Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
bizerba62

40 lire Gioacchino Napoleone 1813

Buon giorno a tutti.

Sono venuto in possesso di un 40 lire di Murat e, non avendo molta dimestichezza con questa monetazione, mi rivolgo agli esperti per risolvere alcuni dubbi che mi influenzano nell'assegnare il corretto grado di conservazione alla moneta.

esu9t1.jpg

Ho letto sul Gigante 2011 (pag. 544) che si tratta di una moneta definita di terza classe (superficie: bordo deturpato / debolezze /piccoli graffi), ma una cosa del genere non l'avevo mai vista.

La prima impressione che mi sono fatto, guardando la moneta senza un'adeguata lente, era che si trattasse di nummo proveniente da montatura, tanto risultava deformato il contorno.

Tuttavia, ad una più attenta analisi, tutte le "impressionanti" deformazioni del contorno sono riferibili (e poste in corrispondenza) all'incisione delle letteere/stellette della legenda e non ad appiccagnoli o rimozioni di graffe.

Nel complesso poi, i particolari che sarebbero stati maggiormente soggetti ad usura "da circolazione" appaiono poco o affatto consumati (si notino, ad esempio, i riccioli dei capelli e la barba, ancora perfettamente visibili), tanto da farmi pensare che la moneta abbia circolato poco o affatto,

Vengo quindi alla domanda: se queste monete venivano emesse dalla zecca di Napoli già con questi vistosi "difetti", in che misura questi ultimi devono influenzare (se lo devono influenzare....) lo stato conservativo?

In altre parole, perchè declassare sotto il profilo della conservazione un coniio che "di suo" nasceva già difettoso, senza tenere invece in debito conto, in casi come questi, che la reale usura da circolazone può essere in realtà molto modesta tanto da influenzare solo marginalmente il giudizio sulla conservazione?

Spero di essermi spiegato............... ;)

Grazie per le Vostre risposte e saluti.

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti sei spiegato benissimo. Considera che la moneta con quei difetti rappresenta la regola, l'eccezione è quando invece si presenta in condizioni ottimali, evidentemente per qualche arcano motivo. La zecca di Napoli purtroppo, pur avendo dei macchinari mica male, sovente produceva monete non del tutto adeguate, per una serie svariata di motivi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' come ti ha spiegato elledi. In BB va da 600 a 800 euro, in SPL ( come la tua ), raddoppia, in Fdc quintuplica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Grazie per le risposte.

".....in Fdc quintuplica"

Quando Ti riferisci alla condizione del fdc per questa moneta, intendi fare riferimento ad un fdc pari a quello di una moneta di prima classe (tanto per capirci, una moneta che non presenta ordinariamente difetti genetici) ovvero consideri il fdc in relazione alla tipologia?

Mi spiego: se per fdc si intende (generalmente) lo stato in cui la moneta si trova subito dopo il conio (e, naturalmente, senza alcuna usura da circolazione), se per questa tipologia monetale lo stato abituale post coniazione è quello "difettoso" già descritto, il concetto di fdc applicato al 40 lire non mi pare possa coincidere con quello di una moneta, ad esempio del Regno d'Italia, definita di prima classe.

A questo punto Vi chiedo: sono state prodotte monete di questa tipologia esenti dai consueti difetti?

Saluti.

Michele

Modificato da bizerba62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' come dici tu. Il FDC di una moneta di terza classe non corrisponde a quello di una di prima. Tuttavia il valore sale se esente da difetti, anche sopra le quotazioni da catalogo, in caso appunto di esemplari perfetti di questo tipo monetale e del 20 lire dello stesso sovrano, un po' più quotato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' come ti ha spiegato elledi. In BB va da 600 a 800 euro, in SPL ( come la tua ), raddoppia, in Fdc quintuplica

Mi permetto di precisare che a mio parere la moneta non è SPL ma BB/SPL (volendo essere generoso), e per questo tipo di moneta basta un quarto di grado di conservazione per aumentarne o meno l'eccezionalità.

