Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
  • Annunci

    • Reficul

      Aggiornamento   15/10/2017

      Oggi inizia l'aggiornamento del forum v2018. Potrebbero verificarsi problemi e il forum potrebbe rimanere per pochi minuti non raggiungibile.
      Comunicherò successivamente con un topic in sezione news tutte le novità.  
Accedi per seguire questo  
Reboldi

Vi tengo aggiornati

Risposte migliori

Reboldi
Finalmente!!!
-Ieri mia mamma mi ha portato una lampada al neon con lente di ingrandimento, certo, non è professionale, ma almeno ora posso vedere le monete molto meglio.
-2 Nuovi Sesterzi entreranno presto nella mia collezione, uno di Gordiano III e l'altro di Filippo l'Arabo. :lol:!!!
-Comprato l'Acetone consigliatomi da Vento, però prima di utilizzarlo volevo chiedere se può provocare danni alla moneta, lo utilizzerei per vedere se le patine dei miei sesterzi sono autentiche oppure artificiali su piccole porzioni della moneta che poi pulirò con acqua demineralizzata

Inoltre volevo chiedere un informazione riguardo ad un Sesterzio in mio possedimento che ho già identificato ma non mi accontento di sapere solo il riferimento:
Gordiano III Æ Sesterzio. 240 d.C, 4th issue. IMP GORDIANVS PIVS FEL AVG,
busto a destra laureato, drappeggiato e corazzato / AETERNITATI AVG S-C,
Il Sole in piedi di fronte, testa a sinistra, con mano alzata e tenendo un globo.
RIC 297a, Cohen 43.

Volevo chiedere riguardo a ciò che cariche sono PIVS FEL e AVG, IMP la conosco, veniva attribuita quando un Imperatore diveniva Imperatore effettivo
Cosa significa AETERNITATI AVG?
Il Sole era una divinità? come veniva chiamata nel Pantheon degli dei? e q quali cerimonie era associato? e nell'ambito della moneta cosa rappresenta il sole mentre trattiene il globo? (cos'è il globo)?
Cosa significa 4th issue?

Ho finito con le domande, se poi sapete aggiungere qualcosa vi ringrazio
in fede
Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi
Volevo anche chiedere cosa indicava il fatto che un Imperatore fosse corazzato, forse batteva monete in questa uniforme a causa di guerre in atto o in previsione di tali?
e drappeggiato e laureato?
laureato = imperatore? :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
ehm .... quanto tempo abbiamo? :D
beh penso che avrai presto tutte le risposte che desideri!!!
io penso che AETERNITATI AUGUSTi volesse essere un augurio all'imperatore, Augusto per l'eternità, per sempre! non ho studiato latino per cui vado ad intuito.

Il culto del Sole (Sol) esistette all’interno del pantheon romano indigeno, ma ebbe una parte secondaria e sempre in associazione con la luna. Comunque in Oriente vi furono molte divinità solari, come l’Helios greco, poi rimpiazzato da Apollo. All’incirca nel terzo secolo, i culti popolari di Apollo e Mitra iniziarono a fondersi nel sincretismo romano e diedero vita al culto del Sol Invictus; nel 274 l’imperatore Aureliano (la cui madre fu una sacerdotessa del sole) rese ufficiale il culto di Sol Invictus. In seguito Aureliano costruì a Roma uno splendido tempio ad esso dedicato e creò un nuovo corpo di sacerdoti (pontifex solis invicti), attribuendo le sue vittorie in Oriente a Sol Invictus. Da ricordare che la nascita di Mitra era fatta coincidere con quella del sole durante il solstizio d’inverno.

Questo periodo segnò anche l’inizio del declino del Mitraismo, poco dopo l’Impero romano perse la Dacia e le invasioni dei popoli del nord distrussero molti templi lungo la frontiera dell’Impero, la principale roccaforte del culto. La diffusione del Cristianesimo all’interno dell’Impero, sostenuta dalla tolleranza di Costantino verso la nuova religione, fece la sua parte.

