Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
batida

Valutazione delle Divisionali Vaticane FDC

Risposte migliori

batida

A proposito delle Divisionali Vaticane FDC ho notato che hanno un prezzo discendente quasi proporzionale dal 2002 al 2011 e vorrei capire quali possano esserne i motivi... provo ad abbozzarne qualcuno:

1) Il prezzo delle prime divisionali è tutt'ora condizionato dalla speculazione che c'è stata nei primi anni da parte dei commercianti che al contrario ora è calata;

2) I collezionisti si sono un poco stancati col tempo e per la maggior parte di loro è sufficiente averne una o due, se due magari una di Giovanni Paolo II e una di Benedetto XI;

3) Il calo potrebbe essere dovuto alla "liberalizzazione" delle liste dell'UFN del Vaticano degli ultimi due anni (mi pare) di cui ho letto in altre discussioni per cui i commercianti hanno perso fiducia nella possibilità di provaocare movimenti speculativi sui prezzi;

I motivi sottostanti la formazione del prezzo delle monete, è una delle cose che mi affascinano di più... :)

Saluti,

batida

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BlackEuros

Direi per il terzo motivo,e anche per il fatto che sono sempre uguali di anno in anno,dopo un po' cala il fascino e l'interesse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

I motivi espressi sono tutti validi, ma in cima direi che va messo quello principale, ossia il deciso calo della richiesta. Nel 2002 parlare di Vaticano era un pò come parlare dell'Eldorado, ossia di qualcosa di estremamente desiderato da tutti i collezionisti, e allo stesso tempo di irrangiungibile. I motivi di questo fervore sono altrettanto facili da intuire: nei primi anni di Euro c'era un entusiasmo 10 volte maggiore a quello odierno, col problema che di serie del Vaticano da dividersi tra i numerosi collezionisti c'erano solo quelle del 2002, che ben pochi erano riusciti ad avere alla fonte. Con le progressive uscite la rarità di queste serie si è via via annacquata, e anche l'entusiasmo iniziale è notevolmente scemato, oltretutto col passare degli anni le Euro-emissioni più ambite sono diventate altre (GK su tutto)....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Non dimentichiamo che anche il "leggendario" GK è in un momento di stallo per quanto riguarda le quotazioni.

Diciamo che in questi ultimi tempi tutto il mercato dell'Eurocollezionismo sta attraversando un periodo di riflessione, dopo il quale secondo me saliranno davvero le monete e le Divisionali che hanno tutte "le carte in regola" per farlo.

Una cosa che dico sempre è quella di non sottovalutare mai le emissioni vaticane: questo mini-Stato, infatti, cerca di tenere sempre un certo prestigio su di esse. Potrebbe quindi uscire un qualcosa di ambito quando meno ce lo aspettiamo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

AndreaMCMLXXVIII

io non capisco come ci possano essere dei dubbi sul fatto che alcune divisionali o alcune monete sono più care di altre .

Il motivo è solo uno : cioè il fatto che per quelle emissioni i commercianti hanno fatto man bassa di articoli,

privando il collezionista dell'acquisto alla fonte.

E' avvenuto così per la Divisionale 2002 Vaticana.

Nel 2002 non c'erano le liste ma bisognava fare la fila in Vaticano per prendere le divisionali .

Come ho già raccontato più volte i commercianti hanno fatto fare le file ai senzatetto per poi dargli la mancia e portarsi

via parecchie divisionali (...vergogna!!!)

Avviene cosi' per tutte le monete di Monaco , pero' in modo più lobbistico: il principato da' direttamente numerose monete ai commercianti all'emissione

e' avvenuto ovviamente col Grace Kelly ; avverrà ovviamente per la moneta di monaco

del 2011 che si sa già costerà almeno 400 euro .

