Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
AndreaMCMLXXVIII

Quesiti tecnici : monete bimetalliche in Argento

Risposte migliori

AndreaMCMLXXVIII

Buona sera a tutti.

Apro questa discussione per andare ad approfondire, per chi fosse interessato, le tecniche di produzione delle monete

bimetalliche in cui uno dei due metalli è l'argento.

Quindi parlo di monete in Argento-Niobio Argento-Titanio Argento-oro nordico Argento-Tantalio

Solitamente queste monete presentano un anello esterno in Argento (900/1000 o superiore), ed internamente invece

un secondo materiale, che puo' essere il Niobio / Titanio / oro nordico

L'interno delle monete solitamente è inoltre colorato.

Ora , invito gli amici che sono a conoscenza delle tecniche e dei procedimenti utilizzati per realizzare queste monete,

a postare qualche informazione, in modo da approfondire l'argomento .

A quanto mi risulta attualmente in Europa, vi sono 3 zecche che coniano questi tipi di monete:

- Austrian mint Wien (monete in argento niobio / argento titanio)

- Monnaie Royal de pays bas Utrecht (monete in argento - oro nordico )

- Pobjoy mint UK (monete in argento -niobio e argento -titanio)

Ultimamente la zecca kazaka ha introdotto anche delle monete in Argento / Tantalio, per ora mi risulta mai coniate

da uno stato con valuta euro.

Grazie a chi interverrà !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Non ho nessuna capacità per rispondere ai tuoi quesiti, ma sarò molto interessato a leggere le risposte, che sicuramente non tarderanno ad arrivare.

Ottima discussione Andrea! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

Ritengo che la discussione aperta da Andrea sia molto interessante.

Invito tutti gli utenti che partecipano alla sezione Euro, se interessati, a documentarsi sull'argomento per parlarne più approfonditamente.

Allo stesso tempo chiedo cortesemente a coloro che sono già a conoscenza delle tecniche e dei procedimenti utilizzati per realizzare queste monete di lasciare il loro contributo nel presente topic.

grazie per la collaborazione

Diabolik73

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorone

Qui si trovano delle informazioni sulla tecnica di produzione delle monete Ag/Nb di Vienna.

Le informazioni sono in tedesco ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Le informazioni sono in tedesco ;)

Il tedesco per me è....tedesco...:D Qualche genio ha la pazienza di tradurre? E poi magari postare? :D Tradurlo con Google mi fa ancora più rabbia e dopo 10 minuti stacco tutto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

ciao a tutti

noto che per ora non sono comparsi esperti in materia..

Leggendo un po' in internet si puo' dire certamente che le varie colorazioni delle monete

sono ottenute tramite anodizzazione.

L'anodizzazione è possibile per questi tre metalli (niobio / titanio / tantalio)

ed i processo è molto simile ad esempio all'anodizzazione dell'alluminio.

Nel processo di anodizzazione si aumenta lo strato di ossido che naturalmente si forma per reazione chimica quando

lo strato superficiale del metallo viene in contatto con l'aria.

Con l'anodizzazione si va ad incrementare lo strato di ossido di quantità molto ridotte, si parla di micron .

Più si alza lo spessore dello strato anodizzato e più si ottiene protezione rispetto alla corrosione.

Nell'aumentare lo spessore dello strato anodizzato, grazie a fenomeni di interferenza ottica, i metalli assumono

diverse colorazioni ed ottime caratteristiche estetiche.

Lo spessore del film di ossido che si crea dipende dal potenziale raggiunto durante il processo di anodizzazione.

post-19380-001932200 1291460498_thumb.jp

Modificato da andreadema

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

nella sezione Monete estere ho postato i dati tecnici della Coin of Time III ....

visto che nella sezione euro mi è stato bandito di postare foto che non abbiano il facciale in euro

allora l'ho postata di là... :)

scherzo ovviamente non mi è mai giunto un vero veto ma ho notato che gli utenti preferiscono

parlare solo di monete con facciale in euro

ho postato là anche se quella sezione è molto meno attiva della sezione euro :) ...

Ovviamente la COIN OF TIME 3 , è stata coniata dalla zecca austriaca !

con anello centrale in Niobio, color verde smeraldo

a propostito se mai faranno la coin of Time 4, e se la faranno dopo il 2014 ,

avrà per forza il facciale in Euro :) visto che la Lettonia etrerà nell'euro dal 1 gennaio 2014 a quanto sembra...