Il regno di Giuliano l'Apostata, che cercò di restaurare il culto e sopprimere la religione cristiana, e l’usurpazione di Flavio Eugenio rinnovarono le speranze dei seguaci di Mitra, ma il decreto stilato da Teodosio nel 391, che vietava qualsiasi culto non cristiano, sancì definitivamente la fine del Mitraismo.

Tarde sopravvivenze del culto mitriaco si possono trovare fino al V secolo in alcuni luoghi delle Alpi e nelle regioni orientali. Il suo posto, come religione persiana passata poi in Occidente, fu preso dal Manicheismo. (fonte da Wilkipedia)
poi clicca qui

[url="http://www.ecplanet.com/canale/scienza-1/scienza_eretica-101/1/0/21465/it/ecplanet.rxdf"]http://www.ecplanet.com/canale/scienza-1/s...t/ecplanet.rxdf[/url]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi
Grazie legioprimigenia :)
attendo anche altre risposte se ci riuscite :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
4th issue significa quarta officina!
per gli imperatori invece i titoli erano:

il titolo di augusto sta per "il venerabile"
imp invece sta per "il generale vittorioso"
caesar sta per "grande quanto Giulio Cesare"
princeps sta per "primo cittadino"
pius felix sta per "pio e benedetto"


per altre delucidazioni vai qui

[url="http://digilander.libero.it/ortodossia/bisanzio.htm"]http://digilander.libero.it/ortodossia/bisanzio.htm[/url]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
e po qui troverai nche tante altre informazion utili.....


bene ce l'abbiamo fatta

[url="http://www.quattrobaj.com/glossario01.asp?tipo=1"]http://www.quattrobaj.com/glossario01.asp?tipo=1[/url]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Reboldi
ed io per ciò ti ringrazio anche a titolo ufficiale :)
appena attivano l'opzione :P Modificato da Reboldi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
di nulla.... su internet se si cerca bene si trova tutto... :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa
ciao
Quando legioprimigenia dice che Giuliano II .. " cercò.. di sopprimere la religione cristiana.." dice una cosa non esatta.
Giuliano II, uomo colto e liberale, non volle sopprimere niente.. il suo enunciato era perfetto "Tutte le religioni hanno il diritto di esprimere e propagandare liberamente la propria fede"....
Ovviamente per i Cristiani, ormai a maggioranza, questo venne definito come eresiaco e lui bollato come Apostata.
Bisognerebbe rileggere attentamente la storia di quei tempi quando iniziò una vera e propria persecuzione alla rovescia... e i cristiani cominciarono ad appropriarsi dei templi pagani e dei loro ammennicoli (terre e appannaggio dei Templi)...
Giuliano puo essere tacciato di ingenuità e non di apostasia...
Nella sua ingenuità e liberalità non aveva calcolato il vespaio nel quale si era cacciato....
Quando i pagani nel loro diritto, in forza dell'editto, dissero : "...allora ridateci i nostri templi ... che indebitamente ci avete confiscato"... scoppio il "casino" ...
Quello che successe dopo tutti lo sappiamo...
agrì Modificato da agrippa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chersoblepte
Forse vado un poco OT :P , ma mi permetto di intervenire in questa interessante discussione storica: a mio parere, di certo non è corretto affermare che Giuliano II «cercò di sopprimere la religione cristiana», d'altra parte, però, non è scorretto dire che il suo atteggiamento nei confronti del Cristianesimo fu una "tolleranza non benevola", basti guardare ad alcune sue opere, come "Contro i Galilei" (seppur più critica verso i Cristiani che verso l'insegnamento di Cristo vero e proprio) o "I Cesari", e, tanto più, alla sua linea politica, volta a riaffermare la priorità dei culti pagani (riordinando templi e le loro funzioni, dandogli un'organizzazione simile a quella che aveva permesso al Cristianesimo una diffusione tanto ampia), a rimuovere i Cristiani il più possibile dalle cariche governative, impedendo ad essi l'insegnamento e l'educazione culturale ad alti livelli e ad incoraggiare il dibattito e lo "scontro" teologico tra le varie sette ed eresie in cui la nuova religione, già allora, era divisa, per indebolirla dall'interno. Come detto, del resto, era un adepto del culto solare-mitraico e, forse con preveggenza, vedeva solo in un importante ritorno al paganesimo il modo di rimanere attaccato alle tradizioni che avevano permesso e mantenuto la potenza romana, considerando la nuova concezione cristiana come rivoluzionaria e potenzialmente deleteria per l'impero (si vedano, ad esempio, le già accennate divisioni all'interno del Cristianesimo). Come affermato da agrippa, pur attuanto una politica a suo modo severa, evitò qualsiasi tipo di repressioni, che però nacquero comunque, proprio in funzione di ciò che i Cristiani avevano combinato sotto Costantino e Costanzo II...
Per me, che sono particolarmente interessato alla tarda storia imperiale, Giuliano è sicuramente un personaggio importantissimo e di grande impatto storico, culturale e morale, ma in un analisi storica non va considerato né una "divinità in terra" come può apparirci dai suoi contemporanei Ammiano e Libanio, o più tardi da Zosimo, né un "diavolo" come vorrebbero farlo sembrare gli storiografi cristiani, ma un grande uomo, un grande imperatore, apportatore di una concezione politico-religiosa diversa e contraria rispetto ai suoi immediati predecessori, che però, in ogni caso, non contribuì a cambiare la via di sviluppo verso cui l'Impero romano si era orientato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Silla
Ad Alessandria nel 391 il terzo editto imperiale dell' Imp. Theodosio fù preso troppo alla lettera dai Cristiani che al seguito del vescovo Teofilo marciarono contro il Tempio di Serapide, distruggendolo.
Serapide era la potente divinità che riuniva gli attributi di Zeus e Osiride e dal cui favore dipendevano le piene del Nilo ,il Tempio era generalmente considerato una delle meraviglie architettoniche del mondo,come riferito da Ammiano :