Se facciamo altri esempi ci sono le recenti divisionali 2009 ..... anche gli stessi collezionisit che sono stati al Monacophil

hanno rivenduto subito magari una-due divisionali ai commercianti,

diciamo comprata a 50 rivenduta subito a 100,

poi i commercianti nel tempo han deciso di metterla sul mercato a 400, poi si è vista anche a 500,

poi recentemente l'ho vista a 350 al Veronafil.

Insomma tutti prezzi assolutamente decisi dai commercianti .

Basta raccontare cose non vere ad esempio il calo di interesse delle divisionali etc etc qui l'unico motivo per cui

alcune divisionali costano più di tanto dai commercianti è per il fenomeno di iperspeculazione.

Per fortuna il Vaticano e San marino negli ultimi anni hanno aperto a tanti altri collezionisti ,

e quindi i commercianti ci guadagnano solo il normale ricarico (come è giusto che sia.....)

Modificato da AndreaMCMLXXVIII

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

superbubu

Potrebbe quindi uscire un qualcosa di ambito quando meno ce lo aspettiamo :)

Vabbé dai Tm_NPZ...lasciagli fare ancora qualche anno al Santo Padre! :D :D :D ...non vorrai mica già una sorpresa da Sede vacante? :P :) :P :) :P :)

S.B.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diabolik73

io non capisco come ci possano essere dei dubbi sul fatto che alcune divisionali o alcune monete sono più care di altre .

Il motivo è solo uno : cioè il fatto che per quelle emissioni i commercianti hanno fatto man bassa di articoli,

privando il collezionista dell'acquisto alla fonte.

E' avvenuto così per la Divisionale 2002 Vaticana.

e' avvenuto ovviamente col Grace Kelly ; avverrà ovviamente per la moneta di monaco

del 2011

Concordo con la tua valutazione.

Nei primi anni i commercianti avevavo il monopolio delle emissioni vaticane, facevano il bello e il cattivo gioco, le monete erano iper speculate, tutto a danno del povero collezionista.

Negli ultimi anni, l'apertura delle liste da parte dell'UFN ai nuovi abbonati e il progressivo calo di interesse per le emissioni in Euro in generale hanno portato alle quotazioni attuali.

Modificato da Diabolik73

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tm_NPZ

Potrebbe quindi uscire un qualcosa di ambito quando meno ce lo aspettiamo :)

Vabbé dai Tm_NPZ...lasciagli fare ancora qualche anno al Santo Padre! :D :D :D ...non vorrai mica già una sorpresa da Sede vacante? :P :) :P :) :P :)

S.B.

No :lol: l'emissione particolare non deve necessariamente coincidere con la Sede vacante :P anche perchè è probabile non vengano più coniate intere divisionali per questi avvenimenti.

Potrebbe anche trattarsi di una Coin-card contenente un valore differente, l'inclusione del 2 Euro commemorativo in Divisionale... ecc.

Modificato da Tm_NPZ

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

io non capisco come ci possano essere dei dubbi sul fatto che alcune divisionali o alcune monete sono più care di altre .

Il motivo è solo uno : cioè il fatto che per quelle emissioni i commercianti hanno fatto man bassa di articoli,

privando il collezionista dell'acquisto alla fonte.

E' avvenuto così per la Divisionale 2002 Vaticana.

Nel 2002 non c'erano le liste ma bisognava fare la fila in Vaticano per prendere le divisionali .

Come ho già raccontato più volte i commercianti hanno fatto fare le file ai senzatetto per poi dargli la mancia e portarsi

via parecchie divisionali (...vergogna!!!)

[...]

Basta raccontare cose non vere ad esempio il calo di interesse delle divisionali etc etc qui l'unico motivo per cui

alcune divisionali costano più di tanto dai commercianti è per il fenomeno di iperspeculazione.

Per fortuna il Vaticano e San marino negli ultimi anni hanno aperto a tanti altri collezionisti ,

e quindi i commercianti ci guadagnano solo il normale ricarico (come è giusto che sia.....)

