Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
teodato

Moneta Provinciale Romana

Risposte migliori

teodato

Vi allego una moneta con al dritto un busto laureato di un Imperatore forse Domiziano, al rovescio la personificazione di una divinità con sotto divinità fluviale nuotante con una stella nel campo sinistro, i caratteri per metà Latini e per metà Greci non mi convincono, sembrerebbe una cattiva imitazione di una provinciale di Irenopolis, voi cosa ne dite?

http://dl.dropbox.com/u/11761319/Irenopolis.jpg

Modificato da teodato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Sicuramente non è Domiziano (nè Tito o Vespasiano).

La moneta di Irenopolis con divinità fluviale di Domiziano (RPC II 1762) è totalmente diversa (Tyche seduta con fiume Pyramos ai suoi piedi); la puoi trovare nel topic sulle divinità fluviali di qualche mese fa.

Modificato da FlaviusDomitianus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Non mi sembra che la legenda sia bilingue (latino - greco) anche se monete di questo tipo esistono, per esempio quelle di Filippopoli in Tracia che hanno latino al diritto e greco al rovescio.

Le legende mi sembrano in greco con orientamento antiorario. Al dritto leggo AMMOC KOTIΛEΩN che non so interpretare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FlaviusDomitianus

Visto che la legenda del diritto non riporta titolazioni potrebbe trattarsi di un'emissione semiautonoma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

La legenda di dritto sembra DEMOC KOTIAEWN (retrograda oppure l'immagine è stata capovolta), ma il DE/SC del rovescio lascerebbe pensare all'area Siriana.

Per ora non ho il tempo ora di approfondire, ma la combinazione di un Demos coniato in Frigia con una Tyche Siriana mi lascia molto perplesso.

Luigi

post-79-0-93246900-1318079816_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Aggiungo che la tipologia di rovescio sembra quella di Antiochia ad Orontem ed il ritratto quello di Elagabalo.

Luigi

post-79-0-38380700-1318080877_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Ringrazio molto dei contributi all'identificazione della moneta che hanno portato FlaviusDomitianus e tacrolimus2000 .

In effetti dalla descrizione del Sear e non avendo trovato immagini di Irenopolis avevo ipotizzato questa classificazione.

Pur tuttavia se la legenda del dritto, come mi è stato chiarito, è DEMOC KOTIAEWN non riesco a comprendere la legenda del rovescio, secondo voi qual'è e che significato hanno le due legende?

Nella moneta da me esposta il rovescio è assai simile a quello di Antiochia postato da tacrolimus2000 con la differenza che la divinità seduta non porta la corona turrita.

Confido nella vostra passione ed esperienza per risolvere il piccolo mistero di questa moneta.

Devo dire che lo stile dei caratteri mi lascia perplesso e fa sorgere anche a me qualche dubbio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Al rovescio sotto una Lamda maiuscola compare una S latina, sulle monete provinciali quando la S ha sostituito la classica Sigma? o si tratta della stigma?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Non è una lambda, una delta.

La legenda del rovescio per me è semplicemente una storpiatura sgrammaticata della legenda ANTIOXEWN MHTPO KOLWN (Antiochia Metropoli Colonia) ossia ANIOMEWN M KOL

DE - SC

Sul significato delle lettere DE ai lati del busto di Tyche degli esemplari della zecca di Antiochia ad Orontem in Siria, due le ipotesi prevalenti.

La più accreditata prevede che siano le iniziali di DHMAPXIKHS EXOYSIAS, ossia tribunicia potestate. Purtroppo questo non spiega perchè il titolo compaia anche sulle emissioni di Otacilia Severa o Erennia Etruscilla o non compaia invece su quelle di imperatori che hanno ottenuto il titolo (Commodo, ad esempio).

Secondo Butcher (in Coinage in Roman Syria), invece, le lettere DE indicherebbero D EPAPXEIWN ossia le 4 Eparchie, le "quattro provincie" in cui era suddivisa la Siria (non vere e proprie provincie amministrative, ma 4 provincie di culto imperiale con capitale rispettivamente ad Antiochia, Damasco, Tiro e Samosata).

Le lettere SC sono chiaramente le iniziali di "senatus consulto", anche se non è chiaro se questo indicasse un controllo diretto del senato sulle emissioni o si tratta semplicemente di una imitazione dell'analoghe lettere usate dalle zecche imperiali."

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

teodato

Grazie dei chiarimenti tacrolimus2000 l'autorità emittente cioè il busto laureato sarebbe quello di Eliogabalo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tacrolimus2000

Non credo che si possa parlare di una emissione ufficiale e quindi di una autorità emittente.

Personalmente trovo il ritratto assai somigliante con quello di Elagabalo ad Antiochia, ma è solo il mio giudizio soggettivo.

Il Demos di Cotiaeum mi sembra invece assai diverso.

http://www.acsearch.info/record.html?id=448354

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×