Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
RobertoRomano

Mezza piastra Innocenzo XIII-conservazione

Risposte migliori

RobertoRomano

Amici papalisti,scusandomi per la non eccelsa qualita' della foto,vorrei chiedervi un parere sulla conservazione di questa famosa moneta.Prendo lo spunto dalla notizia della clamorosa aggiudicazione di una simile monete all'ultima asta Nomisma.Prezzo che giudico fuori dal mondo,tirato su per l'accanimento di collezionisti con le mani bucate.Anche la conservazione di Nomisma mi sembra esagerata...parlare di FdC per monete di trecento anni fa e' un esagerazione...e la moneta Nomisma,per me,non merita quel grado di conservazione.Grazie a quanti vorranno leggere e rispondere.

rjgjrt.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Il rovescio:aggiungo che la mia moneta ha delle note iridescenti che la foto non ha colto.

i5vtx4.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

:blink: 7300 euri piu' diritti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

La piastra qui riportata è una bella moneta. Peccato per la mancanza di metallo al D sotto l'aquila dello stemma e per alcuni graffi al R. Alcuni rilievi appiattiti al R (più evidenti a fianchi e piedi delle figure umane).

Purtroppo la foto non lascia ben vedere se i fondi sono stati "bulinati" o solo puliti.

La classificherei qSPL.

Per quel che riguarda i prezzi raggiunti e la conservazione dell'esemplare Nomisma la questione è complessa. La mezza piastra era molto bella, fondi lucidi e patinata. Le quotazioni non crescono purtroppo secondo una progressione aritmetica ma geometrica, e per le alte conservazioni si impennano. Il discorso vale per moltissime monete con quotazione per BB:SPL:FDC di 100 : 500 : 5000 o giù di lì, per non parlare di PAR per conservazioni eccezionali. Certamente quella mezza piastra è stata ben pagata. Che dire però delle piastre FDC di Innocenzo XII a € 5000? in SPL non supererebbero gli € 800: evidentemente non si può fare di ogni erba un fascio! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Liutprand
Supporter

Continuiamo a meravigliarci per la performance che alcune monete ottengono in un asta; crediamo che si possa stabilire un canone, un limite e continuiamo a meravigliarci. Ogni asta è una cosa a sé e ogni moneta è una cosa a sé. In fondo l'obiettività non è di questo mondo, figuriamoci se lo può essere del...mondo della numismatica!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

Salute

concordo con liut.La moneta ha trovato più persone che erano disposte ad acquistarla,partiva da una base d'asta già altina € 3.500 e con le offerte ha finito con il raddoppiare la base d'asta.

Non mi stancherò mai di ripetere che una moneta vale quanto rende ;)

La conservazione è eccezionale.Non mi è mai capitato di vederne una in un simile stato di conservazione.

Vi erano alla 43 esima asta Nomisma molte monete pontificie(se vogliamo restare in tema di pontificie)

che meritavano.

Ora non vorrei che chi ha una medesima moneta ritenga di avere € 8600 circa.Dipende dall'offerta e dalla richiesta del momento e dalla conservazione.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paleologo

La classificherei qSPL.

Mi pare una valutazione piuttosto stretta. I segni di usura sono minimi e limitati ai massimi rilievi, i difetti non sono deturpanti e probabilmente esaltati dalla magnificazione. Diamo a Roberto quel che è di Roberto :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

La classificherei qSPL.

Mi pare una valutazione piuttosto stretta. I segni di usura sono minimi e limitati ai massimi rilievi, i difetti non sono deturpanti e probabilmente esaltati dalla magnificazione. Diamo a Roberto quel che è di Roberto :)

La conservazione nelle monete dello stato Pontificio non è delle più semplici. Vi sono monete che non hanno assolutamente circolato (come in questo caso, verosimilmente: infatti nel mio post non ho parlato di usura) ma che presentano debolezze di conio (in altri casi salti di conio) che non permettono di salire con la gradazione.

Però si può tranquillamente definirla SPL (io sono in genere strettino con le gradazioni: anche quella Nomisma è un qFDC pur non avendo alcun segno o colpo, ma solo alcune minime debolezze); il mio dubbio nell'esemplare di RobertoRomano sono i campi che la foto non permette di apprezzare adeguatamente: se non sono ripassati ribadisco che si tratta di una bella moneta. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

e' bella davvero, infatti anch'io direi Spl. 1 collezionista navigato mi disse che il valore di una moneta e' il prezzo che fa quando la si vende....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rcamil

il mio dubbio nell'esemplare di RobertoRomano sono i campi che la foto non permette di apprezzare adeguatamente: se non sono ripassati ribadisco che si tratta di una bella moneta. :)

Sono d'accordo, la moneta di Roberto mi piacerebbe vederla dal vivo (contorno compreso), perchè qualcosa di strano nei campi c'è, e mi pare proprio possa essere una lieve pulizia meccanica che ad esempio ha "sfumato" l'escrescenza di metallo nel campo del rovescio sulla sx appena sopra le spighe, ben più viva sulla moneta di Nomisma.

