Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
Alberto Varesi

Scudo Pio VIII

Risposte migliori

Alberto Varesi

Ovviamente la presentazione al tempio non c'entra una mazza......sono fuso !

Picchio mi cancelli la scritta ?

Danke

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Spero lo faccia Rcamil, io non riesco ... che figuraaaa e che moneta .... questa è imbattibile, caspita sono diventato matto a trovare due presentazioni al tempio per Roma e Bologna di Gregorio XVI in sole 24 ore ( son li da tempo qualche annetto ) e mi prendi in contropiede con uno scudo di Pio VIII arghhh.

Non partecipo neanche è troppo superiore al mio, sembra finto ... anzi no ... falso ... ma Alberto posti monete false ?? :-)

Certo che sei fuso avevi detto presentazione al tempio (Gregorio XVI) Bologna ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

mi arrendo.... però il tuo non è patinato .....

vorrà dire che la presentazione al tempio la posto io ... stasera.

Alberto a nome di tutti ti ringrazio per l'attenzione che dai al sito postando esemplare straordinari della tua collezione privata, attendiamo il prossimo !!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand

Avete finito tutti e due di farci.....sbavare????? :angry:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Certo che sei fuso avevi detto presentazione al tempio (Gregorio XVI) Bologna ...

Nella fretta ho preso la moneta sbagliata.... laugh.giflaugh.giflaugh.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

ma alberto fa qualche divagazione nel campo delle papali dettata dal gusto estetico delle monete che trova in FDC o che li piacciono esteticamente o abbiamo 1 nuovo ( o vecchio concorrente ora venuto alla luce....) che prende papali cosi' ben conservate. eh ragazzi x me che non posso partecipare e x gli altri dico: godiamoci sta gara tra picchio ed alberto, contento che sono nelle mani di persone che le amano e conoscono davvero ! ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

divago sixtus, divago....wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ghera

Complimenti Alberto, è davvero eccezionale. Appena inferiore, ma patinata, quella di Picchio...comunque un ottimo esemplare ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Simone79

Be, questa volta vince Alberto.

Ha ragione Liutprand, avete finito (entrambi) di farci sbavare? :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Scusate se mi intrometto ma tra i due litiganti il terzo gode:

l'esemplare in mio possesso è una spanna sopra... :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

favaldar

Quella di Picchio la preferisco. La patina per me aumenta di valore e sopratutto la bellezza nelle monete. Le monete "pulite" sono ottime per lo studio preciso di tutti i rilievi anche per i più piccoli dettagli ma in collezione...........preferisco "il vecchiume"!!!!

oo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Simone79

Scusate se mi intrometto ma tra i due litiganti il terzo gode:

l'esemplare in mio possesso è una spanna sopra... :rolleyes:

Vogliamo vederlo! :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uzifox

Scusate se mi intrometto ma tra i due litiganti il terzo gode:

l'esemplare in mio possesso è una spanna sopra... :rolleyes:

Vogliamo vederlo! :rolleyes:

Scusate ma vista la giornata non potevo resistere...

...Anche se era molto poco credibile vista l'entità delle monete in gioco :P

Piuttosto Alberto non sapevo che fossi anche un collezionista...che ramo segui in particolare? Non oso immaginare l'entità dell'eventuale colpo d'occhio della collezione :huh:

Saluti

Simone

post-1512-0-39007500-1301685008_thumb.jp

Modificato da uzifox

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Quella di Picchio la preferisco. La patina per me aumenta di valore e sopratutto la bellezza nelle monete. Le monete "pulite" sono ottime per lo studio preciso di tutti i rilievi anche per i più piccoli dettagli ma in collezione...........preferisco "il vecchiume"!!!!

oo)

Buongustaio !!

Ho io quel che fa per te:

post-35-0-14668200-1301686787_thumb.jpg

Per un onorevole terzo posto, non troppo lontano dall'argento... ;)

Ciao, RCAMIL.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Rcamil guarda che alla tua a San Pietro gli manca un piede :) sarà poca la distanza dall'argento, ma zoppo non ci arriva :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

Sì c'è una schiacciatura o similare, che ha corrispondenza sul busto al diritto.

Comunque il soggetto del rovescio è un inno alla staticità, per me non ti avrebbe raggiunto nemmeno con un piede in più :P

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Si direbbe sia un difetto di espulsione del tondello. L'esemplare di Alberto è strepitoso, mai una volta che dica la provenienza !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

Una breve riflessione sulle quotazioni. Questi scudi, per quanto si trovino spesso in buone condizioni, sono eccezionali a trovarsi in FDC. Gigante dà per il FDC cifre assolutamente fuori mercato; più aderente Montenegro se ci intendiamo su ECZ (= FDC vero o quasi)

Analogo discorso per Gregorio XVI e la presentazione al tempio.