...sebbene le mie parole possano solo sminuirne la grandiosità, tuttavia esso è così adorno di atri con vasti colonnati, di statue tanto realistiche da sembrare vive e di opere d'arte d'ogni tipo, che sulla terra non vi è nulla di più fastoso, all'infuori del solo Campidoglio, che ha reso eterna Roma. :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
Ave Agrippa! Premesso che di Giuliano II so poco o niente e presto mi documenterò a proposito! anzi lo sto già facendo dato che la storia antica mi piace e le discussioni mi stimolano, devo innanzitutto precisare che ciò che ho scritto non l'ho detto io ma ho riportato pari pari, col copia e incolla, una informazione che pensavo potesse interessare a reboldi tratto da wilkipedia!
detto questo, per ciò che ho letto di Giuliano per l'occasione non mi pare che egli possa essere considerato un tollerante! Sicuramente possiamo affermare che non sia stato un persecutore ma se ha vietato ai cristiani l'insegnamento e tante altre cosette allora di sicuro è un INTOLLERANTE!
dal link che segue avrai modo di leggere un dibattito dove c'è gente che la vede bianca e gente che la vede nera! com'è sempre del resto!! col passare del tempo si riabilitano tanti demoni della storia, Nerone fra poco diventerà un angelo dato era solo un fantoccio nelle mani di tigellino e agrippina o di seneca? bah ha ammazzato anche lui per cui per me appartiene alla categorie delle persone da condannare solo per questo, anche se in un epoca storica dove la vita umana valeva poco o nulla, e non mi sorprenderà fra mille anni leggere un libro che riabiliterà Hitler o himmler!!

