Vai al contenuto
  • Sky
  • Blueberry
  • Slate
  • Blackcurrant
  • Watermelon
  • Strawberry
  • Orange
  • Banana
  • Apple
  • Emerald
  • Chocolate
  • Charcoal
Accedi per seguire questo  
carlino

Palmerio Di Giovanni zecchiere Filippo IV 1653?

Risposte migliori

carlino

Dal libro “Della Sicilia nobile” 1757 parte seconda a pag 583 c’è la descrizione del paese di Solazzo “Feudo rustico posto nella valle di Demone presso le terre di Tortorici, e di Galati, ed altresì vicino de’ feudi di Cartulano, Acquasanta e di rialto. ”

In questo testo viene citato Don Palmerio Di Giovanni, che prese in dote il feudo nel 1606 sposando Cornelia Cottone diventando così Barone di Solazzo, sempre dal testo “Trascelto venne esso Palmerio ben nove volte Senatore di detta città sua patria, ebbe le cariche di Confrate dello Spedale 1624, di Governatore degli Azzurri nel 1651, e di Maestro di prova della Regia Zecca………”

Nel testo “Fasti di Sicilia” Vol II pag 556 viene citato Don Palmerio Di Giovanni come Maestro di Zecca nell’anno 1639.

Nei documenti ufficiali la famiglia Di Giovanni è riportata come De Ioanne, quindi Don Palmerio De Ioanne.

Nel catalogo http://numismatica-i.../moneta/W-F4C/8 ho aggiunto una moneta da 4 tarì anno 1653 con la sigla DP e DI , che mi fa pensare che Don Palmerio Di Giovanni sia stato zecchiere anche nel 1653, naturalmente con un punto interrogativo.

Consultatomi con uno studioso di monetazione siciliana e collaboratore del catalogo Regno di Sicilia, pensiamo che sia possibile che le varie sigle simili nell’anno 1653 siano da riportare a DPDI , cioè la sigla riportata dallo Spahr del 3 tarì DPDV la V potrebbe essere una I ribattuta, mi ha consigliato anche di andare a controllare una moneta da 4 Tarì 1653 della collezione reale con sigla DP II, etc.

In attesa di nuovi studi o di documentazione, ho inserito Don Palmerio Di Giovanni come nuovo zecchiere sotto Filippo IV nell’anno 1653.

Antonio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

odjob

"Le Zecche italiane fino all'Unità"di Travaini

troviamo per la Zecca di Messina zecchiere 1643-51 Giovanni Del Pozzo(DP)e Mario Parisi;1650-54 Giovanni Del Pozzo Principe del Parco,ma non è specificato per le sigle individuate DP e PI.

--Salutoni

-odjob

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

"Le Zecche italiane fino all'Unità"di Travaini

troviamo per la Zecca di Messina zecchiere 1643-51 Giovanni Del Pozzo(DP)e Mario Parisi;1650-54 Giovanni Del Pozzo Principe del Parco,ma non è specificato per le sigle individuate DP e PI.

--Salutoni

-odjob

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

Come mi ha fatto presente Fedafa, nel bollettino del circolo numismatico napoletano http://www.ilportaledelsud.org/bcnn1921a.pdf , Eugenio Scacchi annovera Palmero Di Giovanni come zecchiere nel 1652.

Rafforzando così l'ipotesi che le iniziali DP - DI possano essere attribuite a Palmerio di Giovanni e riportarlo come zecchiere nell'anno 1653.

Antonio

Modificato da carlino
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

giuseppe3

ciao carlino questo quesito mi sembra molto interessante ,quindi merita i giusti aprofondimenti,complimenti ancora alla prossima :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carlino

Riprendo questa discussione per inserire le immagini di una moneta da tre tarì 1653 sigla DP DI.

Immagine presa dal catalogo delle monete della Banca d'Italia.

post-6956-0-00854600-1321621805_thumb.jp

post-6956-0-31525300-1321621815_thumb.jp

Sigla associata allo zecchiere Don Palmerio di Giovanni

Moneta inserita nel catalogo http://numismatica-italiana.lamoneta.it/moneta/W-F4C/7,

sono convinto che le sigle riportate dallo Spahr DP DV per la moneta da tre tarì 1653 e DP PI per la moneta da quattro tarì siano effettivamente state DP DI.

Antonio

Modificato da carlino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere registrato per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

Accedi per seguire questo  

Lamoneta.it

La più grande comunità online di numismatica e monete. Studiosi, collezionisti e semplici appassionati si scambiano informazioni e consigli sul fantastico mondo della numismatica.

Hai bisogno di aiuto?

×