Non mi ricordo siano apparsi recentemente in asta esemplari degni di nota, anzi nella vendita Nomisma 40 mancavano scudi di Pio VIII e quelli di Gregorio XVI erano "solo" SPL. Mi riferisco a tale vendita perchè "Vitalini" (appunto Nomisma 40) è stato un "razziatore" di esemplari in alta conservazione nei 5-6 anni precedenti la vendita: dunque se non li ha incocciati lui ! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alberto Varesi

Si direbbe sia un difetto di espulsione del tondello. L'esemplare di Alberto è strepitoso, mai una volta che dica la provenienza !

Ma le faccio, non l'hai ancora capito ????

laugh.giflaugh.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Non mi ricordo siano apparsi recentemente in asta esemplari degni di nota, anzi nella vendita Nomisma 40 mancavano scudi di Pio VIII e quelli di Gregorio XVI erano "solo" SPL. Mi riferisco a tale vendita perchè "Vitalini" (appunto Nomisma 40) è stato un "razziatore" di esemplari in alta conservazione nei 5-6 anni precedenti la vendita: dunque se non li ha incocciati lui ! :P

La collezione Vitalini non fa testo per le monete Pontificie, Pier Luigi ha collezionato sistematicamente le monete del Regno di Sardegna e del Regno d'Italia, arrivando ad avere anche 3 o 4 esemplari della stessa moneta, magari considerata R4 o R5 in catalogo (Carlo Alberto). Per i Savoia ne ha (colleziona ancora) una malattia, e quella è stata ed è una collezione, il resto ha acquistato con un concetto di raccolta, un po qua ed un po la, non sarebbe corretto ai fini statistici dare per scontato che non essendo nella collezione Vitalini queste monete non siano comparse sul mercato. Ricordo due esemplari di ottima conservazione passati in due aste NAC una nel 2006 e l'altra mi pare nel 2008 o 2009, periodo in cui Vitalini collezionava, in entrambi i casi era in sala e non ha acquistato. Da Nomisma ricordo un q. FDC davvero notevole poco tempo fa.

Gregorio XVI e la presentazione al tempio non è impossibile, innanzi tutto se non si considera uno specifico anno di pontificato la tipologia raccoglie più emissioni; è una moneta che per la rappresentazione al rovescio è stata ampiamente tesaurizzata e molti esemplari si sono salvati da appiccagnolo e croggiuolo. Lo dico per esperienza, non raccolgo Gregorio XVI, non vi presto particolare attenzione eppure ho trovato qualche bell'esemplare senza diventare matto, pagandolo ai tempi, (l'ultimo mi pare essere del 2005 o 2006) delle cifre modeste per la qualità (attorno alle £. 300.000).

E' vero che si sono rivalutate e non di poco negli ultimi due o tre anni, ma per esserci ci sono.

Colgo l'occasione data da Giov60 per una riflessione assolutamente personale, e probabilmente nel luogo errato, dato che qui ci "pascolano" pochi lettori, una sorta di "Clubino".

Vitalini ha acquistato quanto di meglio sul mercato in 5 o 6 anni, o meglio ha formato lo zoccolo duro della collezione in quel periodo, prima era costituita di circa 700 monete rare e rarissime ma non tutte eccezionali per qualità comprate tra gli anni '70 ed '80. Vitalini è conosciuto dal mercato come collezionista di monete Savoia, ed infatti queste per alcuni anni sono saltate fuori da ogni angolo e di qualità sempre più prodigiosa - il che significa che quando c'è qualcuno che compra le monete si trovano - lo è stato per la Toscana, per le zecche Emiliane, per Genova, ed in tempi più recenti per le Oselle di Venezia, e le Pontificie. Pochi collezionisti "in forma" che possono muovere cifre risibili nel mercato dell'arte, ma considerevoli in numismatica, orientanol'offerta.

Ma, un ma c'è sempre, ci va comunque del tempo e 5 o 6 anni sono nulla in numismatica, sono un periodo veramente modesto perchè le grandi rarità, quelle vere non compaiono sul mercato; possono arrivare ma è generalmente non inerente all'attimo di fervore collezionistico. Ci sono monete, particolarmente nei Savoia moderni che "basta pagare" e si trovano (5 lire 1901, serie per numismatici, 20 lire anno V, 5 lire 1861 Fi, per fare alcuni esempi) ed altre che esulano dal denaro. Nella Vitalini ricordo mancavano due monete, in particolare per cui il collezionista avrebbe fatto un assegno in bianco: il 10 lire 1847 di Carlo Alberto e l'80 lire 1831 di Carlo Felice, eppure nonostante la cosa fosse nota tra i commercianti le monete non sono mai state offerte. In compenso era presente il 50 lire 1864 e lo stemmino, perchè quelli sono reperibili e compaiono, anche a trattativa privata nel giro di tre o quattro anni.

A mio giudizio, per avere un panorama vero dell'offerta di mercato necessitano almeno una genrazione di collezionismo, solitamente considerata di 30 anni.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×