Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
apulian

Military Payment Certificate

Risposte migliori

apulian

Spesso cercando i dollari nelle aste europee ed americane, ho incrociato la mia strada con i Military Payment Certificate, banconote espresse in centesimi e dollari che, come diceva il nome, erano stampate ad uso dei militari. I costi solitamente elevati, e il fatto che la cartamoneta militare non mi entusiasma, mi avevano tenuto lontano da questo tipo di biglietti: di essi sapevo che erano l'evoluzione dei dollari con il sigillo giallo emessi in Nord Africa e in Sicilia (e dei parenti stretti con sigillo marrone, emessi per le Hawaii) durante la 2ª guerra mondiale.

Sabato scorso a Verona sono incappato in un Military Payment Certificate al modico costo di un euro e, visto che non era malaccio, l'ho acquistato.

Mi sono informato un po', per capire la sua data di emissione, ed ho appreso una storiella interessante.

milcert.JPG

Nel dopoguerra gli Stati Uniti avevano basi militari sparse un po' per tutto il globo, spesso situate in posti dove la valuta locale era poco forte e poco appetibile per la popolazione locale, che preferiva il "biglietto verde". I soldati inizialmente venivano pagati in "Allied Military Currency" (AM-Lire, AM-Marchi, AM-Franchi ecc.) o in valuta locale, e potevano cambiare in $ a seconda delle necessità.

Per controllare la quantità di valuta portata al cambio, e per impedire che venissero sottratte notevoli quantità di valuta americana (basta pensare a quelle basi presenti in Europa dell'Est o in territori sotto l'influenza comunista), venne introdotto il sistema dei Military Payment Certificate: i soldati non venivano più pagati in dollari, ma tramite questi buoni emessi in tagli da 5c-10c-25c-50c-1$-5$-10$ e, dal 1968, da 20$.

Il personale militare poteva convertire gli MPC in valuta locale al momento del congedo, o in dollari una volta lasciata la zona dove venivano usati gli MPC. In teoria solo il personale militare poteva usare gli MPC (ad esempio presso gli spacci militari o delle navi, o presso gli uffici postali) ma i commercianti locali spesso li accettavano alla pari al posto dei $, per poi riciclarli nel mercato nero.

Gli MPC raggiunsero il massimo del loro utilizzo durante la guerra del Vietnam: in questo periodo venivano cambiati spesso i disegni delle banconote, per evitare 1) che la valuta pregiata cadesse nelle mani del Vietnam del Nord e 2) che la già precaria economia sud-vietnamita venisse ulteriormente erosa dai $ che la popolazione preferiva, ovviamente, agli inflazionati dong locali.

Il comando militare, inoltre, spesso metteva in atto i "conversion day" o C-Day: in certe giornate le basi venivano chiuse, e nessuno poteva accedervi nè i militari ivi assegnati potevano uscire. Durante la mattina i militari dovevano consegnare tutti i loro MPC, ricevendo in cambio una ricevuta; nel pomeriggio venivano rimborsati con gli MPC della nuova serie. In questo modo i commercianti del mercato nero, e tutti quelli che avevano ottenuto gli MPC in maniera illegale, si ritrovavano con un mucchio di carta straccia.

I vietnamiti non potevano convertire gli MPC e, spesso, perdevano tutti i loro risparmi e, inca**ati neri, spesso assalivano le basi militari statunitensi per vendicarsi :unsure:

In questa foto un "C-Day" di fine anni '40.

461-471.JPG

Ciò che ha reso abbastanza rari e costosi gli MPC (soprattutto alcuni tagli e/o alcune serie) è il fatto che i biglietti ritirati durante i C-days venivano subito distrutti (solitamente bruciati) e quindi quelli rimasti a disposizione dei collezioni sono solo i biglietti rimasti sul groppone a chi non poteva cambiarli.

Il mercato nero, comunque, prosperava: negli anni '70 un soldato poteva farsi inviare 100$ da casa, portarli al mercato nero in città e convertirli in 180$ in MPC e cambiare questi ultimi in dong al doppio del tasso ufficiale e trovarsi così in tasca un sacco di soldi per acquistare prodotti e servizi pagandoli in valuta locale.

Sono state stampate in totale 13 serie di MPC, più due non emesse. Le banconote sono state stampate nei colori più diversi, tranne il verde riservato alla valuta nazionale. Le serie possono essere identificate tramite i tre numerini posizionati sul fronte.

La prima emissione, serie 461, risale al 16 settembre 1946. Venne seguita dalle serie 471, 472, 481, 521, 541, 591, 611, 641, 651, 661, 681 e 692. La serie 692 venne emessa nell'ottobre 1970 per poi essere ritirata dalla circolazione nel Vietnam del Sud il 15 marzo 1973. La serie 651 venne emessa in Corea del Sud il 19 novembre 1973, ultima emissione nella quasi trentennale storia degli MPC.

