Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
TIBERIVS

Valuta Unica Globale

Risposte migliori

TIBERIVS

In allegato, articolo in data di oggi de Il Sole 24 Ore, sulla Valuta Globale Unica, e relativo bozzetto di moneta coniata dalla nostra Zecca, sarà una nuova tematica? La risposta ai futuri anni...

saluti

TIBERIVS

post-7073-0-48505200-1298884519_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ggpp The Top

Sarebbe troppo bello... si eviterebbero i problemi del cambio... ma a pensarci.. gli inglesi non vorrebbero il volto della loro regina sulle monete?

Bah... mi sembra un impresa molto, troppo difficile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Spero con tutto il cuore che non avvenga mai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caiuspliniussecundus

Spero con tutto il cuore che non avvenga mai.

mi associo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DragoDormiente

Più che volere o non volere, questa cosa è impossibile; si avrà valuta unica solo quando il concetto di moneta sparirà perché non più necessario, come in Star Trek...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Sarebbe la definitiva distruzione della diversità delle monete: diventerebbero tutte uguali, monotone ! Grazie a Dio, è improbabile :rolleyes:

Modificato da Ghera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Più che volere o non volere, questa cosa è impossibile; si avrà valuta unica solo quando il concetto di moneta sparirà perché non più necessario, come in Star Trek...

in quel momento allora non ci sarà più bisogno di valuta unica ...

anche se opinabile e sicuramente una quasi utopia, occorrerebbe domandarsi come sarebbe possibile realizzare una moneta unica mondiale.

Le valute nazionali venivano emesse un tempo in relazione ad una base aurea di riferimento, in modo che avessero un sottostante "concreto" come riferimento. Le valute dei vari Stati che compongono l'Euro sono emesse in base alle necessità del pubblico indebitamento strettamente regolato dai vincoli di bilancio imposti dalla UE, in modo che il sistema sia concertato e finora occorre dire ha, almeno tecnicamente, funzionato bene.

Ma un a valuta mondiale unica che problemi susciterebbe, ci avete pensato ?

Ci sarebbe un unico tasso di interesse mondiale (uno per remunerare i depositi e uno per i debito - semplifico alla grande ovviamente :D )

E i flussi di capitali tra le varie nazioni come si comporterebbero ? Il commercio estero lo sarebbe di fatto ma nominalmente tutto sarebbe regolato da una medesima valuta

E cosa avremmo come base di riferimento per l'emissione ? di nuovo l'oro ?

e chi regolerebbe l'emissione di debito pubblico dei vari Stati (perche se non fosse concertato si avrebbe una cacofonia tale che la torre di babele sarebbe una costruzione da bambini ...

E le banche centrali sarebbero tutte federate ?

Sto cercando di ricordare se sia esistito un periodo storico ove una valuta unica sia stata talmente dominante da approssimare una situazione del genere, ma non mi pare di ricordarne alcuno. Anzi di monete (parlo di tipologia per ciascuno stato) in passato ve ne erano molte di più (pensiamo agli stati e staterelli in cui erano divise Italia e Germania, ed Est Europa, ad esempio..). Forse occorrerebbe riandare a quando c'era il baratto, ma quello puro, del Neolitico (senza accumulo di riserva di valore, perche già in epoca monetale, in ambiente sumerico e probabilmente anche egiziano, sicuramente cinese, anche se non esisteva la moneta come noi la conosciamo - invenzione assai tarda, solo del VII secolo aC -

esisteva sicuramente l'attribuzione di valore a dei metalli e quindi al riconoscimento a questi di una funzione di riserva di valore e anche pagamento di grandi transazioni , pagamenti pubblici etc.)

Senbra banale ma forse sono proprio questi gli interrogativi cui anche per gli ecnomisti è difficile trovare risposta. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

Forse occorrerebbe riandare a quando c'era il baratto, ma quello puro, del Neolitico (senza accumulo di riserva di valore, perche già in epoca monetale, in ambiente sumerico e probabilmente anche egiziano, sicuramente cinese, anche se non esisteva la moneta come noi la conosciamo - invenzione assai tarda, solo del VII secolo aC -

esisteva sicuramente l'attribuzione di valore a dei metalli e quindi al riconoscimento a questi di una funzione di riserva di valore e anche pagamento di grandi transazioni , pagamenti pubblici etc.)