Modificato da andreadema

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

otrebor

la discussione e' davvero interessante.

vedo se riesco a trovare qualcosa in piu', ma gia avete detto molto...mi sembra ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b27

nella sezione Monete estere ho postato i dati tecnici della Coin of Time III ....

visto che nella sezione euro mi è stato bandito di postare foto che non abbiano il facciale in euro

allora l'ho postata di là... :)

scherzo ovviamente non mi è mai giunto un vero veto ma ho notato che gli utenti preferiscono

parlare solo di monete con facciale in euro

ho postato là anche se quella sezione è molto meno attiva della sezione euro :) ...

Ovviamente la COIN OF TIME 3 , è stata coniata dalla zecca austriaca !

con anello centrale in Niobio, color verde smeraldo

a propostito se mai faranno la coin of Time 4, e se la faranno dopo il 2014 ,

avrà per forza il facciale in Euro :) visto che la Lettonia etrerà nell'euro dal 1 gennaio 2014 a quanto sembra...

Grazie Andrea, senza la tua segnalazione questa me la sarei sicuramente persa. La Bank of Latvia vende la moneta solo presso il suo sportello (a 36,30 lats), per acquisti remoti occorre rivolgersi alla zecca finlandese (peggio che mai...).

Comunque l'ho trovata in un negozio di Riga a un prezzo leggermente inferiore (36,00 lats), non vedo l'ora che mi arrivi, l'unico problema è che mi sono lasciato fregare all'AG/Nb della Mongolia "Snow Leopard" che avevo deciso a suo tempo di non comprare e invece ho preso pure quello :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

ciao B27

io l'ho presa da ebay da un venditore lettone , a poco più del prezzo che l'hai presa te

non sapevo che la valuta della lettonia fosse cosi' alta come valore

il convertitore mi da' 1lats=1,41 euro

...lo snow leopard mi manca ancora....., quando ce l'hai dimmi come è :)

ma dove l'hai preso ed a che prezzo ? mandami MP se vuoi

ciao

nella sezione Monete estere ho postato i dati tecnici della Coin of Time III ....

visto che nella sezione euro mi è stato bandito di postare foto che non abbiano il facciale in euro

allora l'ho postata di là... :)

scherzo ovviamente non mi è mai giunto un vero veto ma ho notato che gli utenti preferiscono

parlare solo di monete con facciale in euro

ho postato là anche se quella sezione è molto meno attiva della sezione euro :) ...

Ovviamente la COIN OF TIME 3 , è stata coniata dalla zecca austriaca !

con anello centrale in Niobio, color verde smeraldo

a propostito se mai faranno la coin of Time 4, e se la faranno dopo il 2014 ,

avrà per forza il facciale in Euro :) visto che la Lettonia etrerà nell'euro dal 1 gennaio 2014 a quanto sembra...

Grazie Andrea, senza la tua segnalazione questa me la sarei sicuramente persa. La Bank of Latvia vende la moneta solo presso il suo sportello (a 36,30 lats), per acquisti remoti occorre rivolgersi alla zecca finlandese (peggio che mai...).

Comunque l'ho trovata in un negozio di Riga a un prezzo leggermente inferiore (36,00 lats), non vedo l'ora che mi arrivi, l'unico problema è che mi sono lasciato fregare all'AG/Nb della Mongolia "Snow Leopard" che avevo deciso a suo tempo di non comprare e invece ho preso pure quello :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Euripe

nella sezione Monete estere ho postato i dati tecnici della Coin of Time III ....

visto che nella sezione euro mi è stato bandito di postare foto che non abbiano il facciale in euro

allora l'ho postata di là... :)

scherzo ovviamente non mi è mai giunto un vero veto ma ho notato che gli utenti preferiscono

parlare solo di monete con facciale in euro

ho postato là anche se quella sezione è molto meno attiva della sezione euro :) ...

Ovviamente la COIN OF TIME 3 , è stata coniata dalla zecca austriaca !

con anello centrale in Niobio, color verde smeraldo

http://www.lamoneta...._15#entry733718

a propostito se mai faranno la coin of Time 4, e se la faranno dopo il 2014 ,

avrà per forza il facciale in Euro :) visto che la Lettonia etrerà nell'euro dal 1 gennaio 2014 a quanto sembra...

