Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
grigioviola

carausio in nome di massimiano

Risposte migliori

grigioviola

rb200x2.jpg

nelle mie ricerche carausiane, mi sono imbattuto nelle prime emissioni di antoniniani fatti da questo imperatore-usurpatore in cui, in maniera decisamente propagandistica, cercava di darsi la medesima dignità degli augusti "ufficiali" Massimiano e Diocleziano.

In particolare, sto analizzando questa emissione e ne sto ricostruendo la storia raccogliendo quanti più dati, annotazioni e curiosità possibili.

La foto l'ho presa dalla rete in un esemplare che aveva in vendita tempo fa Yorkcoins e che credo provenga a sua volta da una precedente asta CNG.

I miei dati sono:

(A.D. 287-293) Carausio in nome di Massimiano, AE, Londra.

D/ busto corazzato e radiato a destra, IMP C MAXIMIANVS P F AVG,

R/ pace stante a sinistra con in mano ramo d'olivo e scettro , PAX AVGGG AVG, S P nel campo, segno di zecca MLXXI in esergo (RIC V 34)

Passaggi commerciali:

- CNG 204 del 2009, 106$ (ex J.S. Vogelaar Collection), poi in Yorkcoins nel 2010, 195$

- CNG 204 del 2009, altro esemplare 124$ (J.S. Vogelaar Collection)

altri passaggi di esemplari di questa tipologia non ne ho visti.

del tipo PAX AVGGG esistono poi altre due emissioni propagandistiche di carausio, una in linea con questa fatta nel nome di Diocleziano:

284712.jpg

l'esemplare in foto proviene sempre dalla CNG 204 J.S. Vogelaar Collection

e poi, Carausio nel suo nome:

284737.jpg

ancora dalla medesima asta CNG

infine, il "sunto" di questa operazione propagandistica è dato da una splendida moneta in cui i tre imperatori sono raffigurati insieme, di busto, volti a sinistra:

86969.jpg

qui invece asta TRITON VI del 2003

sto cercando di capire se è possibile fare una sorta di cronologia di queste emissioni, e soprattutto se sono figlie della stessa zecca. le tre PAX AVGGG con gli imperatori singoli hanno lo stesso segno di zecca MLXXI e nel campo S-P il che le fa ricondurre alla stessa officina, mentre il trittico imperiale ha come segni S-PC.

altra curiosità è la grande somiglianza dei busti degli imperatori, specie nelle emissioni a singolo imperatore. nelle monete a nome di Carausio da solo, il ritratto è maggiormente differenziato, rendedosi probabilmente più aderente all'immagine reale dell'imperatore, mentre sembra quasi non esserci una grossa differenza di tratti somatici in questo gruppo di emissioni del tipo PAX AVGGG (altro intento propagadistico?).

ora, se qualcuno ha altri dati e informazioni da aggiungere... sono ben accette!!!

sia aneddoti storici, varianti, ipotesi, passaggi d'asta...

mi sembra che come tipologia siano monete poco comuni, decisamente rara quella con i tre imperatori. in particolare mi piacerebbe sapere:

- ritrovamenti di questa tipologia all'interno di rispostigli

- ipotesi sul significato di tutte le varie marche di zecca S-P in special modo

- relazione della raffigurazione del rovescio con particolari momenti storici, la pax voleva forse rappresentare una sorta di momento felice di non belligeranza del regno di Carausio? o era più un'offerta/richiesta di tregua che l'usurpatore porgeva ai suoi colleghi imperatori ufficiali?

- considerazioni stilistiche sui ritratti, analogie diversità somiglianze al vero ecc degli imperatori

- qualsiasi altra notizia utile e nota

Modificato da grigioviola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

circa l'anno di emissione, la letteratura sembra collocare questa serie monetale, contrariamente a quanto immaginassi, non tra i primi anni del regno di carausio bensì tra il 291 e il 292, quindi verso la fine della sua reggenza (vedasi la continuità dei segni di zecca S-P|MLXXI con le successive emissioni di Alletto).

segno zecca S-P|MLXXI: 291 (Webb, 1925); 292 (Carson, 1971), 292-93 (Shiel, 1977), 292 (Casey, 1994), 291-92 (Williams, 1996), 292 (Lyne, 2003).

circa la spiegazione delle lettere contenute nel campo e in esergo al rovescio:

S-P, il significato di queste lettere non è stato chiarito, compaiono sia sulle monete associate alla zecca di Londra che a quelle associate alla zecca di Colchester e si ritrovano anche nelle emissioni di Alletto (successivamente le lettere S-P si trovano anche su emissioni Costantiniane della zecca di Londra)

ML, è il segno di zecca distintivo di Londra (se L sta per Londra, M per cosa sta? "ML = Moneta Londini" (non so se l'ho declinata giusta Londinium... la mia memoria del latino è molto fumosa)

XXI, è la rivalutazione dell'antoniniano secondo la riforma di Aureliano, tale segno infatti è stato introdotto da lui sugli antoniniani (comunemente si ritiene che il senso di questo numero stia nell'indicazione del valore di 20 sesterzi e nell'indicazione del rapporto di 20:1 tra il contenuto di rame e argento, tuttavia non è la sola teoria che spiega il valore XXI).