Come giustamente ha detto l'amico elledi un 40 lire del genere si trova sul mercato "regolarmete difettoso". Le classificazioni sul Gigante sono state scritte dal sottoscritto e ti posso assicurare che il 95 % degli esemplari si presentano con almeno un difetto.

Trovarne uno perfetto è l'eccezione. Il tuo 40 lire è tra i meno difettosi che ho visto, in effetti, a parte le vistose debolezze di conio lungo i bordo, pare che abbia almeno l'effigie e il resto abbastanza nitidi. Ce ne sono alcuni con colore del metallo di notevole freschezza (in conservazione ottimale) e che presentano mancanza di metallo, schiacciature (nella parte centrale), graffietti, eccetera. Considera un vero SPL (con difetti accettabili) vale sui 1800-2000 euro e per un vero FDC (con lievi e niente difetti) (in vita mia ne avrò visti 2-3, non di più) bisognerebbe mettere in conto almeno 5500-6000 euro, una bella cifra se consideriamo che non è per nulla una moneta rara e se in BB vale sui 600-700 euro.

Ritornando all'esemplare in questione: per verificare la presenza o meno di tracce di montatura basterebbe verificare la presenza di limature lungo il taglio. Solitamente, i dislivelli e i vari difetti che riguardano il bordo sono scaturiti da una maldestra ed imprecisa imprimitura della leggenda (in incuso) nel taglio. Durante tale operazione, essendo l'oro un metallo morbido, era facile che il bordo si rialzasse e che ne usciva con dislivelli e rotture.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ciao Francesco e grazie anche a Te per l'articolato ed esauriente intervento.

".....per un vero FDC (con lievi e niente difetti) (in vita mia ne avrò visti 2-3, non di più)..."

Beh, almeno sappiamo che esiste anche per questa tipologia il fdc da "prima classe".....però troverei a questo punto più puntuale che per questa moneta (e per le altre monete che nascono con problemi similari) il concetto di fdc sia meglio descritto.

Potremmo infatti osservare monete notevolmente "difettose" ma pur sempre fdc.....

Ho notato invece che per queste monete "sfortunate" c'è la tendenza a degradarne lo stato di conservazione non per le cause convenzionali che usualmente la inficiano (usura, colpi, graffi di circolazione, montature ecc.) ma per i difetti congeniti, che con la conservazione non c'entrano nulla.

M.

P.S.. Posso escludere invece con sicurezza che la moneta sia affetta da traumi da rimozione di montatura,

Modificato da bizerba62

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Francesco e grazie anche a Te per l'articolato ed esauriente intervento.

".....per un vero FDC (con lievi e niente difetti) (in vita mia ne avrò visti 2-3, non di più)..."

Beh, almeno sappiamo che esiste anche per questa tipologia il fdc da "prima classe".....però troverei a questo punto più puntuale che per questa moneta (e per le altre monete che nascono con problemi similari) il concetto di fdc sia meglio descritto.

Potremmo infatti osservare monete notevolmente "difettose" ma pur sempre fdc.....

Ho notato invece che per queste monete "sfortunate" c'è la tendenza a degradarne lo stato di conservazione non per le cause convenzionali che usualmente la inficiano (usura, colpi, graffi di circolazione, montature ecc.) ma per i difetti congeniti, che con la conservazione non c'entrano nulla.

M.

P.S.. Posso escludere invece con sicurezza che la moneta sia affetta da traumi da rimozione di montatura,

Ciao Michele, sono d'accordo con te, per questo motivo Fabio Gigante ideò alcuni anni fa la classificazione Gigante. Proprio per dare dignità ed importanza alle monete belle ma con difetti usuali.

E' chiaro che per tutte le monete napoletane un piccolo ed invisibile difetto non viene preso in alcuna considerazione, ti svelo un segreto: perchè le monete e le medaglie di Murat sono tra le più belle e richieste dell'intera epoca napoleonica? Perchè fu un sovrano dal ritratto vigoroso e il sorriso ammiccante, quasi a volere emulare Alessandro Magno, nelle battaglie la sua presenza otenebrava addirittura quella dell'augusto cognato (Napoleone Bonaparte) ............. per questo motivo, se trovi monete con l'effigie integra e la basetta nitida, sei al sicuro.