In quanto al raccontare cose non vere direi che anche tu sei a buon punto: le liste dell'UFN esistono da sempre, l'unica differenza è che all'epoca della lira, e con le medesime modalità di distribuzione, la richiesta era talmente scarsa che chiunque volesse le serie entrava automaticamente in lista, e poteva averne quante ne voleva. E' anche per questo motivo che nel 2002 si creò l'immensa speculazione di cui parli: le serie non vennero infatti incettate solo dai commercianti, ma anche da tutti i collezionisti che erano già in lista da anni e che poterono quindi ordinare un sacco di serie a testa. Di tutte le nuove richieste ne furono soddisfatte solo una minima parte, e vista l'enorme richiesta che c'era in quel periodo, è naturale che si scatenò la speculazione.

Dire che all'epoca non c'erano le liste e che le serie venivano vendute solo facendo la fila è una cavolata bella e buona; la famosa e vergognosa fila (arricchita da extracomunitari e senza tetto assoldati dai soliti noti) riguardava solamente poche migliaia di serie, una goccia rispetto alle 65mila emesse, poche migliaia che erano a disposizione (teoricamente) di chi non era riuscito ad entrare nelle liste, la cosa si risolse in un bagno di sangue a livello di immagine per il Vaticano che dopo 3 anni decise di eliminare quella vergognosa modalità di emissione. Per il resto voler slegare due cose strettamente legate tra loro come richiesta e speculazione è un modo di vedere le cose errato: non ci sarà mai speculazione dove non c'è richiesta. I buchi nelle liste dell'UFN si sono creati perchè col passare degli anni, e calando la richiesta, molti commercianti hanno calato le loro ordinazioni, visto che per smaltire lo stesso numero di serie che prima smaltivano in un mese ora ci volevano due o tre anni. L'UFN, che deve vendere, ha immediatamente colmato i buchi facendo entrare nuova gente. Chi non ha vissuto personalmente quanto successe nell'aprile/maggio del 2005 non può rendersi conto di come siano davvero andate le cose: il crollo improvviso della richiesta in quel periodo fu non solo oggettivo, ma clamoroso. Da allora non è mai più stata la stessa cosa per il Vaticano, anche se qualche emissione (SV, qualcuno dei 2 Euro CC) ha tenuto bene il mercato e si è apprezzata. Se la richiesta si fosse mantenuta stabile nel tempo puoi scommettere che i prezzi attuali sarebbero tutt'ora al livello di quelli del 2002, e non si sarebbe aperto nessun buco nelle liste del Vaticano. Quindi, è sì corretto dire che gli alti prezzi delle prime serie sono dovuti principalmente alle manovre speculative dell'epoca, ma è solo il progressivo calo di interesse su queste emissioni che ha provocato il progressivo disimpegno di chi aveva interesse a specularci.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

batida

Provo a fare una sintesi di quanto Paolino e Andrea stanno dicendo:

PREMESSA

Siamo tutti d'accordo che nel 2002 c'è stata una richiesta eccezionale che ha fatto schizzare le quotazioni, manco fossero oro....

Siamo un po' incerti se la speculazione sia stata causata sia dai collezionisti che dai commercianti o solo dai commercianti (a onor del vero il vero collezionista non rivende... quindi ha un po' agito da commerciante.... scusate la digressione), ma direi che questo sia un aspetto secondario;

IL NOCCIOLO DEL PROBLEMA

Col passare degli anni cosa è successo? I prezzi delle nuove Divisionali sono molto calati rispetto al 2002.

Qui sta la vera divergenza tra Paolino e Andrea: il primo sostiene che i prezzi delle Divisionali anno 2011 sono enormemente inferiori ai prezzi delle Divisionali anno 2002 per il calo di interesse dei collezionisti mentre Andrea sostiene principalmente che è il metodo di distribuzione che ha fatto calare i prezzi rispetto al 2002.

CONCLUSIONI

Riuscire a capire come stiano andando le cose non mi pare semplice: a mio parere nel lungo termine non c'è dubbio che siano la domanda e l'offerta che fanno il prezzo e non c'è metodo di distribuzione che possa modificare questo processo....però senz'altro lo può "contaminare" visto che i prezzi tendono ad avere una certa inerzia... (leggi: chi ha comprato alto non intende perderci soldi come fosse acqua fresca) .