L'effetto scenico ne risente un pò...;)

Poi tutto il resto viene di conseguenza, se anche ci può stare solo un mezzo punto di differenza di conservazione (ammesso che non ci siano manomissioni sulla "nostra") è comunque un mezzo punto di alto livello, uno di quelli che facilmente, se impreziosito da una bella patina etc., non aggiunge uno scatto ma uno zero al valore del pezzo...

1 collezionista navigato mi disse che il valore di una moneta e' il prezzo che fa quando la si vende....

Lo dicono un pò tutti, ed in effetti è anche l'unico modo di verificare la bontà di un acquisto...;)

Ciao, RCAMIL.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mimmo77

:blink: 7300 euri piu' diritti...

argh!

con quella cifra una persona si faceva una collezione di monete pontificie da paura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sixtus78

con 7300€ + diritti penso si che si possa fare una buona colleziona ( ma non da paura ) distinguendo x qualita', quantita' e tipologia di monete papali. probabilmente magari chi l'ha comprata ha gia' e x davvero una collezione da paura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

@ RobertoRomano

Ci puoi dire qualcosa in più sulla moneta qui proposta. Tuo giudizio di conservazione? fondi? provenienza?

Sono curioso! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

L'esemplare di Roberto Roamno è un ottimo esemplare nonostante due profondi solchi al rovescio ed una mancanza di metallo evidente, non entro nel merito della conservazione, le monete è sempre bene vederle prima di giudicarle. Rimango dubbioso sui fondi al rovescio che presentano, o meglio, sembrano presentare strisce lunghe e parallele tipiche del passaggio della pietra d'agata, che porta a risaltare i fondi e dare un colore bluastro alla moneta. Ho visto l'esemplare Nomisma dal vivo e la fotografia di questo e non ritengo i due esemplari comparabili per qualità. Se ha fatto 7.300 euro, prima di giudicare il collezionista dalle mani bucate, considererei per lo meno la moneta acquistata. Credo che ci sia sempre rispetto per il denaro ed a nessuno piace buttarlo, a quella cifra c'è arrivata tra commerciante e collezionista che alla fine l'ha spuntata, ma a 6.500 le battute erano tra tre interessati. Il commerciante l'ha battuta sino a 7.100 il che vuol dire che ancora vedeva margine di guadagno sull'investimento.

Come già detto con 7.300 non si fa nessuna collezione, tanto meno da paura; certo si possono comprare una ventina di bei giuli del XVI / XVII secolo, pienamente d'accordo oppure tre o quattro belle piastre comuni, purtroppo per fare una collezione da paura ci vanno ben altri investimenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giov60

L'esemplare di Roberto Roamno è un ottimo esemplare nonostante due profondi solchi al rovescio ed una mancanza di metallo evidente, non entro nel merito della conservazione, le monete è sempre bene vederle prima di giudicarle. Rimango dubbioso sui fondi al rovescio che presentano, o meglio, sembrano presentare strisce lunghe e parallele tipiche del passaggio della pietra d'agata, che porta a risaltare i fondi e dare un colore bluastro alla moneta.

[...]

Molto interessante l'utilizzo della pietra d'Agata.

A prescindere dal caso in oggetto, ritieni che sia un metodo utilizzato anche solo per ottenere le patine con tonalità "bluastre"? o "iridescenti" (del tipo che sembra comunque artificiale)?

Le pietre d'agata verrebbero montate su un supporto tipo Bulino: dunque il termine bulinatura, per intendere uno spianamento meccanico delle superfici, è improprio? Non ho mai avuto conoscenza specifica di strumenti e materiali utilizzati per "restaurare" una moneta.

Grazie per una eventuale spiegazione. :)

Modificato da Giov60

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

RobertoRomano

Carissimi Amici,in risposta a chi mi chiedeva informazioni sulla moneta,posso dire che e' stata da me acquistata a 380(trecentottanta) euro senza diritti ,presso un'asta telematica di un importantissimo professionista del Nord Italia.Ed e' un ottima moneta,in mano.Le foto non sono buone,non rendono appieno lo stato di conservazione della moneta,che presenta anche una delicata patina iridescente incipiente.Dal vivo,la moneta non ha aspetto bluastro,cosa che potrebbe trasparire dalla foto.Tra l'altro,l'impressione che i fondi siano stati un po' ripassati(che ho anche io),e'immensamente piu' visibile con la magnificazione fotografica.Per Picchio:mi sembra che il prezzo della moneta di Nomisma sia,anch'esso,eccezionale.Quella moneta,vedetela bene,e' meno che FdC,a mio avviso.

Sono felice,perche' tale cifra,fa aumentare,indirettamente, il valore commerciale della mia.

Modificato da RobertoRomano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

picchio

Gentile RobertoRomano,

il prezzo delle monete lo fa il mercato, non lo faccio io e non lo fa Lei, e studiando i realizzi ci si rende conto che le monete al più si fermano ma non vanno indietro. Quindi se la mezza piastra di Nomisma ha spuntato quella cifra non sta a me giudicare se il prezzo sia congruo o meno per la moneta, certo è che a disputarsela sono state più persone e che da oggi la Sua moneta si è rivalutata di un bel 60%. Personalmente la stimo attorno ai 1.500 euro, il che non significa che l'acquisterei a quella cifra, ma certamente non la venderei a meno (molto dipende dalla manomissione dei fondi e di come appaiono in realtà).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×