Jump to content
IGNORED

Carlino 1686


Recommended Posts

Posto questo carlino , moneta che si trova spesso in buone condizioni, tuttavia il presente mi ha invogliato all'acquisto per i fondi speculari che purtroppo la scannerizzazione non permette di apprezzare.

Carlino del 1686 - gr 2.85 - diam 22 - Carolus II D:G: REX -- R/ Maiestate Securus in nastro

Leone accovacciato verso. sin. innanzi a corona su Basamento cui sono poste lettere AG A- all'esergo 1686

CNI 264 - Pannuti 29

post-23152-0-12344400-1296655197_thumb.j

post-23152-0-93954200-1296655235_thumb.j

Link to comment
Share on other sites


Ciao Profausto, complimenti, davvero una bella moneta. Se riesci, fai una scansione ad alta risoluzione perchè negli ultimi tempi questo tipo di carlino latita in tale conservazione. E' una data comune ma non dimentichiamo che è il frutto della riforma monetaria di quell'epoca. Il conio è di grande finezza e la dice lunga sull'ammodernamento della zecca di Napoli in quell'epoca, i primi esemplari vennero coniati nel 1683, non si esclude che possa essere un conio di Giovanni Hamerani, ne ho discusso a lungo con alcuni esperti di papali e la possibilità che lo sia sono molte, se ti piacciono le monete napoletane di questo periodo ti consiglio la lettura di questo studio http://www.ilportaledelsud.org/monete_carlo_II.htm . Storicamente è una moneta importante, se vuoi delucidazioni sul significato del motto latino al rovescio ti segnalo questo vecchio studio di Antonio Dell'Erba http://www.ilportaledelsud.org/bcnn1940b.pdf (pagina 53). http://www.ilportaledelsud.org/bollettini.htm

A presto. Francesco

Link to comment
Share on other sites


Ciao Profausto, complimenti, davvero una bella moneta. Se riesci, fai una scansione ad alta risoluzione perchè negli ultimi tempi questo tipo di carlino latita in tale conservazione. E' una data comune ma non dimentichiamo che è il frutto della riforma monetaria di quell'epoca. Il conio è di grande finezza e la dice lunga sull'ammodernamento della zecca di Napoli in quell'epoca, i primi esemplari vennero coniati nel 1683, non si esclude che possa essere un conio di Giovanni Hamerani, ne ho discusso a lungo con alcuni esperti di papali e la possibilità che lo sia sono molte, se ti piacciono le monete napoletane di questo periodo ti consiglio la lettura di questo studio http://www.ilportale...te_carlo_II.htm . Storicamente è una moneta importante, se vuoi delucidazioni sul significato del motto latino al rovescio ti segnalo questo vecchio studio di Antonio Dell'Erba http://www.ilportale...g/bcnn1940b.pdf (pagina 53). http://www.ilportale.../bollettini.htm

A presto. Francesco

Grazie per le interessanti e gradite segnalazioni , ....--......(. Seguo dalle origini "il Portale del sud" sempre con grandissimo interesse !!)

Link to comment
Share on other sites


Complimenti un ottimo tondello in alta conservazione, il carlino da me preferito, con questo rovescio incantevole fa sognare......

E comunque ha ragione francesco se pur comune, se ne vedono molti in basse e medie conservazioni, quelli belli li hanno ammucciati!!!!!!! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.