Jump to content
IGNORED

Vive Marat,vive la Rèvolutìon


CountZero
 Share

Recommended Posts

Salve,
qualcuno sa se il governo rivoluzionario francese coniò monete?
se sì,ogni informazione (e immagine!) è accolta con gioia...
su eBay ho visto una moneta del 1793 che riportava su un lato la data nel calendario rivoluzionario ("L'an II") insieme a una sorta di tavola ormai illeggibile...
Qualcuno sa se è autentica,cosa c'era scritto,se è l'unica del genere?
Intanto allego il lato in questione...
Link to comment
Share on other sites


Questa è autentica, del valore di un sol, coniata nella zecca di Lione (D), abbastanza comune.

LA monetazione rivoluzionaria ha tre fasi principali.
1- al diritto l'effige del Re Luigi XVI in busto ed al R/ lo scudo ovale con i tre gigli di casa borbone, viene coniata dal 1789 al 1792, non si differisce dalla monetazione prcedente. Di stile prettamente settecentesco

2 - tipo con al D/ non più il busto ma solo la testa (aihmè fin che gli è stata sul collo) ed al R/ l'angelo della pace per l'argento

3 - dette "Monnaies conventionnelles" di cui fa parte la moneta da Lei illustrata è in rame o metal de cloche di peso attorno a 12,25 grammi.
Decreto di emissione del 26 aprile 1793.
Incisore dei conii Augustin Duprè (1748-1833)
E' stata ritirata nel 1856.

Le allego l'immagine del Sol in migliore stato di conservazione, consideri che quello postato è quasi certamente una prova in rame mentre il Suo un esemplare in MDC per la circolazione, lascio a Lei il piacere di decifrare la leggenda.
Link to comment
Share on other sites


Grazie per le delucidazioni,sa per caso se è l'unica moneta coniata in quel periodo,e di questo tipo (di stampo diciamo illuminista,senza re,insomma prettamente rivoluzionario)?
Il fatto che lei definisca la moneta in quiestione "abbastanza comune" attira certo il mio interesse:quanto comune,e quanto può valere (nel senso di costare,non ho interesse a "investire" in monete)?
Intendeva forse addirittura "facile da procurarsi"?
Non per starle addosso ma la cosa mi interessa parecchio-
Grazie per la cortesia
Link to comment
Share on other sites


Dalle Sue domande ne deduco che la numismatica non sia principale nei suoi interessi, quanto l'evento rivoluzionario nel suo insieme.
Cercherò di essere il più chiaro possibile.

Non è l'unica tipologia del periodo rivoluzionario ove non compare la regale testa di Luigi XVI, c'è il 2 sols il 6livres ed il 24 livres, questa comunque con le tavole dei diritti dell'uomo è sicuramente quella di più spiccata matrice rivoluzionaria, Le consiglio a questo scopo l'acquisto di un piccolo catalogo di monete dal titolo La Revolution edito da www.cgb.fr, li trova tutte le informazioni del caso, comprese la dimensione della coniazione, le zecche ed i valori.

Il valore di una moneta è direttamente proporzionale all'equilibrio dato dallo stato di conservazione e la rarità. Una moneta di conservazione modesta e comune come quella che ha postato vale una 20na di euro.

"facile da procurarsi" mi sempra più attinente all'acquisto di sostanze stupefacenti che alle monete, comunque si è una moneta che in Francia si trova molto facilmente, da noi meno in quento poco collezionate.
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.