Il mio 10c è della serie 472 che significa 2ª emissione del 1947, in realtà emesso nel 1948.

Data di emessione: 22 marzo 1948. Data del ritiro: 20 giugno 1951

Areee di emissione: Austria, Belgio, Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Giappone, Corea, Marocco, Filippine, Scozia, Territorio di Trieste, Jugoslavia, Isole Ryukyu.

Qui qualche altra immagine trovata in rete:

foto1 - foto2 - foto3 - foto4 - foto5 - foto6

Gli MPC venivano chiamate "banconote del Monopoli" in quanto i colori vivaci li facevano assomigliare ai biglietti del famoso gioco da tavolo :rolleyes:

Come detto, a partire dalla seconda metà degli anni '70 non ne vennero più emessi e a partire dagli anni '90 la loro funzione è svolta dalle "Stored Value Card", una specie di carta ricaricabile dove vengono accreditati gli importi. I militari USA in Iraq usano una carta di questo tipo, la "Eagle Cash", gestita dal Tesoro statunitense (foto)

In conclusione, una piccola considerazione: il caso ha voluto che in Vietnam, alla fine della guerra, si trovassero pieni di MPC che non valevano niente, ma che con il passare degli anni si sono rivalutati sul mercato collezionistico. :P

Questo sito offre una buona panoramica generale, pur non offrendo le immagini di tutte le serie e di tutte le banconote (si ferma al 1969). clicca

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Interessantissima discussione su una tipologia di cartamoneta di cui, da noi, non si parla spesso, a differenza di quanto avviene negli USA, dove sono considerati una delle collezioni più interessanti, sia dal punto di vista estetico che storico, che si possano imbastire.

Complimenti :D

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

MassyGiovy7577

Interessante Apulian....prenderò atto. Ciao Massy

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sagida

Topic molto interessante. Grazie apulian! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aqua
Supporter

Le banconote utilizzate nei territori occupati durante i conflitti mondiali sono una recente passione che mi ha contagiato, anche per colpa degli ottimi post letti negli ultimi mesi (penso per es. a quello di Petronius e degli altri che l'hanno preceduto).

Quindi complimenti ad Apulian per questo nuovo capitolo, tutto da leggere e da ..... collezionare!;) :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Vado a recuperare questa discussione perchè ho ricevuto un lotto di MPC che, dopo lunga ricerca :rolleyes: e un'altra lunga attesa, mi sono appena arrivati dalla California.

Si tratta di un lotticino (9 pezzi) che copre un arco di vent'anni, dalla prima emissione a quella del 1968.

Colgo l'occasione per segnalarvi questa interessante pagina http://www.usmpc.com/mpc_central/development/script.htm

PS: "script" era un modo colloquiale con il quale venivano definiti gli MPC.

mpc1.JPG

Questi due biglietti, da 5 e 25 centesimi, sono della prima serie, la 461 stampata ed emessa nel settembre 1946 per le seguenti aree: Austria, Belgio, Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Giappone, Corea, Marocco, Filippine, Scozia, Territorio di Trieste, Jugoslavia, Isole Ryukyu.

Un'annotazione che avevo omesso quando aprii la discussione: i numerini di 2 cifre "37" e "34" posizionati sotto la scritta "SERIES 461" e, in generale, su tutti gli MPC, indicano la posizione della banconota nel foglio originale. Ogni foglio di banconote del valore inferiore ad 1$ conteneva 84 biglietti.

mpc2.JPG

Questo biglietto della serie 481, emesso il 20 giugno 1951, è simile ai precedenti, soprattutto per l'impostazione del diritto. Sul retro si inizia a vedere un po' di colore. La serie 481, utilizzata nelle stesse zone della 461, è stata usata fino al 25 maggio 1954.

Tra gli MPC che ho acquistato questo è quello messo meglio: presenta una leggera piega verticale e una firma <_<

La sua alta conservazione permette di apprezzare un'importante caratteristica anti-falsificazione degli MPC: le planchettes.

Gli MPC vennero stampati su carta che presentava le cosiddette planchettes, piccoli dischi di carta colorata che erano stati mescolati nell'impasto della carta (una misura anti-falsificazione tutt'ora usata), conferendo alla carta stessa un maggiore spessore; questi dischetti si apprezzano sopratutto in alta conservazione perchè l'uso e lo spiegazzamento le fanno addirittura staccare, soprattutto quelle in superficie.

mpc4.JPG

Questo biglietto fa parte della serie 521, la prima emessa negli anni '50, molto più colorata delle precedenti. Da questa emissione ogni biglietto ha un suo colore, mentre nelle serie precedenti cambiava semplicemente l'indicazione del valore e, peggio ancora, il retro era sempre uguale!

