Jump to content
IGNORED

Estonia


pilzo
 Share

Recommended Posts

[img]http://img267.imageshack.us/img267/4246/estonia7ty.jpg[/img]

Presento oggi una moneta dell’Estonia che non ho visto spesso in giro. E’ stata emessa per il 3° Centenario dell’Università di Tartu nel 1932, cioè nel breve periodo di indipendenza del Paese fra le due Guerre Mondiali (1919 – 1939).

DRITTO : facciata dell’Università di Tartu in stile Neoclassico, con un colonnato di stile greco sormontato da un timpano di forma triangolare fra due ali di aspetto più moderno. In alto il motto UNIVERSITAS TARTUENSIS – 1632 – 1932
In basso il valore nominale di 2 krooni, la valuta estone ripresa dopo il riacquisto dell’indipendenza nel 1989.

ROVESCIO : lo stemma nazionale dell’Estonia sormontato dalla dicitura EESTI VABARIIK (Repubblica estone)

METALLO : argento 500 ‰
PESO: 12,00 g
DIAMETRO : 30 mm
BORDO: liscio
TIRATURA: 100.000 esemplari

Fu Re Gustavo Adolfo II di Svezia a firmare, il 30/6/1632, l’atto di fondazione dell’Academia Dorpatensis, il primo nome attribuito all’Università. In effetti non sono stati pochi i cambiamenti di nome nella storia di questa istituzione, strettamente collegati alle numerose vicissitudini politiche subite dall’intero Paese:

Academia Dorpatensis (1632 – 1665)
Academia Gustaviana (1665 – 1690)
Academia Gustavo – Carolina (1690 – 1710)

Nel 1710 l’Università venne chiusa e riaperta solo nel 1802 sotto il dominio russo, con la nuova denominazione

Imperatorskij Jur’evskij Universitet (1802 – 1918)

Lo Zar Alessandro I la parificò all’Università statale russa, mantenendo come lingua d’insegnamento il tedesco fino al 1895, anno in cui si cominciò a sostituirla con il russo.

Verso la fine della I Guerra Mondiale l’Università fu nuovamente chiusa, e riaperta nel 1919 dopo la proclamazione dell’indipendenza, con l’adozione della lingua estone.

Tartu University in the Republic of Estonia (1919 – 1940)

Le vicende dei Paesi Baltici sono note: nel 1940 l’URSS ne riprese il controllo e lo mantenne fino al 1941, quando si installò il Governo tedesco di occupazione. Con la fine della Guerra l’Estonia tornò sotto la dominazione sovietica, da cui si sganciò nel 1989.

Ciao
Gianni Edited by pilzo
Link to comment
Share on other sites


Ciao pilzo, purtroppo non riesco a visualizzare l'immagine. Al suo posto leggo "user posted image". E' un problema solo del mio PC? Comunque la descrizione è davvero interessante.
Marco
Link to comment
Share on other sites


[quote name='yafet_rasnal' date='08 gennaio 2006, 00:56']PS= di fronte a quest'ingresso dell' universita'(dove adesso comunque c'e' una rampa) c'e' un negozio di monete antiche
[right][snapback]85439[/snapback][/right]
[/quote]


vedo che sei ben informato :D
Link to comment
Share on other sites


Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.