Modificato da grigioviola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

un altro dato di natura statistica, facendo una ricerca sul database di finds.org.uk del rovescio tipo PAX AVGGG

- 3 Carausio in n. di Massimiano

- 7 Carausio in n. di Diocleziano

- 18 Carausio solo

tot. 28 esemplari

su una ricerca rapida in acsearch, vcoins, ma-shop e cgb.fr (eliminando i dati doppi):

- 4 Carausio in n. di Massimiano

- 8 Carausio in n. di Diocleziano

- 20 Carausio solo

tot. 32 esemplari

Da questa statistica, per quello che può valere, è stilabile un grado di rarità che rispecchia anche i passaggi commerciali che ho spulciato nel web:

- Carausio in n. Massimiano RRR

- Carausio in n. Diocleziano RR

- Carausio solo R.

Le R da me attribuite sono svincolate dai gradi di rarità in senso assoluto. Soprattutto la mia analisi è limitata alle sole fonti online reperite

Modificato da grigioviola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

La Pax di Carausio da solo è una moneta comune. Negli anni ottanta in uno dei ripostigli venuti alla luce in Inghilterra la Pax di Carausio era presente in parecchi esemplari.

L'iconografia degli imperatori mi sembra rispecchiare quella dell'epoca anche nelle emissioni per Diocleziano e Massimiano da soli. Quella di Massimiano rispecchia il primo ritratto (quello precedente alla riforma del 294 per intenderci). L'emissione con i tre imperatori, comunque, è chiaramente più curata. Lo scopo propagandistico non è minimamente celato e la cura dei ritratti lo rafforza. Monete indubbiamente interessanti.

P.S. Carausio cercava di ottenere la grazia degli imperatori ufficiali, ma probabilmente avrebbe fatto meglio a curare le relazioni con chi gli stava più vicino... ;)

Modificato da Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

ti riferisci alla buon'anima di Alletto? :D

Modificato da grigioviola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Comunque, rientrando in temi più strettamente numismatici, ho trovato molto materiale a partire dallo stesso Ric che tenta di mettere ordine alle varie marche di zecca, ma l'unica cosa che ho trovato con un minimo di spiegazione è la parte relativa al XXI, segno di tariffazione dell'antoniniano. mentre non riesco a dare una spiegazione alle lettere S-P (spesso liquidate come segni di zecca, di certo però non di una sola zecca, quindi un qualche senso lo dovranno pur aver avuto) e alle lettere ML, mi sta bene che identifichi Londra ma perché? la M per cosa sta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka

M sta per Moneta.

Le sigle nel campo, che siano lettere, numeri o simboli, identificavano le emissioni e i responsabili delle stesse. Ogni zecca aveva i suoi sistemi per questo. Credo che dare un significato alle singole sigle sia oggi un'impresa impossibile... Salvo smentite..!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

però doveva esserci un qualche legame tra le emissioni di carausio e alletto (sicuramente) e forse anche di costantino (in ambito londinese) che andava al di là della precisa zecca proprio per il fatto che le stesse coppie di lettere si ripropongono per zecche distinte (in ambito britannico Londra e Colchester).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Illyricum65
S-P, il significato di queste lettere non è stato chiarito, compaiono sia sulle monete associate alla zecca di Londra che a quelle associate alla zecca di Colchester e si ritrovano anche nelle emissioni di Alletto (successivamente le lettere S-P si trovano anche su emissioni Costantiniane della zecca di Londra)

ML, è il segno di zecca distintivo di Londra (se L sta per Londra, M per cosa sta? "ML = Moneta Londini" (non so se l'ho declinata giusta Londinium... la mia memoria del latino è molto fumosa)

XXI, è la rivalutazione dell'antoniniano secondo la riforma di Aureliano, tale segno infatti è stato introdotto da lui sugli antoniniani (comunemente si ritiene che il senso di questo numero stia nell'indicazione del valore di 20 sesterzi e nell'indicazione del rapporto di 20:1 tra il contenuto di rame e argento, tuttavia non è la sola teoria che spiega il valore XXI).

Ciao,

come giustamente hai segnalato sopra ML sta per Londra, SP è ignoto come significato e probabilmente il XXI riprende la riforma aureliana.