[url="http://www.swif.uniba.it/lei/rassegna/000804a.htm"]http://www.swif.uniba.it/lei/rassegna/000804a.htm[/url]

ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa
Mi fa piacere che cherso abbracci in parte la mia tesi...
Teodosio I fu veramente deleterio per tutto ciò che riguarda l'architettura pagana...
Non so se sia vero ma mi sembra di aver letto che la distruzione di tutti i templi di Selinunte, che eranno tanti e belli, sia conseguenza dell'editto di questo imperatore..
agrì

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

legioprimigenia
mi permetto di aggiungere che il mio riferimento a personaggi come potevano essere nerone o hitler o himmler, o anche commodo per le sue infinite persecuzioni contro i cristiani e tanti altri della storia, tanto antica quanto contemporanea, compresi i crociati e qualche papa e proseguendo in questo filone di assassini e trucidatori, vuole semplicemente evidenziare come la storia viene letta ed interpretata in base alle correnti di pensiero politico religiose di cui ogni uomo si fa portatore!
Non possiamo prendere alla lettera i classici in quanto gli storici erano poco imparziali nel narrare ad es. degli imperatori romani, ma sicuramente molte cose da loro narrate sono altamente probabili. Poi ognuno di noi si fa l'idea che ritiene più opportuna sul personaggio considerando vari aspetti della personalità dello stesso e estrapolando, giustamente, ciò che di buono ha saputo fare. Liberissimi tutti di farlo! ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

VERUS
E' molto difficile giudicare la realtà del passato con i nostri parametri
Certo Nerone ha ucciso , ma anche il "cristianissimo" Costantino fece uccidere
il figlio Crispo e la moglie Fausta (in un bagno bollente) rei o solo sospettati di una
relazione sentimentale.
Secondo Zosimo ispiratrice dell'uccisione di Fausta fu Elena, madre di Costantino, santificata dalla Chiesa.
Per Giuliano, non si deve dimentcare che fu l'unico superstite di una strage familiare perpetrata dai figli di Costantino.
Il suo paganesimo era più filosofico che settario.
Revocò i privilegi concessi ai cristiani, così come molti privilegi dei pagani erano stati evocati dai suoi predecessori, ma non perseguitò.
Oggi viene detto l'Apostata, ma molti studiosi preferiscono chiamarlo Giuliano il Filosofo. Non ebbe successo nel suo tentativo di restaurazione, perciò.....
la storia la scrivono i vincitori.
Questa non vuoe essere un'apologia di Giuliano (che a me è simpatico), ma solo un piccolo contrbuto alla chiarezza. Ciao a tutti P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

agrippa
Quoto in toto il dirimente pensiero di Verus..
Noi uomini del III millennio dovremmo essere piu asettici nei confronti delle azioni di uomini che vengono da un passato remoto lungo una ventina di secoli...
agrì

ps : Per carità!... non tacciatemi di "relativismo" Modificato da agrippa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

apostata72
Alla fine del IV secolo i cristiani passarono rapidamente dallo status di setta ricca e "influente" a quello di ceto potentato e forse...l'ultimo baluardo del paganesimo rimase proprio lka città di roma (col senato ancora saldamente legato alle origini).....ma Roma era ormai fuori dai giochi. Nelle città che contavano (costantinopoli, Antiochia, Alessandria....) i cristiani fanatici, infervorati e soprattutto VIOLENTI (alla faccia del messaggio evangelico) spadroneggiarono ai danni dei pochi pagani rimasti e dei liberi pensatori (vedi la vile persecuzione subita dalla filosofa-matematica Ipazia intorno al 415).
Giuliano nel suo slancio ideale non si rese bene conto da che parte tirava il vento e con le sue idee rimase "solo". Teodosio, personaggio molto complesso e addirittura oscuro nella sua politica religiosa, non potè far altro che raccogliere le istanze dei suoi contemporanei (primo fra tutti S.Ambrogio) e proclamare il cristianesimo religione di stato. Le sue intenzioni di abile uomo di stato furono quelle di evitare contenziosi e inutili tensioni religiose dando un'indicazione precisa e netta a tutti i cittadini...ma come si sa l'esito del suo provvedimento si rivelò negativo nel futuro immediato. I cristiani (che non andavano daccordo neanche fra loro) si macchiarono di delitti inauditi a danno di chi non la pensava come loro.......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×