Data di emissione: 25 maggio 1954; data del ritiro: 27 maggio 1958

mpc3.JPG

Due biglietti della serie 541, emessa il 27 maggio 1958 e ritirata il 26 maggio 1961. A partire da questa serie, gli MPC non vennero più usati nell'Europa Orientale; la serie 541 venne usata a Cipro, Inghilterra, Francia, Germania, Islanda, Irlanda del Nord, Italia, Giappone, Corea, Marocco, Filippine, Scozia, Isole Ryukyus.

mpc5.JPG

Due biglietti della serie 591, emessa il 26 maggio 1961 e ritirata il 6 gennaio 1963 nel Pacifico e il 13 gennaio 1963 in Europa.

Venne usata in Libia, Cipro, Corea, Giappone.

mpc6.JPG

Un biglietto della serie 661, emessa il 21 ottobre 1968 e ritirata l'11 agosto 1969. Venne usata solo in Vietnam

Ebbe validità per appena 9 mesi, così come sarebbe successo per le successive serie 681 e 691: il motivo l'ho esposto nel primo topic.

Questo biglietto, come ha spesso scritto Petronius, è uno di quelli che "ha fatto la guerra"... se potesse parlare, ne avrebbe di cose da raccontare :rolleyes:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sinpe

Buon giorno a tutti,

volevo condividere con voi questa collezione in mio possesso, tutte della serie 461 (che vorrei far valutare)

la collezione comprende rspettivamente:

48 pz. Da 1 $

6 pz. Da 0,50 $

2 pz. Da 0,25 $

2 pz. Da 0,10 $

5 pz. Da 10 $

post-30399-0-59911000-1336639461_thumb.j

Modificato da sinpe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

qualcuno sa darmi un valore della collezione serie 461?

Puoi fare una ricerca su ebay.com in base alle aste in corso

http://www.ebay.com/sch/Military-Payment-Certificates-/3418/i.html?_sadis=200&_ipg=50&LH_SALE_CURRENCY=0&_samihi=&_samilow=&_fpos=&_ftrt=901&_oexkw=&_udhi=&_sabdhi=&_udlo=&_ftrv=1&_sabdlo=&_adv=1&_nkw=461&_dmd=1&_okw=&_catref=1&_fsct=&_sop=1

e a quelle scadute

http://www.ebay.com/sch/Military-Payment-Certificates-/3418/i.html?_adv=1&_catref=1&_okw=&_oexkw=&_nkw=461&_in_kw=1&_ex_kw=&_sacat=3418&_okw=&_oexkw=&_adv=1&LH_Complete=1&_udlo=&_udhi=&_samilow=&_samihi=&_sadis=200&_fpos=&_fsct=&LH_SALE_CURRENCY=0&_sop=1&_dmd=1&_ipg=50

Come per tutti gli MPC, i pezzi più pregiati sono quelli dal valore più alto (dal dollaro in su)

I tuoi biglietti da 1$ se sono tutti come quello nella foto valgono un bel po' (è una mazzetta? sono consecutivi?)

Il pezzo più pregiato è indubbiamente il biglietto da 10$

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sinpe

grazie Apulian

i pezzi da 1$ si sono come in foto

purtroppo solo 2 banconote da 1$ hanno i numeri di serie consecutivi, ti allego una foto (se riesco)

la mia idea era di vendere la collezione in blocco

post-30399-0-40208800-1337345363_thumb.j

Modificato da sinpe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

Ciao Apulian, possiedo diversi biglietti della serie dei Military Payment Certificate e ultimamente vado in cerca di un pezzo da un dollaro a buon mercato della prima serie. Mi interesserebbe sapere per quanto riguarda le prime due serie la 461 e 471 le Nazioni in cui esse circolarono: secondo alcune informazioni che ebbi tempo fa la 461 era presente solo in Italia, questo è vero?. E la 471 poi... su internet non sono riuscito a trovare nulla, solo dalla 472 si sa qualcosa di più. Poi se non disturbo mi servirebbe qualche risposta sul 100 corone della cassa municipale di Bolzano, postato da me alcuni giorni fa; Petronius mi disse che forse voi potevate aiutarmi....

Modificato da apulian

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Gli MPC circolavano in tutte le nazioni dove c'erano basi militari USA, quindi non solo in Italia ma in tutto il mondo.

Non ho mai sentito che le serie 461 e 471 circolavano solo in Italia :wacko:

Riguardo le 100 corone di Bolzano... mi dispiace ma non saprei proprio come aiutarti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Mi interesserebbe sapere per quanto riguarda le prime due serie la 461 e 471 le Nazioni in cui esse circolarono: secondo alcune informazioni che ebbi tempo fa la 461 era presente solo in Italia, questo è vero?. E la 471 poi... su internet non sono riuscito a trovare nulla, solo dalla 472 si sa qualcosa di più.