Senbra banale ma forse sono proprio questi gli interrogativi cui anche per gli ecnomisti è difficile trovare risposta. ;)

Non credo proprio. Anche ai tempi del baratto una banana valeva molto di piu in Germania che in Somalia. Allo stesso modo i metalli valevano molto di piu lontano dalle miniere che li producevano.

Infatti, credo si possa dire che siamo molto piu vicini oggi ad una moneta mondiale per via della globalizzazione dei traffici commerciali, che nel passato, quando i mercati erano molto piu separati geograficamente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

numa numa

Forse occorrerebbe riandare a quando c'era il baratto, ma quello puro, del Neolitico (senza accumulo di riserva di valore, perche già in epoca monetale, in ambiente sumerico e probabilmente anche egiziano, sicuramente cinese, anche se non esisteva la moneta come noi la conosciamo - invenzione assai tarda, solo del VII secolo aC -

esisteva sicuramente l'attribuzione di valore a dei metalli e quindi al riconoscimento a questi di una funzione di riserva di valore e anche pagamento di grandi transazioni , pagamenti pubblici etc.)

Senbra banale ma forse sono proprio questi gli interrogativi cui anche per gli ecnomisti è difficile trovare risposta. ;)

Non credo proprio. Anche ai tempi del baratto una banana valeva molto di piu in Germania che in Somalia. Allo stesso modo i metalli valevano molto di piu lontano dalle miniere che li producevano.

Infatti, credo si possa dire che siamo molto piu vicini oggi ad una moneta mondiale per via della globalizzazione dei traffici commerciali, che nel passato, quando i mercati erano molto piu separati geograficamente.

Mi spiace ma ai tempi del baratto le economie erano dei sistemi molto piu chiusi, autarchici.

Le banane non viaggiavano dalla Somalia alla Germania, restavano in Somalia, come il luppolo in Germania.

Prima dell'introduzione dell'agricoltura non vi era neanche accumulo di ricchezza, di valore, ma solo un'economia di sussitenza.

Solo con i surplus agricoli, lentamente, si è proceduto alla formazione di riserva di valore. Con l'introduzione della lavorazione dei

metalli e l'estrazione di questi dal terreno si è arrivati ad attribuire un valore convenzionale a dei beni non con un loro valore di utilizzo

bensi di "riserva di valore". Paradossalmente un pò tutte le culture hanno da sempre attribuito all'oro (e in parte anche all'argento) e al rame

questa funzione di riserva di valore. Si va dalle campane di rame dell'età del ferro cinese, ai pani di bronzo Aes Grave ed Aes Signatum italici,

ai torques celtici, ai lingotti dei tesori sumeri, alle cavigliere africane, ai mokko (tamburi rituali in bronzo usati come moneta nell'arcipelago della Sonda e in Vietnam) indonesiani ). Epoche e geografie diverse ma con una convergenza netta verso il rame/bronzo quale riserva di valore (identico discorso per l'ro anche se con aspetti formali e misure differenti).

Il commercio internazionale, lo scambio della banana in Germania ovvero del vino portoghese contro le stoffe inglese citando Adam Smith,

è cominciato quando le economia avevano superato la fase della sussitenza e si era cominciato a produrre i primi surplus, che erano poi quelli che potevano dare origine allo scambio.

Che oggi si sia più vicini ad una ipotetica possibilità di moneta unica di quanto non lo si fosse nel Medioevo lo do poer scontato (basta guardare un dei "coin book" del 1500 , i manuali dei cambiavalute dell'epoca, che riportano i valori di centinaia di valute e monete diverse). Ciò non toglie che occorre rispondere prima alle domande su come tale processo possa sostenersi ed articolarsi, prima che esso possa essere realizzato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ersanto

Il problema e' che quel "metallo riserva di valore" cambiava di valore da un posto all' altro. Non c'era mica il fixing di Londra dell' oro.