Nell'ottobre del 1815, quando venne condannato a morte nel castello di Pizzo di Calabria fu lui stesso a comandare il plotone di esecuzione, e quando affrontò i fucili borbonici esclamò " Mirate al cuore, salvate il viso!"

www.murat.it

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie ancora Francesco, anche per averrmi svelato "il segreto" e per il link all'interessante sito murattiano............ ;)

D'ora in poi, se ricercherò il nominale da lire 20, starò sempre bene attento innanzitutto ai capelli ed alla basetta (io l'avevo chiamata barba....)

Però...non sei stato un pò troppo severo nel giudicare la moneta bb/spl?

Questo è un bb/bb+ di una nota casa d'aste e mi pare, pur tenendo conto che stiamo giudicando in base a foto e senza avere la visione diretta di entrambe le monete, che la mia sembri decisamente migliore....mi sbaglio io o si sbaglia la Casa d'aste (o ci sbagliamo entrambi)?.......... :) .

http://auction.nomismaweb.com/item.php?id=21358

Saluti.

M.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Grazie ancora Francesco, anche per averrmi svelato "il segreto" e per il link all'interessante sito murattiano............ ;)

D'ora in poi, se ricercherò il nominale da lire 20, starò sempre bene attento innanzitutto ai capelli ed alla basetta (io l'avevo chiamata barba....)

Però...non sei stato un pò troppo severo nel giudicare la moneta bb/spl?

Questo è un bb/bb+ di una nota casa d'aste e mi pare, pur tenendo conto che stiamo giudicando in base a foto e senza avere la visione diretta di entrambe le monete, che la mia sembri decisamente migliore....mi sbaglio io o si sbaglia la Casa d'aste (o ci sbagliamo entrambi)?.......... :) .

http://auction.nomis...em.php?id=21358

Saluti.

M.

Ciao Michele, non ti preoccupare, se la moneta è piacevole per il ritratto nitido ed ha un valore commerciale di X euro, varrà sempre X euro al di là o meno della classificazione MB, BB o SPL fatta da me o da altri.

Beh, come vedi sono in linea, ti avevo detto che ero stato un po' generoso con un BB/SPL, quindi siamo ok con il BB+ della nota casa d'aste, non dimenticare che l'immagine che hai postato è molto luminosa e come ben si sa la luce distoglie lo sguardo dalla realtà. L'importante è seguire le ultime parole di Gioacchino Murat ............. salvate il viso!! ;)

Modificato da francesco77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti anche da parte mia per la tua bella moneta.

Di conservazione superiore alla media (a differenza del 20 lire

che è più facilmente reperibile in alto stato di conservazione),

io opterei per un BB-qSPL.

Rhoss.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

....per questo motivo, se trovi monete con l'effigie integra e la basetta nitida, sei al sicuro.

Caro Francesco... come sai bene... condivido in pieno queste parole!!!!

Perchè non posti anche qua quel bel dritto, di QUELLA bella moneta di Murat? (mi sa che hai capito di quale moneta parlo...)

ciao!!

F.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

....per questo motivo, se trovi monete con l'effigie integra e la basetta nitida, sei al sicuro.

Caro Francesco... come sai bene... condivido in pieno queste parole!!!!

Perchè non posti anche qua quel bel dritto, di QUELLA bella moneta di Murat? (mi sa che hai capito di quale moneta parlo...)

ciao!!

F.

La moneta di cui tu parli è questa per caso?

Ritornando al 40 lire di Murat, faccio notare che nella prossima asta NAC 60 c'è un esemplre in (vera) conservazione SPL che parte da 2000 se non erro, quindi sia il catalogo Gigante 2011 che la NAC sono perfettamente in linea con il mercato. ;)

post-8333-0-70632600-1304928262_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La moneta di cui tu parli è questa per caso?

ormai mi conosci ;)

beeeeeeella!!

me la sogno la notte!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?