E' riportato anche sopra :rolleyes: comunque...repetita iuvant ;)

La serie 461 ha circolato nei seguenti paesi:

Austria

Belgio

Inghilterra

Francia

Germania

Grecia

Ungheria

Islanda

Italia

Giappone

Corea

Marocco

Olanda

Filippine

Isole Ryukyu

Scozia

Territorio Libero di Trieste

Jugoslavia

Le serie 471 e 472 hanno circolato negli stessi paesi tranne l'Islanda.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

E' riportato anche sopra :rolleyes: comunque...repetita iuvant ;)

La serie 461 ha circolato nei seguenti paesi:

Austria

Belgio

Inghilterra

Francia

Germania

Grecia

Ungheria

Islanda

Italia

Giappone

Corea

Marocco

Olanda

Filippine

Isole Ryukyu

Scozia

Territorio Libero di Trieste

Jugoslavia

Le serie 471 e 472 hanno circolato negli stessi paesi tranne l'Islanda.

petronius :)

Scusatemi ma avevo saltato una piccola parte della discussione.

Da questo sito che trovai tempo fa: http://www.ronscurrency.com/rcolm.htm si può avere un quadro completo delle emissioni dalla serie 472 alla 692 ma manca appunto la 461 e 471 che non ho trovato da nessuna altra parte se non in questa discussione (e pensai, anche perchè una persona una volta mi disse così, che circolarono solo in Italia, anchè perchè avevo saltato il punto in questa discussione). Rileggendo ho trovato appunto la parte mancante però ci sono delle inesattezze, Apulian dice: "la 461 stampata ed emessa nel settembre 1946 per le seguenti aree: Austria, Belgio, Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Giappone, Corea, Marocco, Filippine, Scozia, Territorio di Trieste, Jugoslavia, Isole Ryukyu" ma non figura l'Olanda come invece dici tu Petronius; poi tu dici che le "serie 471 e 472 hanno circolato negli stessi paesi tranne l'Islanda" ma sul sito che ho postato l'Islanda è presente nella 472, non sappiamo invece per la 471, come non sappiamo la data di emissione e ritiro della stessa serie. Se ne siete al corrente postatelo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Acqvavitus

E rileggendo bene non sappiamo neanche quando è stata ritirata la serie 461...infatti è stata emessa il 16 settembre 1946 ma Apulian non dice la data di ritiro, a voi la parola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

Apulian dice: "la 461 stampata ed emessa nel settembre 1946 per le seguenti aree: Austria, Belgio, Inghilterra, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Giappone, Corea, Marocco, Filippine, Scozia, Territorio di Trieste, Jugoslavia, Isole Ryukyu" ma non figura l'Olanda come invece dici tu Petronius; poi tu dici che le "serie 471 e 472 hanno circolato negli stessi paesi tranne l'Islanda" ma sul sito che ho postato l'Islanda è presente nella 472, non sappiamo invece per la 471, come non sappiamo la data di emissione e ritiro della stessa serie.

L'uso delle prime serie degli MPC in Olanda è in effetti riportato ma non confermato. Ancora più controverso l'uso delle serie 471 e 472 in Islanda. Quando queste serie furono emesse, non c'erano forze americane sull'isola, ciononostante alcune fonti le indicano come circolanti anche lì.

La serie 471 è stata emessa il 10 marzo 1947 e ritirata il 22 marzo 1948.

La serie 472 è stata emessa il 22 marzo 1948 e ritrata il 20 giugno 1951.

E rileggendo bene non sappiamo neanche quando è stata ritirata la serie 461...infatti è stata emessa il 16 settembre 1946 ma Apulian non dice la data di ritiro, a voi la parola.

La serie 461 è stata emessa il 16 settembre 1946 per l'Europa, e il 30 settembre 1946 per i paesi del Pacifico.

E' stata ritirata il 10 marzo 1947.

petronius oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apulian

Vado a riesumare questa vecchia discussione per mostrarvi il biglietto da 10 dollari della prima serie 461, emesso nel settembre 1946 e circolato fino a marzo 1947, appena entrato in collezione
Non si tratta certo di un biglietto particolarmente raro, per di più è in condizioni misere, ma come tutti i tagli alti degli MPC non è mai facilissimo da trovare. Vale i pochi euro che l'ho pagato.

Curiosità: si tratta di uno "short snorter", ossia di un biglietto su cui un gruppo di soldati (non solo uomini, al retro c'è anche una firma femminile, tale Becky) ha apposto la propria firma. Per maggiori informazioni: Wikipedia

Un biglietto vissuto e con una storia alle sue spalle: facile pensare che sia stato riportato in patria da un militare che ha raccolto le firme dei suoi commilitoni.

IMG_7315.JPG

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×