Quello delle banane era ovviamente un esempio scherzoso. Sostituisci col valore dell' acqua vicino alla sorgente e a 30 km di distanza e l'idea e' la stessa.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Idea interessante ma, come già detto, difficile da attuare. Se succedesse, però, sono certo che ogni Stato avrebbe sulle monete un lato nazionale come nell'Euro, nel quale rappresentare la propria identità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lgmoris

Fortunatamente impossibile. La carta di credito globale le soffiera' il posto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mirko8710

Modificato da Mirko8710

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Claudio I

Credo sia un idea di difficile attuazione, fortunatamente! :bash:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Afranio_Burro

Fantapolitica. Anzi, fantanumismatica :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nibanny

Perchè, non è già in circolazione?! Io l'ho ricevuta come resto l'altro giorno! :o ;) :D

MM

PS: foto scattate usando la tecnica di Eldorado. Thanks! :good:

IMG_8541.jpg

IMG_8545.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

malawi

Nel video postato da Mirko8710 si parla di moneta unica per U.S.A. ed Europa , e non di una moneta unica mondiale.

Comunque sono convinto che anche limitando la moneta unica a questi due soggetti la sua realizzazione pratica sia davvero improbabile , per quanto poi riguarda una moneta unica mondiale mi sembra impossibile.

Sinceramente spero che non accada mai una cosa simile , sarebbe la rovina delle numismatica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

maurice74
Sinceramente spero che non accada mai una cosa simile , sarebbe la rovina delle numismatica

perchè l'euro è stato un disastro per la numismatica??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

malawi
Sinceramente spero che non accada mai una cosa simile , sarebbe la rovina delle numismatica

perchè l'euro è stato un disastro per la numismatica??

A mio avviso l'avvento dell'euro non è stato buono per la numismatica, ovviamente sono considerazioni personali e opinabili

Le serie di monete coniate dai vari paesi prima dell'euro erano decisamente piu piacevoli esteticamente , erano estremamente varie per soggetti utilizzati , metalli e leghe utilizzate , forme e dimensioni , insomma erano molto diverse fra loro , molto piu particolari e rappresentative dei vari paesi.

L'euro invece ha appiattito tutto , infatti i vari valori vengono coniati nello stesso identico materiale in tutti i paesi aderenti all'euro e addirittura hanno una faccia in comune .

Per non parlare del rame utilizzato per placcare i centesimi di euro e del nordic gold che sono veramente pessimi materiali e soggetti a rapidissimo depauperamento.

Ancora peggio la situazione delle banconote che trovo prive di personalita e che sono identiche per tutti i paesi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

petronius arbiter

A mio avviso l'avvento dell'euro non è stato buono per la numismatica, ovviamente sono considerazioni personali e opinabili

Le serie di monete coniate dai vari paesi prima dell'euro erano decisamente piu piacevoli esteticamente , erano estremamente varie per soggetti utilizzati , metalli e leghe utilizzate , forme e dimensioni , insomma erano molto diverse fra loro , molto piu particolari e rappresentative dei vari paesi.

L'euro invece ha appiattito tutto , infatti i vari valori vengono coniati nello stesso identico materiale in tutti i paesi aderenti all'euro e addirittura hanno una faccia in comune .

Da un punto di vista estetico puoi anche aver ragione, ma solo da quello, perchè l'Euro ha avuto il grandissimo merito di avvicinare alla numismatica tantissime persone, soprattutto giovani, che non si erano mai interessati dell'argomento, e probabilmente senza l'Euro avrebbero continuato a non interessarsene.

E molti di coloro che hanno iniziato con l'Euro, sono poi passati a collezioni (e studi) più impegnativi, lo vediamo quotidianamente anche nel forum, favorendo quel ricambio generazionale che altrimenti avrebbe fatto molta più fatica a manifestarsi.

In conclusione, dal punto di vista del collezionismo numismatico, senza voler minimamente entrare in considerazioni economico/politiche, mi sento di dire che l'Euro è stato sicuramente più che positivo :)

petronius oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

luke_idk
Supporter

La valuta globale è un'altra di quelle boutades, tipo l'Amero. Se ne parlò, eccome, ma soltanto a livello accademico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eldorado

Perchè, non è già in circolazione?! Io l'ho ricevuta come resto l'altro giorno! :o ;) :D

MM

PS: foto scattate usando la tecnica di Eldorado. Thanks! :good:

Non c'è di che, piacere di essere stato utile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×