Monete di Carausio con segno di zecca "ML" in exergo sono ben rappresentate nel Blackmoor Hoard, riferito ad un momento tardo del regno di Carausio, costituito da oltre 29.000 monete. Tra quelle di Carausio oltre a quelle con "ML" ci sono quelle con zecca "C" (Cirencester o Gloucester) e quelle più rare con "RSR" o anche prive di segno in exergo ed emesse da località ignote. Quelle anonime son poco frequenti in Britannia ma più comuni in Francia, a livello delle coste della Manica. E' stata supposta l'esistenza di una zecca a Rouen. Anche Alletto ha monete da zecca "ML" o "C".

Tutto ciò da "Romano-British coin hoard", Abdy, pag. 45.

Ciao

Illyricum

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

grazie per le informazioni, nello specifico nel blackmoor hoard, ci sono anche monete del tipo in esame? PAX AVGGG? statisticamente direi che ci son delle probabilità... ma sto cercando di capire la presenza di questa tipologia in ritrovamenti singoli e in hoard.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

mi rispondo da solo :)

nell'estratto che c'è in google books fortunatamente c'è una tavola fotografica dove c'è il tipo che sto studiando rinvenuto però nel gloucester hoard.

quindi mi resta da soddisfare la curiosità nel sapere se c'era anche nel blackmoor e negli altri hoard con carausio (tra cui l'ultimo frome hoard)!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

sì, già avevo quel libro!

credo di aver reperito molto, se non tutto!, di quanto si trova in rete!

grazie comunque! ogni link lo controllo sempre con piacere... si sa mai che salti fuori qualcosa che mi manca!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

secondo quanto suggerisce Webb, nel testo in questione, l'analisi della legenda con le marche di zecca al rovescio dovrebbe avere questa interpretazione:

Signata - Prima (officina)

Moneta Londininensis XXI (1/21 parte di un denaro)

Per la zecca di Londra si ipotizzano quindi più officine di emissione (secondo la tabella proposta da Webb e basata sul sistema di enumerazione della zecca di Roma, Londra avrebbe avuto ben cinque officine mentre Colchester ne avrebbe avute tre).

Ora, il lavoro di Webb è datato e ignoro i contributi successivi come si siano relazionati con queste "suggestioni", giacché lo stesso Webb fa un'ipotesi basata sulla comparazione con il sistema romano unita a una serie di deduzioni probabilistiche. Letto così, da neofita, il discorso potrebbe filare, però non so come si son posti successivamente gli altri studiosi che hanno analizzato la produzione di Carausio (e Alletto, dato che le marche di zecca spesso ricorrono uguali anche nelle sue monete, a indicare una sorta di continuità del sistema di identificazione delle produzioni monetarie).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

un ulteriore approfondimento alle emissioni di Carausio in nome dei suoi colleghi augusti è dato dall'articolo di R. J. Bourne - The coinage of Carausius and his colleagues, apparso su Numismatic Circular di Dicembre 2009 che fa una catalogazione aggiornata al 2009 di tutti gli esemplari, e relative varianti, fin ad allora noti aggiornando l'ultimo importante censimento fatto da Carson negli anni '80.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

per un confronto stilistico con le emissioni di Massimiano, per proprio conto, con il rovescio PAX AVGG (Massimiano + Diocleziano), questo è un esempio:

RIC_0398-Cohen448.jpg

MAXIMIANUS (289-293) - Lugdunum - AE Ant. 3.5 gr

D/ IMPMAXIMIANVSPAVG. Busto radiato e corazzato a dx

R/ PAX AVGG. La Pace stante con in mano vittoria su globo e scettro obliquo.

RIC V 398

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grigioviola

Le varianti note (al 2009 secondo l'articolo di Bourne) di Carausio per Massimiano con legenda PAX AVGGG per la zecca di Londra con i marchi S-P|MLXXI sono in tutto sette:

PAX AVGGG Pax standing left holding branch and vertical sceptre

IMP C MAXIMIANVS P F AVG Radiate, cuirassed bust | RIC 34 | Carson 12

IMP C M A VAL MAXIMIANVS P F AVG Radiate, cuirassed bust | Carson 13

PAX AVG Pax standing left holding branch and vertical sceptre

IMP C MAXIMIANVS P F AVG Radiate bust in imperial mantle | RIC - | Carson 14

IMP C MAXIMIANVS P F AVG Radiate, cuirassed bust | RIC - | Carson -

PAX AVGGG Pax standing left holding branch and transverse sceptre

IMP C MAXIMIANVS P F AVG Radiate, cuirassed bust | RIC 34 | Carson 18

IMP C MAXIMIANVS AVG Radiate, cuirassed bust | RIC - | Carson 19

PAX AVGGG Pax standing left holding victory on globe and transverse sceptre

IMP C MAXIMIANVS P F AVG Radiate, cuirassed bust | RIC - | Carson -

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×