Grazie Andrea, senza la tua segnalazione questa me la sarei sicuramente persa. La Bank of Latvia vende la moneta solo presso il suo sportello (a 36,30 lats), per acquisti remoti occorre rivolgersi alla zecca finlandese (peggio che mai...).

Comunque l'ho trovata in un negozio di Riga a un prezzo leggermente inferiore (36,00 lats), non vedo l'ora che mi arrivi, l'unico problema è che mi sono lasciato fregare all'AG/Nb della Mongolia "Snow Leopard" che avevo deciso a suo tempo di non comprare e invece ho preso pure quello :blink:

hai fatto bene! bravo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorone

ciao B27

io l'ho presa da ebay da un venditore lettone , a poco più del prezzo che l'hai presa te

non sapevo che la valuta della lettonia fosse cosi' alta come valore

il convertitore mi da' 1lats=1,41 euro

...lo snow leopard mi manca ancora....., quando ce l'hai dimmi come è :)

ma dove l'hai preso ed a che prezzo ? mandami MP se vuoi

ciao

Interessa anche a me lo snow leopard, fai sapere qualcosa di più!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b27

ciao B27

io l'ho presa da ebay da un venditore lettone , a poco più del prezzo che l'hai presa te

non sapevo che la valuta della lettonia fosse cosi' alta come valore

il convertitore mi da' 1lats=1,41 euro

...lo snow leopard mi manca ancora....., quando ce l'hai dimmi come è :)

ma dove l'hai preso ed a che prezzo ? mandami MP se vuoi

ciao

Interessa anche a me lo snow leopard, fai sapere qualcosa di più!

L'ho preso qui a 42 lats, mi ha fatto il cambio a 1,43 il che mi sembra onesto visto che la banca si prenderà una commissione sul cambio e in più non mi ha chiesto nessun contributo per il pagamento con paypal.

60 euro per questa moneta non sono nè pochi nè tanti, è possibile trovarla anche tra 40 e 50 ma di fatto ce ne sono poche e non ho tempo da dedicare quotidianamente su ebay e poi occorre aggiungere le spese di spedizione mentre qui i 10 euro li avrei spesi anche per la sola Coin of Time III.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rorone

L'ho preso qui a 42 lats, mi ha fatto il cambio a 1,43 il che mi sembra onesto visto che la banca si prenderà una commissione sul cambio e in più non mi ha chiesto nessun contributo per il pagamento con paypal.

60 euro per questa moneta non sono nè pochi nè tanti, è possibile trovarla anche tra 40 e 50 ma di fatto ce ne sono poche e non ho tempo da dedicare quotidianamente su ebay e poi occorre aggiungere le spese di spedizione mentre qui i 10 euro li avrei spesi anche per la sola Coin of Time III.

Grazie della segnalazione! Ma è proprio quella? Nelle specificazioni parla solo di Ag 925 :rolleyes:

Andrea ci mettiamo d'accordo noi due per un eventuale acquisto? fammi sapere, eventualmente via mp. ;)

Modificato da rorone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

ciao rorone

in effetti ho già contattato B27 per chiedergli se poteva gentilmente aggiungere al suo ordine una moneta in più per me,

prova eventualmente a sentirlo tramite MP

la moneta è in argento niobio (il leopardo è in niobio)

ciao

L'ho preso qui a 42 lats, mi ha fatto il cambio a 1,43 il che mi sembra onesto visto che la banca si prenderà una commissione sul cambio e in più non mi ha chiesto nessun contributo per il pagamento con paypal.

60 euro per questa moneta non sono nè pochi nè tanti, è possibile trovarla anche tra 40 e 50 ma di fatto ce ne sono poche e non ho tempo da dedicare quotidianamente su ebay e poi occorre aggiungere le spese di spedizione mentre qui i 10 euro li avrei spesi anche per la sola Coin of Time III.

