Benvenuto su Lamoneta.it - Numismatica, monete, collezionismo

Benvenuti su laMoneta.it, il più grande network di numismatica e storia
Registrandoti ora avrai accesso a tutte le funzionalità della piattaforma. Potrai creare discussioni, rispondere, premiare gli utenti che preferisci, utilizzare il sistema di messaggistica privata, inviare messaggi di stato, configurare il tuo profilo... Se già sei un utente registrato, Entra - altrimenti Registrati oggi stesso!

Accedi per seguire questo  
Follower 0
Simone79

Innocenzo XI, piastra Roma 1684.

Ultimo acquisto.

Provenienza asta Artemide 10 E -lotto 10572.

Commenti, curiosità e osservazioni sono come sempre ben graditi.

post-8203-0-33842500-1317990446_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

R.

post-8203-0-19308900-1317990492_thumb.jp

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e' una piastra collezionabilissima, si presenta x me come BB con patina omogenea. al R/ mi pare di vedere una "lavorazione" a ore 12 e non capisco di che genere.... comunque se pagata non piu' di 200-300€ ( 300 magari ad essere generosi ) puo' andar bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' un'esemplare che proviene da montatura; come evidenzia anche sixtvs, si vede una lavorazione ad ore 12 che interessa il bordo (ricostruita la rigatura ) ed anche i campi. Al diritto le lavorazioni riguardano una porzione di rigatura più ampia (ore 11-13), a cui è stata anche aggiunta una riga di "demarcazione" che la separa dal campo.

Che fosse montata è evidenziato anche dall'usura, tipica da "strofinamento" ed i colpetti nei campi.

A guardare poi l'immagine ad alta risoluzione del sito Artemide, si nota anche che pre-montatura i campi erano stati ritoccati, tecnica usuale per eliminare quelli che sono i segni di circolazione su monete da montare a gioiello.

http://www.deamoneta.com/auctions/view/56/10572

Ciao, RCAMIL.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una della cose che più mi fa "girare le scatole"è quando la casa d'aste non dichiara che la moneta presenta fori riparati,difetti di "cattiva conservazione", tracce di montatura o appiccagnoli rimossi.

Nel caso in oggetto,trattandosi di moneta pontificia(quindi sono frequenti queste "modifiche"),la casa d'aste avrebbe dovuto dichiarare che la moneta era stata precedentemente appiccagnolata o forata(io ci vedo tracce di foro otturato);mi sbaglio?

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Supporter

Palesi le tracce di ricostruzione ma i campi non sono male. Un buon BB. A me piace.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire questo  
Follower 0

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?