattarsi si una schiacciatura di conio, visto che i rilievi risultano intatti. Si tratta di un pezzo non raro, ma è senz'altro una bella moneta, complimenti. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mika

Dovrebe trattarsi si una schiacciatura di conio, visto che i rilievi risultano intatti. Si tratta di un pezzo non raro, ma è senz'altro una bella moneta, complimenti. ;)

Ho un concetto di "rarità" soggettivo e non propriamente numismatico... :D

Partendo dal presupposto che per me ogni moneta romana è rara perché molto antica, quanto più è piacevole da vedere, tanto più è rara.

Grazie Aemilianus!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

...

Ho un concetto di "rarità" soggettivo e non propriamente numismatico... :D

Partendo dal presupposto che per me ogni moneta romana è rara perché molto antica, quanto più è piacevole da vedere, tanto più è rara.

...

Concordo, bella moneta :good: uno splendido ritratto, anche il verso è particolare, Mercurio non è una divinità tra le più frequenti, anche se personalmente la ritengo una delle più importanti.

Penso anch'io che si tratti di una schiacciatura del conio, se non sbaglio se ne vede l'effetto anche al verso, sull'ultima G

La classificazione corretta dovrebbe essere questa:

RIC IVc 142b, zecca di Roma, a.D. 250 - 251 (?)

D: Q HER ETR MES DECIVS NOB C

V: PIETAS AVGG, Mercurio stante a sx, con borsa e caduceo

Rarità: S

Erennio Etrusco vanta un triste primato: è il primo imperatore romano ucciso in battaglia.

Ciao, Exergus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Exergus

A proposito di Mercurio ( Hermes ),

dal "de bello gallico" (libro VI, par.17). Quando Cesare descrive gli usi e costumi dei Galli nel I secolo a.C.

"17. Il più venerato degli dei è Mercurio, di cui esistono molte immagini. Lo ritengono l'inventore di tutte le arti, il protettore delle strade e dei viaggi, credono che più di ogni altro abbia il potere di far guadagnare danaro e di favorire il commercio. Venerano dopo di lui Apollo, Marte, Giove e Minerva, del cui potere hanno idee simili a quelle degli altri popoli..."

Ciao, Exergus :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mika

Grazie Exergus, in effetti anche il rovescio mi piace molto.

Non avevo ancora monete riportanti Mercurio.

Il venditore la vendeva a 49,50 sterline (un prezzo abbordabile) forse per via della schiacciatura,

ma io non ci bado assolutamente. Tra l'altro non è certo deturpata nel complesso...

E riguardo alla fine che ha fatto, sembra che Decio avesse detto del figlio morto colpito da una freccia:

"la morte di un solo soldato non è una grande preoccupazione "...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Secondo me l'appiattimento è provocato dalle pinze usate per maneggiare la moneta dopo la battitura. Ricordiamoci che sono bollenti, roba che non si può maneggiare con le mani B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65

Ciao Mika,

bella moneta anche con quella piccola imperfezione.

Con Erennio e Mercurio c'è anche un aureo di cui allego descrizione e foto tratte da CNG coins ...

HERENNIUS ETRUSCUS. As Caesar, 250-251 AD. AV Aureus (4.28 g, 7h). Q HER ETR MES DECIVS NOB C, bare-headed and draped bust right / PIETAS AVGG, Mercury standing left, wearing winged petasus, holding purse in extended right hand and cradling caduceus in left arm. RIC IV 142a; Calicó 3309 (Rarity 5); Hunter -; cf. Cohen 10. Near EF, some light hairlines. Extremely rare; we can locate no recent auction records for this type, and Calicó could not even locate a photograph. ($15,000)

The type of Mercury appeared frequently in the Republican period but was rare on imperial coinage until revived by Herennius. Although the reason for the revival is unclear today, the type must have had considerable significance, for Mercury appears as a type on all three of Herennius’ coinage metals (although no more than a handful of examples are known in gold). Mercury represents commerce and prosperity, symbolized by the purse he holds, but the legend PIETAS suggests that he appears here in his role as messenger of the gods, symbolized by his winged petasus and herald’s caduceus.

ed un sesterzio:

Herennius Etruscus. As Caesar, AD 249-251. Æ Sestertius (28mm, 18.89 g, 12h). Rome mint, 1st officina. 3rd emission, AD 250. Bare headed and draped bust right / Mercury standing left, holding purse and caduceus. RIC IV 167a note; Banti 1. Good VF, dark brown patina, traces of red, slight irregularity at edge of flan.

Per quanto concerne il suo "primato":

..Nel 250 entrambi i fratelli furono nominati cesari; Erennio ricevette anche il titolo di princeps iuventutis ("principe dei giovani"), che Ostiliano forse ricevette solo nel 251, anno in cui Erennio fu associato al trono dal padre, ricevendo il titolo di augusto.

Nello stesso anno entrambi tornarono nelle province danubiane, dove, dall'anno precedente, era in atto un'invasione di Goti guidati dal loro re Cniva. I Goti si stavano ritirando carichi di bottino e Decio decise di intercettarli prima che passassero il confine: lo scontro decisivo avvenne nella battaglia di Abrittus, nella quale i Romani furono sconfitti e Decio perse la vita. Erennio morì colpito da una freccia, prima che morisse il padre; a seconda delle fonti la sua morte sarebbe avvenuta in uno scontro precedente alla battaglia di Abrittus o nelle fasi iniziali di questa. Alla notizia della morte del figlio, Decio avrebbe affermato che la morte di un solo soldato non era una grande preoccupazione per lui.

Ciao

Illyricum

:)

post-3754-039765400 1285081971_thumb.jpg

post-3754-014825200 1285082230_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×