Grazie della segnalazione! Ma è proprio quella? Nelle specificazioni parla solo di Ag 925 :rolleyes:

Andrea ci mettiamo d'accordo noi due per un eventuale acquisto? fammi sapere, eventualmente via mp. ;)

Modificato da andreadema

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

Indagando ulteriormente sul sito della zecca Austriaca , ho trovato maggiori dettagli a riguardo alla coniazione

della prima moneta "Hall in Tirol" del 2003

http://austrian-mint.at/pres_archiv?l=de&pressId=60

i tondelli colorati in niobio sono stati fatti anodizzare da

Technologiezentrum Plansee ( situato al confine con la Germania , a Reutte)

nella moneta del 2003, lo strato anodizzato è di circa 1 nanometro, cioè 0,000001 mm ...

ed il colore blu come già spiegato è dato dalla interferenza dell luce.

Suppongo che la zecca austriaca si sia avvalsa della collaborazione di questo centro tecnologico anche per tutte le altre monete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b27

Indagando ulteriormente sul sito della zecca Austriaca , ho trovato maggiori dettagli a riguardo alla coniazione

della prima moneta "Hall in Tirol" del 2003

http://austrian-mint.at/pres_archiv?l=de&pressId=60

i tondelli colorati in niobio sono stati fatti anodizzare da

Technologiezentrum Plansee ( situato al confine con la Germania , a Reutte)

nella moneta del 2003, lo strato anodizzato è di circa 1 nanometro, cioè 0,000001 mm ...

ed il colore blu come già spiegato è dato dalla interferenza dell luce.

Suppongo che la zecca austriaca si sia avvalsa della collaborazione di questo centro tecnologico anche per tutte le altre monete.

Ho letto anch'io, ma non mi convince neanche un po'. Le dimensioni dell'atomo del niobio sono circa 0,2 nm, e qui stiamo parlando di ossido di niobio, probabilmente Nb2O5, una molecola bella grossa, diciamo 0.5 nm. Stiamo parlando quindi di uno strato spesso 2-3 molecole...

Ma la cosa che mi convince di meno è che se il colore è dato dall'interferenza da film sottile, e non da un drogaggio durante il processo di ossidazione come pensavo, allora lo spessore dello strato deve essere pari alla lunghezza d'onda della luce, in questo caso 400 nm.

PS: il testo in realtà dice "pochi nanometri" (wenige Nanometer), forse per loro 400 non sono tanti.

Modificato da b27

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cudumar

cavolo ma siete troppo avanti io che colleziono le monete in niob dell'Austria non sapevo tutto questo...

grazie per le delucidazioni molto interessanti e puntuali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b27

Quando ho letto l'articolo della zecca austriaca in cui si diceva che il colore del niobio era dato dall'interferenza della luce, ho subito avuto qualche perplessità, manifestata in parte qualche messaggio più sopra.

Il colore dovuto all'interferenza è giocoforza cangiante: la luce riflessa dalla superficie esterna si somma a quella riflessa internamente, e solo quella di lunghezza d'onda pari allo spessore del materiale si rafforza (interferenza costruttiva) mentre tutte le altre si indeboliscono, fino a cancellarsi del tutto (interferenza distruttiva), E' il colore delle bolle di sapone e delle pozzanghere in cui è finito un po' d'olio o di benzina, ed è iridescente perchè cambia lo spessore del film sottile, che è liquido.

Nel caso della nostra moneta lo spessore non cambia, ma otteniamo lo stesso risultato cambiando l'angolo di osservazione: più inclino la moneta, più aumenta lo spessore. Quindi: spessore minimo dello strato di ossido di niobio di 380 nm (in termini umani un nanometro, nm, corrisponde alla crescita delle unghie in 1 secondo :blink: ) e variazione del colore inclinando la moneta. Invece la zecca parla di pochi nanometri (in realtà, come vedremo, poche decine di nanometri) e il colore cambia con l'angolo di vista solo nel caso della moneta del 2011, che a questo punto mi sembrava l'unica colorata per interferenza. Ma non è così, il colore viene dall'interferenza per tutte le monete, solo che per capirlo occorre aggiungere un paio di dettagli.

Il primo è che il colore non è dato dall'interferenza costruttiva, che rafforza la lunghezza d'onda pari allo spessore del materiale, bensì a quella distruttiva, che cancella il colore per il quale lo spessore è pari a mezza lunghezza d'onda, facendo apparire il colore complementare.

