Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Horben Tumblebelly

DIRHAM QUADRATO ALMOHADE

Risposte migliori

Horben Tumblebelly
[b][i]Notiize storiche del nominale[/i][/b]:
Il dirham è una moneta d'argento che circolò nel mondo islamico per tutto il medioevo. Esso con i secoli ha cambiato notevolmente e numerosamente forma e peso. Con un peso che variava da 1.5 a 2.7 grammi inizialmente il dirham valeva 1/10 del dinar. Si ispirava al dracma sassanide-persiano. Vi era sempre inciso la data e la zecca di coniazione almeno nei primi periodi della sua diffusione.Ciò implica che la catalogazione di questo tipo di monete ha seguito criteri abbastanza uniformi e presenta una certa sicurezza di attribuzione al sovrano emittente. I suoi sottomultipli più importanti sono i Fals,le Kharrube, il Dank o Habba, il Quirat. Dopo la fine del X sec. l’economia monetaria si modificò drasticamente. La coniazione di fals scomparve quasi del tutto. Le ragioni di ciò sono da ricercare nell’acquisizione dell’usanza di spezzare e frazionare i dirham per i pagamenti relativi a piccole compere. I fals in tal modo vennero a scomparire dalla corrente monetaria e il loro ruolo fu ricoperto da queste porzioni di moneta. Una nuova riforma monetaria fu poi proposta dagli Almohadi. Cambiarono la metrologia e la forma fisica di alcune monete tra cui proprio il dirham: l’innovativo dirham quadrato quasi sempre anonimo della zecca e del sovrano . Il peso era di circa 1.55 grammi e dimensioni medie di 15 x 15 mm. Vi erano come divisori il ½ dirham (0.75 grammi) e il quarto di dirham (0.37 grammi). Questi furono oggetto di grande copia da parte degli stati cristiani che li denominarono Millares.In essi molto spesso si alludeva ad Al-Mahdi, il riformatore della fede, il Messia dell’ Islam. Mahdi era divenuto praticamente un titolo che si auto-attribuivano i diversi sovrani.

[i][b]Specificità moneta:[/b][/i]
metallo: argento
peso: 1,56 g
autorità di coniazione:
dinastia Almohade (Al Muwahidun)
sovrano anonimo, probabilmente
ABU YA'QUB YUSUF IBN YA'QUB
(1184-1199)
dritto: traduzione in italiano
non c'è signore eccetto Allah
il comando è tutto in Allah
non c'è potenza eccetto attraverso Allah
rovescio: inno ad Al-Mahdi
traduzione
Allah è il nostro signore,
Maometto il nostro messaggero,
Al-Mahdi il nostro Imam

zecca:anonima situata tra Marocco,Algeria,Spagna,Portogallo
riferimenti: Vives 2100

[url="http://www.lamonetapedia.it/index.php/Immagine:DSCN0240.JPG"]Dritto[/url]
[url="http://www.lamonetapedia.it/index.php/Immagine:DSCN0241.JPG"]Rovescio[/url] Modificato da gionata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

yafet_rasnal
Gionata, ottima descrizione. Solo un appunto: nel primo periodo i dinhar solo una continuazione della monetazione sasanide e difatti vengono detti arabo-sasanidi.Hanno un peso di 4.1 grammi e per la datazione usano, tranne i primi anni con data fissa, la datazione non secondo l' egira ma partendo dall' incoronazione di Yazgard III, ultimo sovrano sasanide

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

yafet_rasnal
Gionata io parlo dei dirham in generale non di quelli almohadi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
Dopo una attiva e proficua consultazione dei nostri testi e di materiale nel web io e Yafet siamo giunti alla seguente conclusione:
le indicazioni fornite da entrambi sono giuste.
Lo standard per il dirham era di 4 grammi passato poi a 2.7 grammi dopo la riforma del 695 d.C. (76 H).In Andalusia entrò in vigore direttamente il dirham con la nuova convenzione di peso.Nel mio post si fa riferimento al dirham in Spagna per cui entrambi i nostri commenti sono esatti.
Sassanide-persiano è la nomenclatura che si assegna tuttavia in area spagnola alla monetazione arabo-sassanide, nonchè la stessa dicitura arabo-sassanide;
riferimento da Los Feluses De Al-Andalus del Dr. R. Frochoso Sànchez.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
[i][b]Altra moneta per il concorso nummo-fotografico sempre come tipologia dirham:[/b][/i]

[i][b]Specifiche moneta:[/b][/i]

metallo: argento

peso: 2,68 g

autorità di coniazione:
dinastia Ommayyade,Emiri di Cordoba
cioè prima indipendenza da Damasco.
Emiro Al-Hakam I

dritto: traduzione in italiano
non c'è religione eccetto Allah
Egli non ha eguali

ai margini della moneta sempre al dritto: In nome di Allah questa moneta coniata in Al-Andalus nell'anno 196 H. (812 d.C.)



rovescio: traduzione in italiano

al centro il verso seguente della Sura:
Allah,l'unico Dio, il rifugio eterno che non è eguagliabile e non è stato eguagliato e mai ci sarà uno eguale a lui

intorno al margine della moneta:
Maometto è il messaggero di Allah, egli lo ha inviato per la giusta religione e la guida così da poter rivelare questa giusta religione alle altre religioni, nonostante che i credenti in più di un Dio lo odino.



zecca:Al-Andalus

riferimenti: Vives (numero di determinazione incerta)

note: moneta coniata da uno degli emiri ribelli al potere centralizzante del Califfo di Damasco.Dopo questo periodo di indipendenza ci fu la vera e propria separazione dal medio oriente da parte della penisola iberica trasformando l'istituzione di emiro in califfo,ossia il grado più alto della gerarchia islamica.La capitale restò sempre Cordoba.La zecca di Al-Andalus è tuttora non precisamente individuata.Le ipotesi protendono tutte nell'individuare tale zecca nella Spagna centro-meridionale.L'ipotesi più attendibile e comunque recentemente più in voga è quella di collocare Al-Andalus nella stessa capitale Cordoba.
Questa moneta non è rara ma in tale conservazione è abbastanza complicato reperirla.Io l'ho acquistata ad un convegno a Siviglia.

[url="http://www.lamonetapedia.it/index.php/Immagine:DSCN0216.JPG"]Dritto[/url]
[url="http://www.lamonetapedia.it/index.php/Immagine:DSCN0220.JPG"]Rovescio[/url] Modificato da gionata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuseppe
Complimenti Gionata, stai facendo veramente dei bei lavori.
Mi sa che bisogna che cominci a vedermi la monetazione araba e dintorni :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Horben Tumblebelly
Queste monete sono un vero e proprio proclama di fede ed anche per questo mi piacciono.Le chiamerei "monete manifesto"!
Ebbero diffusione così grande tanto da essere utilizzate dai vichinghi in Scandinavia per i primi periodi delle loro attività commerciali.
Il dirhma in altri termini era diffuso nell'enorme seguente area geografica:
dal circolo polare artico fino a quasi l'equatore e dall'oceano atlantico fino al golfo del Bengala e alla Siberia.
Mi incantano...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

pilzo
Belle foto, monete e descrizioni molto interessanti, Gionata !

Un complimento (anzi due :) )
Gianni ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×