Voi che avete più esperienza di me, cosa si può prevedere che facciano i prezzi delle Divisionali negli anni a venire? Mi pare di aver letto in altre discussioni che i prezzi delle Divisionali 2002 stiano diminuendo più vistosamente di quelle degli anni successivi, abbiamo delle conferme?

saluti,

batida

Modificato da batida

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Paolino67

Dunque, chiariamo una cosa: è ovvio che un metodo di distribuizione più democratico ha grande impatto sul valore di una emissione. Se Monaco distribuisse le proprie monete direttamente ai collezionisti invece che rifornire pochi e scelti commercianti, le quotazioni sarebbero ben diverse. Però è vero anche che se una emissione è rara e ricercata, il suo prezzo andrà cmq alle stelle, vedi la Sede Vacante 2005, che venne venduta direttamente a molti più nuovi abbonati rispetto a quanto successo 3 anni prima, però il suo valore è ugualmente salito. In maniera ovviamente più omogenea e senza la schizofrenia che ha contraddistinto le emissioni precedenti, però è salito, segno che quando la richiesta è alta, non c'è modalità di emissione che tenga. Nel caso delle divisionali vaticane però il problema è che ogni emissione andava ad annacquare la rarità delle precedenti, ecco perchè la richiesta è calata! Nel 2002 le svariate migliaia di collezionisti europei si sono trovati di fronte a un bel dilemma: per completare la serie delle monete emesse dai vari stati di Eurolandia, mancavano a (quasi) tutti le stramaledette serie dei tre ministati, e in quel momento quelle erano, non c'erano altre emissioni sul mercato...... probabilmente qualcuno si è dimenticato che la comunissima (120mila serie!!!) divisionale di San Marino 2002 era arrivata a costare 350 Euro sul mercato! San Marino ha subìto ancor più la progressiva svalutazione delle proprie emissioni (tanto che oggi le divisionali degli ultimi 3/4 anni si acquistano facilmente sul mercato sotto al prezzo di emissione) per vari motivi: uno, ha ampliato le liste molto prima e in maniera molto più efficace rispetto al Vaticano, che allargava i cordoni solo un poco alla volta, man mano che si creavano buchi nelle liste; due, le emissioni sammarinesi pagano la ripetitività, a parte il lato comune cambiato nel 2008 (o 2007? Boh), le monete con millesimo 2011 sono perfettamente identiche a quelle emesse nel 2002. Infine, SM ha emesso progressivamente per la circolazione molti tagli nel corso degli anni, tanto che oggi una serietta si può comporre anche senza ricorrere al taglio di una serie di zecca, cosa impossibile per il Vaticano, che ha messo per la circolazione solo il 50 cent.

Voi che avete più esperienza di me, cosa si può prevedere che facciano i prezzi delle Divisionali negli anni a venire? Mi pare di aver letto in altre discussioni che i prezzi delle Divisionali 2002 stiano diminuendo più vistosamente di quelle degli anni successivi, abbiamo delle conferme?

Già 3/4 anni fa pronosticavo che nel giro di alcuni anni le divisionali vaticane si sarebbero trovate sul mercato a prezzi simili a quello di emissione, e direi che ormai ci siamo quasi arrivati. Per quello che vedo il mio pronostico è che entro 6/7 anni arriveremo addirittura a comprare le serie del Vaticano sul mercato perchè costeranno meno che all'emissione. Per quanto riguarda la 2002, è sì crollata rispetto alle quotazioni dell'epoca, ma ormai da 3/4 anni è abbastanza stabilie su certe cifre. Ormai il mercato di questa serie è diventato abbastanza maturo, e credo che più di tanto ormai non calerà più.

Modificato da Paolino67

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

batida

OK Paolino, grazie delle tue considerazioni.

batida

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×