Il secondo è la rifrazione, che nel caso dell'ossido di niobio raggiunge l'elevatissimo valore di 2,3 (l'ossido di titanio addirittura 2,72). L'effetto sulla luce è duplice: da un lato la sua velocità è rallentata dai 300.000 km/s ad "appena" 130.000 km/s, facendo sì che lo sfasamento avvenga in un minore spessore; dall'altro il raggio rifratto sarà sempre prossimo alla verticale, modificando di poco il percorso, e quindi la tonalità di colore soppressa, per angoli di vista molto diversi.

Con (i soliti) semplici calcoli si ottiene così che per avere il giallo cancellando il blu (380 nm) occorre uno spessore di ossido di niobio di circa 40 nm.

Ora la mia domanda è: ma allora cosa ha di diverso la moneta del 2011 per essere cangiante?

Spero di non avervi troppo annoiato, io mi sono molto divertito. :)

Modificato da b27
  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Non c'ho capito nulla :lol: ma ottima analisi! Bravo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

Quando ho letto l'articolo della zecca austriaca in cui si diceva che il colore del niobio era dato dall'interferenza della luce, ho subito avuto qualche perplessità, manifestata in parte qualche messaggio più sopra.

Il colore dovuto all'interferenza è giocoforza cangiante: la luce riflessa dalla superficie esterna si somma a quella riflessa internamente, e solo quella di lunghezza d'onda pari allo spessore del materiale si rafforza (interferenza costruttiva) mentre tutte le altre si indeboliscono, fino a cancellarsi del tutto (interferenza distruttiva), E' il colore delle bolle di sapone e delle pozzanghere in cui è finito un po' d'olio o di benzina, ed è iridescente perchè cambia lo spessore del film sottile, che è liquido.

Nel caso della nostra moneta lo spessore non cambia, ma otteniamo lo stesso risultato cambiando l'angolo di osservazione: più inclino la moneta, più aumenta lo spessore: quindi: spessore minimo dello strato di ossido di niobio di 380 nm (in termini umani un nanometro, nm, corrisponde alla crescita delle unghie in 1 secondo :blink: ) e variazione del colore inclinando la moneta. Invece la zecca parla di pochi nanometri (in realtà, come vedremo, poche decine di nanometri) e il colore cambia con l'angolo di vista solo nel caso della moneta del 2011, che a questo punto mi sembrava l'unica colorata per interferenza. Ma non è così, il colore viene dall'interferenza per tutte le monete, solo che per capirlo occorre aggiungere un paio di dettagli.

Il primo è che il colore non è dato dall'interferenza costruttiva, che rafforza la lunghezza d'onda pari allo spessore del materiale, bensì a quella distruttiva, che cancella il colore per il quale lo spessore è pari a mezza lunghezza d'onda, facendo apparire il colore complementare.

Il secondo è la rifrazione, che nel caso dell'ossido di niobio raggiunge l'elevatissimo valore di 2,3 (l'ossido di titanio addirittura 2,72). L'effetto sulla luce è duplice: da un lato la sua velocità è rallentata dai 300.000 km/s ad "appena" 130.000 km/s, facendo sì che lo sfasamento avvenga in un minore spessore; dall'altro il raggio rifratto sarà sempre prossimo alla verticale, modificando di poco il percorso, e quindi la tonalità di colore soppressa, per angoli di vista molto diversi.

Con (i soliti) semplici calcoli si ottiene così che per avere il giallo cancellando il blu (380 nm) occorre uno spessore di ossido di niobio di circa 40 nm.

Ora la mia domanda è: ma allora cosa ha di diverso la moneta del 2011 per essere cangiante?

Spero di non avervi troppo annoiato, io mi sono molto divertito. :)

Ottima analisi, complimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b27

Non c'ho capito nulla :lol: ma ottima analisi! Bravo!

Cavolo Mirko, ho cercato di semplificare al massimo facendo esempi semplici come le unghie e le bolle di sapone, ed evitando accuratamente riferimenti in realtà doverosi come ad esempio quello alla legge di Snell-Descartes e alla trigonometria associata!!! :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

b27

Ottima analisi, complimenti.

Grazie Diabolik, nelle vacanze di Pasqua spero di avere un po' di tempo per cercare di capire la moneta del 2011, che all'inizio era l'unica che mi sembrava chiara.

Comunque sono soddisfatto di aver capito le prime 8, e soprattutto di averle tutte e 9!!!! :D :D :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×