Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
FlaviusDomitianus

I luoghi delle monete

Il sito di Aphrodisias, ubicato nella regione anticamente denominata Caria, differisce notevolmente da quelli presentati in precedenza per una serie di motivi:

- è lontano dal mare, trovandosi all'interno oltre i primi contrafforti della catena montuosa del Tauro che attraversa gran parte dell'Anatolia;

- è stato scoperto dagli archeologi in data relativamente recente ed è pertanto ancora in gran parte da scavare (al momento vi opera un'equipe statunitense);

- è assai meno famoso e di conseguenza assai meno frequentato dei precedenti.

La lontananza dal mare ha tenuto la città al riparo da eventi bellici di rilievo ed il suo abbandono è avvenuto solo in conseguenza di un violento terremoto.

Si trattava in ogni caso di una città molto ricca, in quanto i suoi abitanti, approfittando della vicinanza a cave di marmo, avevano avviato una fiorente attività di produzione e commercio di sarcofagi, statue ed altri pregiati manufatti lapidei.

post-22231-0-04328600-1305921233_thumb.j

Nella città, come attestato dal nome, il culto principale era quello di Afrodite.

Nella foto che segue si possono vedere sullo sfondo le rovine del tempio della dea e, in primo piano, lo splendido tetrapylon, che fungeva da ingresso monumentale al luogo sacro.

post-22231-0-29856600-1305921016_thumb.j

E' ammirevole, tra gli altri resti monumentali, lo stadio, che è il meglio conservato di tutta l'Asia Minore e che poteva contenere varie migliaia di spettatori.

post-22231-0-11084000-1305921183_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Annesso al sito archeologico vi è un piccolo, ma interessante museo, che ospita statue ed altri oggetti rinvenuti nel sito. C'è anche una vetrina dedicata alle monete, che vanno dall'epoca preromana a quella bizantina.

Tra le tante sculture degne di nota mi ha colpito questa di Nerone.

post-22231-0-48972000-1305921552_thumb.j

All'esterno una bancarella esponeva una serie di riproduzioni di monete di varia epoca: Alessandro Magno, Lucio Vero, Manlia Scantilla, Antonino Pio, Orbiana, Gordiano III, ecc.

Come molti sanno in Turchia è assolutamente vietato il commercio delle monete antiche, in quanto una legge del 1973 attribuisce allo stato la proprietà di tutto quanto venga rinvenuto nel sottosuolo.

post-22231-0-72534100-1305921720_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Roman Provincial Coinage riporta un'unica moneta con ritratto imperiale coniata ad Aphrodisias in epoca flavia.

Si tratta di un bronzo (RPC 1225) che reca al diritto i ritratti affrontati di Domiziano e Domizia, e al rovescio la Tyche (Fortuna) di Aphrodisias, seduta su un trono, nell'atto di tenere la statua di culto di Afrodite ed uno scettro.

Purtroppo non è nella mia collezione e chissà se mai vi entrerà.

Questo esemplare è stato venduto nel 2008 ad un'asta di CNG.

post-22231-0-12210200-1305922129_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?