Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
malawi

l'antesignano di tutti i sistemi di sicurezza?

Seguo spesso un programma che mostra l'attivita di un negozio di pegni negli U.S.A.

Nella puntata odierna veniva trattata , fra le altre cose , una banconota d'epoca

Si tratta di una banconota degli Stati Uniti d'America risalente al 1700 circa ( non ricordo la data con precisione ) che porta la firma di Benjamin Franklin.

Al centro della banconota si nota l'immagine sbiadita di una foglia a forma ovale , ebbene , questa immagine non è ottenuta mediante il processo di stampa , ma ponendo e pressando sulla banconota una vera foglia , che nell'arco di alcuni giorni rilascia la sua linfa sulla carta della cartamoneta .

L'esperto sosteneva che cio veniva fatto per ostacolare la contraffazione .

Credo sia il sistema antifalsificazione piu rudimentale e arcaico che ci sia, avete notizie a riguardo??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco un esemplare simile

post-22318-0-97294800-1317390043_thumb.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

To counterfeit is DEATH!!! :o

Secondo me questa scritta faceva la sua buona parte nel dissuadere dalla contraffazione :P

Fa impressione persino a me:D

Giuseppe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche le banconote francesi offrivano un valido deterrente: lavori forzati a vita....

Con il tempo questa pena sarebbe stata ridotta al carcere e poi ad una multa elevata....

Morte o lavori forzati o carcere, però,,,, niente ha fermato i falsari, nel corso degli anni!

post-3417-0-97471100-1317404030_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e quanto è stata valutata nel negozio di Rick questa banconota? :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e quanto è stata valutata nel negozio di Rick questa banconota? :rolleyes:

non ricordo :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e quanto è stata valutata nel negozio di Rick questa banconota? :rolleyes:

non ricordo :)

Maledizione, mi interessava saperlo. Mi piace quando l'esperto da la valutazione e poi inizia la trattativa al ribasso :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche le banconote francesi offrivano un valido deterrente: lavori forzati a vita....

Con il tempo questa pena sarebbe stata ridotta al carcere e poi ad una multa elevata....

Morte o lavori forzati o carcere, però,,,, niente ha fermato i falsari, nel corso degli anni!

A proposito di sicurezza francese.....

cito questi due interventi a riguardo.

(di seguito)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Delle banconote francesi a me ha sempre colpito il testino dissuasorio riportato ovunque, specie qui.

Per chi non conosce il francee, nel caso specifico la traduzione puo' essere: L'articolo 139 del codice penale punisce coi lavori forzati perpetui coloro che hanno falsificato o contraffatto biglietti di banca autorizzati dalla legge.Saranno altresì puniti con la medesima pena coloro che ne hanno fatto spaccio o che li hanno introdotti in circolazione.

Penso che per molti falsari una vita alla Caienna fosse un deterrente abbastanza efficace.

Saluti Giulio.

Penso che per molti falsari una vita alla Caienna fosse un deterrente abbastanza efficace.

Hai mai visto Papillon? Uno dei protagonisti, quello interpretato da Dustin Hoffman, è appunto un falsario, che evidentemente non si era fatto spaventare ;) Se le pene fossero un deterrente, la delinquenza non esisterebbe.

La banconota è bella, e mi sembra, almeno al dritto, anche un pò meglio conservata delle altre due che hai postato. Considerata l'anzianità e la rarità le assegnerei un qBB.

petronius :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah si qui si parlava delle mie banconote Francesi che avevo postato degli anni 1912-1918 :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?