Jump to content
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Sign in to follow this  
lollone

Identificazione Minuto 2

Recommended Posts

lollone

Questo, invece dovrebbe essere Antoniotto Adorno? Me lo confermate?

peso:060 grammi

diametro: 12mm

post-5274-0-82268300-1305579354_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

adamaney

diciamo "ufficialmente sì";

come scritto altrove, direi più probabilmente corretto ipotizzare dogi a vita tra dopo il 1339 e il 1396

Edited by adamaney

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

diciamo "ufficialmente sì";

come scritto altrove, direi più probabilmente corretto ipotizzare dogi a vita tra dopo il 1339 e il 1396

Qui confermo..... anch'io

P.S. Sono intervenuto perché è un gran piacere "leggerti" .... intervini un po' più spesso ...ti prego

Edited by dizzeta

Share this post


Link to post
Share on other sites

lgmoris

Bella moneta lollone...:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

lollone

diciamo "ufficialmente sì";

come scritto altrove, direi più probabilmente corretto ipotizzare dogi a vita tra dopo il 1339 e il 1396

Qui confermo..... anch'io

P.S. Sono intervenuto perché è un gran piacere "leggerti" .... intervini un po' più spesso ...ti prego

se non chiedo troppo , mi potreste spiegare meglio?

grazie lò

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

diciamo "ufficialmente sì";

come scritto altrove, direi più probabilmente corretto ipotizzare dogi a vita tra dopo il 1339 e il 1396

Qui confermo..... anch'io

P.S. Sono intervenuto perché è un gran piacere "leggerti" .... intervini un po' più spesso ...ti prego

se non chiedo troppo , mi potreste spiegare meglio?

grazie lò

Mi riferivo a Adamaney, che è un grande studioso e conoscitore delle monete genovesi, e io, come molto altri, abbiamo "fame" delle suoi scritti ....ho messo "scritti" perché aspettiamo un suo lavoro sulle monete genovesi......

Edited by dizzeta

Share this post


Link to post
Share on other sites

lollone

direi più probabilmente corretto ipotizzare dogi a vita tra dopo il 1339 e il 1396

...volevo una spiegazione su questo, se possibile! Non riesco a capire!

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

direi più probabilmente corretto ipotizzare dogi a vita tra dopo il 1339 e il 1396

...volevo una spiegazione su questo, se possibile! Non riesco a capire!

Il problema è che i compilatori del CNI hanno messo sotto la voce"minuto" di Antoniotto Adorno anche pezzi di altri dogi precedenti a lui, quindi un periodo molto allargato, circa dal 1339 al 1396, mentre Antoniotto ha governato solo nel 1378 e nel 1396

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

l'inghippo sta nelle sigle a inizio e fine leggenda

nella moneta in questione sembrano O e N (?) e non rientrano nelle sigle conosciute

vedi link

http://numismatica-i...moneta/W-GEV9/2

quindi potrebbe rientrare in quelle monete delle quali non si riescono a leggere le sigle...

...potrebbe essere "d-N" come nella riproduzione inserita tra i falsi del catalogo

P.S. ... interessante sapere che quella riproduzione è stata eseguita su disegno del Pesce

Edited by dizzeta

Share this post


Link to post
Share on other sites

lollone

Grazie a per la spiegazione!

Quindi se rientrasse nel periodo antecedente al periodo di Antoniotto , non sarebbe classificabile se non si seguisse il CNI?

oppure lo si classifica come denaro/ minuto!?

Altra Domanda alla quale forse avete già risposto:

Come si fanno a distinguere da quelli di Antoniotto Adorno ? Solo dalle sigle?

ho un pò di confusione, abbiate pazienza!

Edited by lollone

Share this post


Link to post
Share on other sites

dizzeta

Grazie a per la spiegazione!

Quindi se rientrasse nel periodo antecedente al periodo di Antoniotto , non sarebbe classificabile se non si seguisse il CNI?

oppure lo si classifica come denaro/ minuto!?

Altra Domanda alla quale forse avete già risposto:

Come si fanno a distinguere da quelli di Antoniotto Adorno ? Solo dalle sigle?

ho un pò di confusione, abbiate pazienza!

Fino ad oggi si classificava come "minuto di Antoniotto Adorno" oppure, meglio,: "minuto dogi a vita 1139-1396"

perchè non è possibile determinare quale doge possa essere, purtroppo in quel periodo non sono identificabili né i dogi né gli zecchieri..... speriamo tanto in nuovi studi, chissà mai che in futuro si possa chiarire qualcosa di più.... mi dicono che all'Archivio di Stato ci sono ancora migliaia di documeti non ancora studiati o tradotti ....io ho speranza di leggere qualcosa di nuovo ....vedremo

Share this post


Link to post
Share on other sites

adamaney

sempre troppo gentile dizzeta :)

il tempo è sempre poco :(

Gli esemplari col giglio inquartato sono analoghi per stile e metrologia agli esemplari con K REX, ovviamente attribuiti, direi ragionevolmente, a Carlo VI.

Sono stati perciò tradizionalmente attribuiti (a mio avviso correttamente) ad Antoniotto Adorno, in quanto governatore per Carlo VI nel periodo immediatamente contiguo.

Gli esemplari identici a quelli con il giglio inquartato, ma con [sigla]IANVA[sigla], appartengono verosimilmente alla forbice temporale immediatamente e ulteriormente precedente (perdonate il bisticcio di .. avverbi);

quanto tale forbice sia ampia (=quanto vada indietro nel tempo), ad oggi è impossibile determinarlo.

Quindi..

- sia poiché sono estremamente comuni, prodotti quindi - verosimilmente - in abbondante quantità,

- sia poiché quelli col giglio riportano il giglio stesso verosimilmente proprio per esserne differenziati

è - a mio parere, come ho avuto modo di scrivere parlando della riattribuzione dei grossi PRIMVS al secondo dogato del Boccanegra - altamente improbabile che siano stati emessi (solo) sotto Antoniotto Adorno governatore.

Sono, molto più semplicemente, la naturale evoluzione dei DVX IANVE, emessi probabilmente a partire da Simon Boccanegra e, ad un certo punto, troppo poveri per reggere la lega corrente (gli amici studiosi e collezionisti di frazionali genovesi avranno fatto caso.. sono ben note serie di denari DVX IANVE eccezionalmente sottili e comunemente sfrangiati perchè davvero poco consistenti).

In un momento che speriamo, un giorno, di scoprire (o di cui speriamo potere scrivere un'ipotesi con almeno qualche indizio serio rispetto ad un banale "sentore" personale...), si è a mio avviso abbandonato il tipo DVX IANVE per passare ad un tipo

- più povero in lega

ma

- più apprezzabile in dimensione

quindi

- di nuovo maneggevole

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

lollone

Grazie Adamaney! Molto esaustivo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

monbalda

Oltre a quanto detto e ben argomentato da Adamaney ,che condivido in pieno, segnalo le considerazioni fatte a proposito di una variante del denaro "per Siomn Boccanegra" ovvero del tipo DVX IANVE nella sezione "identificazioni monete", visto che si incrociano perfettamente con quanto qui espresso: http://www.lamoneta.it/topic/76931-moneta-genovesi/page__pid__826913#entry826913

Saluti MB

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue., dei Terms of Use e della Privacy Policy.